Russian Cinese semplificato) Inglese filippina Italiano Japanese Korean Malay Thai vietnamita
informazioni Le leggi federali

Le leggi federali

anno legge numero federale 162-FZ 27 2011 nel mese di giugno

Sulle modifiche alla taluni atti legislativi della Federazione Russa in relazione con l'adozione della legge federale "sul sistema di pagamento nazionale"

(Adottata dalla Duma di Stato, la 14.06.2011 22.06.2011 approvato dal Consiglio della Federazione di)
(Pubblicato su "Rossiyskaya Gazeta" numero 139 (5515) da 30.06.2011, e nella legislazione russa l'Assemblea del numero 27 04.07.2011, Art. 3873. Con l'entrata in vigore, vedi. Articolo 23 della presente legge)
Attenzione! Il testo viene modificato dal numero legge federale 401-FZ 06.12.2011 di

Articolo 1
La legge federale "sulle banche e attività bancaria" (come modificato dalla legge federale di 3 febbraio 1996, il numero 17-FZ) (Gazzetta del Congresso dei deputati del popolo della RSFSR e del Soviet Supremo della RSFSR, 1990, № 27, l'articolo 357 ;. Assemblea della Federazione Russa , 1996, № 6, l'articolo 492 ;. 1998, № 31, l'articolo 3829 ;. 1999, № 28, l'articolo 3459, 3469 ;. 2001, № 26, l'articolo 2586 ;. № 33, l'articolo 3424 ;. 2002, № 12 , Articolo 1093 ;. 2003, № 27, l'articolo 2700 ;. № 52, l'articolo 5033, 5037 ;. 2004, № 27, l'articolo 2711 ;. 2005, № 1, l'articolo 45 ;. 2006, № 19, art 2061 .; № 31, l'articolo 3439 ;. 2007, № 1, l'articolo 9 ;. № 22, l'articolo 2563 ;. № 31, l'articolo 4011 ;. № 41, l'articolo 4845 ;. № 45, l'articolo 5425 ;. 2009, № 9, art . 1043, № 23, l'articolo 2776 ;. № 30, l'articolo 3739 ;. № 48, l'articolo 5731 ;. № 52, l'articolo 6428 ;. 2010, № 8, l'articolo 775 ;. № 19, l'articolo 2291 ;. № 27, ..... articolo 3432, № 30, l'articolo 4012, № 31, l'articolo 4193, № 47, l'articolo 6028; 2011, № 7, 905 v) le seguenti modifiche:
1) articolo 1 terza parte è sostituito dal seguente:
"Organizzazione di credito non bancario:
1) istituto di credito che ha il diritto di esercitare le transazioni bancarie esclusivi di cui ai punti 3 e 4 (solo nella parte dei conti bancari delle persone giuridiche in relazione alla realizzazione di trasferimenti di denaro senza aprire conti bancari), così come al punto 5 (solo in connessione con l'attuazione di trasferimenti di denaro senza aprire conti bancari) e paragrafo della sezione 9 5 del presente documento (di seguito - non bancari istituto di credito che ha il diritto di effettuare trasferimenti di denaro dall'esterno coprendo di conti bancari e altre operazioni associate bancari);
2) un istituto di credito ha il diritto di condurre le singole operazioni bancarie previste dalla presente legge federale. Combinazioni consentite di operazioni bancarie per una delle organizzazioni di credito non bancarie stabilite dalla Banca di Russia ".;
2) articolo 5:
a) nella prima parte:
nella fase 4 la parola "accordo" con le parole "trasferimenti di fondi";
9 comma è sostituito dal seguente:
"9) effettuare trasferimenti di denaro senza aprire conti bancari, tra cui denaro elettronico (ad eccezione degli ordini di posta elettronica).";
b) Aggiungere la settima parte del seguente contenuto:
"Trasferimenti di denaro senza aprire conti bancari, fatta eccezione per il trasferimento elettronico di fondi, effettuate per conto di individui.";
3) nella seconda parte dell'articolo 11 terza frase che recita: "Il capitale minimo autorizzato di istituto di credito non bancario di nuova immatricolazione richiesta di una licenza per le organizzazioni di credito non bancarie aventi diritto di effettuare trasferimenti di denaro senza aprire conti bancari e di altro tipo operazioni bancarie, il giorno è stabilita la domanda di registrazione statale e rilascio di una licenza di condurre operazioni bancarie per un importo di 18 milioni . rubli "la seguente frase:" Il capitale minimo autorizzato di organizzazione del credito non bancario di nuova immatricolazione, senza applicazione di tali licenze, il giorno della domanda di registrazione statale e l'emissione di licenze di condurre operazioni bancarie è stabilita per un importo di 18 milioni di rubli. ";
4) all'articolo 13 parole "articolo 13.1 della presente legge federale" sono sostituite con le parole "nella legge federale" Sul sistema nazionale di pagamento ";
5) articolo 13.1 considerato nullo;
6) articolo 14:
a) una sottosezione 9 come segue:
"9) profili dei candidati per il posto di unico organo esecutivo e capo contabile dell'organizzazione del credito non bancario autorizzati ad effettuare trasferimenti di denaro senza aprire conti bancari e le relative altre operazioni bancarie. Questi profili sono pieni di questi candidati personalmente e devono contenere le informazioni di cui disposizioni attuative banca di Russia, così come le informazioni:
la presenza di queste persone di istruzione superiore professionale (con la presentazione di una copia del diploma o un documento equivalente);
presenza (assenza) alle condanne. ";
b) l'aggiunta di una parte due come segue:
"Le disposizioni del comma 8 del presente articolo non si applicano in caso di presentazione di documenti per la registrazione dello stato di organizzazione del credito non bancario autorizzato ad effettuare trasferimenti di denaro senza aprire conti bancari e le relative altre operazioni bancarie, e per ottenere la sua licenza di condurre operazioni bancarie." ;
7) la seconda parte dell'articolo 15 è sostituito dal seguente:
"La decisione in merito alla registrazione stato dell'organizzazione del credito e il rilascio di una licenza di condurre operazioni bancarie o di rifiutare di essere realizzato in un periodo non superiore a sei mesi dalla data di presentazione del presente documenti legge federale e l'adozione di una tale decisione in materia di organizzazione del credito non bancario autorizzato di effettuare trasferimenti di denaro senza aprire conti bancari e altre operazioni correlate bancarie, - entro un periodo non superiore a tre mesi. ";
8) Il secondo comma del sub 1 la prima parte delle parole dell'articolo 16 "(per i candidati alla carica di l'unico organo esecutivo e capo contabile dell'organizzazione del credito non bancario autorizzato ad effettuare trasferimenti di denaro senza aprire conti bancari e operazioni correlate altri bancari, - mancanza di sono la formazione professionale superiore) ";
9) articolo 26:
a) parte del XIII nella seguente formulazione:
"Gli operatori dei sistemi di pagamento non possono rivelare a terzi le informazioni sulle operazioni e sui conti dei partecipanti al sistema di pagamento ei loro clienti, salvo nei casi previsti dalla legge federale.";
b) aggiungere una parte del diciottesimo come segue:
"Operations Center, centri di pagamento di compensazione non può divulgare a terzi le informazioni sulle operazioni e sui conti dei partecipanti al sistema di pagamento ei loro clienti, con conseguente fornitura di servizi operativi, servizi di compensazione ai partecipanti al sistema di pagamento, fatta eccezione per la trasmissione delle informazioni all'interno del sistema di pagamento, nonché i casi prevista dalla legge federale. ";
c) aggiungendo parte del diciannovesimo come segue:
"Le disposizioni del presente articolo si applicano alle informazioni sulle transazioni dei clienti degli istituti di credito effettuate da agenti di pagamento bancario (subagenti).";
g) per completare la ventesima parte come segue:
"Le disposizioni del presente articolo si applicano anche alle informazioni sul saldo della moneta elettronica per gli istituti di credito e ai clienti informazioni sui fondi trasferimenti elettronici di istituti di credito su ordine dei loro clienti.";
10) articolo 27:
a) dopo le parole "memorizzati nella organizzazione del credito", le parole "e sul bilanciamento della moneta elettronica";
b) la seconda parte nella seguente formulazione:
"Quando il sequestro di fondi in conti e depositi, o sul saldo di istituto di credito moneta elettronica immediatamente dopo il ricevimento della decisione sul sequestro termina le operazioni sul conto (deposito), così come il trasferimento di moneta elettronica ai valori di bilancio moneta elettronica sono sequestrati. ";
c) La terza parte, dopo le parole "memorizzati nella organizzazione del credito", le parole "e sul bilanciamento della moneta elettronica";
11) articolo 28:
a) nella prima parte della parola "creato nell'ordine e di regolamento centri consolidati" sono soppressi;
b) Aggiungere la settima parte del seguente contenuto:
"Gli enti creditizi sono autorizzati a trasferire denaro all'interno dei sistemi di pagamento che soddisfano i requisiti della legge federale" Sul sistema di pagamento nazionale ".";
12) articolo 29 del quinto, dopo le parole "il titolare di questa carta", le parole "o l'assenza di tale compensazione", le parole "o l'assenza di tale compensazione."
Articolo 2
Il paragrafo dell'articolo 1 7 della legge della Federazione Russa in data 21 marzo 1991, il numero 943-1 "alle autorità fiscali della Federazione Russa" (Gazzetta del Congresso dei deputati del popolo della RSFSR e il Soviet Supremo della RSFSR, 1991, № 15, l'articolo 492 ;. Ufficiale del Congresso dei Deputati Russia del Popolo e Consiglio supremo della Russia, 1992, № 34, l'articolo 1966 ;. № 33, l'articolo 1912 ;. 1993, № 12, l'articolo 429 ;. Assemblea della Federazione russa, 1999, № 28, l'articolo 3484 ;. 2002, № 1, art . 2; 2003, № 21, l'articolo 1957 ;. 2004, № 27, l'articolo 2711 ;. 2005, № 30, l'articolo 3101 ;. 2006, № 31, l'articolo 3436 ;. 2009, № 29, art 3599) aggiungere il seguente paragrafo. come segue:
"Per effettuare il controllo sul rispetto di agenti di pagamento che operano in conformità con la legge federale del 3 giugno 2009, il numero 103-FZ" On l'attività di ricevere pagamenti di individui, condotti da agenti di pagamento "agenti di pagamento bancari e subagenti di pagamento bancari che operano in conformità con la legge federale "sul sistema di pagamento nazionale", obbligazioni a consegnare all'organizzazione di credito ricevuti da contribuenti quando si ricevono i pagamenti in contanti per achisleniya integralmente sul tuo conto bancario speciale (s), l'uso di agenti per i pagamenti, fornitori, agenti di pagamento bancari e subagenti di pagamento bancari speciale conto bancario per i pagamenti, così come infliggere ammende alle organizzazioni e singoli datori di lavoro per la violazione di questi requisiti.".
Articolo 3
Una parte del quarto articolo 37 della legge della Federazione Russa di 7 febbraio 1992, il numero 2300-1 "Sulla protezione dei diritti dei consumatori (come modificato dalla legge federale di 9 gennaio 1996, il numero 2-FZ) (Gazzetta del Congresso dei deputati del popolo della Federazione Russa e il Consiglio supremo della Russia, 1992, № 15, l'articolo 766 ;. Assemblea della Federazione russa, 1996, № 3, l'articolo 140 ;. 1999, № 51, l'articolo 6287 ;. 2004, № 52, l'articolo 5275 ;. 2006, № 31, art 3439 .; 2009, № 23, Art. 2776) dopo le parole "l'agente banca pagante", le parole "(agente secondario)."
Articolo 4
Articolo 42 Legge federale del 22 aprile 1996, il numero 39-FZ "On the Securities Market" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 1996, № 17, l'articolo 1918 ;. 2001, № 33, l'articolo 3424 ;. 2002, № 52, art. 5141; 2006, № voce 1, 5, numero 17, voce 1780, numero 31, 3437 v) aggiungere paragrafo 24 come segue ..:.
"24) interagisce con la Banca di Russia nell'attuazione della Banca di vigilanza Russia e il controllo dei sistemi di pagamento, in cui il trasferimento di fondi al fine di regolamento delle transazioni in titoli e (o) le operazioni effettuate sul scambi organizzati, nei casi previsti dalla legge federale" sul sistema di pagamento nazionale ".".
Articolo 5
Scrivere nella prima parte del Codice Fiscale della Federazione Russa (Raccolta della Federazione Russa, 1998, № 31, l'articolo 3824 ;. 1999, № 28, l'articolo 3487 ;. 2000, № 2, l'articolo 134 ;. 2003, № 27, art 2700 .; № 52, l'articolo 5037 ;. 2004, № 27, l'articolo 2711 ;. № 31, l'articolo 3231 ;. 2005, № 45, l'articolo 4585 ;. 2006, № 31, l'articolo 3436 ;. 2007, № 1, art 28 ,. 31; № 18, l'articolo 2118 ;. 2008, № 26, l'articolo 3022 ;. № 48, l'articolo 5500, 5519 ;. 2009, № 52, l'articolo 6450 ;. 2010, № 31, l'articolo 4198 ;. № 45, art. ... 5752; № 48, l'articolo 6247, № 49, l'articolo 6420; 2011, № 1, 16 v) le seguenti modifiche:
1) Articolo 2 23 punto una sottosezione 1.1 come segue:
"1.1) il verificarsi o la cessazione del diritto di utilizzare mezzi elettronici aziendali di pagamento per il trasferimento di fondi elettronici - entro sette giorni dalla data di accadimento (cessazione) di tale diritto;"
2) Articolo 3 45 punto una sottosezione 1.1 come segue:
"1.1) dal trasferimento di un individuo di ordinare alla banca di trasferire il sistema di bilancio della Federazione Russa per l'account appropriato del Tesoro federale senza aprire un conto bancario di fondi forniti alla banca da un individuo, a condizione che essi siano sufficienti per enumerare;";
3) articolo 46:
a) il nome, le parole ", così come attraverso la sua moneta elettronica";
b) il punto parole 1 "e la sua moneta elettronica";
c) il secondo comma del paragrafo 2, dopo le parole "imprenditore individuale", le parole ", così come le istruzioni autorità fiscale per trasferire la moneta elettronica del (agente fiscale contribuente) - l'organizzazione o imprenditore individuale";
g) aggiungere paragrafo 6.1 come segue:
. "6.1 mancano o insufficienza di fondi nei conti del contribuente (agente fiscale) - l'organizzazione o l'uomo d'affari individuo il corpo fiscale ha il diritto di riscuotere imposte dovute alla moneta elettronica.
Riscossione dell'imposta da parte del denaro elettronica del (agente fiscale) contribuente - l'organizzazione o singolo imprenditore è fatto con l'invio alla banca, che sono la moneta elettronica, l'istruzione autorità fiscale per trasferire moneta elettronica per spese del contribuente (agente fiscale) - l'organizzazione o imprenditore individuale in banca.
L'ordine dell'autorità fiscale per il trasferimento elettronico di fondi devono indicare i dettagli dei mezzi elettronici aziendali di pagamento del contribuente (agente fiscale) - l'organizzazione o l'imprenditore individuale, con la quale dovrebbero essere svolte traduzione di moneta elettronica, una menzione da dell'importo trasferito, così come i dettagli del conto del contribuente (imposta agent) - un'organizzazione o un imprenditore individuale.
fiscale pena può essere effettuata da resti di moneta elettronica in rubli, e nella loro fallimento a causa di saldi di cassa elettronici in valuta estera. Nella raccolta l'imposta dovuta ai saldi di cassa elettronici in valuta estera e specificare l'ordine dell'autorità fiscale per trasferire i conti in valuta estera di cassa elettronica della (agente fiscale) contribuente - l'organizzazione o singolo imprenditore la banca deve trasferire il denaro elettronico su questo.
Nel raccogliere l'imposta dovuta saldi di moneta elettronica in valuta estera e specificare nell'ordine delle autorità fiscali di trasferire elettronici conti di cassa in rubli del contribuente (agente fiscale) - l'organizzazione o imprenditore individuale (vice) dell'autorità fiscale allo stesso tempo, con la richiesta delle autorità fiscali per il trasferimento elettronico denaro inviato un ordine alla banca per la vendita entro e non oltre la data di valuta estera del contribuente (agente fiscale ) - un'organizzazione o di un imprenditore individuale. I costi associati con la vendita di valuta estera, sono svolte da un (agente fiscale) contribuente. La Banca trasferire il denaro elettronico sul conto del rublo del contribuente (agente fiscale) - l'organizzazione o imprenditore individuale nella quantità equivalente alla quantità di pagamento in rubli al tasso di cambio della Banca Centrale della Federazione Russa alla data del trasferimento dei fondi elettronici.
In caso di insufficienza o assenza di moneta elettronica del contribuente (agente fiscale) - un'organizzazione o un imprenditore individuale, il giorno della banca istruzioni autorità fiscale per il trasferimento elettronico di fondi tale ordine sarà eseguito al ricevimento del denaro elettronico.
L'ordine dell'autorità fiscale di trasferimento elettronico di fondi eseguiti dalla banca entro un giorno lavorativo successivo al giorno di ricevimento di detto ordine, se il recupero di imposta deve essere effettuata dai resti di moneta elettronica in rubli, e comunque non oltre due giorni lavorativi, se il recupero di imposta deve essere fatta da bilance elettroniche di denaro contante in valuta estera. ";
d) 7 comma è sostituito dal seguente:
. "7 mancano o insufficienza di fondi nei conti di un contribuente (agente fiscale) - un'organizzazione o di un imprenditore individuale o il suo denaro elettronico, o in assenza di informazioni sui conti di un (agente fiscale) contribuente - l'organizzazione o l'uomo d'affari individuali o le informazioni sui dettagli dei suoi mezzi elettronici aziendali pagamento utilizzato per i trasferimenti elettronici di fondi, l'autorità fiscale ha il diritto di riscuotere le tasse, a scapito di altri beni di un contribuente e (agente fiscale) - l'organizzazione o imprenditore individuale ai sensi dell'articolo 47 del codice. ";
e) il punto parole 8 "o sospensione dei trasferimenti elettronici di fondi";
4) articolo 48:
a) Il primo comma del paragrafo 1, dopo le parole "denaro in conti bancari" le parole ", i trasferimenti di moneta elettronica che vengono effettuati con l'ausilio di strumenti elettronici di pagamento personalizzati";
b) comma 1 5 parole "e trasferimenti di moneta elettronica che vengono effettuati con l'ausilio di strumenti elettronici di pagamento personalizzate";
5) articolo punto 3 60, dopo le parole "a causa del contribuente", le parole "o il resto della sua moneta elettronica";
6) articolo 76:
a) il nome dopo la parola "banca" le parole ", così come i trasferimenti elettronici di fondi";
b) al paragrafo 1:
il primo comma, dopo la "banca" parole, le parole "e trasferimenti elettronici di fondi";
completato dal seguente comma:
"La sospensione del trasferimento di moneta elettronica significa la cessazione di tutte le operazioni bancarie, il che comporta una diminuzione equilibrio di moneta elettronica, se non diversamente previsto dal paragrafo 2 del presente articolo.";
c) al punto 2:
il primo comma, dopo la "banca" parole, i termini "e trasferire la sua moneta elettronica";
il secondo paragrafo dopo la "banca" parole, i termini "e trasferire la sua moneta elettronica";
completato da un nuovo quarto comma come segue:
"Sospensione del trasferimento di fondi elettronici contribuenti organizzazione nel caso di cui al presente paragrafo è la cessazione delle operazioni da parte della banca, che comporta una diminuzione del resto della moneta elettronica fino a concorrenza dell'importo indicato nella decisione dell'autorità fiscale.";
quarto comma, considerato il quinto comma;
completato dal seguente comma:
"Sospensione del trasferimento elettronico di fondi in organizzazione estera contribuente valuta nel caso di cui al presente paragrafo, si intende la cessazione delle operazioni bancarie che comportano la riduzione del saldo della moneta elettronica fino a un importo in valuta estera, l'equivalente specificato nella decisione dell'autorità fiscale l'ammontare in rubli al tasso di cambio del Banca della Federazione russa, alla data di inizio della sospensione del trasferimento elettronico di fondi dei prezzi in valuta estera del contribuente ".;
g) 3 paragrafo:
il primo comma, dopo la "banca" parole, i termini "e trasferire la sua moneta elettronica";
Al secondo comma, dopo le parole "conto" le parole "e il trasferimento elettronico di fondi";
e) in 4 paragrafo:
il primo comma, dopo la "banca" parole, i termini "e trasferire la sua moneta elettronica";
Al secondo comma, dopo il "contribuente-organizzazione", i termini "e il suo trasferimento elettronico di fondi";
Il terzo paragrafo dovrebbe contenere:
"La procedura per l'invio alla decisione delle autorità bancarie elettronicamente fiscali" a sospendere le operazioni per conto dell'organizzazione contribuente in banca e trasferire la propria moneta elettronica o la decisione di annullare la sospensione delle operazioni sui conti dell'organizzazione contribuente in banca e trasferire i suoi fondi elettronica stabiliti dalla Banca Centrale della Russia Federazione in coordinamento con l'organo esecutivo federale preposto al controllo e vigilanza in materia di imposte e tasse. "
quarto comma, dopo la parola "banca", le parole "e dei suoi trasferimenti elettronici di fondi";
quinto comma, dopo la parola "banca", le parole "e il trasferimento del suo denaro elettronico";
e) 5 voce dopo "le operazioni sono state sospese", le parole "e il resto trasferimento elettronico di fondi è stato sospeso", le parole "e il trasferimento del suo denaro elettronico";
g), del 6 dopo "banca", le parole "trasferire il suo denaro elettronico";
h) in 7 paragrafo:
primo comma, dopo le parole "banca", le parole "e il suo trasferimento elettronico di fondi" dopo "tali operazioni", le parole "tale trasferimento", le parole ", la decisione dell'amministrazione fiscale di revocare la sospensione del suo trasferimento elettronico di fondi";
il secondo paragrafo dopo la "banca" parole, i termini "e trasferire la sua moneta elettronica";
completato dal seguente comma:
"Se dopo la decisione di sospendere il trasferimento di fondi elettronici contribuenti organizzazione in banca ha cambiato il nome del contribuente-organizzazione e (o) i dettagli dei mezzi aziendali elettronici di organizzazione pagamento contribuenti, i trasferimenti elettronici di fondi, con quale sospesi sulla decisione dell'autorità fiscale , la decisione che deve essere eseguito dalla banca nei confronti del contribuente-organizzazione, ha cambiato il suo nome e traduzioni moneta elettronica usando un mezzo elettronica aziendale di pagamento, che ha cambiato i dettagli. ";
i) il punto 8 dopo "banca", le parole "e dei suoi trasferimenti elettronici di fondi";
k) aggiungendo 9.3 paragrafo seguente:
". 9.3 paragrafi 9, 9.1 9.2 e si applicano anche in caso di sospensione del trasferimento elettronico di fondi dell'organizzazione contribuente.";
l) il punto 10 dopo "banca", le parole "e il suo trasferimento elettronico di fondi";
m) in parole 11 paragrafo "e" escludere le parole ", e per quanto riguarda la sospensione dei trasferimenti elettronici di fondi delle persone";
n) il punto 12, dopo le parole "i conti del contribuente-organizzazione" le parole "e trasferire la sua moneta elettronica", aggiungere le parole "e di dare l'organizzazione il diritto di utilizzare i nuovi mezzi elettronici aziendali di pagamento per il trasferimento di moneta elettronica";
7) articolo 86:
a) Al paragrafo 1:
il primo comma, dopo le parole "singoli imprenditori", le parole "e dare loro il diritto di utilizzare mezzi elettronici aziendali di pagamento per il trasferimento elettronico di fondi";
secondo comma, dopo le parole "(imprenditore individuale)" le parole ", per concedere i diritti o la cessazione della giusta organizzazione (imprenditore individuale) di utilizzare mezzi elettronici aziendali di pagamento per il trasferimento di denaro elettronico, di modificare i dettagli di mezzi elettronici aziendali di pagamento", le parole "di apertura, di chiusura o modificare i dettagli di tale conto "è sostituita con la parola" evento ";
terzo comma, dopo le parole "informazioni sul conto" le parole ", di concedere diritti o la cessazione del diritto (imprenditore individuale) di utilizzare mezzi elettronici aziendali di pagamento per il trasferimento di denaro elettronico, di modificare i dettagli di mezzi elettronici aziendali di pagamento";
quarto comma, dopo le parole "informazioni sul conto" le parole ", di concedere diritti o la cessazione del diritto (imprenditore individuale) di utilizzare mezzi elettronici aziendali di pagamento per il trasferimento di denaro elettronico, di modificare i dettagli di mezzi elettronici aziendali di pagamento";
b) al paragrafo 2:
il primo comma, dopo le parole "(imprenditori)" le parole ", così come certificati sulla bilancia della moneta elettronica e trasferimenti elettronici di fondi";
al secondo comma la parola "e" sono soppressi, le parole "banca", le parole ", così come l'aiuto per l'equilibrio della moneta elettronica e trasferimenti elettronici di fondi";
Il terzo paragrafo dovrebbe contenere:
"Di cui al presente informazioni comma può essere richiesta dall'autorità fiscale dopo la decisione sulla riscossione delle imposte, così come nel caso di una decisione di sospendere le operazioni sui conti dell'organizzazione (imprenditore individuale), la sospensione dei trasferimenti di moneta elettronica o di revocare la sospensione dei conti dell'organizzazione (singole operazioni imprenditore) e la sospensione dei trasferimenti di moneta elettronica. ";
c) 4 comma, le parole ", così come per i mezzi elettronici aziendali di pagamento di dette persone, utilizzati per i trasferimenti elettronici di fondi";
8) Articolo 1 102 punto una sottosezione 6 come segue:
"6) forniti dal sistema informativo di Stato di Stato e di pagamenti comunali previsti dalla legge federale del luglio 27 2010, il numero 210-FZ" Sulla organizzazione dei servizi pubblici e comunali ".";
9) articolo 135.2 integrato come segue:
"Articolo 135.2. Obbligazioni bancarie violazione connesse alla moneta elettronica
1. Dare la giusta organizzazione, unico proprietario, un notaio in uno studio privato, o un avvocato, un avvocato per stabilire un ufficio, uso aziendale mezzi elettronici di pagamento per il trasferimento elettronico di fondi, senza presentazione della prova di persona (bando) per la registrazione presso le autorità fiscali, nonché delle disposizioni del presente proprio quando la decisione delle autorità fiscali della Banca "di sospendere il trasferimento di moneta elettronica questa persona
coinvolgere raccogliere bene 20 mila.
2. La mancata comunicazione in una autorità tempestivo fiscali delle banche in merito alla fornitura (terminazione) organizzazione per i diritti, unico proprietario, un notaio in uno studio privato, o un avvocato, un avvocato per stabilire un ufficio, uso aziendale mezzi elettronici di pagamento per il trasferimento elettronico di fondi, modificare i dettagli di pagamento aziendale elettronico
riscuote una multa 40 mille.
3. L'esecuzione da parte della banca se ha la decisione delle autorità fiscali "di sospendere il trasferimento di moneta elettronica per il contribuente, pagare tasse o l'agente fiscale per ordinare il trasferimento di fondi elettronici, il mancato adempimento degli obblighi di pagare le tasse (pagamento anticipato), la raccolta, sanzioni, multe,
riscuote una percentuale bella 20 dell'importo indicato in conformità con la richiesta del pagatore contribuente, tassa o agente fiscale, ma non più il debito, e in assenza di debito - per un importo 20 mila.
4. Fallimento colposo dalla banca ai sensi del presente Codice, il termine delle autorità fiscali di ordinare il trasferimento di fondi elettronici
comporta bene per un importo di un tasso stopyatidesyatoy della Banca centrale della Federazione russa, ma non per cento in più 0,2 per ogni giorno di calendario di ritardo.
5. Impegnarsi azione banca a creare una situazione di mancanza del saldo di cassa elettronico del contribuente o agente di raccolta del contribuente in per il quale è incaricato la banca autorità fiscale
riscuote una multa di interesse non 30 ricevuto a seguito di tale importo azioni.
6. La mancata certificati bancari dei saldi di cassa e trasferimenti elettronici di moneta elettronica alle autorità fiscali in conformità dell'articolo 2 86 presente Codice e (o) di non divulgazione sul saldo dei trasferimenti di moneta elettronica sono stati sospesi ai sensi dell'articolo 5 76 presente Codice e la presentazione di certificati di fuori del tempo o certificati contenenti informazioni false,
coinvolgere raccogliere bene 10 mille ".;
10) L'articolo 136 è modificato come segue:
"Articolo 136. Procedura sulle banche con multe e sanzioni
Le sanzioni previste dagli articoli 132 - 135.2, raccolti nello stesso ordine come previsto dalla applicazione di sanzioni presente codice, per reati fiscali "..
Articolo 6
Rendere il codice di bilancio della Federazione Russa (Raccolta di leggi della Federazione Russa, 1998, № 31, Art. 3823,. 2005, № 1, Art. 8,. 2007, № 18, Art. 2117,.. 2010, № 19, Art 2291) le seguenti modifiche :
1) al paragrafo 2 160.1 articolo:
a) Aggiungere un nuovo paragrafo sette come segue:
"Fornisce le informazioni necessarie per il pagamento di denaro da persone fisiche e giuridiche per i servizi pubblici statali e locali, e di altre commissioni che generano bilanci entrate generazione del sistema di bilancio della Federazione Russa, il sistema di informazione di Stato sui pagamenti statali e municipali, secondo la procedura stabilita dalla Federal Legge del luglio 27 2010 anni № 210-FZ "Sulla organizzazione dei servizi statali e municipali," ";
b) il settimo comma del paragrafo otto conteggio;
2) al paragrafo 1 166.1 articolo:
a) il nuovo comma 20 seconda lettura:
"Esegue la creazione, la manutenzione, lo sviluppo e la manutenzione del sistema statale Informazioni sui pagamenti statali e municipali;"
b) Aggiungere il ventitreesimo punto come segue:
"In coordinamento con la Banca Centrale della Federazione Russa in conformità con la Legge federale del luglio 27 2010 anni № 210-FZ" Sulla organizzazione dei servizi statali e municipali, "il comportamento del sistema di informazioni sullo stato dei pagamenti pubblici statali e locali;"
a) al paragrafo ventiduesimo punto del ventiquattresimo numero.
Articolo 7
Articolo 28 legge federale dell'anno febbraio 25 1999 № 40-FZ "On insolvenza (fallimento)" (Legislazione Raccolta della Federazione Russa, 1999, № 9, Art. 1097,. 2001, № 26, Art. 2590,. 2004, № 34 .., Art. 3536, 2009, № 18, Art 2153) 3 aggiungere paragrafo come segue:
"3 transazione fatta da organismi di credito -. Partecipanti del sistema di pagamento, il pagamento di compensazione centrale di controparte sistema di pagamento di compensazione, in base al quale l'ente creditizio ha l'obbligo a seguito della definizione di pagamento di compensazione posizioni su base netta nel sistema di pagamento, a condizione che soddisfi i requisiti della transazione legge federale "Sul sistema di pagamento nazionale" non può essere invalidata per i motivi di cui al presente articolo. ".
Articolo 8
Voce 3 articoli 333.18 del Codice Fiscale della Federazione Russa (Raccolta di leggi della Federazione Russa, 2000, № 32, Art. 3340,. 2004, № 45, Art. 4377,. 2005, № 52, Art. 5581,. 2006, № 1, art. .. 12; 2007, № 31, arte 4013, 2009, № 52, Art 6450) aggiungere il seguente comma:
"In presenza di autorità e funzionari menzionati nel paragrafo 1 articoli 333.16 del presente Codice, ad eccezione delle informazioni consolare sul pagamento della tassa prevista nel sistema di informazioni sullo stato dei pagamenti pubblici statali e locali previsti dalla Legge federale del luglio dell'anno 27 2010 № 210 -FZ "Sulla organizzazione dei servizi statali e municipali," la conferma del pagamento del pagatore canone demaniale non è necessario. ".
Articolo 9
La legge federale di agosto dell'anno 7 2001 № 115-FZ "sulla lotta contro la legalizzazione (riciclaggio) dei proventi di reato e sul finanziamento del terrorismo" (Legislazione Raccolta della Federazione Russa, 2001, № 33, Art. 3418,. 2002, № 44, . Art. 4296; 2004, № 31, Art. 3224,. 2006, № 31, Art. 3446,. 2007, № 16, Art. 1831,. № 49, Art. 6036,. 2009, № 23, Art. 2776,. 2010, № 30, Art 4007) come segue.:
1) articolo 7:
a) al 1.1 paragrafo "creazione e l'identificazione dei beneficiari" con "rappresentante del cliente, e (o) il beneficiario";
b) in 1.2 paragrafo "creazione e l'identificazione dei beneficiari" con "rappresentante del cliente, e (o) il beneficiario";
c) il paragrafo 1.4 aggiungere segue:
. Identificazione Cliente "1.4 - una persona fisica, il rappresentante del cliente e (o) il beneficiario non viene effettuata nell'esercizio delle organizzazioni di credito, anche con il coinvolgimento di agenti di pagamento bancario, il trasferimento di denaro senza aprire un conto, comprese le liquidità elettronica, se l'importo del bonifico non più di rubli 15 000 o nella quantità di valuta estera pari a rubli 15 000, a meno che i dipendenti dell'istituto di credito, gli agenti di pagamento bancario ci sono sospetti che operazione azannaya viene eseguita al fine legalizzazione (riciclaggio) proventi di attività illecite o di finanziamento del terrorismo. ";
g) aggiungere paragrafo 1.5 come segue:
"1.5 Un ente creditizio deve avere il diritto di addebitare sulla base del contratto da parte degli organismi creditizi, il servizio Posta federale, agente di pagamento bancario condurre l'identificazione del cliente -. Un individuo, da un rappresentante del cliente, e (o) il beneficiario, al fine di effettuare un trasferimento di fondi senza un conto in banca, tra cui denaro elettronico ".;
e) aggiungere 1.6 paragrafo seguente:
". 1.6 Nel caso di cui al 1.5 comma del presente articolo, un istituto di credito, accusato con l'identificazione, è responsabile della conformità ai requisiti per l'identificazione, la presente legge federale e adottate in conformità degli atti normativi giuridici.";
e) aggiungere 1.7 paragrafo seguente:
"1.7. Organizzazioni di credito, il servizio di Posta federale incaricata di realizzare l'identificazione è responsabile per il mancato rispetto, relativa all'identificazione ai sensi della presente legge federale. Bancario agenti pagatori sono responsabili per il mancato rispetto di l'identificazione in conformità con l'accordo concluso con il credito organizzazione ".;
g) il paragrafo 1.8 aggiungere segue:
"1.8. Mancato rispetto dei requisiti stabiliti per identificare la persona alla quale in conformità con questa organizzazione articolo credito 1.5 ha commissionato l'identificazione, è responsabile in conformità con l'accordo concluso con un istituto di credito, compreso il recupero di una sanzione (multa, penalità). Mancato rispetto dei requisiti stabiliti L'identificazione può anche essere causa di recesso unilaterale dal contratto dell'ente creditizio con la persona indicata. "
h) aggiungendo 1.9 paragrafo seguente:
"1.9. Persone alle quali l'istituto di credito incaricato della identificazione ai sensi 1.5 comma del presente articolo, l'ente creditizio deve passare tutte le informazioni ottenute durante l'identificazione, secondo le modalità indicate nel contratto, entro il termine fissato dalla Banca di Russia per il coordinamento con il autorizzato autorità ".;
i) aggiungere 1.10 paragrafo seguente:
". 1.10 istituti di credito sono tenuti a segnalare alla Banca di Russia secondo le modalità previste dalle informazioni sulle persone che l'istituto di credito incaricati della identificazione.";
k) al nono comma del paragrafo 2 parola "raccomandazioni" per sostituire i "requisiti" di parola;
2) articolo 8:
a) Nella terza parte, le parole «cinque giorni lavorativi" sostitutivi "a giorni 30";
b) per aggiungere una nuova parte quarta come segue:
"Secondo il giudice in merito all'applicazione del corpo autorizzato del funzionamento dei conti bancari (depositi), così come altre operazioni con denaro o altri beni di organizzazioni o persone contro cui si ottiene in conformità stabiliti ai sensi della presente legge federale le informazioni circa il loro coinvolgimento al fine di attività estremiste o il terrorismo, o giuridiche soggetti direttamente o indirettamente possedute o controllate da tali organizzazioni o persone, persone fisiche o giuridiche che agiscono per conto o sotto la direzione di tali organizzazioni o persone, è sospeso fino a quando l'abolizione di questa decisione in conformità con la legislazione russa. ";
c) al quarto e quinto, rispettivamente, considerata parte del quinto e sesto;
3) seconda parte dell'articolo 10 aggiungere le parole "o sulla base della reciprocità."
Articolo 10
Scrivere nella Federazione Russa Codice degli illeciti amministrativi (Raccolta della Federazione Russa, 2002, № 1, l'articolo 1 ;. № 30, l'articolo 3029 ;. № 44, l'articolo 4295 ;. 2003, № 27, articolo 2700, 2708, 2717 .; № 46, Art 4434 ;. No. 50, Art 4847, 4855 ;. № 52, Art 5037 ;. 2004, № 31, Art 3229 ;. No. 34, Art 3529, 3533 ;. 2005, № 1, Art 9 ,. 13, 45; № 10, arte 763 ;. № 13, Arte 1075, 1077 ;. № 19, arte 1752 ;. № 27, Arte 2719, 2721 ;. № 30, Arte 3104, 3131 ;. № 50, art. 5247; 2006, № 1, arte 10 ;. № 2, arte 172 ;. № 10, arte 1067 ;. № 12, arte 1234 ;. № 17, arte 1776 ;. № 18, arte 1907 ;. № 19, Art . 2066; № 23, arte 2380 ;. № 31, Arte 3420, 3433, 3438, 3452 ;. № 45, arte 4641 ;. № 50, arte 5279 ;. № 52, Art 5498 ;. 2007, numero 1, Arte 21, 29, 33 ;. № 16, arte 1825 ;. № 26, arte 3089 ;. № 30, arte 3755 ;. № 31, Arte 4007, 4008 ;. № 41, Art 4845 ;. № 43, arte 5084 ;. № 46, 5553 voce ;. 2008, numero 18, art. 1941; Numero 20, art. 2251; Numero 30, art. 3604; Numero 49, art. 5745; Numero 52, art. 6235, 6236; 2009, № 7, art. 777; Numero 23, art. 2759, 2776; Numero 26, art. 3120, 3122; Numero 29, art. 3597, 3642; Numero 30, art. 3739; Numero 45, art. 5267; Numero 48, art. 5711, 5724; Numero 52, art. 6412; 2010, № 1, art. 1; Numero 21, art. 2525; Numero 23, art. 2790; Numero 27, art. 3416; Numero 28, art. 3553; Numero 30, art. 4002, 4005, 4006, 4007; Numero 31, art. 4158, 4164, 4193, 4195, 4206, 4207, 4208; Numero 41, art. 5192, 5193; Numero 49, art. 6409; 2011, № 1, art. 10, 23, 54; Numero 7, art. 901, 905; Numero 15, art. 2039; Numero 17, art. 2310; Numero 19, art. 2715) le seguenti modifiche:
1) articolo 15.1:
a) il nome come segue:
"Articolo 15.1 violazione dell'ordine del flusso di cassa e l'ordine delle operazioni in contanti, nonché violazione della uso di conti bancari speciali.";
b) al primo comma, la "violazione" parola con le parole "1 violazione.";
c) aggiungere Parte 2 come segue:
"2. La violazione di agenti pagatori, che operano in conformità con la legge federale del 3 giugno 2009, il numero 103-FZ" On l'attività di accettare pagamenti da parte di individui, svolta da agenti di pagamento "agenti di pagamento bancari e subagenti di pagamento bancari che operano in conformità con la legge federale "sul sistema di pagamento nazionale", obbligazioni a consegnare all'organizzazione di credito ha ricevuto dai contribuenti di ricezione dei pagamenti di denaro da accreditare in pieno OBE ME al vostro conto bancario speciale (s), così come il mancato uso di pagare agenti, fornitori, agenti di pagamento Bank e Bank subagenti pagamento conti bancari speciale per l'attuazione del calcolo in questione -
comporta l'imposizione di una sanzione amministrativa per i funzionari della quantità di quattromila o cinquemila rubli; per le persone giuridiche - da quarantamila a cinquantamila rubli. ";
2) capitolo 15 15.36 aggiungere articolo come segue:
"Articolo 15.36. Il mancato rispetto di requisiti della Banca di Russia, loro diretto nel l'esercizio della vigilanza nel sistema di pagamento nazionali
Ripetuto fallimento nel corso dell'anno da parte dell'operatore della centrale operativa dei sistemi di pagamento, di compensazione centrale per gli ordini di pagamento della Banca di Russia, loro diretto nel l'esercizio della vigilanza nel sistema di pagamento nazionali -
punibile con una sanzione amministrativa per i funzionari per un importo da trentamila a cinquantamila rubli; per le persone giuridiche - da centomila a cinquecentomila rubli. ";
3) articolo 1 23.1 parte dopo le figure "15.33," aggiungere le parole "15.36 (tranne che per gli illeciti amministrativi commessi da un istituto di credito),";
4) articolo 28.3:
a) il punto 81 2 parte la seguente dicitura:
"81) funzionari della Banca di Russia - sulla illeciti amministrativi di cui all'articolo 15.26, parti 1 - 4 articolo 15.27, articolo 15.36 (tranne che per gli illeciti amministrativi commessi da un istituto di credito) del presente codice;";
b) al primo comma, le parole 4 "e gli enti autorizzati del potere esecutivo dei soggetti della Federazione russa" con le parole "organismi autorizzati del potere esecutivo della Federazione Russa e la Banca di Russia";
5) articolo 32.2:
a) parte del 3 è sostituito dal seguente:
"3. L'importo della sanzione amministrativa pagato o trasferito ad una persona attratta da responsabilità amministrativa, un istituto di credito, anche con il coinvolgimento di agente di pagamento bancario o della banca il pagamento subagente, che operano in conformità con la legge federale" Sul sistema nazionale di pagamento", l'organizzazione della Posta federale a causa sia per l'agente pagatore, per svolgere attività in conformità con la legge federale di giugno 3 2009, il numero 103-FZ "sull'attività del accettare pagamenti PERSONE persone FIR, condotti da agenti di pagamento "";
b) parte di 53, dopo le parole "certificato di pagamento di una sanzione amministrativa", le parole "e le informazioni sul pagamento di una sanzione amministrativa nel sistema informativo di Stato dei pagamenti statali e comunali";
c) aggiungere Parte 8 come segue:
"8. La banca o altro istituto di credito, l'organizzazione del servizio postale federale, agente di pagamento, lo svolgimento di attività riguardo alla ricezione di pagamenti da individui o agente di pagamento bancario (sub-agent) che svolgono attività in conformità con la legge federale" Sul sistema nazionale di pagamento", che ha pagato la somma sanzione amministrativa, è immediatamente dopo il pagamento di un volto amministrativo bene, portando a responsabilità amministrativa, di fornire informazioni sulla sanzione amministrativa dovuta in sistema di informazioni sullo stato di statali e municipali pagamenti previsti dalla legge federale del luglio 27 2010, il numero 210-FZ "Sulla organizzazione dei servizi pubblici e comunali".".
Articolo 11
La legge federale sulla 10 luglio 2002, il numero 86-FZ "Sulla Banca Centrale della Federazione Russa (Banca di Russia)" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 2002, № 28, l'articolo 2790 ;. 2003, № 2, l'articolo 157 ;. № 52 , Articolo 5032 ;. 2004, № 27, l'articolo 2711 ;. № 31, l'articolo 3233 ;. 2005, № 25, l'articolo 2426 ;. № 30, l'articolo 3101 ;. 2006, № 19, l'articolo 2061 ;. № 25, art . 2648; 2007, № 1, l'articolo 9, 10 ;. № 10, l'articolo 1151 ;. № 18, l'articolo 2117 ;. 2008, № 42, l'articolo 4696, 4699 ;. № 44, l'articolo 4982 ;. № 52, art ...... 6229, 6231; 2009, № 1, l'articolo 25, № 29, l'articolo 3629, № 48, l'articolo 5731; 2010, № 45, l'articolo 5756; 2011, № 7, 907 v) le seguenti modifiche:
1) il quarto comma del primo articolo 3 è sostituito dal seguente:
"Garantire la stabilità e lo sviluppo del sistema dei pagamenti nazionale.";
2) articolo 4 4.1 aggiungere paragrafo per leggere come segue:
"4.1) effettua i controlli nel sistema di pagamento nazionale;";
3) il quinto comma 8 13 comma è sostituito dal seguente:
"Garantire la stabilità e lo sviluppo del sistema dei pagamenti nazionale;";
4) articolo 62.1 integrato come segue:
"Articolo 62.1. La Banca di Russia imposta per le organizzazioni di credito non bancarie aventi diritto di effettuare trasferimenti di denaro senza aprire conti bancari e le relative altre operazioni bancarie di cui al paragrafo 1 la terza parte dell'articolo 1 della legge federale" sulle banche e attività bancaria ", la seguente obbligatoria specifiche:
1) coefficiente di adeguatezza patrimoniale (capitale), definito come il rapporto tra fondi propri (capitale) alla somma delle passività ai clienti l'ultima data di riferimento del trimestre. coefficiente di adeguatezza patrimoniale dei fondi propri (capitale) è fissato al 2 per cento;
2) livello di liquidità, definito come il rapporto tra attività liquide per un periodo di esecuzione nei prossimi giorni 30 alle passività ai clienti l'ultima data di riferimento del trimestre. indice di liquidità è stato fissato a 100 per cento.
organizzazioni di credito non bancari, che hanno il diritto di effettuare trasferimenti di denaro senza aprire conti bancari e altre operazioni correlate bancarie necessarie per gestire i rischi operativi e di garantire la continuità del trasferimento di fondi in conformità con i requisiti stabiliti dalla Banca di Russia regolamenti.
organizzazioni di credito non bancari, che hanno il diritto di effettuare trasferimenti di denaro senza aprire conti bancari e le relative altre operazioni bancarie, in cui una media di sei mesi, la quantità di debiti verso clientela per i trasferimenti di denaro senza aprire conti bancari entro un mese supera 2 miliardi di rubli, stanno segnalando la Banca di Russia su base trimestrale.
organizzazioni di credito non bancari, che hanno il diritto di effettuare trasferimenti di denaro senza aprire conti bancari e le relative altre operazioni bancarie, in cui una media di sei mesi, la quantità di debiti verso clientela per i trasferimenti di denaro senza aprire conti correnti bancari nell'ultimo mese non superi 2 miliardi di rubli sono la segnalazione alla Banca d'Russia due volte l'anno.
La procedura di segnalazione e le forme di organizzazioni di credito non bancari, che hanno il diritto di effettuare trasferimenti di denaro senza aprire conti bancari e altre operazioni bancarie connesse, sono stabiliti regolamenti della Banca di Russia.
organizzazioni di credito non bancari, che hanno il diritto di effettuare trasferimenti di denaro senza aprire conti bancari e altre operazioni bancarie connesse, può emettere anticipazioni di cassa verso la clientela per i trasferimenti di denaro senza aprire conti bancari, esclusivamente:
1) nel conto corrispondente presso la Banca di Russia;
2) in deposito presso la Banca di Russia;
3) in conti corrispondenti con gli istituti di credito.
organizzazioni di credito non bancari, che hanno il diritto di effettuare trasferimenti di denaro senza aprire conti bancari e le relative altre operazioni bancarie sono tenuti a comunicare al pubblico informazioni su persone che hanno materiale influenza (diretta o indiretta) sulle decisioni prese dalla loro gestione, al fine di istituito dalla Banca di Russia per le banche, sono registrati nel sistema di assicurazione obbligatoria di depositi individuali in banche russe. ";
5) articolo 73 della prima come segue:
"Articolo 73. Per svolgere le funzioni di regolamentazione bancaria e la vigilanza bancaria, la Banca di Russia svolge le ispezioni degli istituti di credito (o le loro succursali), li invia ordini di associazione per l'eliminazione delle loro attività in violazione del diritto federale, rilasciate nel rispetto della normativa della Banca di Russia e si applica contemplato la presente azione contro i trasgressori. "
6) parte dell'articolo 74 come segue:
"Per l'istituto di credito non può essere utilizzato da parte della Banca di Russia le misure previste dal primo e secondo comma del presente articolo, se la data della violazione scaduto cinque anni. Le misure di cui al presente articolo non possono essere utilizzate dalla Banca di Russia in relazione al fallimento di un istituto di credito (o la sua controllata) disposizioni dei documenti (atti) della Banca di Russia, che non sono regolamenti o istruzioni della Banca di Russia ".;
7) Capitolo XII considerato nullo;
8) testa XII.1 aggiungere le seguenti righe:
"Capitolo XII.1. Stabilità e lo sviluppo del sistema nazionale di pagamento
§ 82.1. Garantire la stabilità e lo sviluppo del sistema dei pagamenti nazionale, attuato dalla Banca di Russia in conformità con la legge federale "Sul sistema nazionale di pagamento".
Indicazioni di sviluppo del sistema dei pagamenti nazionale, hanno determinato la strategia di sviluppo del sistema di pagamento nazionale adottata dalla Banca di Russia.
§ 82.2. La Banca di Russia organizza e garantisce il funzionamento efficiente e senza interruzioni del sistema di pagamento della Banca di Russia e svolge la sua osservazione.
§ 82.3. La Banca di Russia stabilisce le regole di pagamenti in contanti, compresi i pagamenti in contanti restrizioni tra soggetti giuridici, così come insediamenti con la partecipazione dei cittadini relative all'attuazione delle loro attività commerciali.
La Banca di Russia stabilisce regole, le forme e gli standard di pagamento non in contanti. ".
Articolo 12
La legge federale sulla 22 maggio 2003, il numero 54-FZ "Sulla applicazione di registratori di cassa per l'attuazione dei pagamenti in contanti e calcoli con l'uso delle carte di pagamento (o)" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 2003, № 21, art 1957 .; 2009, № 23, l'articolo 2776, № 29, l'articolo 3599; 2010, № 31, 4161 v) le seguenti modifiche ...:
1) articolo 1 nono comma, dopo le parole "la banca agente pagatore" complemento parola "subagente";
2) articolo punto 4 2 dopo la parola "agenti di pagamento bancari" completano "sub-agenti" con la parola;
3) articolo 4:
a) il secondo comma del paragrafo 1 dopo "agenti di pagamento bancari" complemento "subagenti" parola;
b) del primo comma del paragrafo 1.1 dopo "agente di pagamento bancario", la parola "sub-agenti" dopo "gli agenti di pagamento bancario", la parola "sub-agenti";
4), primo comma, comma 1 5, dopo "gli agenti di pagamento bancario", la parola "sub-agenti".
Articolo 13
Articolo 54 Legge federale del 7 luglio 2003, il numero 126-FZ "On comunicazione" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 2003, № 28, l'articolo 2895 ;. 2004, № 35, l'articolo 3607 ;. 2006, № 10, articolo 1069.) aggiungere paragrafo 4 come segue:
". Avanzamento 4 Cash è un abbonato - persona fisica per i servizi di comunicazione, può essere utilizzato per aumentare l'equilibrio della moneta elettronica del sottoscrittore in conformità con la legge federale" Sul sistema di pagamento nazionale ".".
Articolo 14
La legge federale sulla 10 dicembre 2003, il numero 173-FZ "On regolamento valuta e valuta Control" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 2003, № 50, l'articolo 4859 ;. 2005, № 30, l'articolo 3101 ;. 2006, № 31, ... Articolo 3430; 2007, № 1, l'articolo 30; 2008, № 30, 3606 v) le seguenti modifiche:
1) articolo 10:
a) aggiungere Parte 1.1 come segue:
"1.1. I non residenti hanno il diritto di esercitare pienamente insieme sul territorio dei trasferimenti Federazione Russa di valuta estera e valuta Federazione Russa senza aprire conti bancari ed effettuare i trasferimenti di valuta estera e valuta Federazione Russa senza aprire conti bancari con la Federazione russa e di ricevere nel territorio della Federazione Russa traduzione di valuta estera e la valuta della Federazione russa senza aprire conti bancari. ";
b) una parte delle parole 3 ", salvo quanto previsto al comma 1.1 del presente articolo";
2) articolo 14:
a) Il primo comma, le parole 2 ", così come i trasferimenti elettronici di fondi";
b) una parte del 3 9 aggiungere paragrafo per leggere come segue:
"9) Trasferimento senza aprire un conto persona fisica - residente a favore dei non residenti sul territorio della Federazione Russa, producendo una persona fisica - un residente del trasferimento senza aprire un conto bancario nel territorio della Federazione Russa in materia di non-residente, eseguita nella Federazione Russa stabilito dalla Banca Centrale della procedura, che può includere, rispettivamente, solo limitare la quantità di trasferimento e ricezione della quantità di trasferimento. ".
Articolo 15
articolo Parte 2 5 della Legge federale sulla 23 dicembre 2003, il numero 177-FZ "On assicurazione dei depositi delle famiglie in banche russe" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 2003, № 52, l'articolo 5029 ;. 2008, № 52, articolo 6225.) aggiungere paragrafo 5 come segue:
"5) è una moneta elettronica.".
Attenzione! Articolo Editoriale 16 cambiato in base al numero legge federale 401-FZ 06.12.2011 di
Nuova edizione:
Articolo 16
articolo Parte 3 40 della Legge federale sulla 26 luglio 2006, il numero 135-FZ "On tutela della concorrenza" (. Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 2006, numero 31, articolo 3434) dopo la parola "organizzazioni", le parole "organizzazioni - operatori dei sistemi di pagamento, servizi infrastrutturali pagamento operatori nello svolgimento delle loro attività in conformità con la legge federale "Sul sistema di pagamento nazionale".
La vecchia versione:
Articolo 16
articolo Parte 3 40 della Legge federale sulla 26 luglio 2006, il numero 135-FZ "On tutela della concorrenza" (. Collezione della legislazione della Federazione Russa, 2006, numero 31, articolo 3434) dopo la parola "servizi", le parole ", così come organizzazioni - operatori di pagamento sistemi, servizi di infrastruttura pagamento operatori nello svolgimento delle loro attività in conformità con la legge federale "Sul sistema di pagamento nazionale".
Articolo 17
La legge federale sulla 2 2007 ottobre, il numero di 229-FZ "On procedimento di esecuzione" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 2007, № 41, 4849 v.) Le seguenti modifiche:
1) articolo 70:
a) aggiungere Parte 12 come segue:
". Disposizioni 12 del presente articolo si applicano anche nel caso di esclusione della moneta elettronica del debitore, la traduzione di che viene effettuata con un servizio personalizzato mezzi di pagamento elettronici, strumenti elettronici aziendali di pagamento.";
b) l'aggiunta di parte 13 come segue:
". 13 su fondi detenuti nel conto del sistema di garanzia di pagamento del fondo è aperto in conformità con la legge federale" Sul sistema nazionale di pagamento "non può essere applicata per gli obblighi del gestore del sistema di pagamento, la controparte centrale pagamento di compensazione o un partecipante del sistema di pagamento.";
2) articolo 71 7 parte supplemento come segue:
". Disposizioni 7 del presente articolo si applicano anche nel caso di esclusione della moneta elettronica del debitore, la traduzione di che viene effettuata con un servizio personalizzato mezzi di pagamento elettronici, strumenti elettronici aziendali di pagamento.";
3) articolo 72 10 parte supplemento come segue:
"10. Le disposizioni del presente articolo si applica anche in caso di esclusione della moneta elettronica del debitore, la cui traduzione viene effettuata utilizzando un servizio personalizzato mezzi di pagamento elettronici, strumenti elettronici aziendali di pagamento.".
Articolo 18
Parte 3 articolo 1 Legge federale del dicembre dell'anno 26 2008 № 294-FZ "Sulla protezione delle persone giuridiche e degli imprenditori individuali nel controllo dello Stato (ispezione) e controllo comunale" (Legislazione Raccolta della Federazione Russa, 2008, № 52, Art. 6249.; 2009, № 18, Art. 2140,. № 29, Art. 3601,. № 52, Art. 6441,. 2010, № 17, Art. 1988,. № 31, Art 4160, 4193,. 2011, № 7, Art. 905.; № 17, art. 2310) dopo la "vigilanza bancaria e assicurativa," Le parole le parole "controllo del sistema nazionale di pagamento."
Articolo 19
La legge federale del giugno 3 2009 anni № 103-FZ "Sulla attività per ricevere i pagamenti dei singoli, svolte da agenti di pagamento" (Legislazione Raccolta della Federazione Russa, 2009, № 23, Art. 2758,. № 48, Art. 5739,. 2010, № 19, Art 2291) come segue.:
1) articolo 1 3 parte supplemento come segue:
". 3 Per i rapporti regolati dalla presente legge federale, le norme della legge federale" del sistema di pagamento nazionale "vengono utilizzati solo nella parte della Banca di Russia per il monitoraggio a norma dell'articolo 1 1 35 della presente legge federale.";
2) punto 3 articolo 2 dopo "persona giuridica", le parole ", che non sia un istituto di credito";
3) articolo 4:
a) parte del 3 è sostituito dal seguente:
"3. Fornitore dovrà fornire su richiesta informazioni sulla agente di pagamento del pagatore, riceve pagamenti in suo favore, i luoghi di pagamento, e deve fornire alle autorità fiscali su loro richiesta, un elenco di agenti di pagamento, riceve il pagamento in suo favore, e le informazioni su dove ricevere pagamenti. "
b) 7 parte Aggiungere una nuova frase secondo per leggere:; "In questo impegno le rispettive competenze della subagent pagamento non richiede autenticazione notarile."
c) nella parte 14 parola "individuo" con "speciale";
g) nella parte 15 parola "individuo" con "speciale";
e) con l'aggiunta di parte 16 segue:
. "16 sul conto bancario speciale dell'agente pagatore può eseguire le seguenti operazioni:
1) iscrizione accettata da persone di denaro contante;
2) l'accreditamento di fondi addebitati da un altro conto bancario speciale dell'agente pagatore;
3) prelevare fondi su un conto bancario speciale dell'agente pagatore o fornitore;
4) addebitare ai conti bancari. "
e) con l'aggiunta di parte 17 segue:
". 17 eseguire altre operazioni sul conto speciale dell'agente pagatore non è permesso.";
g) aggiungendo parte 18 segue:
". 18 Fornitore in insediamenti con l'agente pagatore a ricevere i pagamenti dovranno utilizzare un conto bancario speciale Fornitore non avrà diritto a ricevere i fondi presi come un agente di pagamento tasse, conti bancari, non conti bancari speciali..";
h) aggiungendo parte 19 segue:
. "19 Su operazioni bancarie speciali provider può essere effettuata:
1) collocamento di fondi addebitati sul conto bancario speciale dell'agente pagatore;
2) addebitare ai conti bancari. "
i) aggiungendo parte 20 segue:
". 20 eseguire altre operazioni su un fornitore speciale di conto in banca non è consentito.";
k) aggiungendo 21 parte segue:
". 21 Gli enti creditizi non possono agire come operatori di ricevere pagamenti o subagenti di pagamento e di concludere accordi sulla realizzazione delle attività degli individui che beneficiano di pagamenti a fornitori o operatori per ricevere i pagamenti.";
4) articolo 7:
a) aggiungere Parte 4 come segue:
"4. Agenti delle forze di pagamento obblighi per presentare un istituto di credito ricevuto dal debitore quando si ricevono pagamenti in contanti da accreditare per intero sul tuo conto bancario speciale (s), nonché l'uso di agenti di pagamento e fornitori di conti bancari speciali per calcoli per la ricezione dei pagamenti è fornita dalle autorità fiscali della Federazione Russa ".;
b) l'aggiunta di parte 5 come segue:
"5. Le banche sono tenute a rilasciare le informazioni le autorità fiscali sulla presenza di conti bancari speciali in banca e (o) il saldo dei fondi su un conto bancario speciale, dichiarazioni sulle operazioni in conti bancari speciali di organizzazioni (singoli imprenditori) entro tre giorni dal ricevimento della richiesta motivata l'autorità fiscale. le informazioni sulla presenza di conti bancari speciali e saldi di cassa (o) su conti bancari speciali, così come le dichiarazioni di operazioni in conti bancari speciali di organi zioni (imprenditori individuali) della banca possono essere richiesti dalle autorità fiscali in caso di controllo previste nell'ambito del presente articolo 4, nei confronti di queste organizzazioni (singoli imprenditori). ";
c) aggiungere Parte 6 come segue:
"6. Shape (dimensione), e la procedura per l'invio delle autorità fiscali richiedono la banca costituita dall'organo esecutivo federale preposto al controllo e supervisione in materia di imposte e tasse. La forma e la procedura per la fornitura di richieste di autorità fiscali di informazioni da banche stabilite dall'organo esecutivo federale autorizzato dal controllo e supervisione in materia di imposte e tasse, come concordato con la Banca centrale della Federazione russa. I formati delle banche in forma elettronica su richiesta di informazioni le autorità fiscali sono approvati dalla Banca Centrale della Federazione Russa in coordinamento con l'organo esecutivo federale preposto al controllo e supervisione in materia di imposte e tasse ".;
d) aggiungendo parte 7 segue:
". 7 operatori ad accettare pagamenti alle autorità fiscali sono tenuti a fornire informazioni circa la composizione dei conti entro tre giorni dal ricevimento di una richiesta motivata delle autorità fiscali informazioni sulla liquidazione dei conti possono essere richiesti dalle autorità fiscali nei casi di controllo previsti nell'ambito 4 del presente articolo.".;
e) con l'aggiunta di parte 8 segue:
"8. Shape (dimensione), e la procedura per l'invio della richiesta all'autorità fiscale l'operatore per ricevere i pagamenti stabiliti dall'organo esecutivo federale preposto al controllo e supervisione in materia di imposte e tasse. La forma e la procedura dell'operatore di ricevere informazioni pagamenti sulle richieste delle autorità fiscali stabiliti dal organo federale dirigente preposto alla controllo e supervisione in materia di imposte e tasse. formati degli operatori di ricevere pagamenti in forma elettronica di informazioni per Chiediamo alle autorità fiscali sono approvati dall'organo esecutivo federale preposto al controllo e supervisione in materia di imposte e tasse ".;
5) articolo 8 4 parte supplemento come segue:
"4. Pagamenti senza l'iscrizione accettate da individui di denaro in un conto bancario speciale di cui le parti e 14 15 articolo 4 presente legge federale, così come ottenere un fornitore dei fondi ricevuti in qualità di agente di pagamento per il pagamento sul conto bancario non è che sono speciale conto bancario specificato negli articoli del 18 4 presente legge federale, deve essere consentito. ".
Articolo 20
La legge federale del luglio 27 2010 anni № 210-FZ "Sulla organizzazione dei servizi statali e municipali" (.. Legislazione Raccolta della Federazione Russa, 2010, № 31, arte 4179, 2011, № 15, arte 2038) come segue:
1) punto 2 articolo 7 dopo la "fornitura di documenti e di informazioni", le parole "compreso il pagamento delle tasse a carico dello Stato per la fornitura di servizi pubblici statali e locali";
2) capitolo 5 21.3 aggiungere articolo come segue:
"Articolo 21.3. Il sistema informazioni sullo stato dei pagamenti statali e comunali
1. Stato sistema informativo dei pagamenti statali e municipali è un sistema informativo progettato per effettuare e ricevere le informazioni sul pagamento delle persone fisiche e giuridiche dei pagamenti per la fornitura di servizi pubblici e comunali, i servizi specificati nel comma articolo 3 1 e parti 1 articolo 9 del presente documento, i pagamenti che generano la formazione di entrate di bilancio del sistema di bilancio russo, così come altri pagamenti, nei casi previsti dalle leggi federali.
2. Creazione, gestione, sviluppo e manutenzione del sistema informazioni sullo stato dei pagamenti statali e municipali dal Tesoro federale.
3. La procedura per il mantenimento del sistema di informazioni sullo stato di statali e municipali pagamenti stabiliti dal Tesoro federale d'intesa con la Banca centrale della Federazione Russa. Il suddetto ordine determinato da:
1) elenco delle informazioni necessarie per il pagamento, compreso l'importo dovuto per i servizi statali e municipali, come definito nell'articolo Parte 3 articolo 1 e parti 1 9 della presente legge federale, così come altri pagamenti, nei casi previsti dalla legge federale, ordine la sua preparazione e presentazione;
2) un elenco di informazioni sul pagamento dei servizi statali e municipali, i servizi specificati nella parte dell'articolo 3 1 e articolo 1 9 della presente legge federale, e altri pagamenti, nei casi previsti dalla legge federale, la procedura per la sua preparazione e presentazione;
3) la procedura per l'accesso al sistema di informazione al pubblico sui pagamenti statali e municipali.
4. Bank, altro istituto di credito, l'organizzazione del servizio postale federale, il corpo territoriale del Tesoro federale (un organismo che svolge l'apertura e la tenuta dei conti secondo il bilancio della Federazione Russa), compresi i calcoli di produzione in forma elettronica, così come altri enti o organizzazioni, attraverso il quale il pagamento in contanti da parte del richiedente dei servizi statali e municipali, come definito nell'articolo della 3 1 e 1 dell'articolo 9 di questa legge federale e, così come altri pagamenti, che sono le fonti di formazione di entrate di bilancio del sistema di bilancio russo, si sono tenuti a comunicare immediatamente le informazioni circa il loro pagamento al sistema di informazioni sullo stato dei pagamenti statali e municipali.
5. uffici statali e comunali, dopo l'accantonamento della somma dovuta dal richiedente per i servizi specificati nel comma articolo 3 articolo 1 e parti 1 9 della presente legge federale, così come altri pagamenti, nei casi previsti dalla legge federale, sono tenuti a trasmettere immediatamente le informazioni necessarie per il suo pagamento al sistema di informazioni sullo stato dei pagamenti statali e municipali. ".
Articolo 21
La legge federale del novembre 27 2010, il numero 311-FZ "On regolamento doganale nella Federazione Russa" (Collected legislazione della Federazione Russa, 2010, № 48, 6252 v.) Le seguenti modifiche:
1) articolo 116:
a) parte del 14 è sostituito dal seguente:
. "pagamenti doganali 14, gli anticipi, sanzioni, interessi, sanzioni, ai sensi della presente legge federale possono essere effettuate con l'utilizzo di dispositivi progettati per effettuare operazioni con l'uso dei mezzi elettronici di pagamento, senza la possibilità di ricevere il (estradizione) di denaro (di seguito - l'elettronica terminali), nonché attraverso i terminali di pagamento o bancomat ".;
b) parte di 15 è sostituito dal seguente:
"15. Quando pagamenti doganali, anticipi, sanzioni, interessi, sanzioni, con l'utilizzo di terminali elettronici, enti responsabili per l'ammissione al conto federale Tesoro e (o) effettuare terminali di pagamento e bancomat scambio di informazioni tra i partecipanti di insediamento a causa di alcuni internazionale accordo stati - membri dell'Unione doganale, il denaro versato dai terminali elettronici, terminali di pagamento e bancomat, nonché di assicurare una corretta Execu ix degli impegni in conformità con la legislazione russa, fornendo garanzie bancarie e (o) fare soldi (denaro) sul conto della Tesoreria federale. Requisiti per le entità specificate, l'ordine di interazione tra di loro, i contribuenti dei dazi doganali e le tasse, e l'agenzia federale potere esecutivo autorizzato nel settore delle dogane, sono determinati dal governo russo. ";
c) parte 16 nella seguente formulazione:
"16 procedura e della tecnologia transazioni a pagamento di pagamenti doganali, anticipi, sanzioni, interessi, sanzioni, con l'uso di terminali elettronici, terminali di pagamento e bancomat sono determinate dall'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane..";
2) articolo 2 117 parte la seguente dicitura:
"2. Ai fini del rilascio delle merci sul pagamento dei dazi doganali e delle imposte nell'ordine non-cash conferma adempimento dell'obbligazione del pagatore dei dazi doganali e le tasse è la ricezione di dazi doganali e le imposte sui conti di cui all'articolo 116 del presente documento, e il pagamento dei dazi doganali, imposte sull'utilizzo di terminali elettronici, terminali di pagamento o bancomat, ai sensi dell'art 15 116 parte di essa tale conferma è un documento generato e Terminale elettroni, terminale di pagamento o ATM, anche in formato elettronico, confermando l'attuazione del trasferimento di fondi sui conti previsti all'articolo 116 presente documento. Poiché la formazione di tale documento il trasferimento di fondi, effettuata ai fini del pagamento dei dazi e tasse, diventa irrevocabili.".
Articolo 22
I seguenti sono abrogati:
1) Punto articolo 2 1 legge federale del 27 luglio 2006, il numero 140-FZ "sulle modifiche alla legge federale" sulle banche e delle banche Attività "e l'articolo 37 della legge RF" Sulla protezione dei consumatori diritti "(Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 2006 , № 31, art 3439) .;
2) il punto 1 articolo 1 della Legge federale sulla 3 giugno 2009, il numero 121-FZ "sulle modifiche alla taluni atti legislativi della Federazione Russa in relazione con l'adozione della legge federale" Sulla attività per ricevere i pagamenti da individui, svolta da agenti di pagamento "(Raccolta della legislazione del russo Federazione, 2009, № 23, art 2776) .;
3) il punto 1 articolo 1 della Legge federale sulla 1 luglio 2010, il numero 148-FZ "sulle modifiche alla articoli 13.1 e 29 della legge federale" sulle banche e attività bancaria "(Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 2010, № 27, Art. 3432) .
Articolo 23
1. La presente legge federale entra in vigore novanta giorni dopo la data della sua pubblicazione ufficiale, fatta eccezione per le disposizioni previste nel presente articolo altri termini della loro entrata in vigore.
2. terzo e quarto comma della lettera "a" di questo articolo 2 1 presente legge federale entra in vigore centottanta giorni dopo la data di pubblicazione del presente documento.
3. Punti 1 - 7, 9 e articolo 10 5 della presente legge federale entrano in vigore non prima di tre mesi dalla data della sua pubblicazione ufficiale.
4. Sottoparagrafi "a" e "b" di 9 e punto articolo 11 1, l'articolo 4 e 7, punti 2, 3 e comma "a" dell'articolo punto 4 10, punti 1 - 3, 7 e 8 articolo 11, l'articolo 16, comma "b" di questo articolo 1 17, articolo 18 di questa legge federale entra in vigore un anno dopo la data di pubblicazione del presente documento.
5. Articolo comma 8 5, articolo 8, lettere "b" e punto "c" dell'articolo 5 10, articolo 20 della presente legge federale entrerà in vigore a partire da gennaio 1 2013 anni.
6. Le disposizioni di cui all'articolo 1 166.1 del codice di bilancio della Federazione Russa (come modificata dalla presente legge federale) si applicano agli anni Gennaio 1 2013.
7. Gli enti creditizi che hanno la data di entrata in vigore della presente legge federale il diritto di portare denaro contante per conto dei trasferimenti di individui senza aprire conti bancari, che hanno diritto di effettuare trasferimenti di denaro senza aprire conti bancari, tra cui il trasferimento elettronico di fondi.
8. A decorrere dalla data di entrata in vigore della presente legge federale ad accettare pagamenti senza iscriversi ricevuti da individui contanti in un conto bancario speciale specificato nelle parti del 14 e 15 articolo 4 della Legge federale sulla 3 giugno 2009, il numero 103-FZ "On l'attività di ricevere pagamenti di fisica quelle effettuate da agenti di pagamento "(come modificata dalla presente legge federale), così come ottenere il fornitore di fondi, ha ricevuto un agente di pagamento come un pagamento a un conto bancario, bankovs non speciali i loro conti di cui all'articolo 18 4 della legge federale di giugno 3 2009, il numero 103-FZ "On l'attività di accettare pagamenti da privati, eseguiti dagli agenti di pagamento" (come modificata dalla presente legge federale) non è consentito.
9. Le disposizioni di parti del 14 e 15 articolo 4 della Legge federale sulla 3 giugno 2009, il numero 103-FZ "On l'attività per ricevere i pagamenti provenienti da individui, condotti da agenti di pagamento" (modificata dalla presente legge federale) si applicano ai rapporti derivanti dagli accordi conclusi in precedenza in merito all'attuazione di attività per ricevere i pagamenti da privati.
10. Le disposizioni del 21 articolo 4 della Legge federale sulla 3 giugno 2009, il numero 103-FZ "On l'attività per ricevere i pagamenti provenienti da individui, condotti da agenti di pagamento" (modificata dalla presente legge federale) si applicano ai rapporti derivanti dagli accordi conclusi in precedenza organizzazioni di credito i fornitori e gli operatori di accettazione di pagamento e soggetti a cancellazione dalla data di entrata in vigore della presente legge federale.

Il presidente russo Dmitry Medvedev

 

legge numero federale 409-FZ dicembre 6 2011 anni

Sulle modifiche alla taluni atti legislativi della Federazione Russa
(Adottata dalla Duma di Stato, la 18.11.2011 29.11.2011 approvato dal Consiglio della Federazione di)
(Pubblicato sul portale web ufficiale di informazioni legali 07.12.2011, e in "Rossiyskaya Gazeta" numero 278 (5654) dal 09.12.2011 di entrata in vigore, vedi. Articolo 26 della presente legge)

Articolo 1

Scrivi articolo 26 della legge federale "sulle banche e attività bancaria" (come modificato dalla legge federale di 3 febbraio 1996, il numero 17-FZ) (Gazzetta del Congresso dei deputati del popolo della RSFSR e il Soviet Supremo della RSFSR, 1990, № 27, l'articolo 357 ;. Assemblea legislativa Federazione russa, 1996, № 6, l'articolo 492 ;. 2001, № 33, l'articolo 3424 ;. 2003, № 27, l'articolo 2700 ;. № 52, l'articolo 5033 ;. 2004, № 27, l'articolo 2711 ;. 2005, № 1 , Art 45,. 2007, № 31, Art 4011;. № 41, Art 4845,. 2009, № 23, Art 2776;. № 30, Art 3739,. 2010, № 31, Art 4193;. № 47, Art . 6028; 2011, № 7, l'articolo 905, № 27, 3873 v) le seguenti modifiche:..
1) nella seconda parte delle parole "le autorità doganali della Federazione Russa," sono soppressi;
2) parte l'aggiunta di ventitreesimo come segue:
"I documenti e le informazioni che contengono entità giuridiche segreto bancario e individui impegnati in attività imprenditoriali, senza un soggetto giuridico, forniti da istituti di credito Federazione Russa autorità doganali dello casi, modo e nella misura prevista dal codice doganale dell'Unione doganale e della legge federale del numero dell'anno 27 novembre 2010 311-FZ "Sulla regolamentazione doganale nella Federazione russa". le autorità doganali della Federazione russa e dei loro funzionari non può divulgare informazioni che ottenere il segreto bancario e ha ricevuto da loro dagli istituti di credito, ad eccezione dei casi previsti dalle leggi federali. Per la divulgazione di segreti bancari delle autorità doganali della Federazione Russa e dei loro funzionari hanno una responsabilità, compreso il pagamento dei danni, secondo la procedura stabilita dalla legge federale.".

Articolo 2
Scrivere nella Federazione Russa legge del 15 aprile 1993, il numero 4804-1 "sull'esportazione e importazione dei beni culturali" (Gazzetta del Congresso dei deputati del popolo della Federazione Russa e la Federazione Russa Soviet Supremo, 1993, № 20, l'articolo 718 ;. Assemblea della Federazione Russa, 2004 ...., № 45, l'articolo 4377; 2008, № 30, l'articolo 3616; 2009, № 29, l'articolo 3587; 2011, № 27, 3880 v) le seguenti modifiche:
1) nel secondo paragrafo del preambolo delle parole "La legislazione doganale della Federazione Russa" con le parole "della legislazione Federazione Russa in materia doganale";
2) articolo 2 considerato nullo;
3) articolo 5:
a) al secondo comma le parole "il confine doganale della Federazione Russa" con le parole "il confine di Stato della Federazione Russa";
b) al terzo comma le parole "il confine doganale della Federazione Russa" con le parole "il confine di Stato della Federazione Russa";
c) Al quarto comma, i termini "il confine doganale della Federazione Russa" con le parole "il confine di Stato della Federazione Russa";
g) nel quinto comma, le parole "il confine doganale della Federazione Russa" con le parole "il confine di Stato della Federazione Russa";
4) articolo 12 della parola "Comitato doganale di Stato della Federazione Russa" con le parole "l'organo esecutivo federale autorizzato nel settore doganale", le parole "della Federazione Russa" con le parole "la legislazione doganale dell'Unione doganale all'interno della Comunità economica eurasiatica (di seguito - Dogana Union) e la Federazione russa ";
5) nel comma Articolo parole 3 15 "il Comitato doganale di Stato della Federazione Russa" con le parole "L'organo esecutivo federale autorizzato nel campo degli affari doganali";
6) nella seconda parte dell'articolo parole 19 "il confine doganale e lo stato della Federazione russa" con le parole "il confine di Stato della Federazione Russa";
7) nella seconda parte delle parole dell'articolo 22 "legislazione doganale della Federazione russa" con le parole "la legislazione doganale dell'Unione doganale e (o) della Federazione russa sulla legislazione doganale";
parole 8) articolo 23 "del Comitato doganale statale della Federazione Russa" con le parole "l'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane";
9) articolo 25 parole "la legislazione doganale della Federazione russa" con le parole "la legislazione doganale dell'Unione doganale e (o) la legislazione Federazione Russa in materia doganale";
10) articolo 26 parole "la legislazione doganale della Federazione russa" con le parole "la legislazione doganale dell'Unione doganale e (o) la legislazione Federazione Russa in materia doganale";
11) nella seconda parte dell'articolo parole 29 "il confine doganale e lo stato della Federazione russa" con le parole "il confine di Stato della Federazione Russa";
12) in termini articolo 35 "del Comitato doganale statale della Federazione Russa" con le parole "l'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane";
13) nel comma Articolo 1 56 parole "e la legislazione doganale della Federazione russa" con le parole "La legislazione doganale dell'Unione doganale e (o) la legge della Federazione russa in materia di dogane".

Articolo 3
Scrivere nella Federazione Russa legge del 21 maggio 1993, il numero 5003-1 "On tariffa doganale" (Gazzetta del Congresso dei deputati del popolo della Federazione Russa e la Federazione Russa Soviet Supremo, 1993, № 23, l'articolo 821 ;. Assemblea della Federazione Russa, 1995, № 32 , Articolo 3204 ;. № 48, l'articolo 4567 ;. 1996, № 1, l'articolo 4 ;. 1997, № 6, l'articolo 709 ;. 1999, № 7, l'articolo 879 ;. № 18, l'articolo 2221 ;. 2000, № 22 , Articolo 2263 ;. 2001, № 33, l'articolo 3429 ;. № 53, l'articolo 5026 ;. 2002, № 22, l'articolo 2026 ;. № 30, l'articolo 3033 ;. 2003, № 23, l'articolo 2174 ;. № 28, art . 2893, № 50, l'articolo 4845 ;. 2004, № 19, l'articolo 1834 ;. № 27, l'articolo 2711 ;. № 35, l'articolo 3607 ;. 2005, № 30, l'articolo 3123 ;. № 46, l'articolo 4625 ;. № 52, Articolo 5581 ;. 2006, № 31, l'articolo 3444 ;. № 47, l'articolo 4819 ;. 2007, № 49, l'articolo 6071 ;. № 50, l'articolo 6234 ;. 2008, № 49, l'articolo 5732, 5748 ;. 2009 ..., № 1, l'articolo 22, № 26, l'articolo 3123; 2010, № 50, 6593 v) le seguenti modifiche:
1) L'articolo 1 è modificato come segue:
"Articolo 1. Gli obiettivi della presente legge
Questa legge definisce la procedura per l'applicazione dei dazi all'esportazione, l'istituzione delle aliquote dei dazi doganali di esportazione e l'elenco dei prodotti per i quali si applicano, esenzioni dal pagamento dei dazi doganali di esportazione, in particolare l'applicazione di importazione dazi doganali a seconda del paese di origine delle merci e sulle condizioni della loro importazione, così come le caratteristiche della concessione di preferenze tariffarie e contingenti tariffari. ";
2) articolo 2 considerato nullo;
3) articolo 3:
a) al paragrafo parole 1 "in movimento merci attraverso il confine doganale della Federazione Russa" con le parole "impegnati nella importazione nella Federazione Russa e l'esportazione dalla Federazione Russa delle merci";
b) il punto 2 è modificato come segue:
"2 Per quanto riguarda le merci provenienti da paesi, il commercio e le relazioni politiche che forniscono il trattamento della nazione più favorita, le aliquote dei dazi doganali all'importazione della tariffa doganale comune dell'Unione doganale all'interno del EurAsEC (di seguito - l'Unione doganale)..
Per quanto riguarda le merci provenienti da paesi, il commercio e le relazioni politiche con le quali non prevedono un trattamento più favorita nazione, le aliquote dei dazi doganali all'importazione della tariffa doganale comune dell'Unione doganale aumentato della metà, salvo i casi di preferenze tariffarie sulla base delle disposizioni dei trattati internazionali Uniti - i membri della dogana Unione, i trattati internazionali della Federazione russa.
Per quanto riguarda le merci, paese di origine non è stata stabilita, le aliquote dei dazi doganali all'importazione della tariffa doganale comune dell'Unione doganale, salvo nei casi previsti dai trattati internazionali dei - membri dell'Unione doganale, gli accordi internazionali della Federazione Russa. ";
c) al primo comma del paragrafo parole 4 "TN VED della Russia" con le parole "Single Commodity nomenclatura del commercio estero dell'Unione doganale (CU SA)";
4) articolo 5:
a) Al paragrafo 1:
1 comma è sostituito dal seguente:
"Dovere 1) doganale - un versamento obbligatorio al bilancio federale, raccolti dalle autorità doganali in relazione alla circolazione delle merci attraverso il confine doganale dell'unione doganale e in altri casi specificati in conformità con gli accordi internazionali di - membri dell'Unione doganale e (o) della Federazione Russa;" ;
comma 2 - 6 dichiarata nulla;
b) la lettera 2 è abrogato;
c) al paragrafo 3 parole "legislazione doganale della Federazione russa" con le parole "la legislazione doganale dell'Unione doganale, la legislazione Federazione Russa in materia doganale";
5) articolo 6 della parola "ingresso e" sono soppressi;
6) articolo 7 considerato nullo;
7) articolo 12 considerato nullo;
8) articolo 13:
a) punto 1 è abrogato;
b) al paragrafo 2:
comma 1 è abrogata;
comma 2 parole "trasferimento illecito di beni importati attraverso il confine doganale della Federazione Russa" con le parole "contrabbando di merci verso la Federazione Russa";
c) la lettera 3 è abrogato;
9) articolo 14 considerato nullo;
10) la sezione IV è abrogato;
11) L'articolo 34 è modificato come segue:
"Articolo 34 concessioni tariffarie.
1. Le concessioni tariffarie nei confronti delle merci importate nella Federazione Russa, sono concessi in conformità con il codice doganale dell'Unione doganale, i trattati internazionali dei - membri dell'Unione doganale.
2. Le concessioni tariffarie nei confronti delle merci esportate dalla Federazione Russa sono stabilite dalla presente legge e non possono essere individuali.
3. Ai fini della presente legge il beneficio delle preferenze tariffarie nei confronti delle merci esportate dalla Federazione russa, a condizione che si riferisce alla condizione di reciprocità o unilateralmente l'attuazione del privilegio Federazione Russa politica commerciale sotto forma di esenzione dai dazi doganali o la riduzione dei dazi doganali.
4. L'ordine di concedere preferenze tariffarie stabilite dalla presente legge è determinata dal governo russo. ";
12) L'articolo 35 è modificato come segue:
"Articolo 35. La fornitura di preferenze tariffarie
1. Da dazi doganali sono esenti:
1) sottopone logistica e attrezzature, carburante, cibo e altri beni esportati dalla Federazione russa al fine di garantire che le attività di russo e in affitto (noleggiata) dai funzionari russi per le navi che effettuano la pesca;
2) le merci esportate dalla Federazione russa per la decisione del governo della Federazione Russa nei paesi che non sono membri - membri dell'Unione doganale, come gli aiuti umanitari, al fine di eliminare le conseguenze di incidenti e catastrofi, disastri naturali, per scopi benefici da parte degli Stati, organizzazioni internazionali, governi, tra cui per l'assistenza tecnica (assistenza);
3) le merci, ad eccezione delle accise, secondo l'elenco approvato dal governo della Federazione Russa esportato dalla Federazione russa nel quadro della cooperazione internazionale della Federazione Russa nel campo della esplorazione e l'uso dello spazio esterno, nonché accordi di servizio per il lancio di veicoli spaziali;
4) Products (prodotti) esportati dalla Federazione Russa compiuti nell'attuazione di accordi di condivisione della produzione e dei soggetti appartenenti ad un accordo di ripartizione della produzione.
2. Secondo la decisione della Federazione Russa possono essere concessi concessioni tariffarie sotto forma di esenzione dai dazi doganali o riduzione dei dazi doganali nei confronti di:
1) esportati dalla Federazione russa della merce entro i complessi consegne per la costruzione di collaborazione investimenti oggetti all'estero, in conformità con i trattati internazionali della Federazione Russa;
2) esportato dalla Federazione Russa delle merci all'interno dei volumi di fornitura per l'esportazione per le esigenze statali federali individuate in conformità con la legislazione russa su ordini di beni, opere e servizi per statali e municipali esigenze. ";
13) L'articolo 36 è modificato come segue:
". Preferenze tariffari e contingenti tariffari Articolo 36
1. La Federazione Russa concede preferenze tariffarie in conformità con gli accordi internazionali di - membri dell'Unione doganale, i trattati internazionali della Federazione Russa.
Ai fini del presente articolo, le preferenze tariffarie significa esenzione dai dazi all'importazione sulle merci originarie dei paesi che formano insieme con la Federazione Russa di una zona di libero scambio, o hanno firmato un accordo finalizzato alla creazione di tale zona, o di una riduzione dei dazi all'importazione sui beni provenienti da via di sviluppo o paesi meno sviluppati, utilizzando un unico sistema di preferenze tariffarie dell'Unione doganale.
2. Ai fini del presente articolo, per le merci importate nella Federazione Russa, nell'ambito del contingente tariffario si riferisce alla misura regolamentare di importazione alla Federazione Russa di alcuni tipi di prodotti agricoli originari dei paesi terzi, che prevede l'uso in un determinato periodo di dazi più bassi durante l'importazione di una certa quantità di merci (in termini natura o in valore), rispetto al tasso del dazio all'importazione applicata secondo la tariffa doganale comune dell'Unione doganale.
Per le merci importate nella Federazione russa sulla quantità set (quota) del dazio doganale applicato in conformità alla tariffa doganale comune dell'Unione doganale.
3. Il metodo e la procedura per l'assegnazione di contingenti tariffari per le merci importate tra i partecipanti delle attività di commercio con l'estero, nonché, se necessario, la ripartizione dei contingenti tariffari tra i paesi terzi determinati dalla Commissione dell'Unione doganale o da una decisione della Commissione dell'Unione doganale del Governo della Federazione Russa.
In conformità con la procedura stabilita dal governo della Federazione Russa, il volume dei contingenti tariffari sono distribuiti tra i partecipanti delle attività del commercio estero sui risultati delle offerte (aste) o in proporzione al volume di merci provenienti da un paese straniero e importato nel territorio della Federazione Russa per un periodo da determinare da parte del governo.
4. Ai fini del presente articolo per quanto riguarda le merci esportate dalla Federazione russa, nell'ambito del contingente tariffario è inteso misura l'esportazione di regolamentazione da parte della Federazione Russa di merci originarie della Federazione russa, che prevede l'uso in un certo periodo di bassi tassi di dazi doganali di esportazione Quando si esporta un determinato quantitativo di beni (in natura o valore) rispetto al tasso del dazio doganale di esportazione fissato dal governo russo.
Per le merci esportate dalla Federazione russa sulla quantità set (quota), applicato aliquote di dazio all'esportazione stabilita dal governo RF.
5. I contingenti tariffari per l'esportazione di merci stabiliti dal governo russo.
Il metodo e la procedura per l'assegnazione di contingenti tariffari per le merci esportate tra i partecipanti delle attività di commercio con l'estero, nonché, se necessario, la ripartizione dei contingenti tariffari tra i paesi terzi è determinata dal governo russo. ";
14) articolo 37 considerato nullo.

Articolo 4

La legge federale sulla 13 dicembre 1996, il numero 150-FZ "sulle armi" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 1996, № 51, l'articolo 5681 ;. 2003, № 2, l'articolo 167 ;. 2009, № 1, art 17 .; ..... № 7, l'articolo 770, № 30, l'articolo 3735; 2010, № 23, l'articolo 2793; 2011, № 1, l'articolo 10, № 30, 4596 v) le seguenti modifiche:
1) nel dodicesimo comma del primo articolo 1 della parola "importazione di armi nella Federazione Russa" con "importazione di armi nella Federazione Russa";
2) nella seconda parte dell'articolo parole 7 "importate nel territorio della Federazione Russa" con le parole "importati nella Federazione Russa";
3) nella seconda parte dell'articolo parole 8 "importate nel territorio della Federazione Russa" con le parole "importati nella Federazione Russa";
4) articolo 14:
a) Nel titolo le parole "nel territorio della Federazione Russa" con le parole "importazione nella Federazione Russa";
b) nella terza parte le parole "nel territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
c) nella quarta parte delle parole "sul territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
g) nella quinta parte delle parole "sul territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
5) articolo 17:
a) Nel titolo le parole "sul territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
b) nella prima parte le parole "nel territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
c) nella seconda parte le parole "nel territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
g) nella terza parte le parole "nel territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
d) nella quarta parte le parole "nella Federazione russa" con le parole "alla Federazione Russa", le parole "dal territorio della Federazione Russa" con le parole "della Federazione Russa";
e) Nella quinta parte delle parole "sul territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
g) nella sesta parte le parole "nel territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
h) nel settimo parte delle parole "sul territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
6) articolo 23 parole "sul territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
7) al paragrafo 3 27 la prima parte dell'articolo le parole "il codice doganale della Federazione Russa" con le parole "la legislazione doganale dell'Unione doganale all'interno del EurAsEC e (o) la legge della Federazione russa in materia di dogane".

Articolo 5
Nel paragrafo 3 articolo 112 del Codice Air della Federazione Russa (Raccolta della Federazione Russa, 1997, № 12, Art. 1383) i termini "la legislazione doganale della Federazione russa" con le parole "la legislazione doganale dell'Unione doganale all'interno del EurAsEC e (o) della legislazione della Federazione Russa in materia doganale davvero. "

Articolo 6
La legge federale sulla 21 luglio 1997, il numero 114-FZ "On servizio delle autorità doganali della Federazione Russa" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 1997, № 30, l'articolo 3586 ;. 2002, № 27, l'articolo 2620 ;. 2004, № 27 .., l'articolo 2711; 2008, № 26, 3022 v) le seguenti modifiche:
1) L'articolo 2 è modificato come segue:
"Articolo 2. La base giuridica per il servizio nei corpi doganali
La base giuridica del servizio nei corpi doganali della Federazione Russa costituiscono la Costituzione, la legislazione della Federazione Russa per le questioni doganali, l'attuale legge federale, altre leggi federali e altri atti normativi della Federazione Russa che regolano la procedura per servire in dogana. ";
2) L'articolo 3 è modificato come segue:
"funzionari Articolo 3. doganali
I doganieri sono cittadini di sostituire le posizioni del personale in questi corpi, che sono assegnati ranghi speciali (di seguito - i doganieri) ed i funzionari federali delle autorità doganali. ";
3) al punto comma 13 1 16 articolo le parole "capo 61 del codice doganale della Federazione Russa" con le parole "legislazione russa in materia doganale."

Articolo 7
La legge federale del 25 febbraio 1999, il numero 39-FZ "On Investment attività nella Federazione Russa, sotto forma di investimenti di capitale" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 1999, numero 9, articolo 1096 ;. 2000, № 2, art 143. ; 2007, № 31, l'articolo 4012; 2011, № 30, l'articolo 4563, 4596) le seguenti modifiche.:.
1) nella ottavo comma dell'articolo 1 della parola "dazi doganali (ad eccezione per le funzioni speciali derivanti dall'applicazione delle misure di protezione degli interessi economici della Federazione Russa per l'attuazione del commercio estero di beni in conformità con la legislazione della Federazione Russa)," sono soppressi;
2) articolo 15:
a) al paragrafo parole 2 "dazi doganali (ad eccezione di particolari cariche derivanti dall'applicazione delle misure di protezione degli interessi economici della Federazione Russa per l'attuazione del commercio estero di beni in conformità con la legislazione della Federazione Russa)," sono soppressi, le parole "nel territorio doganale della Federazione Russa" sostituire le parole "nella Federazione russa";
b) al secondo comma del paragrafo 6 parole "dazi all'importazione" sono soppresse.

Articolo 8
Nel primo paragrafo del punto dell'articolo 1 28 della legge federale del 25 febbraio 1999, il numero 40-FZ "On insolvenza (fallimento)" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 1999, № 9, l'articolo 1097 ;. 2001, № 26, art 2590. ; 2004, № 34, l'articolo 3536 ;. 2009, № 18, l'articolo 2153 ;. 2011, № 27, art 3873) i termini "la legislazione doganale della Federazione russa" con le parole "la legislazione doganale dell'Unione doganale entro il EurAsEC e (o) la legge. Federazione russa in materia di dogane ".

Articolo 9
La legge federale sulla 31 maggio 1999, il numero 104-FZ "On zona economica speciale nella regione di Magadan" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 1999, № 23, l'articolo 2807 ;. 2004, № 27, l'articolo 2711 ;. 2005, № 30 .., l'articolo 3128, № 52, 5575 v) le seguenti modifiche:
1) a parole l'articolo 1 "e funzionamento" sono sostituite con le parole ", il funzionamento e la cessazione del funzionamento";
2) articolo 3:
a) Nel secondo comma, i termini "e del regime doganale di zona doganale libera";
b) il quarto comma è sostituito dal seguente:
"Partecipante nella Zona Economica Speciale - un imprenditore persona fisica o giuridica, registrate in conformità con la legislazione della Federazione russa sul territorio della zona economica speciale, si è conclusa con l'amministrazione delle zone economiche speciali stipulato nell'accordo sulle (speciali) zone franche nel territorio doganale dell'Unione doganale e costumi procedura di zona doganale libera da anni giugno 18 2010 (di seguito - SEZ accordo) un accordo sulla realizzazione di attività a t rritorii Zona Economica Speciale (di seguito - accordo sulla realizzazione di attività) e sono inclusi nel registro dei membri della Zona Economica Speciale (di seguito - Registrati). Membro della Zona Economica Speciale deve avere una voce di certificato di registrazione conferma in voci di registro registro di un imprenditore persona fisica o giuridica come membro zona economica speciale (di seguito - il certificato di registrazione), per svolgere la sua attività principale e avere un minimo di 75 per cento delle immobilizzazioni in t regione erritorii Magadan ".;
c) l'aggiunta di una parte due come segue:
"Altri concetti utilizzati nella presente legge federale nei valori determinati dalla legislazione doganale dell'Unione doganale all'interno della Comunità eurasiatica economica (di seguito - l'Unione doganale)., Trattati internazionali che costituiscono la base giuridica dell'Unione doganale, la legislazione della Federazione Russa in materia doganale e di altre normative della Federazione Russa" ;
3) L'articolo 4 è modificato come segue:
"Articolo 4. Regolazione giuridica dell'attività economica nella Zona Economica Speciale
Le autorità pubbliche della Federazione Russa e le autorità statali della regione di Magadan effettuato la regolamentazione giuridica delle attività economiche sul territorio della zona economica speciale in accordo con la loro competenza stabilito dalla Costituzione della Federazione Russa, della Federazione Russa e della presente legge federale.
Responsabile Amministrativo della Zona Economica Speciale è nominato e revocato dal Duma regionale Magadan sulla proposta dell'amministrazione della regione di Magadan.
Un regime giuridico speciale di attività economica, stabilito dalla presente legge federale, è previsto per i partecipanti alla zona economica speciale.
entità di business acquisiscono lo status dei partecipanti nella zona economica speciale dalla data di entrata rilevante nel registro tenuto dalla somministrazione di zona economica speciale in conformità con la legge della regione di Magadan, tenendo conto dei requisiti stabiliti conformemente alla normativa doganale dell'Unione doganale.
Amministrazione della zona economica speciale rende la voce del Registro del membro di registrazione della zona economica speciale entro tre giorni lavorativi dalla firma dell'accordo con lui sulla realizzazione delle attività. La procedura per la conclusione di un accordo sulla realizzazione delle attività, apportando modifiche e la sua cessazione stabiliti dalla legge della Regione di Magadan.
Amministrazione del partecipante zona economica speciale conferisce uno speciale certificato di registrazione zona economica, il giorno della relativa iscrizione nel registro.
La forma del certificato di registrazione è stabilito dalla legge della Regione Magadan, se un singolo modulo del certificato non è definito dalla Commissione dell'Unione doganale. La legge della regione di Magadan è determinato dall'ordine di rilascio, rinnovo e la cessazione, compresa la soppressione del certificato di registrazione.
La somministrazione di zona economica speciale deve fornire informazioni sulla registrazione di una persona come membro della zona economica speciale ed è una copia dell'accordo sulla realizzazione delle attività delle autorità fiscali e doganali durante il giorno lavorativo successivo alla data di entrata rilevante nel registro.
Se si esclude un membro della Zona Economica Speciale dal registro dell'amministrazione della Zona Economica Speciale di fare una voce appropriata nel registro.
Amministrazione della Zona Economica Speciale fornisce informazioni per escludere un partecipante della Zona Economica Speciale dal registro indicando le ragioni di una tale eccezione alle autorità fiscali e doganali durante il giorno lavorativo successivo alla data di entrata nelle voci di registro corrispondenti.
Amministrazione della Zona Economica Speciale di ogni anno entro e non oltre 1 aprile dell'anno a seguito della relazione è la relazione del governo sui risultati del funzionamento della zona economica speciale nel frattempo. ";
4) articolo 4.1 integrato come segue:
"Articolo 4.1. Esclusione Partito zona economica speciale dal registro
1. Membro della zona economica speciale è escluso dal Registro di sistema:
1) sulla base della loro presentate per iscritto alla domanda di esclusione dal registro (il giorno successivo alla data di ricevimento della Autorità Zona Economica Speciale della domanda);
2), sulla base della decisione un arbitrato di corte esecutivo di escludere un partecipante della Zona Economica Speciale dal registro;
3) nel caso di inserimento nel registro dello Stato unificato delle persone giuridiche della persona giuridica è in liquidazione (il giorno successivo alla data di entrata in questione nel registro dello Stato unificato delle persone giuridiche);
4) in caso di cessazione di un soggetto giuridico - membro della Zona Economica Speciale a seguito della sua riorganizzazione (il giorno successivo alla data di completamento della riorganizzazione);
5) in caso di esclusione di un individuo dal registro dello stato unitario dei singoli imprenditori (dal giorno successivo alla data di entrata rilevante nel Registro Statale Unificato degli imprenditori individuali);
6) in caso di cancellazione del certificato di registrazione (a partire dalla data di cancellazione).
2. La carta di circolazione deve essere annullato in anticipo rispetto alla zona economica speciale nel caso stabilito che l'ottenimento di un certificato di registrazione usando documenti falsi e (o) informazioni deliberatamente false ".;
5) articolo 6 considerato nullo;
6) articolo 6.1 integrato come segue:
"Articolo 6.1. La procedura doganale di zona doganale libera
1. Questo articolo definisce l'uso del territorio della zona economica speciale della procedura di zona doganale libera, istituita in conformità con la normativa doganale dell'Unione doganale.
La procedura e la tecnologia delle operazioni doganali per le merci, compresi i veicoli importati (importato) nel territorio della zona economica speciale e esportate dal territorio della zona economica speciale è determinato dall'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore delle dogane.
2. Sul territorio della zona economica speciale può essere posizionato e utilizzato le merci vincolate al regime doganale di zona doganale libera, unione doganale, non è posto sotto il regime doganale della zona doganale libera e merci estere, posta sotto altri regimi doganali.
3. Sul territorio della zona economica speciale al regime doganale della zona doganale libera.
Contenuto del regime doganale di zona doganale libera è definita dall'accordo sulla FEZ.
4. Il regime doganale della zona doganale liberi non si applica ai beni dell'Unione doganale nel territorio di una zona economica speciale o importato nel territorio della zona economica speciale.
5. merci straniere poste sotto libero regime di zona doganale, le merci fatte (ottenuta) con l'utilizzo di merci estere poste sotto libere consuetudini regime di zona e delle merci fatte (ottenuto) con l'utilizzo di merci estere poste sotto libero regime di zona dogana, e merci dell'Unione doganale possono essere localizzati e utilizzati solo sul territorio delle zone economiche speciali, tranne nei casi specificati dal comma del presente articolo 23.
6. Condizioni di vincolo al regime doganale di zona doganale libere è determinata dal consenso del FEZ.
7. Sotto il regime doganale della zona doganale libera non possono essere immessi prodotti, istituita in conformità con l'accordo sul FEZ, tra cui:
1) prodotti soggetti ad accisa;
2) prodotti in conformità con l'elenco compilato dal governo russo, tra cui la proposta dell'organo esecutivo supremo del potere statale della Regione Magadan.
8. Merci poste partecipanti nelle zone economiche speciali al regime doganale di zona doganale libera per la realizzazione delle loro attività sul territorio della zona economica speciale in conformità con l'accordo sulla realizzazione delle attività.
9. Dichiarante di merci vincolate ad doganali libero regime di zona può solo partecipante alla zona economica speciale.
10. Quando la dichiarazione doganale delle merci vincolate doganali libero regime di zona al fine di dimostrare il rispetto delle condizioni per il vincolo delle merci ad un regime doganale dei seguenti documenti sono presentati alle autorità doganali (le copie autenticate dalla persona che li ha presentato):
1) l'accordo sulla realizzazione delle attività;
2) certificato di registrazione.
11. Per merci estere livello locale (posta) al regime doganale della zona doganale libera e destinati ad effettuare in relazione a tali beni per operazioni di trattamento (trasformazione), a seguito della quale le merci perdono le loro caratteristiche individuali, e (o) per la fabbricazione di prodotti (gruppo includendo , smontaggio, installazione, regolazione), così come la riparazione, l'autorità doganale su richiesta del dichiarante effettua l'identificazione di tali merci nei prodotti in (ottenuto) con l'uso di merci estere locale nnyh sotto dogana libera regime di zona, fatte salve le disposizioni dei paragrafi 12 - 14 questo articolo.
12. Al fine di identificare le merci straniere vincolate al regime doganale di zona doganale liberi di manufatti (realizzato) con l'utilizzo di merci estere vincolate al regime doganale di zona doganale libera, utilizzato metodi di identificazione stabilite dall'accordo sul FEZ.
13. Accettabilità del metodo rivendicato per identificare merci estere vincolate procedura doganale libera per i manufatti (preparato) usando le merci estere vincolate procedura doganale connessione stabilita dalla dogana date le caratteristiche di merci ed operazioni con essi, detta al punto di questo articolo 11. Se il metodo dichiarante proposto per l'identificazione delle merci estere livello locale (posta) al regime doganale della zona doganale trasporto merci fabbricati (ottenuta) con uso di merci estere vincolate doganale libera regime di zona, l'autorità doganale ritiene opportuno, l'autorità doganale ha il diritto di determinare autonomamente la metodo di autenticazione.
14. La procedura di identificazione delle merci estere poste (posto) sotto il regime doganale di zona doganale libera di manufatti (realizzato) con l'utilizzo di merci estere vincolate al regime doganale di zona doganale libera, definito dal l'organo esecutivo federale autorizzato nel settore doganale.
15. Le transazioni effettuate con merci straniere vincolate al regime doganale di zona doganale libera, definito in conformità con l'accordo sul Fez.
Per quanto riguarda le merci estere vincolate al regime doganale delle zone e delle merci in dogana gratuito prodotto (fatta) con l'utilizzo di merci estere vincolate al regime doganale di zona doganale libera nel territorio della zona economica speciale permesso il trasferimento della proprietà, uso e smaltimento (o), comprese le vendite al dettaglio di beni e il loro consumo.
Il governo russo ha il diritto di stabilire l'elenco delle operazioni vietate con le merci vincolate al regime doganale di zona doganale libera nel territorio della zona economica speciale. La corrispondente decreto della Federazione Russa entrerà in vigore non prima di un anno dopo la data della sua pubblicazione ufficiale.
16. Durante l'esportazione di merci vincolate al regime doganale di zona doganale libera e merci (o) realizzato (ottenuta) con l'utilizzo delle merci vincolate al regime doganale di zona doganale libera dal territorio di una zona economica speciale per il regime doganale di zona doganale libera deve essere completato per tranne l'invio di individui nel post sul resto del territorio doganale dell'Unione doganale di beni per uso personale e di quanto previsto ai punti 23 e 24 questo articolo.
17. Una volta completata la procedura doganale della zona doganale libera dichiarando la merce può essere un membro della Zona economica speciale, che è stato dichiarando la merce per la dichiarazione in dogana delle merci secondo la procedura doganale della zona franca, o di qualsiasi altra persona di cui al comma 1 o quinto comma comma dell'articolo 2 186 doganale Codice dell'Unione doganale.
Calcolo dei dazi doganali e delle tasse, a conclusione della procedura di zona doganale libera è effettuata in conformità con il calcolo dei dazi doganali regole e tasse imposte per il regime doganale al quale collocato merci estere poste sotto libere consuetudini di zona e (o) manufatti (ottenuta) con l'utilizzo di merci estere poste sotto libere consuetudini di zona con le specifiche stabilite dall'accordo sul FEZ.
La determinazione dello status di beni confezionati (ottenuta) con l'utilizzo di merci estere poste sotto libero regime di zona doganale è effettuata in conformità con l'accordo sul FEZ.
18. Se durante il controllo i costumi del corpo costumi rilevato segni che il documento che conferma lo stato dei beni fatte (ottenuto) con utilizzo di merci estere poste sotto dogana libero regime di zona, contiene informazioni false e (o) emesso sulla base di informazioni false, inaccurate e ( o) informazioni incomplete, l'autorità doganale trasmette un appello motivata al corpo autorizzato dal governo della Federazione russa sulla questione del documento (di seguito - l'autorità di autorizzare documento NNY sulla questione di confermare lo stato delle merci), per condurre un ulteriore, insieme con l'autorità doganale controlla la validità di tale documento. Secondo i risultati di questa ispezione un documento che confermi lo stato della merce potrà essere annullato autorità autorizzata a rilasciare il documento che conferma lo stato della merce.
La procedura per l'organizzazione e lo svolgimento di controlli di cui al primo comma del presente comma è determinata dall'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel campo degli affari doganali insieme con l'organismo autorizzato a rilasciare il documento che conferma lo stato della merce.
19. Nel caso di stato di partecipante affrontare la perdita di una zona economica speciale e l'adempimento del contratto sulla realizzazione delle attività delle apparecchiature poste sotto libere consuetudini regime di zona e messa in servizio e le merci vincolate libere consuetudini di zona e utilizzato per la realizzazione di immobili sul territorio della speciale zona economica, riconosciuti come beni dell'Unione doganale senza essere sotto controllo doganale, senza il pagamento di dazi doganali e tasse, senza l'uso di preta e le restrizioni e senza vincolo al regime doganale di immissione in consumo interno.
In caso di perdita di uno status partito persona di una zona economica speciale di merci vincolate a questo utente della zona economica speciale sotto il regime doganale zona franca, fatta eccezione per le merci di cui al primo comma del presente paragrafo, conserva la qualità di beni esteri, e sotto controllo doganale entro cinque anni dalla data di ponendole sotto il regime doganale di zona doganale libera. Dopo questo periodo, tali merci sono considerate merci dell'Unione doganale senza essere sotto controllo doganale, senza il pagamento di dazi doganali e tasse, senza applicazione di divieti e restrizioni e senza vincolo al regime doganale di immissione in consumo interno.
In relazione ai prodotti di cui al primo e al secondo comma del presente paragrafo, non è richiesto il completamento della procedura doganale della zona doganale liberi.
Le disposizioni del presente comma non si applicano in caso di perdita di uno status partito persona di una zona economica speciale per i motivi di cui al punto paragrafo dell'articolo 6 1 41 del presente documento.
20. Al fine di rilevare i beni di cui al comma del presente articolo 19, i beni del partecipante dell'Unione doganale nella zona economica speciale deve essere presentata all'ufficio doganale una dichiarazione scritta, redatta in qualsiasi forma, e documenti contenenti informazioni:
1) partecipante zona economica speciale;
2) sull'attuazione del partecipante zona economica speciale in accordo sull'attuazione delle attività;
3) concernente l'immissione di tali merci al regime doganale di zona doganale libera;
4) la messa in attrezzature, se l'applicazione è in relazione all'apparecchiatura;
5) per la registrazione della proprietà partecipante nel registro dello Stato unificato dei diritti di beni immobili della zona economica speciale nel settore immobiliare e operazioni con essa, se l'applicazione è in materia di beni utilizzati per la realizzazione di immobili sul territorio della zona economica speciale.
21. I documenti che confermano le informazioni sui partecipanti della zona economica speciale, sono i seguenti:
1) i documenti costitutivi;
2) documento che conferma l'ingresso dei partecipanti della zona economica speciale - una persona giuridica nello Stato Registro Unico delle persone giuridiche, o di un documento che conferma l'ingresso dei partecipanti della zona economica speciale - una persona fisica nel registro dello stato uniforme dei singoli imprenditori. Se il documento non viene presentato ai partecipanti della zona economica speciale, su richiesta inter-agenzie delle autorità doganali l'autorità esecutivo federale responsabile per la registrazione statale delle persone giuridiche e persone fisiche come singoli imprenditori, fornendo le informazioni che confermano che il pagamento della persona giuridica o un imprenditore individuale nel registro dello Stato unificato delle persone giuridiche e unificata registro dello Stato di singoli imprenditori, rispettivamente, etstvenno;
3) certificato di iscrizione presso l'autorità fiscale. Se il documento non sia presentata da zona economica speciale, su richiesta inter-agenzie delle autorità doganali l'organo esecutivo federale funzioni di controllo e vigilanza sul rispetto della normativa fiscale esercizio, fornisce informazioni che conferma la dichiarazione della persona giuridica o la registrazione imprenditore individuale l'autorità fiscale;
4) certificato di registrazione.
22. Il documento che conferma l'esecuzione del partecipante zona economica speciale in accordo sulla realizzazione delle attività, un certificato di esecuzione del contratto, rilasciata dall'amministrazione della zona economica speciale secondo le modalità previste dalla legge della Regione Magadan.
23. Le merci vincolate al regime doganale di zona doganale franca possono essere esportate al resto della regione Magadan partecipanti della zona economica speciale ai fini della loro collocazione e (o) per propri bisogni industriali e tecnologiche, nel rispetto dei requisiti di cui all'articolo 6.2 del presente documento.
Ai fini del presente paragrafo, sotto la propria produzione e le esigenze tecnologiche del partecipante compreso le esigenze di una zona economica speciale, necessarie per lo svolgimento delle sue attività, un accordo specifico sulla realizzazione di attività e connessi con lo sviluppo di giacimenti di minerali, minerario, manifatturiero e delle costruzioni.
24. In caso di esportazione dal territorio della zona economica speciale per il resto del territorio doganale delle merci Unione doganale per uso personale, non sono beni dell'Unione doganale ed esportati da persone fisiche all'interno del movimento standard di costi, quantità e peso delle merci per uso personale in esenzione dai pagamenti doganali stabilita trattato stabilisce internazionali - membri dell'Unione doganale in materia di circolazione delle merci da parte di individui per uso personale attraverso là confine fluoropyridinium dell'Unione doganale e operazioni doganali connesse con il loro rilascio, non è richiesto il completamento della procedura doganale di zona doganale libera.
25. Quando l'importazione di merci nel territorio delle zone economiche speciali e esportazione di beni dal territorio della zona economica speciale vengono eseguiti dalle autorità doganali di operazioni doganali e di controllo doganale in conformità con la normativa doganale dell'Unione doganale e (o) la legge della Federazione russa in materia di dogane soggetti alle disposizioni del presente documento.
26. Il territorio di una zona economica speciale dovrebbe essere dotato a fini di controllo doganale.
Le importazioni di merci e veicoli sul territorio delle zone economiche speciali e l'esportazione di merci e veicoli dal territorio della zona economica speciale devono essere effettuate attraverso i posti di blocco nei territori che hanno fornito le condizioni per l'attuazione del controllo doganale delle merci e dei veicoli. Il territorio del checkpoint è una zona di controllo doganale.
Costruzione e gestione (manutenzione) i punti di controllo sono effettuate a spese del bilancio federale.
Sedi di posti di blocco e le esigenze a loro disposizione e le attrezzature sono determinati dal governo russo. Fornire insediamento e posti di blocco apparecchiatura è l'amministrazione della zona economica speciale.
27. I membri della zona economica speciale hanno l'obbligo di tenere un registro delle merci vincolate al regime doganale delle zone e delle merci in dogana gratuito prodotto (fatta) con utilizzo di merci estere poste sotto libero regime di zona doganale e di presentare alle autorità doganali rapporti su tali merci.
La procedura per la contabilità delle merci vincolate al regime doganale delle zone e delle merci in dogana gratuito prodotto (fatta) con utilizzo di merci estere vincolate al regime doganale di zona doganale libera, forme di rendicontazione su tali merci, la procedura per il completamento di queste forme e la procedura e le scadenze per la presentazione alla dogana segnalazione agenzia stabilito dal l'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane.
28. Durante l'importazione nel territorio della zona economica speciale con il resto del territorio doganale dell'Unione doganale dei beni dell'Unione doganale, su richiesta dell'interessato, l'autorità doganale determina le caratteristiche di identificazione delle merci importate per confermare la posizione di merci dell'Unione doganale per la riesportazione di questi beni dal territorio di una zona economica speciale al resto il territorio doganale dell'Unione doganale, se tale esportazione avrà luogo.
La procedura di identificazione delle merci dell'Unione doganale nel caso previsto dal primo comma del presente comma è determinata dall'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore delle dogane.
29. Quando le merci sono esportate dal territorio della zona economica speciale per il resto del territorio doganale dell'Unione doganale, l'autorità doganale deve essere presentata documenti che confermano il loro status di merci dell'Unione doganale, salvo l'invio di individui nel post sul resto del territorio doganale dell'Unione doganale delle merci per uso personale utilizzare, l'esportazione di merci estere importate nel territorio doganale dell'Unione doganale e vincolate al regime doganale diversa dalla dogana Noah regime di zona libere consuetudini, e nei casi di cui ai paragrafi 23 e 24 questo articolo.
30. I documenti presentati alle autorità doganali per confermare lo stato della merce esportata come i beni della unione doganale in conformità del paragrafo 29 del presente articolo possono essere:
1) dichiarazione in dogana, in base al quale le merci sono stati rilasciati negli stati - membri dell'Unione doganale al regime doganale di immissione in consumo interno, anche prima della data di entrata in vigore del codice doganale dell'Unione doganale, o in conformità con la procedura doganale di reimportazione;
2) documenti comprovanti l'origine di tali beni dal territorio dello Stato - un membro dell'Unione doganale;
3) documenti che confermano la condotta delle autorità doganali l'identificazione delle merci in conformità del paragrafo 28 del presente articolo;
4) documenti di trasporto e (o) di altri documenti che confermano l'acquisto di tali beni sul resto del territorio doganale dell'Unione doganale;
5) altri documenti che confermano lo stato della merce esportata come i beni della Unione doganale e sono disponibili presso la persona interessata.
31. Prima della rimozione effettivo della merce dal territorio della zona economica speciale al resto del territorio doganale l'autorità doganale unione doganale ha il diritto di verificare la conformità delle merci effettivamente esportate le informazioni contenute nei documenti presentati ai sensi del paragrafo 30 del presente articolo. ";
7) articolo 6.2 integrato come segue:
"Articolo 6.2. L'esportazione delle merci vincolate libere consuetudini di zona per la propria produzione e le esigenze tecnologiche del resto della regione di Magadan
1. Per quanto riguarda le merci vincolate al regime doganale della zona doganale libera, quando vengono esportati verso il resto della regione di Magadan per la propria produzione e le esigenze tecnologiche, gli importi di imposta sul valore aggiunto e delle accise, che sono stati oggetto di pagamento alla collocazione di tale merce al regime doganale di immissione in nazionale il consumo, calcolato alla data di registrazione delle autorità doganali della dichiarazione doganale, ha presentato istanza di vincolo al regime doganale dei costumi-libera quelli, così come i dazi doganali.
2. I prodotti descritti nel punto articolo 23 6.1 odierna, vincolate al regime di zona doganale libera vengono liberate con la condizionale prima dell'acquisizione dello status delle merci Unione doganale, la distruzione attuale (consumo) nella realizzazione di attività in conformità con l'accordo sulla realizzazione di attività o di rifiuto stato.
3. Quando la dichiarazione doganale delle merci di cui al paragrafo dell'articolo 23 6.1 zona economica speciale del presente documento parte delle autorità doganali servita una dichiarazione aggiuntiva sulla rimozione delle merci dichiarate per il resto della regione di Magadan. La dichiarazione fatta in qualsiasi forma scritta e deve contenere le informazioni sul nome della merce, per la loro rimozione, così come il luogo della loro posizione e utilizzare il resto della regione di Magadan.
4. Se vincolate al regime doganale della zona doganale libera, le merci non sono state dichiarate da intendersi per l'uso e il posizionamento del resto della regione di Magadan, l'esportazione di tali beni al resto della regione di Magadan del regime doganale di zona doganale libera rispetto a tali prodotti dovrebbe essere completata inserendo tale merci in regime doganale di zona doganale libera ai fini della rimozione di una parte della zona economica speciale, impegnati in questa esportazione, con il pagamento di un -programma di imposta sul valore aggiunto, accise, e fatte salve le disposizioni di cui al presente paragrafo.
Alla conclusione di un libero doganale zona doganale procedura azione nel caso considerato al primo paragrafo di questo punto, nel calcolare dazi, tasse, dazi, tasse, dogana valore dei beni e (o) le caratteristiche fisiche in termini fisici (quantità, peso, volume o altra caratteristiche), così come la quantità di beni e tassi di cambio stabiliti in conformità con la legislazione russa, sono definiti al momento della registrazione di autorità doganali di dichiarazioni doganali su data durante il posizionamento iniziale delle merci al regime doganale della zona doganale libera.
5. Per quanto riguarda i prodotti di cui al paragrafo dell'articolo 23 6.1 della presente legge federale, quando sono esportati verso il resto della regione Magadan partecipanti della zona economica speciale può essere eseguita la chirurgia, set point articolo 15 6.1 del presente documento, fatta eccezione per il trasferimento dei diritti di proprietà, uso e (o ) lo smaltimento di tali beni, tra cui la vendita all'ingrosso e al dettaglio.
6. Eventuali modifiche con merci esportate al resto della regione di Magadan, dovrebbero riflettersi nei registri del partecipante della Zona Economica Speciale e nelle relazioni presentate alle autorità doganali a norma del paragrafo dell'articolo 27 6.1 del presente documento.
Controllo sull'uso dei beni esportati nel resto della regione di Magadan per la propria produzione e le esigenze tecnologiche, effettuare le autorità doganali e l'amministrazione della zona economica speciale.
Nel caso di beni non per la dichiarazione d'intenti della zona economica speciale quando sono esportati verso il resto del territorio di Magadan Regione, in relazione a tali prodotti, gli importi dei dazi all'importazione che sarebbe dovuto quando si posiziona tali merci al regime doganale di immissione in consumo interno, calcolato il giorno della registrazione della dichiarazione doganale, depositata di vincolo al regime doganale di zona doganale libera.
7. Quando le merci di cui al paragrafo dell'articolo 23 6.1 della presente legge federale per la regione di Magadan nel resto del territorio doganale dell'Unione doganale alla dogana della dogana di zona franca per le merci che per essere completato vincolo di tale merce nel quadro delle procedure doganali stabiliti dal Codice doganale dell'Unione doganale, fatta eccezione per il regime doganale di transito doganale.
Nel caso di collocare le merci di cui al paragrafo dell'articolo 23 6.1 della legge federale attuale, sotto il regime doganale della messa per il calcolo il consumo interno e il pagamento dei dazi doganali e tasse in conformità con le norme previste per il regime doganale di immissione in consumo interno, tenendo conto delle peculiarità di alcuni accordo su FEZ. In precedenza assolta per tali imposte merci (IVA, accise) da contrapporre fiscali, calcolati vincolo delle merci al regime doganale di immissione in consumo interno. ";
8) articolo 6.3 integrato come segue:
"Articolo 6.3. Commesso nel territorio di zona economica speciale di operazioni doganali per le merci dell'Unione doganale, trasportati per via aerea
1. operazioni doganali per le merci dell'Unione doganale, trasportati per via aerea dal territorio della zona economica speciale al resto del territorio doganale dell'Unione doganale, commessi sul territorio di zone economiche speciali con le disposizioni del presente articolo.
2. operazioni doganali per le merci di cui al paragrafo 1 di questo articolo relativa alla conferma del loro status di merci dell'Unione doganale, sono realizzati dalle autorità doganali nella regione in cui si trova l'aeroporto, dal quale l'esportazione di beni dal territorio della zona economica speciale, prima del trasporto aereo tali beni.
3. L'interessato al corpo doganali presentato in dogana documenti che confermano lo stato delle merci di cui al paragrafo 1 del presente articolo, e commerciale, il trasporto (convogliamento) i documenti, o compilato in qualsiasi forma un inventario dei beni (se tali prodotti sono trasportati in un bagaglio privati ​​di persone senza commerciali, trasporti (trasporto) documenti). Tali documenti devono contenere le seguenti informazioni:
1) il nome della persona giuridica o cognome, nome, patronimico (se del caso) la persona fisica che è il mittente della merce;
2) designazione delle merci, numero di pezzi, peso lordo, tipo di imballaggio, il costo;
3) il nome della persona giuridica o cognome, nome, patronimico (se del caso) di un individuo, sono i destinatari delle merci;
4) il nome del punto di carico e scarico delle merci.
4. Al termine del l'autorità doganale delle operazioni doganali sul territorio della zona economica speciale in relazione ai prodotti dell'Unione doganale, si è trasferito dal territorio di zone economiche speciali in aereo, da un funzionario autorizzato dell'autorità doganale nei trasporti documenti commerciali, (trasporto) o inventario dei beni devono essere apposti: "Camion Export. permesso ", garantisce imprinting il sigillo numerato personale con indicazione della data e la firma.
5. Prima della rimozione effettiva dei beni dell'Unione doganale di cui al paragrafo 1 del presente articolo, dal territorio della zona economica speciale al resto del territorio doganale dell'autorità doganale unione doganale ha il diritto di verificare la conformità delle merci effettivamente esportate alle informazioni contenute nei documenti presentati ai sensi del paragrafo 3 questo articolo.
6. I prodotti per i quali il, trasporto (trasporto) documenti commerciali vengono mancare il bersaglio istituito dal punto 4 di questo articolo, non possono essere prese dal vettore al trasporto effettivo aria al resto del territorio doganale dell'Unione doganale.
7. Le autorità doganali hanno il diritto di ispezionare le merci trasportate nel bagaglio personale di un passeggero, e documenti per tali beni. In caso di mancato rispetto da parte del passeggero dei requisiti stabiliti nei paragrafi 3 e 4 presente articolo, tali beni non devono essere trasportati per via aerea al resto del territorio doganale dell'Unione doganale.
8. Le disposizioni del presente articolo non si applicano nei confronti di beni per uso personale, veicolato da persone fisiche. ";
9) articolo 6.4 integrato come segue:
"Articolo 6.4. Commesse sul territorio di zona economica speciale di operazioni doganali per le merci dell'Unione doganale, ha inviato a Postal
1. operazioni doganali per le merci dell'Unione doganale, inviato invii postali dal territorio della zona economica speciale al resto del territorio doganale dell'Unione doganale, sono realizzati nel rispetto delle disposizioni del presente articolo.
2. operazioni doganali per le merci di cui al paragrafo di questo articolo 1 relative al conferma del loro status di merci dell'Unione doganale, impegnata prima della registrazione della mailing comunicazione organizzazione di tali merci sul resto del territorio doganale dell'Unione doganale.
3. L'interessato al corpo doganali presentato in dogana documenti che confermano lo stato delle merci di cui al paragrafo di questo articolo 1 come beni dell'Unione doganale, nonché i completato i loro documenti postali che accompagnano la spedizione e che contengono le seguenti informazioni:
1) il nome del mittente e del destinatario delle merci;
2) designazione delle merci, peso lordo, dei costi.
4. operazioni doganali per le merci di cui al paragrafo 1 di questo articolo, commesso dall'autorità doganale, che si trova nel territorio della zona economica speciale.
5. Trasporto di merci in invii postali dell'Unione doganale di cui al comma del presente articolo 1, in conformità con le regole di fornitura di servizi postali.
6. Inoltro di mail al resto del territorio doganale dell'Unione doganale è soggetto a disponibilità sui documenti postali che accompagnano gli invii postali, e documenti che confermano lo stato della merce, il marchio "L'articolo TC Export permesso" timbrata da un funzionario doganale, situato nella zona economica speciale e garantire la tenuta numerato personale impresso con l'indicazione della data e firma. In assenza di segni sui documenti postali che accompagnano affrancatura, operatore postale non deve accettare tali elementi di posta per la spedizione al resto del territorio doganale dell'Unione doganale.
7. Le disposizioni del presente articolo non si applicano nei confronti di beni per uso personale, inviata da parte di individui. ";
10) articolo 6.5 integrato come segue:
"Articolo 6.5. Commesso nel territorio di zona economica speciale di operazioni doganali per le merci che per uso personale e veicoli per uso personale esportato da persone fisiche dal territorio della Zona Economica Speciale
1. operazioni doganali nel territorio della zona economica speciale in materia di beni per uso personale e mezzi di trasporto per uso privato, che non sono beni dell'Unione doganale ed esportati da parte di persone fisiche dal territorio della zona economica speciale al resto del territorio doganale dell'Unione doganale, impegnati con le modalità indicate dalla normativa doganale della Dogana Unione, la normativa Federazione russa doganale e della presente legge federale.
2. Per quanto riguarda le merci estere vincolate al regime doganale della zona doganale libera nel territorio della zona economica speciale, nel caso di esportazione di persone fisiche dal territorio della zona economica speciale per il resto del territorio doganale dell'Unione doganale per l'uso personale di pagamenti doganali, calcolato in base alla normativa doganale della dogana Unione, la normativa Federazione russa doganale e la Federazione russa su imposte e dazi sulle beni per uso personale, importati nel territorio doganale dell'Unione doganale.
3. Nel caso di esportazione delle persone fisiche dal territorio della zona economica speciale per il resto del territorio doganale dell'Unione doganale di veicoli per uso personale, posto sotto dogana libera regime di zona, tranne che nei casi previsti dal secondo comma del presente paragrafo sono versati i dazi doganali, calcolato secondo i costumi la legislazione dell'Unione doganale, la legislazione Federazione russa doganale e la Federazione russa in materia di legislazione fiscale e le spese per i veicoli per uso personale, importati nel territorio doganale dell'Unione doganale.
Veicoli per uso personale, vincolate al regime doganale di zona doganale franca possono essere esportate al resto della regione di Magadan da privati ​​per uso personale, soggetti al pagamento nei confronti della tassa automobilistica, calcolata conformemente alla normativa doganale dell'Unione doganale, la Federazione Russa doganale e la Federazione russa su imposte e competenze.
4. Quando si esportano le persone fisiche dal territorio della zona economica speciale al resto del territorio doganale delle merci Unione doganale per uso personale e mezzi di trasporto ad uso privato, che sono beni della unione doganale, le autorità doganali situati sul territorio della zona economica speciale, l'identificazione di tali merci e mezzi di trasporto secondo le modalità previste dalla normativa doganale dell'Unione doganale e (o) la legislazione Federazione russa in materia doganale.
Per l'identificazione delle merci e mezzi di trasporto di cui al primo comma del presente paragrafo, l'autorità doganale sottopone i documenti che confermano lo stato di tali beni e mezzi di trasporto in cui i beni dell'Unione doganale. Questi documenti possono includere:
1) dichiarazione doganale del passeggero;
2) Dichiarazione della merce;
3) documenti di trasporto e (o) di altri documenti che confermano l'acquisto di tali beni sul resto del territorio doganale dell'Unione doganale;
4) documenti che confermano la condotta delle autorità doganali l'identificazione delle merci di cui al paragrafo dell'articolo 28 6.1 del presente documento;
5) altri documenti che confermano lo stato di tali beni e mezzi di trasporto in cui i beni dell'Unione doganale e l'individuo esistente. ";
11) articolo 6.6 integrato come segue:
"Articolo 6.6. Disposizioni transitorie
1. I membri della zona economica speciale, che ha rilasciato il certificato di registrazione, valida alla data di entrata in vigore della presente legge federale conservano il loro status e può utilizzare la dogana regime di zona franca. Questi certificati di registrazione sono valide per il periodo per il quale sono stati rilasciati.
2. Durante 90 giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge federale, i partecipanti della zona economica speciale di cui al paragrafo 1 presente articolo devono essere incluse nel registro, tenendo conto delle disposizioni dell'articolo 4 della presente legge federale. ";
12) articolo 7 considerato nullo;
13) articolo 7.1 integrato come segue:
"Articolo 7.1. La durata del funzionamento della zona economica speciale e la cessazione del suo funzionamento
1. La zona economica speciale di funzionare a dicembre 31 2014 anni.
2. La procedura per la cessazione del regime giuridico delle attività economiche e l'uso del regime doganale di zona doganale libera nel territorio della zona economica speciale è definito dalla legge federale. La presente legge federale entra in vigore al più tardi un anno prima della scadenza del termine di cui al comma del presente articolo 1.
3. Il funzionamento della zona economica speciale può essere terminata in anticipo dalla legge federale promulgata da uno dei seguenti motivi:
1) amministrazione su tutto il territorio della Federazione Russa della legge marziale;
2) amministrazione su tutto il territorio della Federazione Russa per un periodo superiore a tre mesi lo stato di emergenza. ".

Articolo 10
La legge federale del luglio 9 1999, il numero 160-FZ "sugli investimenti esteri nella Federazione Russa" (Collected legislazione della Federazione Russa, 1999, № 28, l'articolo 3493; 2011, № 30, art 4596 ..) le seguenti modifiche:
1) articolo 2:
a) Al quarto comma la parola "Nomenclatura delle materie prime di attività economica estera della Comunità degli Stati Indipendenti (CSI Codice delle merci)" sono sostituite con le parole "Single Commodity nomenclatura del commercio estero dell'Unione doganale all'interno della Comunità eurasiatica economica (di seguito - l'Unione doganale)";
b) al punto nove della parola "dazi doganali (ad eccezione di dazi doganali derivanti dall'applicazione delle misure per proteggere gli interessi economici della Russia nell'attuazione del commercio estero di beni in conformità con la legislazione della Federazione Russa)," sono soppressi;
2) articolo 9:
a) al primo comma del paragrafo parole 1 "dazi doganali (fatta eccezione per i dazi doganali derivanti dall'applicazione delle misure di protezione degli interessi economici della Federazione Russa per l'attuazione del commercio estero di beni in conformità con la legislazione della Federazione Russa)," sono soppressi, le parole "importati nel territorio doganale della russa Federazione "con le parole" importati nella Federazione russa ";
b) al secondo comma del paragrafo parole 5 "dazi all'importazione" sono soppresse;
3) articolo 12:
a) Nel titolo le parole "importati nel territorio della Federazione russa" con le parole "importati nella Federazione Russa";
b) le parole "importati nel territorio della Federazione russa" con le parole "importati nella Federazione Russa";
4) articolo 16 parole "la legislazione doganale della Federazione russa" con le parole "la legislazione doganale dell'Unione doganale, i trattati internazionali dei - membri dell'Unione doganale, la Federazione russa sulla legislazione doganale."

Articolo 11
Nella quarta parte dell'articolo 22 della Legge federale sulla 17 luglio 1999, il numero 176-FZ "On postale comunicazione" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 1999, № 29, Art. 3697) i termini "codice doganale della Federazione russa" con le parole "la legislazione doganale dell'Unione doganale EurAsEC, i trattati internazionali della Federazione russa, la normativa Federazione russa doganale e di altre normative della Federazione russa ".

Articolo 12
La legge federale sulla 18 luglio 1999, il numero 183-FZ "On controllo delle esportazioni" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 1999, № 30, l'articolo 3774 ;. 2005, № 30, l'articolo 3101 ;. 2007, № 49, art 6044. .; 2011, № 30, 4590 v) le seguenti modifiche:
1) nel nono comma parole dell'articolo 1 "merci che circolano, le informazioni, la proprietà intellettuale (diritti a loro) attraverso il confine doganale della Federazione Russa" con le parole "l'importazione nella Federazione Russa e l'esportazione della Federazione Russa di beni, informazioni, risultati di attività intellettuale (diritti sopra) ";
2) al sesto comma comma dell'articolo 2 5 è abrogata;
3) articolo 7 quarto comma è sostituito dal seguente:
"Controllo doganale nella commissione delle operazioni doganali per le merci controllate e tecnologie importate nella Federazione Russa ed esportati dalla Federazione russa, in conformità con la normativa doganale dell'Unione doganale all'interno del EurAsEC e (o) la legislazione della Federazione Russa in materia doganale";
4) all'articolo 19 parole "nel territorio doganale della Federazione russa" con le parole "alla Federazione Russa."

Articolo 13
L'articolo 3 della Legge federale sulla 31 maggio 2001, il numero 73-FZ "On attività forensi Stato nella Federazione Russa" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 2001, № 23, l'articolo 2291 ;. 2002, № 1, l'articolo 2 ;. 2007 , № 7, Art. 831) le parole "il codice doganale della Federazione russa" con le parole "la legge della Federazione russa in materia di dogane".

Articolo 14
Scrivere nella Federazione Russa Codice degli illeciti amministrativi (Raccolta della Federazione Russa, 2002, № 1, l'articolo 1 ;. № 30, l'articolo 3029 ;. № 44, l'articolo 4295 ;. 2003, № 27, articolo 2700, 2708, 2717 .; № 46, arte 4434 ;. № 50, Arte 4847, 4855 ;. 2004, № 31, arte 3229 ;. № 34, Arte 3529, 3533 ;. 2005, № 1, Arte 9, 13, 37, 40, 45. ; № 10, arte 763 ;. № 13, Arte 1075, 1077 ;. № 19, arte 1752 ;. № 27, Arte 2719, 2721 ;. № 30, Arte 3104, 3124, 3131 ;. № 50, Art 5247. ; № 52, arte 5574 ;. 2006, № 1, Arte 4, 10 ;. № 6, arte 636 ;. № 10, arte 1067 ;. № 12, arte 1234 ;. № 17, arte 1776 ;. № 18, Articolo 1907 ;. № 19, arte 2066 ;. № 23, arte 2380 ;. № 31, Arte 3420, 3433, 3438, 3452 ;. № 45, Arte 4641 .; № 50, arte 5279 ;. № 52, arte 5498 ;. 2007, № 1, Arte 21, 25, 29 ;. № 7, arte 840 ;. № 16, arte 1825 ;. № 26, arte 3089 ;. № 30 , Art 3755 ;. № 31, Arte 4007, 4008 ;. № 41, arte 4845 ;. № 43, art. 5084; Numero 46, art. 5553; 2008, № 18, art. 1941; Numero 20, art. 2251; Numero 30, art. 3604; Numero 49, art. 5745; Numero 52, art. 6235, 6236; 2009, № 1, art. 17; Numero 7, art. 777; Numero 23, art. 2759, 2776; Numero 26, art. 3120, 3122; Numero 29, art. 3597, 3599, 3642; Numero 30, art. 3739; Numero 48, art. 5711, 5724, 5755; Numero 52, art. 6412; 2010, № 1, art. 1; Numero 18, art. 2145; Numero 21, art. 2525, 2530; Numero 23, art. 2790; Numero 25, art. 3070; Numero 27, art. 3416; Numero 30, art. 4002, 4005, 4006, 4007; Numero 31, art. 4158, 4164, 4193, 4195, 4206, 4207, 4208; Numero 32, art. 4298; Numero 41, art. 5192; Numero 49, art. 6409; Numero 52, art. 6984; 2011, № 1, art. 10, 23, 54; Numero 7, art. 901; Numero 15, art. 2039; Numero 17, art. 2310; Numero 19, art. 2714, 2715; Numero 23, art. 3260; Numero 27, art. 3873, 3881; Numero 29, art. 4290, 4298; Numero 30, art. 4573, 4584, 4585, 4590, 4598, 4600, 4601, 4605; Numero 46, art. 6406) le seguenti modifiche:
1) articolo 1 1.8 delle parole ", tranne per i casi previsti dalla Federazione Russa, trattato internazionale";
2) in parte articolo 1 4.5 della parola "dogane, brevetti," sostituire la parola "brevetto", dopo le parole "allo scadere di un anno dalla data del reato amministrativo," le parole "per violazione della legislazione doganale dell'Unione doganale all'interno della Comunità economica eurasiatica (di seguito - Unione doganale) e (o) la legislazione Federazione russa in materia doganale al termine di due anni dalla data di commissione di un illecito amministrativo ";
3) capitolo 4 4.8 aggiungere articolo come segue:
"Articolo 4.8. Calcolo dei termini
1. I termini previsti dal presente Codice sono calcolate in ore, giorni, giorni, mesi, anni. Il periodo di tempo definito inizia il giorno dopo la data di calendario o evento che determinerà l'inizio del periodo.
2. Un periodo di tempo calcolato per giorni, scade nel 24 ore dell'ultimo giorno. Termine calcolato in mesi scade il corrispondente giorno del mese scorso, e se quel mese non ha una data corrispondente, il termine scade l'ultimo giorno del mese. Il termine calcolato in anni scade il corrispondente giorno e mese dello scorso anno.
3. Periodo calcolata in giorni scade l'ultimo giorno del termine. Se la fine del periodo calcolato in giorni cade in un giorno non lavorativo, l'ultimo giorno del termine è considerato il primo giorno lavorativo successivo.
4. Se le dichiarazioni, reclami e altri documenti o soldi sono stati messi in comunicazione, organizzazione, organizzazione di credito, sostenuto o trasferiti all'autorità o persona autorizzata a ricevere loro di 24 ore l'ultimo giorno del termine, il termine non è considerato mancante.
Nota. Le disposizioni del presente articolo non si applicano se gli altri articoli di questo codice stabilito una procedura per il calcolo i tempi, così come i termini di calcolo di sanzioni amministrative. ";
4) capitolo 14 14.50 aggiungere articolo come segue:
"Articolo 14.50. Il mancato rispetto di doveri e dalle necessità della realizzazione di operazioni di baratto commercio estero
La mancata esecuzione in modo tempestivo per l'attuazione del commercio estero operazioni di baratto dazi sulle importazioni nella Federazione russa equivalente del valore dei beni, fornitura di persone straniere di servizi equivalenti, lavoro di pari valore, il trasferimento dei diritti esclusivi equivalenti di proprietà intellettuale, o il diritto di utilizzare i diritti di proprietà intellettuale o obblighi in materia di trasferimento a conti in banche autorizzate in contanti se il commercio estero baratto SDEL e prevedere un utilizzo parziale di denaro e (o) altri mezzi di pagamento, o in caso di vendita di beni senza il loro importazione nella Federazione Russa o le prestazioni prive di fondamento di tale obbligo -
punibile con una sanzione amministrativa per i funzionari per un importo da diecimila a ventimila rubli; per le persone giuridiche - da una metà a costo una tantum delle materie prime, che sono i soggetti di un illecito amministrativo. ";
5) nel primo paragrafo di questo articolo 5 15.25 parole "nel territorio doganale della Federazione Russa (non percepito nel territorio doganale della Federazione Russa) prodotti" con le parole "alla Federazione Russa (non ricevuto nella Federazione Russa) prodotti";
Capitolo 6) 16 è modificato come segue:
"Capitolo 16. Violazioni amministrative nel settore delle dogane (violazione delle norme doganali)
§ 16.1. Il movimento illegale attraverso il confine doganale dell'unione doganale delle merci e (o) trasporto internazionale di veicoli
1. La violazione dell'ordine di arrivo delle merci e (o) trasporto internazionale di veicoli sul territorio doganale dell'Unione doganale con la loro importazione in aggiunta al settore della circolazione delle merci attraverso il confine doganale dell'unione doganale o altro stabilito dalle leggi del - membri della doganale sedi dell'Unione o al di fuori delle ore di lavoro dei corpi doganali o eseguire direttamente le azioni diretta ai reali doganali intersezione prodotti CU confine e (o) veicoli internazionale n carrozza Quando la loro partenza dal territorio doganale dell'Unione doganale, oltre al settore della circolazione delle merci attraverso il confine doganale dell'unione doganale o di altre leggi stabilite dei - membri dell'Unione doganale, o luoghi al di fuori delle ore di lavoro delle autorità doganali o senza il permesso delle autorità doganali -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini e le persone giuridiche nella quantità di un mezzo a tre volte il costo delle merci e (o) veicoli, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, con loro o senza la confisca o la confisca di soggetti di un illecito amministrativo; i funzionari - da diecimila a ventimila rubli.
2. L'occultamento delle merci dal controllo doganale attraverso l'utilizzo di nascondigli o altri metodi che ostacolano l'individuazione della merce, o dando un altro tipo di merci, mentre loro si muove attraverso il confine doganale dell'unione doganale -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini e le persone giuridiche nella quantità di un mezzo a tre volte il valore della merce, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, con loro o senza la confisca e la confisca dei beni e dei veicoli (o), che erano gli strumenti di commettere il reato amministrativo o confisca di oggetti illecito amministrativo; i funzionari - da diecimila a ventimila rubli.
3. Messaggio alle autorità doganali di informazioni ingannevoli circa il numero dei colli, la loro marcatura, il nome, peso lordo e (o) sulla quantità di merci in arrivo nel territorio doganale dell'Unione doganale, partenza dal territorio doganale dell'Unione doganale o il collocamento di merci al regime doganale di transito doganale o nella memoria temporanea presentando documenti validi o l'uso a scopo di identificazione o l'identificazione autenticità mezzi mezzi contraffatte appartenenti ad altri merci e (o) mezzi di trasporto -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini per un importo di mille a duemila cinquecento rubli con la confisca dei beni, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, o senza di essa, o la confisca di soggetti di un illecito amministrativo; i funzionari - da cinquemila a diecimila rubli; per le persone giuridiche - da cinquantamila a centinaia di migliaia di rubli, con la confisca dei beni, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, o senza confisca o illecito amministrativo.
4. Presentazione dell'autorità doganale di documenti non validi per le merci in arrivo nel territorio doganale dell'Unione doganale, la partenza dal territorio doganale dell'Unione doganale o il collocamento di merci al regime doganale di transito doganale o di deposito temporaneo, se tali documenti può essere motivo di non rispetto degli accordi internazionali di - membri Unione doganale, le decisioni della Commissione dell'Unione doganale e gli atti normativi della Federazione russa, rilasciata dal acc Corollario con gli accordi internazionali di - i membri dell'Unione doganale di divieti e restrizioni, ad eccezione delle misure di regolamentazione non tariffarie -
punibile con una sanzione amministrativa ai cittadini per un importo di mille e cinquecento a duemila cinquecento rubli; i funzionari - da diecimila a ventimila rubli; per le persone giuridiche - da cinquantamila a centomila.
Osservazioni:
1. Per gli illeciti amministrativi di cui al presente capitolo, persone impegnate in attività imprenditoriali senza formare una persona giuridica, devono assumersi la responsabilità amministrativa di persone giuridiche.
2. Ai fini del presente capo, si riferisce a non validi documenti di documenti falsi, documenti documenti contenenti informazioni false illegalmente ottenuti, i documenti relativi ad altri beni e (o) i mezzi di trasporto e altri documenti che non sono valide.
§ 16.2. La mancata dichiarazione o la dichiarazione inaffidabile di merci
1. Mancata dichiarazione nella forma prescritta delle merci soggette a dichiarazione doganale, ad eccezione dei casi previsti dall'articolo 16.4 del codice -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini e le persone giuridiche nella quantità di un mezzo a due volte il valore della merce, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, con loro o senza la confisca o la confisca di soggetti di un illecito amministrativo; i funzionari - da diecimila a ventimila rubli.
2. Dichiarazione del dichiarante o agenti doganali per la dichiarazione in dogana delle merci falsi informazioni sulla loro nome, descrizione, codice di classificazione per una nomenclatura unica merce di attività economica estera dell'Unione doganale, il paese di origine, il loro valore in dogana o di altri dati, se tali dati sono serviti o possono servire come base per l'esenzione dai dazi doganali, tasse o sottostima la loro dimensione -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini e le persone giuridiche nella quantità di un mezzo a due volte l'importo dei dazi doganali dovuti e tasse, con la confisca dei beni, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, o senza di essa, o la confisca di soggetti di un illecito amministrativo; i funzionari - da diecimila a ventimila rubli.
3. Dichiarazione del dichiarante o agenti doganali per la dichiarazione in dogana delle merci false informazioni sui prodotti o la presentazione di documenti non validi, se tali informazioni o documenti possono essere motivo per non aver rispettato gli accordi internazionali di - membri dell'Unione doganale, le decisioni della Commissione dell'Unione doganale e gli atti normativi della Federazione Russa, ha emesso in rispetto degli accordi internazionali di - membri dell'Unione doganale, restrizioni e divieti -
punibile con una sanzione amministrativa ai cittadini per un importo di mille e cinquecento a duemila e cinquecento rubli con la confisca dei beni, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, o senza di essa, o la confisca di soggetti di un illecito amministrativo; i funzionari - da diecimila a ventimila rubli; per le persone giuridiche - da centomila a trecentomila rubli con la confisca dei beni, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, o senza confisca o illecito amministrativo.
§ 16.3. Il mancato rispetto dei divieti e delle restrizioni (o) l'importazione di beni nel territorio doganale dell'Unione doganale o la Federazione russa e (o) l'esportazione di merci dal territorio doganale dell'Unione doganale o la Federazione russa
1. Il mancato rispetto di accordi stabiliti internazionali - membri dell'Unione doganale, le decisioni della Commissione dell'Unione doganale e gli atti normativi della Federazione Russa, rilasciati in conformità con gli accordi internazionali di - membri dell'Unione doganale di divieti e restrizioni, ad eccezione delle misure di regolamentazione non tariffarie all'importazione di merci nel territorio doganale della Dogana Unione o la Federazione russa e (o) l'esportazione di merci dal territorio doganale dell'Unione doganale o la Federazione russa, con l'eccezione di m casi previsti dalla parte dell'articolo 4 16.1, 3 parte articolo 16.2 del Codice -
punibile con una sanzione amministrativa ai cittadini per un importo di mille e cinquecento a duemila cinquecento rubli; i funzionari - da diecimila a ventimila rubli; per le persone giuridiche - da centomila a trecentomila.
2. Il mancato rispetto di accordi stabiliti internazionali - membri dell'Unione doganale, le decisioni della Commissione dell'Unione doganale e gli atti normativi della Federazione Russa, rilasciati in conformità con gli accordi internazionali di - membri dell'Unione doganale, regolazione tariffaria all'importazione di merci nel territorio doganale dell'Unione doganale o la Federazione russa e ( o) quando si esporta merci dal territorio doganale dell'Unione doganale o la Federazione russa, salvo i casi previsti da parte 3 16.2 ° articolo del presente Codice -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini per un importo di mille a duemila rubli con la confisca dei beni, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, o senza di essa, o la confisca di soggetti di un illecito amministrativo; i funzionari - da cinquemila a diecimila rubli; per le persone giuridiche - da cinquantamila a centinaia di migliaia di rubli, con la confisca dei beni, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, o senza confisca o illecito amministrativo.
§ 16.4. La mancata dichiarazione o la dichiarazione inaffidabile delle persone fisiche di valuta estera o la valuta della Federazione Russa
La mancata dichiarazione o la dichiarazione inaffidabile delle persone fisiche di valuta estera, Federazione Russa valuta, assegni di viaggio o di titoli esterni o interni sotto forma documentario, trasportati attraverso il confine doganale dell'unione doganale e oggetto di dichiarazione scritta, -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini per un importo di mille a duemila cinquecento rubli.
§ 16.5. La violazione del regime di zona di controllo doganale
Circolazione delle merci e veicoli (o) o persone, tra cui funzionari pubblici, con l'eccezione di funzionari doganali, attraverso la zona di confine controllo doganale o al suo interno, o l'attuazione di produzione o di altre attività economiche senza l'autorizzazione dell'autorità doganale, se tale autorizzazione è obbligatoria, -
comporta un avvertimento o l'imposizione di una sanzione amministrativa ai cittadini per un importo di trecento a cinquecento rubli; i funzionari - da cinquecento a mille rubli; per le persone giuridiche - da cinquemila a diecimila rubli.
§ 16.6. Mancata adozione di misure in caso di incidente o di forza maggiore
1. La mancata da parte del vettore in caso di incidente, forza maggiore o il verificarsi di altre circostanze impedendo la consegna delle merci e (o) veicoli in arrivo o in luogo di attraversamento della frontiera doganale dell'unione doganale, l'attuazione di un arresto o di una nave di atterraggio o di un aeromobile in luoghi o il trasporto dei prodotti designati secondo il transito doganale, le misure per garantire la sicurezza delle merci e (o) mezzi di trasporto, salvo i casi di perdita irrimediabile dei prodotti e dei trasporti (o) i fondi a causa di circostanze che il vettore non ha potuto evitare e che l'eliminazione non dipendeva da lui -
punibile con una sanzione amministrativa ai cittadini per un importo di mille e cinquecento a duemila rubli; i funzionari - da tremila a quattromila rubli; per le persone giuridiche - da trentamila a quarantamila rubli.
2. La mancata da parte del vettore alle autorità doganali più vicino per l'incidente di forza maggiore o il verificarsi di altre circostanze impedendo la consegna delle merci e (o) i mezzi di trasporto fino al luogo di arrivo o nel luogo di attraversamento della frontiera doganale dell'unione doganale, l'attuazione di un arresto o di atterraggio moto d'acqua o di un aeromobile montato luoghi o il trasporto di merci in regime di transito doganale, l'ubicazione delle merci e (o) i mezzi di trasporto o il fallimento dei trasporti di merci e di trasporto (o) l'autorità doganali più vicino o ad un altro specificato dall'Autorità doganale -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini per un importo di trecento a cinquecento rubli; i funzionari - da cinquecento a mille rubli; per le persone giuridiche - da cinquemila a diecimila rubli.
§ 16.7. Presentazione di documenti non validi nella commissione delle operazioni doganali
Presentazione del dichiarante o altra persona al rappresentante doganale o altra persona di documenti per la presentazione alle autorità doganali nella commissione delle operazioni doganali, che ha portato ad una dichiarazione all'autorità doganale di rappresentante doganale o altra persona falsa informazioni su beni e (o) il mancato rispetto dei trattati internazionali sottoscritti dagli Stati membri dell'Unione doganale , le decisioni della Commissione dell'Unione doganale e gli atti normativi della Federazione russa, rilasciata in conformità con gli accordi internazionali e gli stati - membri dell'Unione doganale, restrizioni e divieti -
punibile con una sanzione amministrativa ai cittadini per un importo di mille e cinquecento a duemila e cinquecento rubli con la confisca dei beni, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, o senza di essa, o la confisca di soggetti di un illecito amministrativo; i funzionari - da diecimila a ventimila rubli; per le persone giuridiche - da centomila a trecentomila rubli con la confisca dei beni, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, o senza confisca o illecito amministrativo.
§ 16.8. Ormeggio alla dogana sotto controllo recipiente di acqua o altri mezzi galleggianti
Ormeggio a sotto controllo doganale vaso di acqua o altri galleggianti, tranne nei quali sia consentito attracco -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini nella quantità di cinquecento a mille rubli; i funzionari - da mille a duemila rubli; sui corpi di legge - da diecimila a ventimila rubli.
§ 16.9. NDR, la consegna di (trasferimento) senza l'autorizzazione dell'autorità doganale o la perdita di mancata consegna di merci o documenti su di loro
1. Mancata consegna delle merci trasportate in conformità della procedura di transito doganale, nel luogo di consegna o consegna di (trasferimento) senza l'autorizzazione dell'autorità doganale o la perdita di merci sotto controllo doganale -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini per un importo di mille e cinquecento a duemila cinquecento rubli con la confisca dei beni, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, o senza di essa; i funzionari - da diecimila a ventimila rubli; per le persone giuridiche - da trecentomila a cinquecentomila rubli con la confisca dei beni, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, o senza di essa.
2. costumi NDR, documenti commerciali o di trasporto (trasporto) per le merci trasportate in transito doganale fino al luogo di consegna -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini per un importo di trecento a cinquecento rubli; i funzionari - da cinquecento a mille rubli; per le persone giuridiche - da cinquemila a diecimila rubli.
§ 16.10. Il mancato rispetto dell'ordine di transito doganale
La mancata da parte del vettore specificato dall'autorità doganale del periodo di transito doganale o di uno specifico percorso autorità doganale di trasporto di merci o la consegna delle merci nella zona di controllo doganale, diversa da un'autorità doganale specifico come il luogo di consegna -
comporta un avvertimento o l'imposizione di una sanzione amministrativa ai cittadini per un importo di trecento a cinquecento rubli; i funzionari - da cinquecento a mille rubli; per le persone giuridiche - da cinquemila a diecimila rubli.
§ 16.11. La distruzione, la rimozione, la modifica o la sostituzione di mezzi di identificazione
La distruzione, la rimozione, la modifica o la sostituzione di mezzi di identificazione utilizzato dall'autorità doganale, senza l'autorizzazione dell'autorità doganale, o danni o la perdita di mezzi di identificazione -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini per un importo di trecento a mille rubli; i funzionari - da cinquecento a duemila rubli; per le persone giuridiche - da cinquemila a ventimila rubli.
§ 16.12. La presentazione tardiva della dichiarazione in dogana o la presentazione di documenti e informazioni
1. Il mancato rispetto dei termini per la presentazione di una dichiarazione in dogana completa per la dichiarazione doganale periodiche temporanea, la dichiarazione finale della merce per la dichiarazione di merci in dichiarazione smontato o non montato, o di una dogana e (o) i documenti necessari e le informazioni con lo svincolo delle merci per la dichiarazione doganale -
punibile con una sanzione amministrativa per i funzionari nella quantità di tremila a cinquemila rubli; sui corpi di legge - da diecimila a cinquantamila rubli.
2. La presentazione della dichiarazione doganale con la scadenza necessaria nei casi in cui viene fatta la dichiarazione dopo l'effettiva esportazione delle merci -
punibile con una sanzione amministrativa per i funzionari per un importo da cinquemila a diecimila rubli; per le persone giuridiche - da cinquantamila a centomila.
3. La mancata presentazione entro il termine prescritto l'autorità doganale di documenti e le informazioni necessarie per il controllo doganale -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini per un importo di mille a duemila cinquecento rubli; i funzionari - da diecimila a ventimila rubli; per le persone giuridiche - da centomila a trecentomila.
4. Il mancato rispetto del termine per la presentazione della dichiarazione doganale per le merci, che sono stati gli strumenti, i mezzi di realizzazione o di soggetti di un illecito amministrativo o un crimine -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini per un importo di mille a duemila rubli; i funzionari - da tremila a cinquemila rubli; sui corpi di legge - da diecimila a cinquantamila rubli.
5. La mancata persone, tra cui che opera nel settore delle dogane, i dazi per l'archiviazione dei documenti necessari per il controllo doganale, il possesso di che è un must -
punibile con una sanzione amministrativa per i funzionari della quantità di duemilacinquecento a cinquemila rubli; sui corpi di legge - da duecentomila a trecentomila.
§ 16.13. Fare carico o altre operazioni con le merci sotto controllo doganale senza autorizzazione o notifica delle autorità doganali
1. Rendendo le operazioni di scarico, carico, scarico e il ricarico (trasbordo) e altre operazioni di carico con merci sotto controllo doganale, il prelievo di campioni e campioni di materie prime come spazi aperti o in altri luoghi in cui possa esservi tali beni, o la sostituzione di un veicolo di trasporto internazionale trasporto di merci sotto controllo doganale, senza l'autorizzazione dell'autorità doganale nei casi in cui tale autorizzazione è obbligatoria -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini nella quantità di cinquecento a mille rubli; i funzionari - da mille a duemila rubli; sui corpi di legge - da diecimila a ventimila rubli.
2. Esecuzione di operazioni di scarico e di ricarico (trasbordo) e altre operazioni di carico con merci sotto controllo doganale, o la sostituzione di un veicolo di trasporto internazionale, il trasporto di merci sotto controllo doganale, senza notifica all'autorità doganale nei casi in cui sia necessario tale comunicazione -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini per un importo di trecento a cinquecento rubli; i funzionari - da cinquecento a mille rubli; per le persone giuridiche - da cinquemila a diecimila rubli.
§ 16.14. La violazione dell'ordine di vincolo delle merci in deposito, l'ordine delle loro operazioni di stoccaggio o di evasione degli ordini con loro
La violazione dei requisiti e delle condizioni per il vincolo delle merci in un deposito doganale, deposito temporaneo, in un altro luogo per lo stoccaggio temporaneo o in deposito franco, l'ordine del loro stoccaggio o di evasione degli ordini di beni sotto le operazioni di controllo doganale senza il permesso dell'autorità doganale nei casi in cui tale autorizzazione certo, se non nei casi previsti in altri articoli di questo capitolo -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini nella quantità di cinquecento a mille cinquecento rubli; i funzionari - da duemila a diecimila rubli; per le persone giuridiche - da cinquemila a ventimila rubli.
§ 16.15. Mancata presentazione delle relazioni alle autorità doganali
La mancata o violazione del termine per la presentazione di rapporti di autorità doganali nei casi previsti dalla normativa doganale dell'Unione doganale e (o) la legislazione Federazione russa doganale o segnalazione contenente informazioni false -
comporta un avvertimento o l'imposizione di una sanzione amministrativa per i funzionari per un importo di duemila a cinquemila rubli; sui corpi di legge - da ventimila a cinquantamila rubli.
§ 16.16. La violazione dei termini di deposito temporaneo delle merci
La violazione dei termini di deposito temporaneo delle merci -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini per un importo di mille e cinquecento a duemila cinquecento rubli con la confisca dei beni, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, o senza di essa; i funzionari - da diecimila a ventimila rubli; per le persone giuridiche - da cinquantamila a centinaia di migliaia di rubli, con la confisca dei beni, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, o senza di essa.
§ 16.17. Presentazione di documenti non validi per il rilascio delle merci alla dichiarazione doganale
Presentazione di documenti non validi per il rilascio delle merci alla dichiarazione doganale, se le informazioni contenute in tali documenti influenzare l'adozione del corpo doganale della decisione di ritirare le merci la dichiarazione doganale -
punibile con una sanzione amministrativa per i funzionari per un importo da diecimila a ventimila rubli; per le persone giuridiche - da cinquantamila a centomila.
§ 16.18. La mancata esportazione o mancata reimportazione di merci e (o) mezzi di trasporto per persone fisiche
1. La mancata esportazione dal territorio doganale dell'Unione doganale da parte di individui d'importazione temporanea di merci e (o) mezzi di trasporto entro il termine prescritto di ammissione temporanea -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini per un importo di mille cinquecento a duemila e cinquecento rubli con la confisca dei beni e dei veicoli (o), che sono i soggetti di un illecito amministrativo, o senza confisca o illecito amministrativo.
2. La mancata reimportare le persone fisiche nella Federazione russa, temporaneamente esportato merci per essere in conformità con la legislazione russa obbligatoria reimportazione -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini nella misura del valore dei beni, che sono i soggetti di un illecito amministrativo.
§ 16.19. Il mancato rispetto della procedura doganale
1. La dichiarazione nella dichiarazione di merci falsa informazione su di loro o la presentazione di documenti non validi, se tali informazioni e documenti potrebbero servire come base di vincolo al regime doganale, che prevede l'esenzione totale o parziale dai dazi doganali e tasse o il rimborso delle somme versate e (o) misure non-uso regolamentazione non tariffaria, tranne nei casi di cui ai paragrafi 3 e articoli 4 16.1, e le parti articolo 2 3 16.2, l'articolo 16.17 del Codice -
punibile con una sanzione amministrativa ai cittadini per un importo di mille e cinquecento a duemila e cinquecento rubli con la confisca dei beni, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, o senza di essa, o la confisca di soggetti di un illecito amministrativo; i funzionari - da cinquemila a ventimila rubli; per le persone giuridiche - da centomila a cinquecentomila rubli con la confisca dei beni, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, o senza confisca o illecito amministrativo.
2. Uso o la vendita di merci in violazione del regime doganale cui è stata vincolata, compreso il trasferimento del diritto d'uso del regime doganale trasmettendo per le merci dei diritti di proprietà, uso o disposizione, se permesso in conformità con la procedura doganale ad un'altra persona senza il permesso delle autorità doganali, se tale autorizzazione è obbligatoria -
punibile con una sanzione amministrativa ai cittadini per un importo di mille e cinquecento a duemila e cinquecento rubli con la confisca dei beni, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, o senza di essa, o la confisca di soggetti di un illecito amministrativo; i funzionari - da diecimila a ventimila rubli; per le persone giuridiche - da uno a due volte il valore della merce, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, con loro o senza la confisca o il sequestro di illecito amministrativo.
3. Il mancato completamento in tempo il regime doganale per il quale l'obbligo di suo completamento -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini per un importo di mille a duemila rubli; i funzionari - da diecimila a ventimila rubli; per le persone giuridiche - da centomila a trecentomila rubli con la confisca dei beni, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, o senza confisca o illecito amministrativo.
§ 16.20. Uso illegale o lo smaltimento di merci liberate con la condizionale, o l'uso illegale delle merci arrestati
1. L'utilizzo di merci liberate con la condizionale, il trasferimento del possesso o l'uso di, la vendita di beni liberate con la condizionale o alienare loro in qualsiasi altro modo in violazione dei divieti e delle restrizioni (o) sull'uso e lo smaltimento di tali prodotti, ad eccezione dei casi previsti dalla parte 2 articolo 16.19 del codice, -
punibile con una sanzione amministrativa ai cittadini per un importo di mille e cinquecento a duemila cinquecento rubli; i funzionari - da diecimila a ventimila rubli; per le persone giuridiche - da uno a due volte il valore della merce, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, con loro o senza la confisca o il sequestro di illecito amministrativo.
2. L'utilizzo di prodotti che sono sotto controllo doganale in arresto, senza il permesso delle autorità doganali -
punibile con una sanzione amministrativa per i funzionari per un importo da cinquemila a diecimila rubli; sui corpi di legge - da diecimila a trentamila rubli.
§ 16.21. Uso illegale di merci, la loro acquisizione, la conservazione o il trasporto
L'utilizzo di beni che sono illegalmente trasferiti attraverso il confine doganale dell'unione doganale e per i quali non pagati i dazi doganali, tasse o requisiti specificati dai trattati internazionali afferma - i membri dell'Unione doganale, le decisioni della Commissione dell'Unione doganale e gli atti normativi della Federazione Russa, emanato in conformità con i trattati internazionali Stati - membri dell'Unione costumi, i divieti e le restrizioni, o beni rilasciati, tra cui condizionale, in conformità con la percentuale costumi eduroy, il cui uso, la cui trasmissione possesso o l'uso o lo smaltimento di che altrimenti ha ammesso in violazione dei divieti e (o) le restrizioni, così come l'acquisto, la detenzione o il trasporto di merci -
punibile con una sanzione amministrativa per i funzionari per un importo da diecimila a ventimila rubli; per le persone giuridiche - da un mezzo a due volte il valore della merce, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, con loro o senza la confisca o il sequestro di illecito amministrativo.
§ 16.22. La violazione dei termini di pagamento dei dazi doganali
La violazione dei termini di pagamento dei dazi doganali e delle imposte dovute in relazione alla circolazione delle merci attraverso il confine doganale dell'unione doganale -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini nella quantità di cinquecento a duemila cinquecento rubli; i funzionari - da cinquemila a diecimila rubli; per le persone giuridiche - da cinquantamila a trecento mila rubli.
§ 16.23. attività illegali nel settore delle dogane
1. Prestazioni delle operazioni doganali per conto del dichiarante o altre persone interessate da una persona non incluso nel registro dei rappresentanti doganali, o incluso in detto registro sulla base di documenti non validi, o escluso da essa, salvo nei casi in cui l'obbligo di effettuare operazioni doganali lì per l'esclusione di rappresentante doganale della detto registro o se la legislazione doganale dell'Unione doganale e (o) la legislazione della Federazione russa in materia di dogane ha diritto ad un operazioni doganali consumati senza il requisito per l'inclusione delle persone nel registro dei rappresentanti doganali -
punibile con una sanzione amministrativa ai cittadini per un importo di mille e cinquecento a duemila cinquecento rubli; i funzionari - da duemila a cinquemila rubli; sui corpi di legge - da diecimila a cinquantamila rubli.
2. A fare da spedizionieri doganali, gli operatori economici autorizzati, i proprietari di negozi duty-free, magazzini di custodia temporanea o depositi doganali persone incluse nel registro delle pertinenti sulla base di documenti non validi o esclusi dai registri delle persone che svolgono attività nel settore delle dogane, a meno che tali attività per effetto del completamento delle operazioni doganali, la responsabilità per la commissione di cui si sono verificati prima che le eccezioni volto Ia del registro appropriata -
punibile con una sanzione amministrativa per i funzionari per l'importo di duemila a cinquemila rubli; sui corpi di legge - da diecimila a cinquantamila rubli.
3. La mancata o violazione del termine di messaggi nella all'autorità doganale di modificare le informazioni contenute nella domanda di iscrizione in uno dei registri delle persone che svolgono attività nel settore degli affari doganali, o di sospendere le attività di questi soggetti -
comporta un avvertimento o l'imposizione di una sanzione amministrativa per i funzionari della quantità di cento a cinquecento rubli; per le persone giuridiche - da duemila a diecimila rubli.
§ 16.24. operazioni illegali con veicoli importati temporaneamente
1. L'uso di veicoli importati temporaneamente di trasporto internazionale per il traffico interno attraverso il territorio doganale dell'Unione doganale o il loro trasferimento in possesso o l'uso di, vendere o disporre di loro in qualsiasi altro modo in violazione delle restrizioni sull'uso e lo smaltimento di tali veicoli -
punibile con una sanzione amministrativa ai cittadini per un importo di mille e cinquecento a duemila cinquecento rubli; i funzionari - da cinquemila a ventimila rubli; per le persone giuridiche - da cinquantamila a trecento mila rubli.
2. Cessione del diritto d'uso o altrimenti disporre di veicoli importati temporaneamente da parte di individui senza rispettare le condizioni stabilite dalla normativa doganale dell'Unione doganale -
punibile con una sanzione amministrativa per i cittadini per un importo di mille e cinquecento a duemila cinquecento rubli con la confisca dei veicoli, che sono i soggetti di un illecito amministrativo, o senza confisca o illecito amministrativo. ";
7) articolo 23.1:
a) parte del 1 dopo le figure "14.37", integrati da figure "14.50,";
b) dopo i numeri della 2 "16.21," aggiungere le parole "parte dell'articolo 2 16.24,";
c) Il terzo paragrafo della 3 dopo le figure "14.37", integrati da figure "14.50,";
8) articolo 23.8:
a) parte del 1 è sostituito dal seguente:
". 1 autorità doganale prende in considerazione i casi di illeciti amministrativi, forniti da parti 1, 3 e 4 16.1 articoli, articoli 16.2 - 16.24 del codice.";
b) una parte del 2 1.1 aggiungere paragrafo per leggere come segue:
"1.1) Capo unità strutturale del corpo esecutivo federale autorizzato nel campo degli affari doganali, ei suoi sostituti;";
9) punto del 3 2 23.9 articolo aggiungere le parole "e dei loro supplenti";
10) il punto di questo articolo 12 2 28.3 dopo le figure "14.10", integrati da figure "14.50,";
11) articolo 29.5 1.1 parte supplemento come segue:
". 1.1 nei casi previsti dai trattati internazionali, procedimenti amministrativi è considerato il luogo di rilevamento di un illecito amministrativo, se il luogo della sua commissione è il territorio di un altro Stato.";
12) in un articolo delle parole 1 30.10 "di cui agli articoli 30.1 - 30.3" sostituito da "di cui agli articoli 30.1, 30.2, parti 1 e articolo 3 30.3".

Articolo 15
Nel paragrafo 3 articolo 61.1 della Legge federale sulla 26 ottobre 2002, il numero 127-FZ "On insolvenza (fallimento)" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 2002, № 43, l'articolo 4190; .. 2009, № 18, art 2153) le parole "dogana la Federazione russa "con le parole" la legislazione doganale dell'Unione doganale entro il EurAsEC e (o) la legislazione della Federazione russa per le questioni doganali ".

Articolo 16
Scrivi articolo 29 della Legge federale sulla 27 dicembre 2002, il numero 184-FZ "On regola tecnica" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 2002, № 52, l'articolo 5140 ;. 2009, № 29, l'articolo 3626 ;. 2010, № 1, Art . 6) le seguenti modifiche:
1) nel titolo le parole "sul territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
2) al paragrafo 1:
a) al primo comma la parola "regimi" sostituito da "Procedura", il "territorio doganale" parole sostituita dal "territorio", il "regime doganale" parole sostituire "regime doganale" con le parole;
b) il secondo comma è sostituito dal seguente:
"Ai fini della dichiarazione in dogana delle merci del Governo della Federazione Russa, sulla base della legge federale adottata o decreto del Presidente della Federazione Russa, e la Federazione governo russo delle regole tecniche non più tardi di 30 giorni prima della data di entrata in vigore del regolamento tecnico approva gli elenchi dei prodotti coperti dal il primo comma del presente paragrafo, specificando un unico codice della nomenclatura dei prodotti del commercio estero Tamozhennog Union. Gli organi dirigenti federali che svolgono funzioni nel settore consolidata di attività, insieme con l'organo esecutivo federale autorizzato nel settore doganale, e l'autorità esecutivo federale responsabile della fornitura di servizi statali e la gestione dei beni dello Stato in materia di regolamentazione tecnica e la metrologia, effettuare la formazione di queste liste e la loro presentazione al governo entro e non oltre sessanta giorni prima della la data di entrata in vigore delle norme tecniche. ";
c) al terzo comma le parole "sdoganamento" con le parole "dichiarazione in dogana", le parole "della merce nomenclatura delle attività economiche estere" con le parole "Single Commodity nomenclatura del commercio estero dell'Unione doganale";
3) al primo comma del paragrafo 2 parole "nel territorio doganale della Federazione russa" con le parole "alla Federazione Russa", la parola "regimi" sostituito da "Procedura";
4) Nel paragrafo parole 3 "territorio doganale della Federazione russa" con le parole "alla Federazione Russa", le parole "approvati dal governo della Federazione Russa" con i termini "stabilito dalla normativa doganale dell'Unione doganale."

Articolo 17
La legge federale sulla 7 luglio 2003, il numero 126-FZ "On comunicazione" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 2003, № 28, l'articolo 2895 ;. 2007, № 7, l'articolo 835 ;. 2010, № 7, art 705 .; ... № 27, l'articolo 3408, № 31, l'articolo 4190; 2011, № 45, 6333 v) le seguenti modifiche:
1) nel comma dell'articolo 2 2 parole "importazione nel territorio della Federazione russa" con le parole "importazione nella Federazione Russa";
2) L'articolo 71 è modificato come segue:
"Articolo 71. L'importazione di Radio impianti elettronici e dispositivi ad alta frequenza nella Federazione Russa e l'esportazione di dispositivi elettronici e dispositivi ad alta frequenza da parte della Federazione Russa
L'importazione di Radio impianti elettronici e dispositivi ad alta frequenza nella Federazione Russa e l'esportazione di dispositivi elettronici e dispositivi ad alta frequenza da parte della Federazione Russa effettuate in conformità con i trattati internazionali della Federazione Russa, della legislazione doganale dell'Unione doganale all'interno della Comunità economica eurasiatica e la Federazione russa. ".

Articolo 18
La legge federale sulla 8 dicembre 2003, il numero 164-FZ "Sulla base della normativa nazionale del commercio estero" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 2003, № 50, l'articolo 4850 ;. 2004, № 35, l'articolo 3607 ;. 2010, № 45, .. Articolo 5750, № 50, 6594 v) le seguenti modifiche:
1) articolo 2:
a) il punto 7 è modificato come segue:
"7) Commercio estero - importazione e (o) esportazione di prodotti circolazione delle merci tra le parti del territorio della Federazione Russa e l'altra parte del territorio della Federazione Russa, se queste parti non sono collegate via terra territorio russo attraverso il territorio doganale di uno Stato straniero, la circolazione delle merci su. territorio della Federazione russa dal territorio delle isole artificiali, installazioni e strutture su cui la Federazione russa è competente in conformità con la legislazione del russo esimo Federazione e le norme del diritto internazionale, o il movimento delle merci tra i territori delle isole artificiali, installazioni e strutture su cui la Federazione russa ha giurisdizione in conformità con la legislazione russa e il diritto internazionale, non il commercio estero delle merci ";
b) Nel paragrafo 10 parole "nel territorio doganale della Federazione russa" con le parole "alla Federazione Russa";
c) al paragrafo 15 la parola "costumi" e la parola "doganale" sono soppresse;
g) il punto 19 è abrogato;
e) al paragrafo parole 28 "territorio doganale della Federazione russa" con le parole "della Federazione Russa";
2) articolo punto 3 4 è abrogata;
3) articolo 6:
a) il punto 3 è modificato come segue:
"3) regolamentazione statale del commercio estero, compresi i costumi e regolazione tariffaria e non tariffaria, nei casi previsti dalle leggi federali e dai trattati internazionali della Federazione Russa e le decisioni della Commissione dell'Unione doganale, nonché la regolamentazione statale delle attività nel campo della valutazione della conformità dei beni requisiti obbligatori in materia di la loro importazione nella Federazione russa e l'esportazione dalla Federazione russa ";
b) il punto 5, dopo la parola "definizione", le parole "in conformità con i trattati internazionali della Federazione Russa e le decisioni della Commissione dell'Unione doganale";
c) la lettera 6 dopo la parola "definizione", le parole "in conformità con i trattati internazionali della Federazione Russa e le decisioni della Commissione dell'Unione doganale";
4) articolo 13:
a) la voce del 2 1, dopo la parola "determina" le parole "in conformità con i trattati internazionali della Federazione Russa e le decisioni della Commissione dell'Unione doganale";
b) parte 2:
3 comma è sostituito dal seguente:
"3) stabilisce le aliquote dei dazi doganali, salvo quanto diversamente disposto dai trattati internazionali dei - membri dell'Unione doganale all'interno della Comunità Economica Eurasiatica (di seguito - l'Unione doganale);";
punto 4 dopo la parola "determina" le parole "in conformità con i trattati internazionali della Federazione Russa e le decisioni della Commissione dell'Unione doganale";
5 comma è sostituito dal seguente:
"5) nei casi previsti dai trattati internazionali della Federazione Russa stabilisce una procedura d'autorizzazione di esportazione e (o) l'importazione di alcuni tipi di merci che possono avere un impatto negativo sulla sicurezza dello Stato, la vita o la salute dei cittadini, di proprietà di persone fisiche o giuridiche, di proprietà pubblica o comunale, l'ambiente, vita o la salute degli animali e delle piante, nonché determinare l'elenco delle specifiche tipologie di prodotti per i quali si applica tale ordine; ";
6 comma, le parole "la procedura delle licenze nel settore del commercio estero di merci e" sono soppressi;
punti 7 8 e dichiarate nulle;
punto 11 dopo la parola "determina" le parole "in conformità con i trattati internazionali della Federazione Russa e le decisioni della Commissione dell'Unione doganale";
punto 13 è abrogata;
articolo 5) 19, dopo le parole "in conformità con" le parole "gli accordi internazionali di - membri dell'Unione doganale e (o)";
6) articolo 21:
a) il nome come segue:
". L'articolo restrizioni quantitative 21 imposte dal governo russo in casi eccezionali previsti dai trattati internazionali della Federazione Russa";
b) Il primo comma del 2 è sostituito dal seguente:
". 2 del Governo della Federazione Russa in conformità con i trattati internazionali della Federazione Russa nei casi eccezionali non più di sei mesi possono essere installati:";
7) articolo 2 25 parte la seguente dicitura:
"2 l'esportazione e (o) l'importazione di alcuni tipi di merci è effettuata in conformità con i trattati internazionali della Federazione Russa e le decisioni della Commissione dell'Unione doganale per il rilascio dei permessi per l'esportazione e (o) l'importazione di alcuni tipi di merci..»;
8) L'articolo 26 è modificato come segue:
"Articolo 26. Il diritto esclusivo di esportare e (o) l'importazione di alcuni prodotti
1. Il diritto di svolgere attività di commercio con l'estero può essere limitato dalla concessione di un diritto esclusivo di esportare e (o) l'importazione di alcuni tipi di merci da parte della Commissione dell'Unione doganale, e nei casi previsti dai trattati internazionali della Federazione Russa, Governo della Federazione Russa.
2. Alcuni tipi di merci per l'esportazione e l'importazione (o) di cui è stato concesso il diritto esclusivo, e l'ordine del governo della Federazione Russa, un'organizzazione che fornisce il diritto esclusivo di esportare e (o) l'importazione di alcuni tipi di merci, stabilito dalla decisione della Commissione dell'Unione doganale. L'elenco delle organizzazioni che hanno ottenuto il diritto esclusivo di esportare e (o) l'importazione di alcuni tipi di merci, stabilita dal governo russo. ";
9) articolo 27, dopo le parole "In accordo con" le parole "trattati internazionali della Federazione Russa, le decisioni dell'Unione doganale della Commissione, e";
10) in un articolo delle parole 2 31 "legislazione doganale della Federazione russa" con le parole "la legislazione doganale dell'Unione doganale e (o) della legislazione della Federazione Russa per le questioni doganali", la parola "dogana" e la parola "doganale" sono soppresse;
11) in un articolo del 1 32:
a) il punto parole 4 "e beni culturali";
b) al paragrafo 9:
nel comma "a", le parole "la legislazione doganale della Federazione russa" con le parole "la legislazione doganale dell'Unione doganale e (o) la legislazione Federazione Russa in materia doganale";
nel comma "b" della parola "carico" è soppressa;
12) articolo 45:
a) parte del 1 considerato nullo;
b) nella parte 2 parole "nel territorio doganale della Federazione russa" con le parole "alla Federazione Russa", le parole "territorio doganale della Federazione russa" con le parole "il territorio della Federazione Russa";
c) del 4 considerato nullo;
g) nel primo comma, le parole 5 "sul territorio della Federazione russa" con le parole "alla Federazione Russa";
e) del 6 e 7 dichiarate nulle;
13) dell'articolo 2 54 considerato nullo.

Articolo 19
La legge federale sulla 10 dicembre 2003, il numero 173-FZ "On regolamento valuta e valuta Control" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 2003, № 50, l'articolo 4859 ;. 2005, № 30, l'articolo 3101 ;. 2007, № 1, ..... articolo 30, № 29, l'articolo 3480; 2010, № 47, l'articolo 6028; 2011, № 29, l'articolo 4291, № 30, 4584 v) le seguenti modifiche:
1) nel comma "d" del comma dell'articolo 9 1 1 le parole "nel territorio doganale della Federazione russa" con le parole "alla Federazione Russa", il "territorio doganale della Federazione Russa" le parole con le parole "della Federazione Russa";
2) L'articolo 15 è modificato come segue:
"Articolo 15. L'importazione nella Federazione Russa e l'esportazione della Federazione Russa, i valori di valuta, la valuta Federazione Russa e titoli interni
L'importazione nella Federazione Russa e l'esportazione della Federazione Russa di valuta estera e (o) gli assegni in valuta e travellers Federazione Russa, estera e (o) titoli nazionali in forma certificata sono fatte da residenti e non residenti, senza restrizioni soggetti ai requisiti della legislazione doganale dell'Unione doganale nel quadro Comunità economica eurasiatica e la legislazione Federazione russa in materia doganale. ";
3) articolo 19:
a) al paragrafo 2 1 delle parole "nel territorio doganale della Federazione russa" con le parole "alla Federazione Russa", la parola "doganale" sono soppressi;
b) al paragrafo 4 2 della parola "dogana" è soppressa;
4) in un articolo delle parole 15 23 "attraverso il confine doganale della Federazione Russa" con le parole "importati nella Federazione Russa ed esportati dalla Federazione russa", le parole "della sdoganamento di" sostituto "per la commissione delle operazioni doganali in materia di".

Articolo 20
La legge federale sulla 20 dicembre 2004, il numero 166-FZ "sulla pesca e la conservazione di acquatici Risorse biologiche" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 2004, № 52, l'articolo 5270 ;. 2007, № 50, l'articolo 6246 ;. 2008, № 49 .., l'articolo 5748; 2011, № 1, 32 v) le seguenti modifiche:
1) al paragrafo dell'articolo 4 2 13 delle parole "nel territorio doganale della Federazione russa" con le parole "nei porti della Federazione Russa, così come nei casi e ordine determinato dal governo della Federazione Russa, in un altro luogo di consegna";
2) articolo 19:
a) nella parte del 3.2 parole "nel territorio doganale della Federazione russa" con le parole "nei porti marittimi della Federazione russa o nei casi e le procedure stabilite dal governo della Federazione Russa, in un altro luogo di consegna";
b) parte di 3.3 è sostituito dal seguente:
"3.3. L'ordine di consegna di cui al comma 3.2 questo articolo cattura organismi acquatici vivi ed i prodotti fatti da loro pesce e altri prodotti nei porti marittimi della Federazione Russa, così come nei casi e l'ordine determinato dal governo russo in un altro luogo di consegna fissato dal governo russo." .

Articolo 21
La legge federale sulla 22 luglio 2005, il numero 116-FZ "On zone economiche speciali nella Federazione Russa" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 2005, № 30, l'articolo 3127 ;. 2006, № 23, l'articolo 2383 ;. 2007, № 45 ...., v 5417; 2009, № 52, l'articolo 6416; 2011, № 30, l'articolo 4563, № 45, 6335 v) le seguenti modifiche:
1) L'articolo 1 è modificato come segue:
"Articolo 1. Regolamentazione giuridica dei rapporti nel campo delle zone economiche speciali nella Federazione Russa
1. Relazioni nel campo delle zone economiche speciali nella Federazione Russa sono regolati dall'Accordo sulle (speciali) zone franche nel territorio doganale dell'Unione doganale e il regime doganale di zona doganale libera da 18 giugno 2010 anni (di seguito - l'accordo sulla FEZ), altri atti della legislazione doganale doganale Unione all'interno della Comunità economica eurasiatica (di seguito - l'Unione doganale), la normativa Federazione russa in zone economiche speciali e altre normative russa.
2. legislazione russa sulle zone economiche speciali consistono della presente legge federale e ha ricevuto in accordo con essa altre leggi federali.
3. Relazioni nel campo delle zone economiche speciali possono anche essere regolati da decreti del Presidente della Federazione Russa da parte del governo russo e di altri atti normativi adottati in conformità con la legislazione russa in zone economiche speciali. ";
2) capitolo 1 5.1 aggiungere articolo come segue:
"Articolo 5.1. Tassazione dei residenti di zone economiche speciali
Tassazione dei residenti di zone economiche speciali in conformità con la legislazione russa sulle imposte e tasse ".
3) articolo 3 10 parte la seguente dicitura:
. "imprenditori 3 individuali e le imprese che non sono residenti di una zona economica speciale hanno il diritto di esercitare la propria attività nella zona economica speciale, con l'eccezione del porto zona economica speciale, fatte salve le disposizioni della presente parte B della zona economica speciale di porta ha il diritto di svolgere attività .:
1) amministrazione del porto, porto fluviale, l'aeroporto, le imprese statali e federali società per azioni (le azioni sono di proprietà federale) - al fine di garantire il funzionamento e la sicurezza del porto, porto fluviale, l'aeroporto in piena conformità con la legislazione russa;
2) organo esecutivo della Federazione russa o la società di gestione o di cui al comma 2 articolo 8 odierna società dotato di alcuni poteri alla porta di gestione speciale zona economica ai sensi dell'articolo 7 del presente documento, - al fine di garantire il funzionamento della zona economica speciale di porta ;
3) imprenditori individuali e le imprese che non sono residenti della zona economica speciale di porta - la costruzione e la gestione di infrastrutture di zone economiche speciali portuali e gli oggetti di infrastruttura creati entro i confini dei terreni concessi alle autorità di controllo del porto zona economica speciale residente della porta zona economica speciale. ";
4) nel capitolo 8:
a) il nome come segue:
". Capitolo applicazione 8 del regime doganale di zona doganale libera nei territori delle zone economiche speciali";
b) l'articolo 36 è modificato come segue:
"Articolo 36. Disposizioni generali sull'uso del regime doganale di zona doganale libera nei territori delle zone economiche speciali
1. Questo capitolo definisce l'uso dei territori di produzione industriale, lo sviluppo tecnologico e zone economiche speciali portuali del regime di zona libere consuetudini stabilite dalla normativa doganale dell'Unione doganale.
2. Nelle aree di zone economiche speciali turistico-ricreativo interno gratuito doganali zona doganale non è applicabile.
3. Nelle zone di produzione industriale e di zone economiche speciali tecnologia innovativa può essere posizionato ed utilizzato merci vincolate al regime doganale di zona doganale libera, unione doganale, non è posto sotto il regime doganale della zona doganale libera e merci estere, posta sotto altri regimi doganali.
4. Nei territori di zone economiche speciali portuali possa essere presentato e merci vincolate a dogana libero regime di zona utilizzata, e nei casi stabiliti dall'accordo sulla SEZ, trasporto internazionale di veicoli e merci non vincolate a dogana libera di zona. Unione doganale le merci importate nel porto zona economica speciale potere esecutivo della Federazione Russa o la società di gestione o della parte 2 articolo 8 del presente documento per azioni società impegnata nel territorio dei singoli poteri della zona economica speciale di porta per la gestione della zona economica speciale di approdo ai sensi Articolo 7 del presente documento, compresa la fornitura del suo funzionamento, al regime doganale dei costumi liberi aree non si adattano.
5. L'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane, e la tecnologia determina l'ordine delle operazioni doganali per le merci, compresi i veicoli importati (importati) sul territorio di zone economiche speciali e esportate dal territorio di zone economiche speciali. ";
c) L'articolo 37 è modificato come segue:
"Articolo 37. La procedura doganale di zona doganale libera
1. Contenuto del regime doganale di zona doganale libera e le condizioni per il vincolo delle merci al regime doganale di zona doganale libera definita dall'accordo sul Fez.
2. Sotto il regime doganale della zona doganale libera non possono essere immessi prodotti, istituita in conformità con l'accordo sul FEZ. Il governo russo ha il diritto di stabilire l'elenco dei prodotti che non possono essere vincolate al regime doganale di zona doganale libera.
3. Le merci vincolate al regime doganale di zona doganale libera sono soggetti a dichiarazione doganale secondo le modalità previste dalla normativa doganale dell'Unione doganale e (o) la legislazione della Federazione Russa per le questioni doganali, fatta eccezione per le merci di cui alla parte 4 questo articolo.
4. merci estere importate nel territorio della zona economica speciale di porta con il territorio di uno Stato che non è membro dell'Unione doganale, se tali beni non sono destinati a fini di costruzione, ricostruzione delle infrastrutture portuali, porto fluviale, l'aeroporto, che si trova nella zona economica speciale di porta devono essere sistemati sotto la procedura doganale della zona doganale libera senza dichiarazione doganale, salvo casi stabiliti conformemente alla presente articolo 5 parte. In relazione a tali merci sono fatte solo operazioni doganali connesse con l'arrivo della merce nel territorio doganale dell'Unione doganale.
5. Il governo russo ha il diritto di stabilire i casi in cui le merci estere importate nel territorio della zona economica speciale di porta con il territorio di uno Stato che non è membro dell'Unione doganale e vincolate al regime di zona doganale libera, sono soggetti a dichiarazione doganale.
6. Quando si posiziona merci al regime doganale di zona doganale libera, applicato nel territorio di industriale-produzione o zona economica speciale tecnologia innovativa, dichiarando la merce residente può solo di una zona economica speciale, che vengono importati nel territorio di tali beni.
7. Quando si posiziona merci al regime doganale di zona doganale libera, applicato nel territorio di speciale zona portuale economica, il dichiarante può essere un residente della zona economica speciale di porta, o di qualsiasi altra persona di cui al comma 1 o quinto comma dell'articolo 2 186 del codice doganale dell'Unione doganale.
8. Le merci vincolate dai residenti di zone economiche speciali al regime doganale di zona doganale libera per l'attuazione (gestione) della produzione industriale, lo sviluppo tecnologico e le operazioni portuali in conformità con l'accordo sull'attuazione della (conduzione) le operazioni sul territorio della zona economica speciale.
9. Al fine di confermare il rispetto delle condizioni di vincolo della zona con regime doganale residente di una zona economica speciale all'ufficio doganale presentato un accordo sull'attuazione del (conduzione) le operazioni sul territorio della zona economica speciale e un certificato di iscrizione nel registro dei residenti della zona economica speciale, o copie di tali documenti certificata da una persona sottoponendoli.
10. Se le merci sono vincolate al regime doganale della zona doganale libera in vista della loro immissione sul territorio di speciale zona portuale economica da un non residente di zone economiche speciali portuali, per confermare il rispetto delle condizioni di vincolo della procedura di libera zona doganale per dichiarare le merci devono essere presentate alle autorità doganali concluso tra il proprietario di tali beni, e un residente di zona economica speciale porta un contratto per la fornitura di prodotti di magazzino (stoccaggio), carico (scarico) di beni e le prestazioni di altre operazioni stabilite dal accordo sullo FEZ.
11. Per merci estere livello locale (posta) al regime doganale della zona doganale libera e destinati ad effettuare in relazione a tali beni per operazioni di trattamento (trasformazione), a seguito della quale le merci perdono le loro caratteristiche individuali, e (o) per la fabbricazione di prodotti (gruppo includendo , smontaggio, installazione, regolazione), così come la riparazione, l'autorità doganale su richiesta del dichiarante effettua l'identificazione di tali merci nei prodotti in (ottenuto) con l'uso di merci estere locale nnyh al regime doganale di zona doganale libera.
12. Al fine di identificare le merci straniere vincolate al regime doganale di zona doganale liberi di manufatti (realizzato) con l'utilizzo di merci estere vincolate al regime doganale di zona doganale libera, possono essere utilizzati metodi di identificazione stabilite dall'accordo sul FEZ.
13. Accettabilità del metodo rivendicato per identificare merci estere vincolate procedura doganale libera per i manufatti (preparato) usando le merci estere vincolate procedura doganale connessione stabilita dalla dogana date le caratteristiche di merci ed operazioni con essi, detta in termini di questo articolo 11. Se il metodo dichiarante proposto per l'identificazione delle merci estere livello locale (posta) al regime doganale della zona doganale trasporto merci fabbricati (ottenuta) con uso di merci estere vincolate doganale libera regime di zona, l'autorità doganale ritiene opportuno, l'autorità doganale ha il diritto di determinare autonomamente la metodo di autenticazione.
14. La procedura di identificazione delle merci estere poste (posto) sotto il regime doganale di zona doganale libera di manufatti (realizzato) con l'utilizzo di merci estere vincolate al regime doganale di zona doganale libera, definito dal l'organo esecutivo federale autorizzato nel settore doganale.
15. Completamento del regime doganale di zona doganale liberi è effettuata in conformità con l'accordo sul FEZ.
16. Al termine della procedura di zona doganale libera applicata in settori della produzione industriale e tecnologia innovativa zone economiche speciali, per merci vincolate libere consuetudini di zona e beni confezionati (ottenuto) con l'uso delle merci vincolate al regime doganale zona doganale libera, dichiarando solo speciale residente zona economica può agire, una merce al regime doganale della zona doganale libera, e per eccezione dei casi previsti nel 17 e 18 questo articolo.
17. In caso di perdita di uno status persona residente della zona economica speciale alla fine del regime doganale di zona doganale libera secondo le modalità previste dall'accordo sul FEZ, dichiarando la merce esegue la persona che ha perso lo status di residente di una zona economica speciale.
18. In caso di trasferimento dei diritti di proprietà, uso e smaltimento (o) delle merci vincolate al regime doganale di zona doganale libera, un altro residente della zona economica speciale a conclusione del regime doganale zona franca in conformità con la procedura prevista dall'accordo sulla FEZ, dichiarando la merce è un residente di una zona economica speciale ai quali i diritti di proprietà, uso e smaltimento (o) di questi beni.
19. Quando le merci sono vincolate al regime di zona doganale libera applicabile nel territorio di speciale zona porto economica, e al termine di tale procedura doganale se tali prodotti sono rimasti invariati, salvo variazioni dovute a normale usura o perdita naturale nelle normali condizioni di trasporto (trasporto ), lo stoccaggio e (o) uso (funzionamento), dichiarando la merce può essere un residente della zona economica speciale di porta, posta della merce alle dogane esimo procedura di zona doganale libera, ad eccezione dei casi previsti nel 17 e 18 di questo articolo, o di qualsiasi altra persona di cui al comma 1 o quinto comma del sub-articolo 2 186 del codice doganale dell'Unione doganale.
20. A conclusione dei costumi della procedura zona doganale libera applicabile nel territorio di particolare zona del porto economica, per i beni lavorati (prodotto) nel territorio della zona economica speciale di porta con l'uso di merci vincolate ad dogana libera regime di zona, il dichiarante può solo abitante di porta speciale zona economica, messo le merci al regime doganale di zona doganale libera, salvo nel caso di cui al comma 17 questo articolo.
21. A conclusione del regime doganale zona franca, vincolo al regime doganale di reimportazione di beni confezionati (ottenuto) esclusivamente merci dell'Unione doganale, anche con l'uso dei beni della unione doganale non immesse in dogana libera regime di zona, devono essere restituiti al bilancio federale l'importo della tassa imposta sul valore aggiunto, accise per le merci dell'Unione doganale, che una volta vincolate al regime di zona doganale libera è stata effettuata in zmeschenie queste imposte e tasse secondo la legislazione russa su imposte e competenze.
22. Gli importi dell'imposta sul valore aggiunto, accise, nei casi di cui al comma 21 del presente articolo sono calcolati sulla base delle tariffe in vigore alla data di registrazione della dichiarazione doganale di vincolo dell'Unione doganale nell'ambito del regime zona doganale libera e il valore in dogana delle merci e (o) il loro fisico caratteristiche in termini fisici (quantità, peso, volume o altre caratteristiche), definite il giorno del vincolo delle merci dell'Unione doganale nell'ambito del regime doganale di zona doganale libera.
23. Se durante il controllo i costumi del corpo costumi rilevato segni che il documento che conferma lo stato dei beni fatte (ottenuto) con utilizzo di merci estere poste sotto dogana libero regime di zona, contiene informazioni false e (o) emesso sulla base di informazioni false, inaccurate e ( o) informazioni incomplete, l'autorità doganale trasmette un appello motivata al corpo autorizzato dal governo della Federazione russa sulla questione del documento (di seguito - l'autorità di autorizzare documento NNY sulla questione di confermare lo stato delle merci), per condurre un ulteriore, insieme con l'autorità doganale controlla la validità di tale documento. Secondo i risultati di questa ispezione un documento che confermi lo stato della merce potrà essere annullato autorità autorizzata a rilasciare il documento che conferma lo stato della merce.
24. La procedura per l'organizzazione e lo svolgimento di ispezione di cui al comma 23 presente articolo è determinata dall'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel campo degli affari doganali insieme con l'organismo autorizzato a rilasciare il documento che conferma lo stato della merce.
25. Al termine del funzionamento della zona economica speciale dell'apparecchiatura posta sotto libere consuetudini regime di zona, è entrato in servizio e utilizzati da un residente di una zona economica speciale per l'attuazione dell'accordo sull'attuazione del (conduzione) le operazioni sul territorio della zona economica speciale, così come le merci vincolate al regime doganale libera zona e utilizzati per la realizzazione di immobili sul territorio della zona economica speciale, riconosciuti come beni dell'Unione doganale, non il signor Facendo sotto controllo doganale, senza il pagamento di dazi doganali e tasse, senza applicazione di divieti e restrizioni e senza vincolo al regime doganale di immissione in consumo interno.
26. In caso di perdita di uno status persona residente in collegamento con la scadenza dell'accordo sulla (conduzione) le operazioni sul territorio della zona speciale economica e l'attuazione dei termini di questo accordo, attrezzature poste sotto libere consuetudini regime di zona, è entrato in servizio e utilizzati da un residente per l'attuazione degli accordi su implementazione (svolgimento) per le operazioni sul territorio della zona economica speciale, e merci vincolate libere consuetudini di zona e utilizzato per un Creazione di immobili sul territorio della zona economica speciale, riconosciuti come beni dell'Unione doganale senza essere sotto controllo doganale, senza il pagamento di dazi doganali e tasse, senza applicazione di divieti e restrizioni e senza vincolo al regime doganale di immissione in consumo interno.
27. Al fine di rilevare i beni di cui parti 25 e 26 del presente articolo, i beni del residente Unione doganale di una zona economica speciale devono essere presentate all'ufficio doganale una dichiarazione scritta, redatta in qualsiasi forma, e documenti contenenti informazioni:
1) del residente;
2) sull'attuazione di un residente dell'accordo sull'applicazione della (conduzione) le operazioni sul territorio della zona economica speciale;
3) concernente l'immissione di tali merci al regime doganale di zona doganale libera;
4) la messa in attrezzature, se l'applicazione è in relazione all'apparecchiatura;
5) per la registrazione di proprietà di un residente di una zona economica speciale sulla proprietà in uniforme Stato Registro dei diritti di beni immobili e operazioni con essa, se l'applicazione è in materia di beni utilizzati per la realizzazione di immobili sul territorio della zona economica speciale.
28. I documenti che confermano i dati sui residenti della zona economica speciale, sono i seguenti:
1) i documenti costitutivi;
2) documento che conferma l'entrata del residente - persona giuridica nello Stato Registro Unico delle persone giuridiche, o una voce di documento che conferma del residente - persona fisica nel registro dello stato uniforme dei singoli imprenditori. Se il documento non viene presentata da un residente di una zona economica speciale, su richiesta inter-agenzie delle autorità doganali l'autorità esecutivo federale responsabile per la registrazione statale delle persone giuridiche e persone fisiche come singoli imprenditori, fornendo informazioni che conferma che il pagamento della persona giuridica o un imprenditore individuale nel registro dello Stato unificato delle persone giuridiche e unificata registro dello Stato di singoli imprenditori, rispettivamente, etstvenno;
3) certificato di iscrizione presso l'autorità fiscale. Se il documento non è rappresentata da un residente di una zona economica speciale, su richiesta inter-agenzie delle autorità doganali l'organo esecutivo federale funzioni di controllo e di supervisione possa esercitare sulla osservanza della normativa fiscale, fornisce informazioni che conferma la dichiarazione della persona giuridica o la registrazione imprenditore individuale l'autorità fiscale;
4) certificato di iscrizione nel registro dei residenti della zona economica speciale. Se il documento non è rappresentata da un residente di una zona economica speciale, su richiesta inter-agenzie delle autorità doganali l'organo esecutivo federale l'esecuzione di registrazione delle persone giuridiche e imprenditori individuali come i residenti di zone economiche speciali, fornendo informazioni che conferma l'inserimento della persona giuridica o imprenditore individuale nel registro i residenti di zone economiche speciali.
29. Il documento che conferma l'esecuzione di un residente di uno speciale zona economica dell'accordo sull'applicazione della (conduzione) le operazioni sul territorio della zona economica speciale, è un certificato scritto rilasciato dal organo di governo della zona economica speciale nella forma e modalità stabilite dal corpo federale del potere esecutivo responsabile per lo sviluppo delle funzioni statali la politica e la regolamentazione legale normativa nel campo della creazione e il funzionamento delle zone economiche speciali nella Federazione russa.
30. Merci vincolate al libere consuetudini di zona e diventare inutilizzabile, e anche importati insieme alla merce al territorio di materiali speciali di zona e di imballaggio economiche, in tutto o in parte perso la loro funzione originaria e le sue proprietà di consumo, con il permesso del corpo doganali può essere distrutto la zona economica speciale o esportate dal territorio di una zona economica speciale allo scopo di distruggerli in un ordine determinato dal esecutivo federale autorità autorizzata nel campo degli affari doganali, e con la riflessione del fatto della distruzione delle merci vincolate al regime doganale della zona doganale libera e fatiscente, nelle relazioni presentate alle autorità doganali, a norma dell'articolo 37.4 del presente documento.
31. Il governo russo ha il diritto di stabilire i casi in cui i materiali di imballaggio e confezionamento che sono merci estere importate nel territorio della zona economica speciale insieme a prodotti stranieri, e non hanno perso la loro funzione originaria e le sue proprietà di consumo, possono essere rimossi dal territorio di una zona economica speciale con lo scopo di distruzione senza vincolo al regime doganale di distruzione, nonché le condizioni e le procedure per la loro rimozione e distruzione. ";
g) per aggiungere l'articolo 37.1 come segue:
"Articolo 37.1. Operazioni eseguite con le merci vincolate al regime doganale di zona doganale libera nei territori delle zone economiche speciali
1. Le operazioni eseguite con le merci vincolate al regime doganale di zona doganale libera, definito in conformità con l'accordo sul FEZ.
2. Nei territori di produzione industriale, lo sviluppo tecnologico e le zone economiche speciali portuali è vietata la vendita al dettaglio di merci vincolate al regime di zona libere consuetudini e prodotti realizzati (ottenuti) con l'utilizzo delle merci vincolate al regime doganale della zona doganale libera. Il governo russo ha il diritto di stabilire un elenco di altre operazioni vietate eseguite con le merci vincolate al regime doganale della zona doganale libera, nelle aree di produzione industriale, lo sviluppo tecnologico e zone economiche speciali portuali. La corrispondente decreto della Federazione Russa entrerà in vigore non prima di un anno dopo la data della sua pubblicazione ufficiale.
3. Con il permesso delle autorità doganali consentito alla Commissione delle operazioni di campionamento e campioni a norma dell'articolo 155 del codice doganale dell'Unione doganale e il trasferimento di tali campioni e campioni per la ricerca, anche ai fini della certificazione in materia di:
1) merci vincolate al regime doganale di zona doganale libera;
2) Articoli (ottenuti) con l'utilizzo delle merci vincolate al regime doganale di zona doganale libera;
3) prodotti realizzati (ottenuto) con l'utilizzo delle merci vincolate al regime doganale delle zone e dei beni dell'Unione doganale dogana libera non vincolate al regime doganale di zona doganale libera.
4. Autorizzazione ad effettuare operazioni di prelievo dei campioni e campioni in relazione ai prodotti specificati nella parte 3 di questo articolo e il trasferimento di tali campioni e campioni per la ricerca, rilasciato dall'autorità doganale sulla base del formato libero richiesta scritta della persona interessata - speciale residente zona economica o di un'altra persona che è il proprietario della merce, il posizionamento di che viene effettuata sul territorio della zona economica speciale di porta. Il permesso è rilasciato per iscritto lo stesso giorno in un documento separato o mediante l'apposizione di un funzionario autorizzato del corpo costumi dei marchi corrispondenti su richiesta scritta della persona interessata. L'autorizzazione è consentito solo secondo i requisiti stabiliti dagli articoli comma 2 155 del codice doganale dell'Unione doganale.
5. Durante il trasferimento di un residente di una zona economica speciale di proprietà, uso e (o) lo smaltimento di merci vincolate a dogana libero regime di zona, un altro residente della zona economica speciale di tali beni può essere spostato da una zona di zone economiche speciali, dove il regime doganale della zona doganale libera dall'altra territorio delle zone economiche speciali, dove il regime doganale della zona doganale libera, secondo la procedura doganale di transito doganale.
6. Caratteristiche dell'applicazione del regime doganale di transito doganale per le merci di cui alla parte 5 del presente articolo sono stabilite dall'organo esecutivo federale autorizzato nel settore doganale.
7. Se commessi nel territorio della zona economica speciale di operazioni connesse con il consumo di merci vincolate dogana libera regime di zona, il fatto che il consumo di tali prodotti dovrebbe riflettersi nelle relazioni presentate alle autorità doganali, a norma dell'articolo 37.4 del presente documento. ";
d) articolo 37.2 integrato come segue:
"Controllo Articolo 37.2. Doganale sul territorio di zone economiche speciali
1. controllo doganale sul territorio delle zone economiche speciali è effettuata dalle autorità doganali in conformità con la normativa doganale dell'Unione doganale e (o) della Federazione russa sulla legislazione doganale.
2. Il territorio della zona economica speciale è una zona di controllo doganale. Circolazione delle merci, veicoli e persone, tra cui funzionari di governo, con l'eccezione di funzionari della dogana attraverso il confine delle zone economiche speciali e le loro limiti con l'autorizzazione dell'autorità doganale e sotto la sua supervisione per quanto riguarda le disposizioni del presente articolo.
3. Il territorio di una zona economica speciale deve essere progettato e attrezzato a scopo di controllo doganale. Al fine di garantire l'efficienza del controllo doganale della organo esecutivo federale autorizzato nel settore doganale, in coordinamento con l'autorità esecutiva federale funzioni di ordine pubblico e di regolamentazione legale di eseguire nella sfera della creazione e il funzionamento delle zone economiche speciali sul territorio della Federazione Russa stabilisce i requisiti per la disposizione e le attrezzature della zona economica speciale, così come la disposizione dei terreni e attrezzature s terra ai residenti della zona economica speciale, nei casi di cui al paragrafo del presente articolo 4.
4. Secondo la decisione del potere esecutivo federale funzioni di ordine pubblico e di regolamentazione giuridica nella sfera della creazione e il funzionamento delle zone economiche speciali nella Federazione Russa l'esecuzione, in accordo con l'organo esecutivo federale autorizzato nel campo degli affari doganali, ha consentito la costruzione e le attrezzature della terra diagramma fornito da zone economiche speciali SEZ residenti e generale erimetra due o più appezzamenti di terreno forniti da vari residenti della zona economica speciale, a condizione che equipaggia i confini di terreni mancano, non appartengono a questi residenti della zona economica speciale.
5. Garantire il regime posto di blocco nel territorio della zona economica speciale, compresa la definizione della procedura per l'accesso delle persone a tale territorio, è fissato come determinato dal l'organo esecutivo federale autorizzato nel campo degli affari doganali in coordinamento con l'autorità esecutiva federale funzioni di ordine pubblico l'esecuzione e regolamentazione giuridica nella sfera della creazione e del funzionamento delle zone economiche speciali nella Federazione russa.
6. Importazione di merci nel territorio della zona economica speciale, dove il regime doganale di zona doganale libera, fatta eccezione per la zona economica speciale di porta, realizzata con la notifica delle autorità doganali di tali beni sono importati. Importazione di merci nel territorio della speciale zona del porto economica, in cui la procedura doganale di zona doganale libera e l'esportazione di beni dal territorio delle zone economiche speciali, dove viene effettuata la procedura doganale della zona doganale libera con l'autorizzazione dell'autorità doganale.
7. Le forme di notifiche e autorizzazioni di cui parte 6 di questo articolo e la procedura per la loro realizzazione sono stabiliti dall'ente federale del potere esecutivo autorizzato nel settore delle dogane.
8. Le autorità doganali possono effettuare l'identificazione delle merci importate nel territorio della zona economica speciale, secondo le modalità previste dal codice doganale dell'Unione doganale. L'organo esecutivo federale autorizzato nel settore doganale, al fine di garantire l'osservanza della normativa doganale dell'Unione doganale, la legislazione della Federazione Russa in materia doganale e della presente legge federale definisce la procedura delle operazioni doganali connesse con l'attuazione della identificazione delle merci importate (importati) nella speciale zona economica ".;
e) l'articolo 37.3 integrato come segue:
"Articolo 37.3. L'attuazione di custodia temporanea delle merci in aree di produzione o di tecnologia innovativa industriale zone economiche speciali
1. Locali, aree esterne, binari ferroviari e piattaforme container disposti in accordo con le aree delle autorità doganali entro i confini delle zone di produzione o di zone economiche speciali tecnologia innovativa industriali e destinati per lo stoccaggio temporaneo di merci estere importate dai residenti delle zone economiche speciali sono luoghi di stoccaggio temporaneo . Questi luoghi di deposito temporaneo nella zona economica speciale devono soddisfare i requisiti e le parti articolo 1 2 71 della legge federale del novembre 27 2010, il numero 311-FZ "On regolamento doganale nella Federazione Russa".
2. I requisiti per la disposizione, attrezzature e le posizioni dei luoghi di stoccaggio temporaneo in aree di produzione industriale e zone economiche speciali tecnologia innovativa sono determinate dall'organo esecutivo federale autorizzato nel campo degli affari doganali, fatte salve le disposizioni del presente articolo.
3. Se un luogo di stoccaggio temporaneo sul territorio di industriale-produzione o la tecnologia innovativa zona economica speciale è una piattaforma aperta, e (o) camera, che si trova sulla terra assegnata ad un residente di uno speciale organo di gestione zona economica della zona economica speciale, lo stoccaggio di merci estere appartenenti a terzi, questo sito non è permesso.
4. operazioni doganali nei confronti delle merci importate da un residente di uno speciale zona economica sul territorio di attività industriali-produzione o la tecnologia innovativa zona economica speciale e esportate dal territorio di attività industriali-produzione o la tecnologia innovativa zona economica speciale, necessario per il vincolo di tale merce al regime doganale selezionato o per completare le azioni delle procedure doganali e le operazioni doganali che coinvolgono il posizionamento delle merci in custodia temporanea, commessi sul territorio della industriali e la produzione o la zona economica speciale tecnologia innovativa in deposito temporaneo secondo le modalità previste dalla normativa doganale dell'Unione doganale, la legislazione Federazione Russa doganale e della presente legge federale.
5. Resident industriale-produzione o zona economica speciale tecnologia innovativa possano essere immessi soltanto quei prodotti, dichiarando che egli può agire sul deposito temporaneo in un deposito temporaneo sul territorio di attività industriali-produzione o la tecnologia innovativa zona economica speciale.
6. Il deposito temporaneo di merci in custodia temporanea nella zona economica speciale è effettuata con l'autorizzazione scritta dell'autorità doganale sulla base della redatto in forma di una richiesta scritta di un residente di una zona economica speciale, l'importazione di merci straniere nel territorio della zona economica speciale. Rilascio di un permesso per lo stoccaggio temporaneo di merci in custodia temporanea e la presentazione dei documenti e delle informazioni per l'immissione merci in custodia temporanea nel territorio di attività industriali-produzione o la tecnologia innovativa zona economica speciale vengono effettuate secondo le modalità previste dalla normativa doganale dell'Unione doganale, la legislazione della Federazione Russa in materia doganale e della presente legge federale.
7. Resident industriale-produzione o la tecnologia innovativa zona economica speciale che ha ricevuto un permesso per lo stoccaggio temporaneo di merci in custodia temporanea nella zona economica speciale è:
1) per garantire la sicurezza delle merci in custodia temporanea;
2) di non consentire le operazioni con le merci senza l'autorizzazione delle autorità doganali;
3) tenere un registro delle merci poste in deposito temporaneo, secondo la procedura stabilita dal corpo esecutivo federale autorizzato nel campo degli affari doganali, e di presentare alle autorità doganali rapporti su tali merci.
8. In caso di perdita della merce, che sono temporaneamente memorizzati nella memoria temporanea nella zona economica speciale, trasferirli a terzi senza l'autorizzazione delle autorità doganali o l'uso di tali prodotti per fini diversi da deposito temporaneo di speciale residente zona economica, ha ricevuto il permesso per la custodia temporanea di tali merci, devono a pagare i dazi doganali e le tasse ai sensi dell'articolo 172 del Codice doganale dell'Unione doganale.
9. Segnalazione forme sulle merci che vengono memorizzati temporaneamente in deposito temporaneo nelle zone economiche speciali, la procedura per il loro completamento, nonché le procedure e le scadenze per la presentazione di tali relazioni alle autorità doganali stabiliti dall'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane. ";
g) per aggiungere l'articolo 37.4 come segue:
"Articolo 37.4. Contabilizzazione delle merci e le dichiarazioni sui prodotti nell'applicazione del regime doganale zona franca
1. Un residente di una zona economica speciale conserva la documentazione dei prodotti immessi in dogana libero regime di zona e prodotti (ottenuto) con l'utilizzo delle merci vincolate al regime doganale di zona doganale libera e presentare relazioni su tali merci alle autorità doganali.
2. Tutte le modifiche che si verificano per le merci vincolate al regime di zona libere consuetudini e prodotti (ottenuti) con l'utilizzo di merci vincolate ad regime di zona libere consuetudini, dovrebbe riflettersi nei registri.
3. La procedura per la contabilità delle merci vincolate al regime doganale delle zone e delle merci in dogana gratuito prodotto (fatta) con l'utilizzo delle merci vincolate al regime doganale di zona doganale libera, forme di rendicontazione su tali merci, la procedura per il riempimento di forme e le modalità ei termini per la presentazione alle autorità doganali tali relazioni sono stabilite dall'ente federale del potere esecutivo autorizzato nel settore delle dogane. ";
h) integra l'articolo 37.5 come segue:
"Articolo 37.5. L'importazione nel territorio del porto zona economica speciale di merci collocato all'estero fino all'importazione, alle procedure doganali applicabili alle merci esportate
1. Le merci vincolate al di fuori del territorio delle zone economiche speciali portuali nell'ambito delle procedure doganali applicabili alle merci esportate possono essere importate nel territorio della zona economica speciale di porta per lo stoccaggio e si impegnano a loro le operazioni di scarico, altre operazioni di carico necessarie per l'avvio del trasporto internazionale di ricarica e prodotti quando sono esportati dal territorio doganale dell'Unione doganale.
2. Stoccaggio di beni specificati nella parte 1 questo articolo e compimento delle operazioni per lo scarico e il ricarico e le altre operazioni di carico con tali beni può essere fatta solo da un residente di porto zona economica speciale.
3. Importazione di beni specificati nella parte 1 di questo articolo, sul territorio della speciale zona portuale economica, l'esportazione di tali beni dal territorio della zona economica speciale di porta, tra cui il resto del territorio doganale dell'Unione doganale, e lo stoccaggio di tali prodotti nel territorio della speciale zona del porto economica sono svolte in secondo le disposizioni del presente articolo secondo le modalità previste dal corpo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane.
4. Durante l'importazione nel territorio del porto zona economica speciale di merci dell'Unione doganale vincolate al regime doganale per l'esportazione sono esenti dal pagamento dell'imposta sul valore aggiunto, accise o un rimborso di importi precedentemente versati dell'imposta sul valore aggiunto, accise, se tale esenzione o il rimborso sono stabiliti dalla legislazione RF imposte e tasse nella effettiva esportazione di merci da parte della Federazione russa.
5. Quando non è in realtà esportate dal territorio del porto zona economica speciale di beni specificati nella parte 4 di questo articolo, in pochi giorni 180 dal giorno successivo alla data della loro entrata nel territorio della zona economica speciale di porta, soggetta al pagamento delle imposte con interessi maturati al tasso di rifinanziamento Banca centrale della Federazione russa in vigore durante il periodo di questi beni nel territorio della zona economica speciale di porta, secondo le modalità previste dalla legislazione della Federazione russa che di poter effettivamente di riscuotere le tasse e gli interessi quando l'importazione di merci nella Federazione Russa.
6. L'esportazione di beni di cui alla parte 4 di questo articolo, dal territorio della zona economica speciale porta sul resto del territorio doganale dell'Unione doganale, se tale operazione non è legato alla partenza del trasporto internazionale di merci, con l'autorizzazione dell'autorità doganale, soggetta al pagamento di imposte e tasse secondo la legislazione Federazione russa doganale per la riscossione delle imposte sull'importazione di merci nella Federazione russa.
7. La risoluzione delle autorità doganali sulle esportazioni di merci nel caso previsto dal comma 6 del presente articolo è rilasciato sulla base di redatta in una dichiarazione scritta del dichiarante di tale merce al regime doganale per l'esportazione, il suo successore o il rappresentante autorizzato o altra persona da cui tali beni sono legalmente possesso. Termine di considerazione dell'autorità doganale di una tale affermazione non è più di tre giorni lavorativi dalla data di ricezione della stessa alle autorità doganali. ".

Articolo 22
La legge federale sulla 10 gennaio 2006, il numero 16-FZ "Sulla Zona Economica Speciale nella regione di Kaliningrad e sulle modifiche alla taluni atti legislativi della Federazione Russa" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 2006, № 3, l'articolo 280 ;. 2007, № .... 22, l'articolo 2564, № 45, l'articolo 5417; 2010, № 48, l'articolo 6252; 2011, № 27, 3880 v) le seguenti modifiche:
1) L'articolo 1 è modificato come segue:
"Articolo 1. Il campo di applicazione della presente legge federale
Questa legge federale regola i rapporti sorga in connessione con la costituzione, il funzionamento e la cessazione del funzionamento della zona economica speciale nella regione di Kaliningrad, tenendo conto della situazione geopolitica della regione di Kaliningrad, al fine di accelerare il suo sviluppo socio-economico. ";
2) articolo 2:
a) al primo comma, i termini "In questa legge federale" con le parole "In 1 presente legge federale.";
b) il punto parole 1 "e utilizzato la dogana libero regime di zona";
c) aggiungere Parte 2 come segue:
"2. Ai fini dei capitoli 3 e 3.1 presente legge federale i termini definiti dal codice doganale dell'Unione doganale e l'accordo sulle (speciali) zone franche nel territorio doganale dell'Unione doganale e la procedura di zona con costumi da 18 giugno 2010 anni (di seguito - accordo SEZ). ";
3) il punto di questo articolo 6 2 3 è sostituito dal seguente:
"6) formulare proposte per l'inclusione nella lista delle merci che non possono essere vincolate al regime doganale di zona doganale libera";
4) in un articolo delle parole 2 6 "la circolazione delle merci attraverso il confine doganale della Federazione Russa" con "l'importazione di merci nella Federazione Russa e l'esportazione di merci dalla Federazione russa";
5) nel capitolo 3:
a) il nome come segue:
". Capitolo 3 Effetti del regime doganale di zona doganale libera";
b) l'articolo 8 è modificato come segue:
"Articolo 8. Ambito di applicazione del presente capo
1. Questo capitolo definisce l'uso del territorio della zona economica speciale della procedura di zona doganale libera, istituita in conformità con la normativa doganale dell'Unione doganale all'interno della Comunità Economica Eurasiatica (di seguito - l'Unione doganale).
2. Sul territorio della zona economica speciale può essere posizionato e utilizzato le merci vincolate al regime doganale di zona doganale libera, unione doganale, non è posto sotto il regime doganale della zona doganale libera e merci estere, posta sotto le procedure doganali di altri. ";
c) L'articolo 9 è modificato come segue:
"Articolo 9. L'uso del regime doganale zona franca
1. Sul territorio della zona economica speciale al regime doganale della zona doganale libera. Contenuto del regime doganale di zona doganale libera è definita dall'accordo sulla FEZ.
2. Il regime doganale della zona doganale liberi non si applica ai beni dell'Unione doganale nel territorio di una zona economica speciale o importato nel territorio della zona economica speciale.
3. merci straniere poste sotto libere consuetudini regime di zona, beni confezionati (ottenuto) con l'utilizzo di merci estere poste sotto libere consuetudini di zona e articoli in (ottenuto) con l'utilizzo di merci estere poste sotto dogana libero regime di zona e beni di Unione doganale, può essere eseguito solo ed utilizzati sul territorio delle zone economiche speciali, salvo i casi stabiliti dall'accordo in materia di FEZ su una zona economica.
4. La procedura e la tecnologia delle operazioni doganali per le merci, compresi i veicoli importati (importato) nel territorio della zona economica speciale e esportate dal territorio della zona economica speciale è determinato dall'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore delle dogane. ";
d) l'articolo 10 è modificato come segue:
"Articolo 10. Condizioni di vincolo al regime doganale di zona doganale libera
1. Condizioni di vincolo al regime doganale di zona doganale libere è determinata dal consenso del FEZ.
2. Sotto il regime doganale della zona doganale libera non possono essere immessi prodotti, istituita in conformità con l'accordo sul FEZ, tra cui:
1) prodotti soggetti ad accisa;
2) prodotti in conformità con l'elenco compilato dal governo russo, tra cui la proposta dell'organo esecutivo supremo del potere statale della regione di Kaliningrad.
3. Merci poste residenti nell'ambito della procedura di zona doganale libera al fine di attuare i loro progetti di investimento nella zona economica speciale.
4. Quando si posiziona merci al regime doganale dei costumi liberi di zona residente o una persona da lui autorizzata, per l'autorità doganale costituisce una prova per l'iscrizione nel registro dei residenti e la dichiarazione di investimento, o copie di tali documenti certificati da un residente. Le persone giuridiche, registrazione statale avviene nella regione di Kaliningrad secondo le modalità previste dalla legislazione della Federazione Russa, e che non sono residenti sono posti merci al regime doganale della zona doganale libera per il loro posizionamento e l'uso per i fini previsti dalla legge federale presente.
5. Dichiarante delle merci vincolate al regime doganale di zona doganale libera, può essere residente o una persona giuridica, la registrazione statale viene effettuato nella regione di Kaliningrad secondo le modalità previste dalla legislazione della Federazione Russa.
6. Per merci estere livello locale (posta) al regime doganale della zona doganale libera e destinati ad effettuare in relazione a tali beni per operazioni di trattamento (trasformazione), a seguito della quale le merci perdono le loro caratteristiche individuali, e (o) per la fabbricazione di prodotti (gruppo includendo , smontaggio, installazione, regolazione), così come la riparazione, l'autorità doganale su richiesta del dichiarante effettua l'identificazione di tali merci nei prodotti in (ottenuto) con l'uso di merci estere locale nnyh sotto dogana libera regime di zona, fatte salve le disposizioni di cui all'articolo 11 del presente documento. ";
d) l'articolo 11 è modificato come segue:
"Articolo 11. L'identificazione delle merci straniere vincolate al regime doganale di zona doganale libera di manufatti (fatto) con l'utilizzo di prodotti stranieri
1. Al fine di identificare le merci straniere vincolate al regime doganale di zona doganale liberi di manufatti (realizzato) con l'utilizzo di merci estere vincolate al regime doganale di zona doganale libera, utilizzato metodi di identificazione stabilite dall'accordo sul FEZ.
2. Accettabilità del metodo rivendicato per identificare merci estere vincolate procedura doganale libera per i manufatti (preparato) usando le merci estere vincolate procedura doganale connessione stabilita dalla dogana date le caratteristiche di merci ed operazioni con essi, detta ai sensi dell'art 6 10 del presente documento. Se il metodo dichiarante proposto per l'identificazione delle merci estere livello locale (posta) al regime doganale della zona doganale trasporto merci fabbricati (ottenuta) con uso di merci estere vincolate doganale libera regime di zona, l'autorità doganale ritiene opportuno, l'autorità doganale ha il diritto di determinare autonomamente la metodo di autenticazione.
3. La procedura di identificazione delle merci estere posto (posto) sotto il regime doganale di zona doganale libera di manufatti (realizzato) con l'utilizzo di merci estere vincolate al regime doganale di zona doganale libera, stabilito dall'organo esecutivo federale autorizzato nel settore doganale. " ;
e) l'articolo 12 considerato nullo;
g) per aggiungere l'articolo 12.1 come segue:
". Operazioni articolo 12.1 con le merci vincolate al regime doganale di zona doganale libera
1. Con le merci vincolate al regime doganale di zona doganale libera, il territorio della zona economica speciale è consentita l'esecuzione di operazioni determinate in conformità con l'accordo sul FEZ.
2. Per quanto riguarda le merci vincolate a dogana libero regime di zona e delle merci fatte (ottenuto) con l'utilizzo delle merci vincolate al regime doganale di zona doganale libera nel territorio della zona economica speciale permesso il trasferimento della proprietà, uso e smaltimento (o), tra cui comprese le vendite al dettaglio di beni e il loro consumo.
3. Il governo russo ha il diritto di stabilire l'elenco delle operazioni vietate con le merci vincolate al regime doganale di zona doganale libera nel territorio della zona economica speciale. La corrispondente decreto della Federazione Russa entrerà in vigore non prima di un anno dopo la data della sua pubblicazione. ";
h) integra l'articolo 12.2 come segue:
"Articolo 12.2. L'uso della procedura di zona doganale gratuito per alcune categorie di merci
1. Veicoli per il trasporto di merci, trattori, rimorchi, semirimorchi, trattori, autobus, aerei, Watercrafts, materiale rotabile ferroviario (compresi i veicoli vuoti), posta sotto il regime doganale della zona doganale libera nel territorio della zona economica speciale è considerato ai fini doganali, come la trasporto internazionale di veicoli di trasporto internazionale di merci, passeggeri e bagagli tra la regione di Kaliningrad e territori di sovrani stranieri STV e il trasporto di merci, passeggeri e bagagli tra la regione di Kaliningrad e il resto del territorio della Federazione russa attraverso il territorio di uno Stato straniero, anche attraverso il territorio dello Stato - un membro dell'Unione doganale, soggetta alle seguenti condizioni:
1) il veicolo sia immatricolato nel territorio della regione di Kaliningrad;
2) veicolo appartenga ad una persona giuridica, la registrazione statale viene effettuato nella regione di Kaliningrad.
2. Veicoli per uso personale registrata nel territorio della regione di Kaliningrad e posto sotto il regime doganale di zona doganale libera nel territorio della zona economica speciale possono essere prese temporaneamente fuori da individui dal territorio della regione di Kaliningrad e ha portato il resto del territorio della Federazione Russa nelle seguenti condizioni:
1) il periodo di esportazione temporanea di tali veicoli non può superare due mesi;
2) in relazione a tali veicoli prevista garanzia per il pagamento dei dazi doganali e tasse secondo le modalità previste dalla normativa doganale dell'Unione doganale e (o) la legislazione della Federazione Russa in materia doganale, nella quantità prescritta per i veicoli per uso privato immatricolato nel territorio di Stati esteri e importati nel territorio doganale dell'Unione doganale afferma individui - i membri dell'Unione doganale.
3. Beni specificati nelle sottosezioni 1 e 2 presente articolo, posta sotto il regime doganale di zona doganale libera, vengono liberate con la condizionale prima dell'acquisizione dello status dei beni dell'Unione doganale, la distruzione effettiva o il rifiuto a favore dello Stato.
4. Il governo russo ha il diritto di limitare la durata dei veicoli di cui parte 1 di questo articolo, il resto del territorio della Federazione Russa. La corrispondente decreto della Federazione Russa avrà effetto non prima di trenta giorni dopo la data della sua pubblicazione ufficiale.
5. operazioni doganali in materia di aerei (compresa vuoto), importati nel territorio della zona economica speciale, vincolate al regime doganale di zona doganale libera e il trasporto di merci, passeggeri e bagagli tra la regione di territorio di Kaliningrad e il resto del territorio della Federazione russa senza commettere un atterraggio intermedio aereo territorio straniero, commessa sul territorio della zona economica speciale, tenendo conto delle disposizioni dell'articolo 15.2 del presente documento.
6. In questo articolo, veicoli per uso privato si intende:
1) automobili ed altri autoveicoli costruiti principalmente per il trasporto di persone classificati nella voce 8703 singolo Commodity nomenclatura del commercio estero dell'Unione doganale (di seguito - TN VED TS), con l'eccezione dei veicoli progettato specificamente per la guida sulla neve, veicoli per il trasporto di giocatori di golf e veicoli simili sono classificati nella voce sottovoce 8703 10 HS TC, così come i veicoli progettati per la guida su B ezdorozhyu (ATV), che sono classificati nella voce sottovoce 8703 21 HS TC;
2) i motocicli, ciclomotori, scooter sono classificati nella voce 8711 HS TC;
3) gli autoveicoli per il trasporto di non più di 12 persone compreso il conducente, rientrano nella voce 8702 HS TC ".;
e) L'articolo 13 è modificato come segue:
"Articolo 13. Completamento del regime doganale di zona doganale libera
1. L'azione della dogana di zona franca per le merci vincolate al regime doganale di zona doganale libera nel territorio della Zona Economica Speciale, compilato conformemente agli articoli 15 e 24 accordo SEZ.
2. Durante l'esportazione dal territorio della Zona Economica Speciale di veicoli vincolate al regime doganale di zona doganale libera, nei casi specificati nelle sottosezioni 1 e articolo 2 12.2 del presente documento, il completamento della procedura doganale della zona doganale libera nei confronti di tali veicoli non sono necessari.
3. Una volta completata la procedura doganale della libera calcolo zona doganale di dazi doganali e le tasse imposte al regime doganale al quale collocato merci estere poste sotto libere consuetudini regime di zona e dei beni (o) realizzato (ottenuta) con l'uso di merci straniere poste sotto il il regime doganale della zona doganale libera, realizzato con le specifiche stabilite dall'accordo sul FEZ.
4. Determinare lo stato di beni confezionati (ottenuto) con l'utilizzo di merci estere vincolate al regime doganale della zona doganale libera, se l'effetto del regime di zona libere consuetudini completato con l'esportazione di beni dal territorio doganale dell'Unione doganale, o se la merce non è esportato al di fuori i costumi il territorio dell'Unione doganale nei confronti di residenti registrati prima del gennaio 1 2012 anni, e gli individui, la registrazione statale viene eseguita in Kaliningrad campo ° e che a partire dal 1 aprile 2006 anni hanno lavorato sulla base della legge federale del 22 gennaio 1996, il numero 13-FZ "On Zona Economica Speciale nella regione di Kaliningrad", effettuata a norma dell'articolo 19 accordo FEZ soggetti alle disposizioni di cui all'articolo 10 accordo SEZ.
5. Una volta completata la procedura doganale della zona doganale libera dichiarando la merce può essere una persona giuridica che stava dichiarando la merce per la dichiarazione in dogana delle merci secondo la procedura doganale della zona franca, o di qualsiasi altra persona di cui al comma 1 o comma dell'articolo 2 quinto comma 186 codice doganale Union.
6. In caso di perdita di uno status persona residente e le prestazioni dei termini di dichiarazione di investimento di apparecchiature poste sotto libere consuetudini regime di zona e messa in servizio e le merci vincolate a libere consuetudini di zona e utilizzati per la realizzazione di immobili sul territorio della zona economica speciale, prodotti riconosciuti unione doganale non posto sotto controllo doganale, senza il pagamento di dazi doganali e tasse, senza applicazione di divieti e restrizioni e senza messa sotto Procedura amozhennuyu di immissione in consumo interno.
7. Al fine di rilevare i beni di cui alla parte 6 del presente articolo, i beni del residente dell'Unione doganale devono essere presentate all'ufficio doganale una dichiarazione scritta, redatta in qualsiasi forma, e documenti contenenti informazioni:
1) del residente;
2) sull'attuazione delle condizioni residenti della dichiarazione di investimento;
3) concernente l'immissione di tali merci al regime doganale di zona doganale libera;
4) la messa in attrezzature, se l'applicazione è in relazione all'apparecchiatura;
5) per la registrazione della proprietà di un residente sulla proprietà in uniforme Stato Registro dei diritti di beni immobili e operazioni con essa, se l'applicazione è in materia di beni utilizzati per la realizzazione di immobili sul territorio della zona economica speciale.
8. I documenti che confermano le informazioni sul residente, comprendono:
1) i documenti costitutivi;
2) documento che conferma l'ingresso del residente nel registro dello Stato unificato delle persone giuridiche. Se il documento non è rappresentato da un residente, su richiesta del corpo esecutivo federale autorità doganale tra agenzie svolgimento registrazione statale delle persone giuridiche, fornisce informazioni che confermino che il pagamento della persona giuridica nel registro dello Stato unificato delle persone giuridiche;
3) certificato di iscrizione presso l'autorità fiscale. Se il documento non è rappresentato da un residente, su richiesta del corpo esecutivo federale autorità doganale tra agenzie funzioni di controllo e vigilanza sul rispetto della normativa fiscale esercizio, fornisce informazioni a conferma della dichiarazione del soggetto giuridico l'autorità fiscale;
4) il certificato residente iscrizione nel registro. Se l'autorità doganale ha detto che il documento non è residente, su richiesta dell'amministrazione di inter-agenzia Special Economic Zone fornisce informazioni che conferma l'inserimento della persona giuridica nel registro dei residenti di zone economiche speciali.
9. Il documento che conferma l'esecuzione di un residente di termini di dichiarazione di investimento, è appropriato certificato rilasciato ai sensi dell'articolo 7 del presente documento. ";
a) articolo 14 e 15 dichiarate nulle;
l) per aggiungere l'articolo 15.1 come segue:
"Articolo 15.1. Delle operazioni doganali e costumi dei controlli effettuati sul territorio della Zona Economica Speciale
1. Per quanto riguarda le merci importate nel territorio della zona economica speciale e esportate dal territorio delle zone economiche speciali, operazioni doganali e controllo doganale sono effettuate dalle autorità doganali in conformità con la normativa doganale dell'Unione doganale, la legislazione della Federazione Russa in materia doganale e fatte salve le disposizioni del presente documento.
2. rilascio Termine della merce da parte il vincolo delle merci al regime doganale della zona doganale libera e alla fine della sua azione si basa sul tempo del corpo doganale di ventiquattro ore dal momento della registrazione della dichiarazione di merci soggette alla presentazione, allo stesso tempo, con la dichiarazione di merci di tutti i documenti necessari, con l'eccezione dei casi in cui i in conformità con la legislazione russa in materia doganale documenti specifici possono essere presentate dopo il rilascio della merce. In questo periodo le autorità doganali, se necessario, effettuare controlli sulla dichiarazione di merci, beni e dei documenti presentati.
3. Se durante il controllo i costumi del corpo costumi rilevato segni che il documento che conferma lo stato dei beni fatte (ottenuto) con utilizzo di merci estere poste sotto dogana libero regime di zona, contiene informazioni false e (o) emesso sulla base di informazioni false, inaccurate e ( o) informazioni incomplete, l'autorità doganale trasmette un appello motivata al corpo autorizzato dal governo della Federazione russa sulla questione del documento (di seguito - l'autorità di autorizzare documento NNY sulla questione di confermare lo stato delle merci), per condurre un ulteriore, insieme con l'autorità doganale controlla la validità di tale documento. Secondo i risultati di questa ispezione un documento che confermi lo stato della merce potrà essere annullato autorità autorizzata a rilasciare il documento che conferma lo stato della merce.
4. La procedura per l'organizzazione e lo svolgimento di ispezione di cui al comma 3 presente articolo è determinata dall'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel campo degli affari doganali insieme con l'organismo autorizzato a rilasciare il documento che conferma lo stato della merce.
5. I residenti e le persone giuridiche, la registrazione statale avviene nella regione di Kaliningrad, sono obbligati a tenere un registro di merci vincolate ad libere consuetudini regime di zona e prodotti realizzati (ottenuto) con l'utilizzo di merci estere poste sotto libero regime di zona doganale e di presentare alla dogana autorità riferisce su tali merci.
6. La procedura per la contabilità di merci vincolate ad libere consuetudini regime di zona e delle merci fatte (ottenuto) con l'utilizzo di merci estere poste sotto libere consuetudini regime di zona, le forme di rendicontazione su tali merci, la procedura per il completamento di queste forme e la procedura e le scadenze per la presentazione alla dogana corpo riferire su tali beni è stabilito dall'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane. ";
m) per aggiungere l'articolo 15.2 come segue:
"Articolo 15.2. Delle operazioni doganali in materia di velivoli vincolate al regime doganale di zona doganale libera nel territorio della Zona Economica Speciale
1. operazioni doganali in materia di aeromobili di cui al comma all'articolo 5 12.2 della legge federale presente commesso nel territorio della zona economica speciale prima dell'inizio del trasporto aereo di merci, passeggeri e bagagli dal territorio di una zona economica speciale per il resto del territorio della Federazione Russa e il trasporto aereo di completamento merci, passeggeri e bagagli dal resto del territorio della Federazione russa sul territorio della zona economica speciale.
2. Quando si esporta l'aereo dal territorio di una zona economica speciale per il resto del territorio della Federazione Russa per l'attuazione del trasporto di merci, passeggeri e portapacchi seguenti informazioni devono essere presentate all'ufficio doganale:
1) per posizionare il velivolo al regime doganale di zona doganale libera;
2) sull'aeroporto di partenza e l'aeroporto di destinazione;
3) sugli aeroporti pianerottoli intermedi, se tale sarà il caso secondo il piano di volo;
4) sul numero di volo;
5) il periodo previsto per la reimportazione del velivolo nel territorio della zona economica speciale.
3. Mentre i documenti che confermano quanto dichiarato e necessaria per le operazioni doganali, il vettore ha presentato copia autenticata della dichiarazione doganale, in base al quale l'aeromobile è stato posto sotto il regime doganale della zona doganale libera, e una copia del lavoro sul volo del velivolo.
4. Al termine delle operazioni doganali connesse con l'esportazione di aeromobili di cui al comma all'articolo 5 12.2 della legge federale attuale, al fine di attuare il trasporto di merci, passeggeri e bagagli dal territorio della zona economica speciale per il resto del territorio della Federazione russa autorizzato ufficiali dell'autorità doganale una copia della dichiarazione doganale , secondo la quale il velivolo è stato posto sotto dogana libero regime di zona, è riportata la dicitura: "Export consentito" zaveryaema imprimendo il sigillo numerato personale con indicazione della data e la firma. Una copia della dichiarazione doganale con notazioni dall'autorità doganale viene restituito al vettore o al suo rappresentante. Una copia del lavoro sul volo del velivolo rimane con le autorità doganali.
5. Quando si importa il resto del territorio della Federazione Russa del velivolo per il quale impegna operazioni doganali in conformità alla parte 4 presente articolo, le operazioni doganali le autorità doganali situati sul resto del territorio della Federazione Russa, non sono fatti.
6. Durante l'importazione nel territorio della zona speciale velivolo economico, per i quali le operazioni doganali impegnati di cui ai paragrafi 2 e 4 di questo articolo, il vettore all'ufficio doganale deve essere presentata al seguente portante certificata dei documenti attestanti la conformità con i requisiti della legge russa per quanto riguarda l'uso del regime doganale del libero zona doganale e necessario per le operazioni doganali:
1) una copia della dichiarazione doganale, in base al quale l'aeromobile è stato posto sotto il regime doganale della zona doganale libera, con notazioni da parte dell'autorità doganale fornito 4 parte di questo articolo;
2) ha pubblicato un lavoro di copia sul volo del velivolo, che contiene informazioni sulla condotta del volo (volo).
7. Un funzionario dell'autorità doganale per l'attuazione del controllo doganale può richiedere altri documenti, tra cui una richiesta per il volo (piano di volo), in volo magazine, documenti contenenti informazioni su merci aereo, passeggeri e bagagli trasportati.
8. Al termine delle operazioni doganali relative all'importazione del velivolo di cui al comma articolo 5 12.2 della presente legge federale, con il resto del territorio della Federazione russa sul territorio della zona economica speciale, un funzionario autorizzato dell'autorità doganale su una copia della dichiarazione doganale, secondo la quale l'aereo è stato posto sotto il regime doganale di zona doganale libera, con i segni dell'autorità doganale, a condizione 4 parte di questo articolo, è riportata la dicitura: "Importa è consentito "Assicuro imprinting il sigillo numerato personale con indicazione della data e la firma. Una copia della dichiarazione doganale con notazioni da parte delle autorità doganali in materia di esportazione (importazione) del velivolo viene restituito al vettore o al suo rappresentante. Una copia dei compiti attribuiti per il volo del velivolo, che contiene informazioni sulla condotta del volo (volo), rimane con l'autorità doganale.
9. L'autorità doganale tenere un registro degli aeromobili di cui all'articolo 5 12.2 parte del presente documento. Procedimento e conclusioni delle contabilità di tali aeromobili sono determinate dall'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore delle dogane. ";
n) articolo 16 considerato nullo;
6) completata la testa di 3.1 come segue:
"Capitolo 3.1. Circolazione delle merci dell'Unione doganale tra la zona economica speciale e il resto del territorio doganale dell'Unione doganale
§ 16.1. Impegnata nel territorio della Zona Economica Speciale di operazioni doganali per le merci dell'Unione doganale, trasportati per via aerea
1. Per quanto riguarda le merci dell'Unione doganale, trasportati per via aerea dal territorio della zona economica speciale al resto del territorio doganale dell'Unione doganale senza commettere un atterraggio intermedio aereo nel territorio di uno Stato non membro dell'Unione doganale, le operazioni doganali effettuati sul territorio di zone economiche speciali con le disposizioni del presente articolo .
2. operazioni doganali per le merci di cui alla parte 1 di questo articolo relativo alla conferma del loro status di merci dell'Unione doganale, sono impegnati alle autorità doganali che si trovano nei luoghi di partenza nel territorio della regione di Kaliningrad, prima del trasporto aereo di tali prodotti.
3. L'interessato all'ufficio doganale in dogana, i documenti che confermano lo stato dei beni specificati nella parte 1 di questo articolo, e commerciale, dei trasporti (trasporto) documenti, o compilati in qualsiasi forma un inventario dei beni (se tali prodotti sono trasportati in un bagaglio privati ​​di persone senza commerciali, trasporti (trasporto) documenti). Tali documenti devono contenere le seguenti informazioni:
1) il nome della persona giuridica o cognome, nome, patronimico (se del caso) la persona fisica che è il mittente della merce;
2) designazione delle merci, numero di pezzi, peso lordo, tipo di imballaggio, il costo;
3) il nome della persona giuridica o cognome, nome, patronimico (se del caso) di un individuo, sono i destinatari delle merci;
4) il nome del punto di carico e scarico delle merci.
4. Al termine del l'autorità doganale delle operazioni doganali sul territorio della zona economica speciale in relazione ai prodotti dell'Unione doganale, si è trasferito dal territorio di zone economiche speciali in aereo, da un funzionario autorizzato dell'autorità doganale nei trasporti documenti commerciali, (trasporto) o inventario dei beni devono essere apposti: "Camion Export. permesso ", garantisce imprinting il sigillo numerato personale con indicazione della data e la firma.
5. Prima della rimozione effettiva dei beni dell'Unione doganale di cui alla parte 1 di questo articolo, dal territorio della zona economica speciale al resto del territorio doganale dell'autorità doganale unione doganale ha il diritto di verificare la conformità delle merci effettivamente esportate alle informazioni contenute nei documenti presentati conformemente alla parte 3 questo articolo.
6. I prodotti per i quali i trasporti, (spedizione) documenti commerciali vengono mancare il bersaglio stabilito 4 parte di questo articolo non possono essere prese dal vettore al trasporto effettivo aria al resto del territorio doganale dell'Unione doganale.
7. Le autorità doganali hanno il diritto di ispezionare le merci trasportate nel bagaglio personale di un passeggero, e documenti per tali beni. In caso di mancato esigenze dei passeggeri stabiliti 3 e 4 parti di questo articolo, tali beni non devono essere trasportati per via aerea al resto del territorio doganale dell'Unione doganale.
8. Durante l'importazione nel territorio della zona economica speciale in aereo al resto del territorio doganale dell'Unione doganale dei beni dell'Unione doganale non vincolate al regime doganale di transito doganale, su richiesta dell'interessato, l'autorità doganale determina le caratteristiche di identificazione delle merci importate per confermare la posizione di merci dell'Unione doganale in retromarcia l'esportazione di questi beni dal territorio della zona economica speciale al resto del territorio doganale dell'Unione doganale, se tale esportazione avrà luogo.
9. La procedura di identificazione delle merci dell'Unione doganale nel caso previsto parte 8 di questo articolo, è determinato dall'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane.
10. Le disposizioni del presente articolo non si applicano per i beni per uso personale, veicolato da persone fisiche.
§ 16.2. Impegnata nel territorio della Zona Economica Speciale di operazioni doganali per le merci dell'Unione doganale, ha inviato a Postal
1. operazioni doganali per le merci dell'Unione doganale, inviato invii postali dal territorio della zona economica speciale al resto del territorio doganale dell'Unione doganale, sono realizzati nel rispetto delle disposizioni del presente articolo.
2. operazioni doganali per le merci di cui alla parte 1 di questo articolo relativo alla conferma del loro status di merci dell'Unione doganale, impegnata prima della registrazione della mailing comunicazione organizzazione di tali merci sul resto del territorio doganale dell'Unione doganale.
3. L'interessato all'ufficio doganale in dogana, i documenti che confermano lo stato dei beni specificati in 1 parte di questo articolo, in cui i beni dell'Unione doganale, nonché il completamento dei documenti postali che accompagnano la spedizione e che contengono le seguenti informazioni:
1) il nome del mittente e del destinatario delle merci;
2) designazione delle merci, peso lordo, dei costi.
4. operazioni doganali per le merci di cui alla parte 1 di questo articolo, commessi dalle autorità doganali, che si trova presso il sito dello scambio postale internazionale nella città di Kaliningrad.
5. Trasporto di merci in invii postali dell'Unione doganale di cui alla parte 1 del presente articolo deve essere in conformità con le regole del servizio postale.
6. Inoltro di mail al resto del territorio doganale dell'Unione doganale e procedure di liquidazione dei transito doganali effettuati in presenza sui documenti postali che accompagnano gli invii postali, e documenti che confermano lo stato della merce, il marchio "L'articolo TC Export permesso" timbrata da un funzionario doganale, situato presso il sito dello scambio postale internazionale nella città di Kaliningrad, ed è certificata imprimendo il sigillo numerato personale con indicazione della data e la firma. In assenza di segni sui documenti alle autorità doganali situati ai posti di blocco in tutto il confine di Stato della Federazione russa nella regione di Kaliningrad, come ad affrancatura di ritorno al posto dello scambio postale internazionale nella città di Kaliningrad per il controllo doganale e, se necessario, di effettuare operazioni doganali di cui al presente articolo.
7. Le disposizioni del presente articolo non si applicano nei confronti di beni per uso personale, inviata da parte di individui. ";
Capitolo 7) 7 è modificato come segue:
"Capitolo 7. La durata del funzionamento della zona economica speciale e la cessazione del suo funzionamento
§ 21. La durata del funzionamento della Zona Economica Speciale
La zona economica speciale di funzionare ad aprile 1 2031 anni.
§ 22. La chiusura di un regime giuridico speciale sul territorio della Zona Economica Speciale
1. La procedura per la cessazione dello status giuridico speciale e l'applicazione del regime doganale di zona doganale libera nel territorio della zona economica speciale è definito dalla legge federale. La presente legge federale entra in vigore al più tardi un anno prima della scadenza del termine di cui all'articolo 21 del presente documento.
2. Il funzionamento della zona economica speciale può essere terminata in anticipo dalla legge federale promulgata da uno dei seguenti motivi:
1) amministrazione su tutto il territorio della Federazione Russa della legge marziale;
2) amministrazione su tutto il territorio della Federazione Russa per un periodo superiore a tre mesi lo stato di emergenza. ";
8) capitolo 8 considerato nullo.

Articolo 23
La legge federale sulla 12 aprile 2010, il numero 61-FZ "sulla circolazione dei medicinali" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 2010, № 16, l'articolo 1815 ;. № 42, l'articolo 5293; .. № 49, Articolo 6409) le seguenti modifiche :
1) in un articolo del 1 1 parole "importazione nel territorio della Federazione Russa e l'esportazione dalla Federazione russa" con "l'importazione per la Federazione Russa, l'esportazione della Federazione Russa";
2) nel comma Articolo 28 4 parole "nel territorio della Federazione Russa e l'esportazione dalla Federazione russa" con "l'importazione verso la Federazione Russa e l'esportazione dalla Federazione russa";
3) in un articolo del 3 9 parole "importazione nel territorio della Federazione russa" con le parole "importazione nella Federazione Russa";
4) nel nome del capo della 9 parole "sul territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa", le parole "dal territorio della Federazione russa" con le parole "della Federazione Russa";
5) articolo 47:
a) Nel titolo le parole "nella Federazione russa" con le parole "alla Federazione Russa", le parole "dal territorio della Federazione Russa" con le parole "della Federazione Russa";
b) nella parte 1 parole "sul territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa", le parole "della Federazione Russa" con le parole "La legislazione doganale dell'Unione doganale all'interno della Comunità economica eurasiatica (di seguito - l'Unione doganale) e (o) della Federazione Russa su gli affari doganali ";
c) 2 delle parole "sul territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
g) delle parole 3 "sul territorio della Federazione russa" con le parole "alla Federazione Russa", le parole "un particolare partito", le parole "registrati e (o)";
d) nella parte 4 parole "sul territorio della Federazione Russa" con le parole "nella Federazione Russa";
e) delle parole 5 "sul territorio della Federazione russa" con le parole "alla Federazione Russa";
g) nella parte di parole 6 "dal territorio della Federazione russa" con le parole "della Federazione Russa";
h) nella parte del 7 parole "sul territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa", le parole "le leggi della Federazione Russa" con le parole "la legislazione doganale dell'Unione doganale e (o) la legge della Federazione russa doganale";
e) in 8 delle parole "dal territorio della Federazione russa" con le parole "della Federazione Russa", dopo la parola "stabilito" le parole "La legislazione doganale dell'Unione doganale e (o)";
6) articolo 48:
a) Nel titolo le parole "sul territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
b) al primo comma, i termini "sul territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
7) articolo 49:
a) Nel titolo le parole "sul territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
b) al primo comma, le parole 1 "sul territorio della Federazione russa" con le parole "alla Federazione Russa", le parole "della Federazione Russa" con le parole "La legislazione doganale dell'Unione doganale e (o) della Federazione russa sulla legislazione doganale";
c) 2 delle parole "sul territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
8) articolo 50:
a) Nel titolo le parole "sul territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
b) parte 1:
Nel primo comma, le parole "sul territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
1 paragrafo le parole "sul territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
3 paragrafo le parole "sul territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
5 paragrafo le parole "sul territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
c) 2 delle parole "sul territorio della Federazione Russa" con le parole "alla Federazione Russa";
g) delle parole 3 "sul territorio della Federazione russa" con le parole "alla Federazione Russa";
9) in un articolo delle parole 2 51 "sul territorio della Federazione russa" con le parole "alla Federazione Russa", le parole "dal territorio della Federazione russa" con le parole "della Federazione Russa";
10) in un articolo delle parole 3.7 71 "sul territorio della Federazione russa" con le parole "alla Federazione Russa."

Articolo 24
articolo Parte 3 325 della Legge federale sulla 27 novembre 2010, il numero 311-FZ "On regolamento doganale nella Federazione Russa" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 2010, № 48, Art. 6252) le parole "anni 1 gennaio 2012" con le parole " da gennaio 1 2013 anni. "

Articolo 25
I seguenti sono abrogati:
1) al sesto comma comma dell'articolo 1 9 la legge federale del dicembre 27 1995, il numero 213-FZ "Per ordine di Difesa dello Stato" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 1996, № 1, art 6) .;
2) Legge federale di aprile 14 1998, il numero 63-FZ "On misure per proteggere gli interessi economici della Federazione Russa per l'attuazione del commercio con l'estero" (Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 1998, № 16, art 1798) .;
3) articolo 18 e 58 Legge federale del 29 giugno 2004, il numero 58-FZ "sulle modifiche alla taluni atti legislativi della Federazione Russa e l'annullamento di taluni atti legislativi della Federazione Russa in connessione con l'attuazione di buone misure di governo" (Raccolta della legislazione del russo Federazione, 2004, № 27, art 2711) .;
4) articolo 6 della Legge federale sulla 22 luglio 2005, il numero 117-FZ "sulle modifiche ad alcuni atti legislativi in ​​relazione all'adozione della legge federale" Sulla zone economiche speciali nella Federazione Russa "(Raccolta della legislazione della Federazione Russa, 2005, № 30, Art . 3128);
5) quinto comma - il ventiduesimo punto 1, punto 2 e 5, commi terzo, quarto, sesto e ottavo punti 6, sottolinea 7, 9, 11 - articolo 17 1 della Legge federale sulla 8 novembre 2005, il numero 144-FZ "sulle modifiche cambiamenti nella legge RF "Sulla tariffa doganale" (Raccolta della legislazione della Federazione russa, 2005, № 46, articolo 4625.);
6) il punto 2 articolo 1 della Legge federale sulla 17 maggio 2007, il numero 84-FZ "sulle modifiche alla articoli 5 e 23 della legge federale" Sulla zona economica speciale nella regione di Kaliningrad e sulle modifiche alla taluni atti legislativi della Federazione russa ", l'articolo 89 la prima parte del codice fiscale RF e articolo 288.1 e 385.1 del Codice fiscale della Federazione russa "(legislazione Raccolta del Federazione russa, 2007, № 22, articolo 2564.);
7) articolo 3 della Legge federale sulla 24 novembre 2008, il numero 205-FZ "sulle modifiche alla taluni atti legislativi della Federazione Russa in connessione con la legge federale" sul bilancio federale per 2009 anno e il periodo di programmazione di 2010 e 2011 anni "(Raccolta della legislazione del russo Federazione, 2008, № 48, Art. 5500).

Articolo 26
1. La presente legge federale entrerà in vigore dopo la sua pubblicazione ufficiale, fatta eccezione per le disposizioni previste nel presente articolo altri termini della loro entrata in vigore.
2. Articolo 1 e 3, punti 1 - 5, primo comma - XIII, XV, XVI, XVIII - trentuno, trentitreesime al trenticinquesima, cinquantesimo - la sessantisettesima paragrafo 6, i punti 7 - 13 articolo 9, l'articolo 21, 22, 23 , 24, 3 punti - articolo 7 25 di questa legge federale entra in vigore trenta giorni dopo la data di pubblicazione del presente documento.
3. I paragrafi XIV, XVII, trenta secondi, 36-40-nono articolo 6 9 della presente legge federale entra in vigore il novantesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente documento.
4. Le disposizioni del comma 2 2 13 articolo della legge della Federazione Russa da maggio 21 1993, il numero 5003-1 "On tariffa doganale" (come modificata dalla presente legge federale) non si applicano dopo la scadenza di un anno dopo la data di entrata in vigore della presente legge federale.

Il presidente russo Dmitry Medvedev

 

legge numero federale anno 311-FZ 27 2010 novembre

Sul regolamento doganale nella Federazione Russa

(Adottata dalla Duma di Stato, la 19.11.2010 24.11.2010 approvato dal Consiglio della Federazione di)
(Pubblicato su "Rossiyskaya Gazeta" numero 269 (5348) da 29.11.2010, e nell'Assemblea della legislazione Federazione russa sul numero 48 29.11.2010, Art. 6252. Entrata in vigore vedi. Art. 325 della presente legge)

Attenzione! Modifiche, vedere.:
legge numero federale 162-FZ 27.06.2011 di
legge numero federale 200-FZ 11.07.2011 di
legge numero federale 409-FZ 06.12.2011 di

Sezione I - Disposizioni generali

Capitolo 1. Doganale e commerciale nella Federazione Russa

§ 1. Obiettivi e campo di applicazione del regolamento della presente legge federale

1. Gli obiettivi della presente legge federale sono:

1) garantire il rispetto dei trattati internazionali della Federazione Russa che costituiscono la base giuridica dell'Unione doganale all'interno della Comunità Economica Eurasiatica (di seguito - l'Unione doganale), le decisioni dell'Unione doganale nel campo delle normative doganali e costumi;
2) garantire la sicurezza economica della Federazione Russa per l'attuazione del commercio estero di merci;
3) migliorare la governance nel campo degli affari doganali;
4) l'applicazione dei diritti e degli interessi delle persone che svolgono attività connesse con l'importazione di merci nella Federazione Russa e la loro esportazione dalla Federazione russa, le persone che svolgono attività nel settore doganale, così come altre persone, realizzando diritti di proprietà, uso e smaltimento dei beni, importati nella Federazione russa ed esportati dalla Federazione russa;
5) la creazione di condizioni per lo sviluppo di attività economica estera e le infrastrutture del commercio estero nel settore delle dogane.
2. Il tema di regolamentazione della presente legge federale sono:
1) regolazione dei rapporti connessi con l'importazione di beni nella Federazione Russa e l'esportazione di beni da parte della Federazione Russa, il loro trasporto sul territorio della Federazione Russa sotto il controllo doganale, la circolazione delle merci tra il territorio della Federazione Russa e nei territori di isole artificiali, installazioni e strutture su cui la Federazione russa è competente in conformità con la legislazione russa e del diritto internazionale, deposito temporaneo, dichiarazione in dogana, di rilascio e li usa il ottenibili secondo le procedure doganali, controlli doganali e la raccolta di pagamenti doganali;
2) definizione dei poteri delle autorità di Stato della Federazione Russa in materia di regolamentazione giuridica della presente legge federale;
3) definizione dei diritti e gli obblighi delle persone impegnate in attività relative alla importazione di beni verso la Federazione Russa e la loro esportazione dalla Federazione Russa, così come quelle che operano nel campo degli affari doganali;
4) per stabilire un quadro giuridico e organizzativo per le attività delle autorità doganali della Federazione Russa (di seguito - le autorità doganali);
5) regolazione dei rapporti di forza tra le autorità doganali e le persone che attuano il diritto di proprietà, uso e smaltimento delle merci, importate nella Federazione Russa ed esportati dalla Federazione Russa.

§ 2. Doganale e commerciale nella Federazione Russa

1. Regolamento doganale nella Federazione Russa in conformità con la normativa doganale dell'Unione doganale e la Federazione russa è quello di stabilire l'ordine e di controllo le regole del business doganali nella Federazione Russa. attività doganali nella Federazione Russa è un insieme di strumenti e tecniche per garantire la conformità con le abitudini e le misure di regolazione tariffaria dei divieti e delle restrizioni all'importazione di merci verso la Federazione Russa e l'esportazione di merci dalla Federazione russa.
2. La Federazione russa ha applicato misure di costumi e regolazione tariffaria, i divieti e le restrizioni che ostacolano il commercio estero di merci (di seguito - i divieti e le restrizioni), di cui i trattati internazionali che costituiscono la base giuridica dell'Unione doganale, e adottato in conformità con i contratti atti dell'Unione doganale specificati.
3. Nei casi e le procedure previsti dai trattati internazionali che costituiscono la base giuridica dell'Unione doganale, gli atti dell'Unione doganale, la Federazione Russa applica le singole misure di costumi e regolazione tariffaria, divieti e le restrizioni unilateralmente in conformità con la legge russa.
4. Con l'introduzione dei divieti Federazione Russa e le restrizioni unilateralmente, e quando viene utilizzato nelle misure di regolazione della tariffa doganale Federazione Russa, oltre alle misure applicate in uno o più paesi - membri dell'Unione doganale si applicano strumenti e tecniche per garantire la conformità, istituiti ai sensi con i trattati internazionali della Federazione russa e della presente legge federale. Atti del Presidente della Federazione Russa e di governo degli organi esecutivi federali Federazione Russa funzioni di controllo e di supervisione che esercitano oltre il rispetto delle misure stabilite possono essere determinati.
5. Le azioni che devono essere eseguite da persone per conformarsi ai divieti e le restrizioni stabiliti dalla Federazione Russa unilateralmente, possono essere determinati dalle normative della Federazione Russa, che ha stabilito tali divieti e restrizioni.

§ 3. Gestione delle attività doganali nella Federazione Russa

1. La gestione generale delle attività doganali nella Federazione Russa effettua il governo russo. L'immediata attuazione dei compiti nel settore delle dogane fornisce organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane.
2. L'organo esecutivo federale autorizzato nel settore doganale in conformità con la normativa doganale dell'Unione doganale e (o) della Federazione russa svolge funzioni di ordine pubblico e di regolamentazione giuridica nel settore doganale, assicurare l'applicazione uniforme di tutte le autorità doganali nella Federazione Russa la legislazione doganale dell'Unione doganale e la normativa Federazione russa in materia doganale.
3. L'organo esecutivo federale autorizzato nel campo della finanza, in conformità con la legislazione della Federazione Russa svolge funzioni di ordine pubblico e di regolamentazione giuridica nella sfera dei dazi doganali e la determinazione del valore in dogana delle merci.

§ 4. regolamentazione giuridica dei rapporti nel settore delle dogane

1. I rapporti giuridici connessi con la circolazione delle merci attraverso il confine doganale dell'unione doganale sono regolate in conformità con la normativa doganale dell'Unione doganale.
2. Pubblicato ufficialmente trattati internazionali che costituiscono la base giuridica dell'Unione doganale e le decisioni dell'Unione doganale sono nella Federazione Russa in sé, se non si comprendono i requisiti per la pubblicazione dei regolamenti interni per il loro uso. Nei casi previsti dalla normativa doganale dell'Unione doganale, Governo della Federazione Russa ha il diritto di determinare l'ordine di applicazione della legislazione doganale dell'Unione doganale della Federazione Russa in conformità della presente legge federale.
3. Relazioni in materia doganale nella Federazione Russa sono regolati dalla normativa doganale dell'Unione doganale e la Federazione russa sulla legislazione doganale. Russa normativa Federazione doganale è costituita dal presente legge federale e ha ricevuto in accordo con essa altre leggi federali. La procedura delle merci che attraversano e veicoli del confine di Stato della Federazione Russa è regolato dalla Federazione russa sul confine di Stato della Federazione Russa, e per quanto non disciplinato dalla legislazione della Federazione Russa sul confine di Stato della Federazione Russa - la legislazione della Federazione Russa in materia doganale.
4. Salvo diversamente previsto dalla normativa doganale dell'Unione doganale, al rapporto per la raccolta e il pagamento dei dazi doganali in materia di legislazione fiscale della Federazione Russa in dogana applicate nella parte non regolamentato dalla legislazione della Federazione Russa su imposte e competenze.
5. La procedura per l'ingresso nella Federazione Russa e l'esportazione dalla moneta Federazione Russa afferma - membri dell'Unione doganale, la moneta Federazione Russa e titoli interni, i valori di valuta e controlli del viaggiatore è regolata in conformità con la normativa doganale dell'Unione doganale, uno internazionale membri Trattato - membri dell'Unione doganale, la legislazione valuta della Russia Federazione e della presente legge federale.
6. I rapporti giuridici in materia di attività doganali nella Federazione Russa possono essere regolati dal Decreto del Presidente della Repubblica.
7. Sulla base dei e ai sensi delle leggi federali in materia di dogane nella Federazione Russa, Federazione Russa, decreti del Presidente della Federazione Russa governo emette decisioni e ordinanze sugli affari doganali nella Federazione Russa.
8. organi federali esecutivi di adottare atti normativi sulle materie disciplinate dalla presente legge federale solo nei casi espressamente previsti dalle leggi federali, atti del Presidente della Federazione Russa, Governo della Federazione Russa.
9. atti normativi degli organi esecutivi federali, pubblicati da loro su materie disciplinate dalla presente legge federale, pregiudicano i diritti e gli interessi legittimi delle persone nel campo delle attività economiche imprenditoriali ed altri, può essere oggetto di ricorso alla Corte di arbitrato in conformità con la legislazione della Federazione Russa su procedimenti giudiziari in tribunali arbitrali.
10. Se la legislazione doganale dell'Unione doganale ha stabilito regole diverse da quelle previste dalla presente legge federale, la legislazione doganale dell'Unione doganale.

§ 5. Termini chiave presente legge federale

1. Termini chiave presente legge federale hanno i seguenti significati:
1) l'importazione di beni nella Federazione russa - il passaggio effettivo dei beni russo confine di Stato e (o) nel territorio delle isole artificiali, installazioni e strutture su cui la Federazione russa è competente in conformità con la legislazione russa e del diritto internazionale, a seguito della quale le merci sono arrivate da altri stati - membri dell'Unione doganale, o da settori non compresi nel territorio doganale comune dell'unione doganale al territorio della Federazione russa zione e (o) sul territorio delle isole artificiali, installazioni e strutture su cui la Federazione russa è competente in conformità con la legislazione russa e il diritto internazionale, e ogni successiva azione con questi prodotti prima che vengano rilasciati dalle autorità doganali, quando tale rilascio è previsto dalla normativa doganale Unione doganale e (o) della presente legge federale;
2) imposte interne - il valore aggiunto e dalle accise riscosse sul fatturato delle merci nel territorio della Federazione Russa ha aggiunto;
3) l'esportazione di beni dalla Federazione russa - il movimento reale di qualsiasi mezzo di merci al di fuori del territorio della Federazione Russa e le aree di isole artificiali, installazioni e strutture su cui la Federazione russa è competente in conformità con la legislazione russa e il diritto internazionale in altri stati - membri della dogana Unione o nel territorio, non fa parte del singolo territorio doganale dell'Unione doganale, così come persone che abbiano commesso azioni volte a questo è vero vale a dire la circolazione delle merci alle merci reali che attraversano la frontiera di Stato della Federazione Russa o entro i territori delle isole artificiali, installazioni e strutture su cui la Federazione russa è competente in conformità con la legislazione russa e del diritto internazionale;
4) l'esportazione di merci dalla Federazione russa al di fuori del territorio doganale dell'Unione doganale - l'esportazione di merci provenienti dalla Federazione russa, se il paese di destinazione della merce, secondo le intenzioni di coloro che lavorano nel movimento delle merci, è il territorio di uno Stato non membro dell'Unione doganale;
5) persona Russo - una persona giuridica con la sua sede nella Federazione Russa, stabilita in conformità con la legge russa, e (o) una persona fisica registrata come imprenditore individuale e residente della Federazione Russa, salvo diverse disposizioni di questa legge federale;
6) attraverso il Tesoro federale - attraverso il Tesoro federale, per tenere conto dei ricavi e la loro distribuzione tra i bilanci del sistema di bilancio della Federazione Russa in conformità con il budget della Federazione Russa;
7) beni - eventuali merci importate nella Federazione russa o esportate dalla Federazione Russa.
2. I termini nel campo delle normative doganali e costumi sono utilizzati in questo legge federale nei valori determinati dalla legislazione doganale dell'Unione doganale ei trattati internazionali che costituiscono la base giuridica dell'Unione doganale.
3. Tutti gli altri termini sono utilizzati nel presente legge federale nei valori definiti dalla legislazione della Federazione Russa sulle imposte e tasse, la legislazione civile della Federazione Russa, la legislazione della Federazione Russa su illeciti amministrativi e altri atti legislativi della Federazione Russa.

§ 6. Azione atti legislativi della Federazione Russa sulle abitudini e gli altri atti giuridici della Federazione Russa nel settore delle dogane in tempo

1. Atti della legislazione della Federazione Russa in materia doganale, così come i decreti del Presidente russo, le decisioni e gli ordini del governo della Federazione Russa, atti normativi delle autorità esecutive federali, adottate ai sensi della presente legge federale (di seguito - altri atti giuridici della Federazione Russa nel settore degli affari doganali) Si applica ai rapporti derivanti dopo la data di entrata in vigore, e non sarà retroattiva, salvo quelli espressamente parte 2 di questo articolo.
2. Le disposizioni degli atti legislativi della Federazione Russa in dogana, così come gli altri atti giuridici della Federazione Russa nel settore degli affari doganali, migliorare la situazione delle persone che sono retroattive, a meno che non espressamente previsto. In altri casi, gli atti di legislazione Federazione Russa in materia doganale, così come altri atti giuridici della Federazione Russa nel settore degli affari doganali possono avere un effetto retroattivo se è direttamente fornita dalla normativa doganale dell'Unione doganale, o le leggi federali.
3. Atti della legislazione Federazione Russa in materia doganale entrano in vigore non prima di giorni 30 dopo la loro pubblicazione ufficiale, salvo diversa disposizione dalla normativa doganale dell'Unione doganale. Altri atti giuridici della Federazione Russa nel settore degli affari doganali avranno effetto non prima di giorni 30 dopo la loro pubblicazione ufficiale, tranne nei seguenti casi:
1) se gli atti della legislazione doganale dell'Unione doganale o della presente legge federale stabilisce una procedura speciale per l'entrata in vigore degli atti giuridici della Federazione Russa nel campo degli affari doganali;
2) se i suddetti atti giuridici della Federazione Russa nel settore degli affari doganali installare un ordine preferenziale che l'operatore storico, in termini di requisiti per la presentazione di documenti e informazioni, termini per doganale di decisione e altre autorità pubbliche o altre restrizioni amministrative (procedurali).

§ 7. L'azione della legislazione Federazione Russa in materia doganale, così come gli altri atti giuridici della Federazione Russa nel settore delle dogane nello spazio

1. Atti della legislazione della Federazione Russa in materia doganale, così come altri atti giuridici della Federazione Russa nel campo degli affari doganali operano su tutto il territorio della Federazione Russa, così come i territori nella zona economica esclusiva della Federazione Russa e sulla piattaforma continentale della Federazione Russa di isole artificiali, installazioni e strutture su cui la Federazione russa è competente in conformità con la legislazione russa e il diritto internazionale.
2. I trattati internazionali che costituiscono la base giuridica dell'Unione doganale, che possono essere forniti l'uso degli atti legislativi della Federazione Russa sulle abitudini e gli altri atti giuridici della Federazione Russa nel campo degli affari doganali dello Stato - un membro dell'Unione doganale all'esportazione di beni la cui provenienza è la Federazione Russa, o sottoprodotti dal territorio dello stato - un membro dell'Unione doganale fuori del territorio doganale comune dell'Unione doganale (in appresso ai fini della presente legge federale - l'Unione doganale).
3. trattato internazionale della Federazione Russa può prevedere l'utilizzo di atti legislativi della Federazione Russa in materia di dogane, così come altri atti giuridici della Federazione Russa nel campo degli affari doganale in un paese straniero o l'applicazione degli atti normativi di uno stato straniero sul territorio della Federazione Russa per l'attuazione delle autorità doganali della Federazione comune doganale russa il controllo con le autorità doganali dello stato estero.

§ 8. Requisiti per gli atti della legislazione Federazione Russa doganale e altri atti giuridici della Federazione Russa nel settore delle dogane

1. Le disposizioni della legislazione atti russi sulle abitudini, così come gli altri atti giuridici della Federazione Russa nel settore degli affari doganali sono formulate in modo tale che ogni persona sapeva esattamente quello che ha diritti e doveri, così come le azioni, quando e in quale ordine Si dovrebbe fare l'importazione nella Federazione russa e l'esportazione della Federazione russa di merci e veicoli di trasporto internazionale.
2. atti normativi della Federazione Russa nel campo della dogana non è riconosciuto secondo la legge federale attuale, se un tale atto:
1) emessa da un organo avendo in conformità della presente legge federale il diritto di pubblicare questo tipo di atti, o pubblicati con la violazione di un ordine costituito della pubblicazione di tali atti;
2) annulla o limita i diritti delle persone stabilite dalla normativa doganale dell'Unione doganale e della presente legge federale;
3) modifiche stabilite dalla normativa doganale dell'Unione doganale e della presente legge federale del terreno, le condizioni, sequenza o ordine delle azioni dei partecipanti dei rapporti regolati dalla legislazione della Federazione Russa in materia doganale e di altre persone le cui funzioni sono stabiliti dalla presente legge federale;
4) cambia il contenuto dei concetti definiti dalla legge federale presente, o utilizza questi concetti in contesti diversi da quelli utilizzati nella presente legge federale.
3. Il riconoscimento di un atto giuridico normativo della Federazione Russa nel campo degli affari doganali non sono pertinenti alla presente oggetto di procedimento giudiziario.
4. Le disposizioni degli atti giuridici normativi e le altre delle autorità esecutive federali in materia di regolamentazione giuridica della presente legge federale non possono contraddire le disposizioni della legislazione doganale dell'Unione doganale, le leggi ei regolamenti della Federazione Russa Presidente e al governo della Federazione russa nel settore delle dogane, di stabilire i requisiti, condizioni e limitazioni, non prevista per gli atti della legislazione doganale dell'Unione doganale, le leggi e gli atti del Presidente federale e la Federazione russa e il governo della Federazione russa nel settore delle dogane.
5. Nessuno può essere perseguito per violazione della legislazione doganale dell'Unione doganale, la legislazione della Federazione Russa in materia doganale e (o) altri atti giuridici della Federazione Russa nel settore degli affari doganali, a meno che la violazione è causata dalla incertezza delle norme di legge contenute negli atti stessi.

Capitolo 2. Le autorità doganali

§ 1. Il sistema delle autorità doganali

§ 9. Le autorità doganali e la loro collocazione nel sistema di organi statali della Federazione Russa. I funzionari della dogana

1. Le autorità doganali costituiscono un unico sistema centralizzato federale.
2. Le autorità pubbliche della Federazione Russa, enti locali, associazioni pubbliche non possono interferire nelle attività delle autorità doganali nell'esercizio delle loro funzioni.
3. I doganieri sono cittadini della Federazione Russa, sostituendo la procedura stabilita dalla legislazione della Federazione Russa, ufficiali e funzionari federali degli organi doganali della Federazione Russa.

§ 10. Il sistema delle autorità doganali

1. Le autorità doganali sono:
1) organo esecutivo federale autorizzato nel campo degli affari doganali;
2) servizi doganali regionali;
3) doganale;
4) dogane.
2. La creazione, riorganizzazione e liquidazione di servizi doganali regionali, i costumi e doganali sono effettuate nel modo determinato dal governo.
3. Competenza delle autorità doganali specifici di cui ai paragrafi 2 - 4 1 parte del presente articolo, per svolgere funzioni specifiche, la commissione di alcune operazioni doganali, così come la zona di attività degli organismi doganali sono determinate dall'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore delle dogane.
4. L'organo esecutivo federale autorizzato nel campo degli affari doganali ha il diritto di istituire organismi specializzati doganali e delle loro suddivisioni strutturali (reparti, uffici) la cui competenza è limitata al singolo individuo con poteri per svolgere alcune delle funzioni affidate alle autorità doganali, o per effettuare operazioni doganali nei confronti alcuni tipi di merci.
5. costumi regionali di controllo, i costumi e le dogane operano sulla base di disposizioni generali o individuali, approvato dall'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane. doganali non possono avere personalità giuridica.
6. L'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane, ha i suoi uffici di rappresentanza all'estero, vengono creati secondo le modalità previste dalla legislazione della Federazione Russa.

§ 11. Principi delle autorità doganali

Attività delle autorità doganali si basa sui seguenti principi:
1) legalità;
2) uguaglianza davanti alla legge, il rispetto e l'osservanza dei diritti umani e delle libertà;
3) l'unità del sistema delle autorità doganali e la gestione centralizzata;
4) professionalità e competenza dei funzionari doganali;
5) la chiarezza, la prevedibilità, le azioni di trasparenza dei funzionari doganali, è chiaro i requisiti di organi doganali nel corso di un controllo doganale e le operazioni doganali, la disponibilità di informazioni sulle regole dell'attività economica estera, legislazione doganale dell'Unione doganale e la legislazione della Federazione Russa in materia doganale;
6) uniformità della prassi esecuzione nello svolgimento dei controlli doganali e operazioni doganali;
7) per evitare di imporre ai partecipanti dell'attività del commercio estero di persone che svolgono attività nel settore delle dogane, vettori e altri eccessive e costi ingiustificati dei poteri in materia di affari doganali attuazione;
8) migliorare il controllo doganale, l'uso delle moderne tecnologie dell'informazione, l'introduzione di metodi avanzati di amministrazione doganale, anche sulla base delle norme internazionali generalmente accettate in materia di dogane, esperienza di gestione attività doganali in paesi stranieri - partner commerciali della Federazione Russa.

Articolo 12. Funzione (dovere) delle autorità doganali

1. Le autorità doganali hanno le seguenti funzioni principali (responsabilità):
1) effettuare il controllo doganale, migliorare i metodi di operazioni doganali e dai controlli doganali, e creare condizioni che favoriscano l'accelerazione degli scambi per le merci importate nella Federazione russa e l'esportazione di merci dalla Federazione russa;
2) promuovere lo sviluppo del commercio estero della Federazione Russa, relazioni economiche esterne della Federazione russa, il fatturato delle merci;
3) tenere statistiche doganali del commercio estero e le statistiche doganali speciali;
4) riscuotere dei dazi doganali, le tasse antidumping, compensativi e contributi speciali, tasse doganali, verificare la correttezza del calcolo e puntuale pagamento dei dazi, imposte e tasse, le misure per il loro procedimento di esecuzione;
5) fornire Russa ordine rispetto Federazione di circolazione delle merci e dei veicoli di trasporto internazionale attraverso il confine doganale dell'unione doganale;
6) garantire, salvo altrimenti disposto dalla legislazione della Federazione Russa, il rispetto della stabilita in conformità con i trattati internazionali della - dell 'Unione doganale e il russo divieti della legislazione della Federazione e le restrizioni sulle merci importate in Russia ed esportati dalla Federazione russa;
7) fornire, nell'ambito delle sue competenze, la tutela dei diritti di proprietà intellettuale;
8) rilevare, prevenire, reprimere reati ed illeciti amministrativi relativi legislazione della Federazione Russa alla competenza delle autorità doganali, così come altri crimini connessi e delitti, svolgere azioni investigative urgenti e svolgere un'indagine preliminare il modulo di richiesta sui casi criminali di questi crimini effettuati procedimenti amministrativi sulle violazioni amministrative nel settore delle dogane (infrazioni doganali), di essere ordinato per promuovere la lotta contro la corruzione e il terrorismo internazionale svolta contro il traffico illecito di proprietà intellettuale, stupefacenti, sostanze psicotrope, armi e munizioni, beni culturali e altri oggetti che vengono spostati attraverso il confine doganale dell'unione doganale e (o) il confine di Stato della Federazione Russa;
9) contribuire all'attuazione di misure volte a proteggere la sicurezza nazionale, l'ordine pubblico, la morale, la vita e la salute delle persone, degli animali e delle piante, la protezione dell'ambiente, tutela dei consumatori, le merci importate nella Federazione Russa;
10), nel suo scambio competenza controlli relativi alla circolazione delle merci attraverso il confine doganale dell'unione doganale, e l'importazione di merci nella Federazione russa e la loro esportazione dalla Federazione Russa in conformità con i trattati internazionali della - dell'unione doganale, la legislazione valutaria Federazione russa e adottate in conformità agli atti normativi giuridici di regolamentazione valutaria;
11) per favorire l'esportazione e il potenziale di transito della Federazione russa, di ottimizzare la struttura delle esportazioni, protetto con l'uso di regolamento doganale degli interessi dei produttori nazionali sono in costante miglioramento del sistema di controllo doganale per l'utilizzo ottimale delle risorse delle autorità doganali;
12) garantire, in conformità con un Stati internazionali accordo - membri delle misure dell'Unione doganale nei confronti di legalizzazione (riciclaggio) dei proventi di reato e il finanziamento del terrorismo nel controllo del movimento attraverso il confine doganale della unione doganale Valuta stati - membri della Unione doganale, i titoli e ( o) i valori di valuta, travellers 'cheque;
13) spiegare agli interessati i loro diritti e doveri in materia di relazioni doganali, fornire assistenza in loro potere per i partecipanti di attività del commercio estero per l'attuazione dei loro diritti durante l'esecuzione di operazioni doganali per le merci e veicoli di trasporto internazionale;
14) garantire il rispetto degli obblighi internazionali della Federazione Russa in materia di dogane, cooperano con le dogane e le altre autorità competenti degli Stati esteri e delle organizzazioni internazionali che si occupano con la dogana;
15) fornire informazioni e consulenza in materia di dogane, a tempo debito, di fornire le agenzie governative, le organizzazioni e ai cittadini informazioni sulle questioni doganali;
16) svolgere attività di ricerca e sviluppo nel settore delle dogane.
2. Le leggi federali, le autorità doganali possono essere assegnati altri compiti (responsabilità).

Articolo 13. Bandiere, stendardi e logo delle autorità doganali

1. Le autorità doganali hanno la bandiera e l'emblema. Navi d'alto mare, navi e navi di misto (fiume - mare) (di seguito - natanti) doganali hanno stendardo. Nei veicoli a motore e aerei, doganale posto logo. Descrizione e foto della bandiera e l'emblema delle autorità doganali, nonché sulle navi doganale stendardo approvato dal Presidente della Federazione Russa.
2. Nella Federazione Russa da usare su segni, cancelleria, conti e altri documenti, annunci e pubblicità, sui beni e le loro simboli personalizzati di imballaggio (dipinti di bandiera e gli emblemi autorità doganali dello stendardo autorità doganali moto d'acqua), così come i simboli, simile al nome autorità doganali, nell'esercizio di attività commerciali di entità e le persone giuridiche, tra cui imprenditori individuali, ad eccezione delle persone giuridiche di cui all'articolo 34 presente sentenza, e l n che operano nel settore doganale, di cui al capo 5 del presente documento. Le organizzazioni e singoli imprenditori impegnati in attività di trading, vietano l'uso sui cartelli, carta intestata, pubblicità e la pubblicità sui prodotti e il loro imballaggio della parola "dogana" e frasi con lui.

Articolo 14. La posizione delle autorità doganali

1. Le autorità doganali sono ai posti di blocco attraverso il confine di Stato della Federazione Russa (di seguito - checkpoint). Altre sedi delle autorità doganali sono determinate dall'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane, in base al volume di passeggeri e merci, il grado di intensità di sviluppo delle relazioni economiche estere della Federazione Russa, il livello di sviluppo dei corridoi di trasporto e delle infrastrutture di trasporto, le esigenze dei partecipanti dell'attività del commercio estero e organizzazioni di trasporto.
2. Le autorità doganali sono in aree di proprietà federale. Su iniziativa delle persone che lavorano nel settore delle dogane, i partecipanti del commercio estero di regolare importazione e esportazione di merci, le organizzazioni del speditore e federali dogane postali e divisioni doganale può essere nei locali di proprietà di tali persone.
§ 2. Doveri, i diritti e le responsabilità delle autorità doganali ei loro funzionari

Articolo 15. La conformità ai requisiti della normativa doganale dell'unione doganale e la legislazione della Federazione Russa da parte delle autorità doganali ei loro funzionari

1. Dalle autorità doganali e funzionari rendendo la commissione di atti compiuti nell'ambito delle loro competenze e in conformità alla normativa doganale dell'unione doganale e la legislazione della Federazione russa.
2. La conformità ai requisiti della normativa doganale dell'unione doganale e la legislazione della Federazione russa per l'accettazione delle autorità doganali ei loro funzionari caffè, e l'attuazione di azione (o inazione) è garantito il diritto di appello, il procuratore di supervisione, come così come il controllo istituzionale delle autorità doganali, compreso il controllo delle autorità doganali di una maggiore e alti funzionari delle autorità doganali.

Articolo 16. Doveri dei funzionari doganali

1. L'esercizio delle funzioni ufficiali, l'autorità doganale:
1) rispettare i diritti e gli interessi legittimi dei cittadini stranieri di attività economica e di coloro che lavorano nel settore delle dogane;
2) per mantenere il livello di qualifica richiesto per l'esercizio delle funzioni ufficiali;
3) eseguire altre funzioni in conformità con la legge russa, stabilito per lo Stato funzionario federale o dipendente delle autorità doganali.
2. Esecuzione di doveri d'ufficio da parte delle autorità doganali secondo le sue disposizioni amministrative. regolamenti ufficiali essere approvati in conformità con la legislazione russa sul servizio civile della Federazione Russa.
3. Il doganiere non è autorizzato a svolgere il suo incarico (ordine, decreto) che non è conforme alla legislazione doganale dell'Unione doganale e (o) la legislazione della Federazione Russa. Al ricevimento di tale ordine, ha detto funzionario deve presentare una giustificazione scritta per il mancato rispetto degli ordini (ordini, istruzioni) alle disposizioni della legislazione doganale dell'Unione doganale e (o) della Federazione russa, che può essere compromessa nella sua performance, e di ricevere dal capo della conferma dell'ordine ( ordine, ordine) per iscritto. Se confermato, il capo dell 'ordine per iscritto al funzionario doganale è obbligato a rifiutare di eseguire esso.
4. In caso di esecuzione di una dogana ordini ufficiali (ordini, istruzioni) che non sono conformi alla legislazione doganale dell'Unione doganale e (o) la legislazione della Federazione Russa, ufficiale e ha dato questa testa commissione assumersi la responsabilità disciplinare, civile, amministrativa e penale in conformità con la legge Federazione russa.

§ 17. L'orario di lavoro delle autorità doganali

1. l'autorità doganale del tempo di lavoro è determinato dal capo dell'autorità doganale in conformità con la legislazione russa.
2. Il lavoro delle autorità doganali in materia di importazione di beni nella Federazione Russa e l'esportazione di merci da parte della Federazione russa dovrebbe corrispondere al tempo di funzionamento delle agenzie di regolamentazione dello Stato e dei servizi in queste aree. Il lavoro delle autorità doganali in altri luoghi delle operazioni doganali fissati per soddisfare le esigenze delle organizzazioni di trasporto, i partecipanti dell'attività del commercio estero. Il lavoro delle autorità doganali in materia di importazione di beni nella Federazione Russa e l'esportazione di merci da parte della Federazione russa, che nel luogo di posti di blocco in combinazione con gli Stati confinanti, corrisponde al tempo delle autorità doganali degli Stati confinanti.
3. Su ragionevole richiesta della persona interessata e la presenza delle autorità doganali la possibilità di operazioni doganali può essere eseguita al di fuori dell'orario di lavoro delle autorità doganali. Il rifiuto dell'autorità doganale nella commissione di operazioni doganali al di fuori dell'orario di lavoro deve essere ragionevole. L'interessato ha il diritto di ricorso contro il rifiuto delle autorità doganali nella commissione di operazioni doganali di fuori degli orari di lavoro delle autorità doganali.

§ 18. La valutazione delle autorità doganali

1. I criteri principali per la valutazione delle autorità doganali:
1) il tasso delle operazioni doganali per l'importazione di merci nella Federazione Russa e l'esportazione di merci dalla Federazione Russa, oltre a ridurre il costo delle persone interessate alla Commissione delle operazioni doganali;
2) la tempestività e la completezza delle ricevute dei pagamenti doganali;
3) l'efficacia dei crimini contrastare e illeciti amministrativi.
2. Il governo russo, sulla base di quanto sopra in termini di questo articolo 1 principali criteri per valutare il lavoro delle autorità doganali, definisce un sistema di indicatori, la procedura e la metodologia di monitoraggio, nonché la procedura per la partecipazione al monitoraggio di tali persone di cui all'articolo 3 53 parte del presente documento.

§ 19. Diritti delle autorità doganali

1. Le autorità doganali per svolgere le funzioni loro assegnate hanno i seguenti diritti:
1) adottare le misure previste dalla normativa doganale dell'Unione doganale, la legislazione della Federazione Russa in materia doganale e di altre normative della Federazione Russa, il controllo su cui il rispetto delle autorità doganali, al fine di garantire il rispetto di questi atti di individui;
2) richiedere documenti, informazioni, presentazione della richiesta secondo le disposizioni della legislazione doganale dell'Unione doganale, la legislazione Federazione Russa doganale e di altre normative della Federazione Russa, il controllo su cui osservanza con le autorità doganali;
3) controllo da parte dei cittadini e dei funzionari che partecipano alle operazioni doganali, i documenti comprovanti la loro identità;
4) domanda dei cittadini e delle imprese confermano il potere di eseguire determinate azioni o svolgere determinate attività nel settore doganale;
5) è effettuata in conformità con la legislazione della Federazione Russa, i operativo-le attività di ricerca al fine di identificare, prevenire, scoraggiare ed individuare crimini di indagine urgente e di indagine che attribuiva la legislazione processuale penale della Federazione russa per il comportamento delle autorità doganali, di individuare e stabilire l'identità delle loro preparare, commettere o hanno commesso, e per garantire la propria sicurezza;
6) effettuare un'indagine urgente e di ricerca nei limiti delle sue competenze e secondo le modalità stabilite dalla legislazione processuale penale della Federazione Russa;
7) attrarre persone a responsabilità amministrativa in conformità con la legislazione della Federazione russa in materia di violazioni amministrative;
8) viene utilizzato in caso di urgenza, i mezzi di comunicazione o di mezzi di trasporto appartenenti ad organizzazioni o associazioni pubbliche (ad eccezione dei mezzi di comunicazione e dei veicoli delle missioni diplomatiche, consolari e altri uffici di Stati esteri e di organizzazioni internazionali), per la prevenzione della criminalità, un preliminare indagine sui casi criminali di che rientra nella normativa processuale penale alla competenza delle autorità doganali, l'accusa e la detenzione gli autori di tali reati o sono sospettate di aver commesso loro. i danni subiti in questi casi, i proprietari dei mezzi di comunicazione o di mezzi di trasporto, le autorità doganali rimborsato su richiesta dei proprietari dei mezzi di comunicazione o di mezzi di trasporto a carico del bilancio federale secondo l'ordine stabilito dal governo RF;
9) arrestato e portato alla sede dell'autorità doganale o negli affari interni della Federazione russa delle persone sospettate di reati commessi o stanno commettendo reati o violazioni amministrative nel settore doganale (dogana violazione), in conformità con la legislazione della Federazione Russa;
10) produrre documentazione, video e registrazioni audio, film e fotografia i fatti e gli eventi relativi alle importazioni di merci verso la Federazione Russa e la loro esportazione dalla Russia, per l'esecuzione del trasporto e deposito di merci sotto controllo doganale, la commissione con il carico e le altre operazioni ;
11) ricevere da agenzie governative, le organizzazioni e gli individui le informazioni necessarie per svolgere le loro funzioni in conformità della presente legge federale;
12) ponendo i tribunali o corti di rivendicazioni arbitrali e dichiarazioni:
a) la raccolta obbligatoria dei dazi doganali, tasse, tasse doganali, gli interessi e le sanzioni;
b) di precludere delle merci nella pagamento dei dazi doganali e delle tasse, dazi doganali;
c) il riconoscimento dei beni senza padrone;
d) negli altri casi previsti dalla normativa doganale dell'unione doganale, la legislazione della Federazione russa in materia di legislazione doganale e altri della Federazione Russa;
13) progettare, creare e gestire sistemi informativi, sistemi di comunicazione e di trasmissione dati, mezzi tecnici di controllo doganale, e la protezione di informazioni, compresi i mezzi di protezione crittografica, in conformità con la legislazione della Federazione Russa;
14) attuare gli altri diritti previsti dalla presente legge federale e altre leggi federali.
2. Doganale legge prevede 1 parte di questo articolo può essere utilizzato soltanto per l'attuazione delle autorità doganali di funzioni nel settore doganale. Quando viene assegnato alle autorità doganali o le funzioni di supervisione e controllo in altri settori dei poteri delle autorità doganali sull'attuazione di queste funzioni sono determinate dalla legge federale, secondo il quale le autorità doganali sono assegnati diverso controllo o supervisione.

Articolo 20. Il diritto delle autorità doganali nei controlli doganali mediante doganale navi

1. Durante il controllo doganale con l'uso di navi, aeromobili, queste autorità doganale può procedere:
1) quando l'indicazione che il veicolo trasporto illegale di merci soggette a controllo doganale, arrestare il veicolo e ad esercitare il suo controllo doganale;
2) trattenere il veicolo sono sospettati di aver commesso crimini di indagine urgente e di indagine che attribuiva la legislazione processuale penale della Federazione russa per il comportamento delle autorità doganali, salvo quanto diversamente disposto dai trattati internazionali della Federazione Russa;
3) perseguire e trattenere al di fuori del mare territoriale della Federazione russa, imbarcazioni, ubyvshie con la Russia senza il permesso delle autorità doganali, nella zona contigua della Federazione russa fino al loro ingresso nelle acque territoriali di un paese straniero, se il procedimento è stato avviato nelle acque interne, il mare territoriale della Federazione russa Federazione dopo il deposito di un segnale visivo o sonoro per fermare la corsa, che permette di vedere o sentire il segnale, ed è stata effettuata in continuo;
4) quando rileva segni di violazioni amministrative nel settore doganale (violazione doganale) (qui di seguito - la violazione amministrativa in materia doganale), ritardando il traffico per il congelamento o sequestro ai sensi delle leggi della Federazione russa in materia di violazioni amministrative;
5) nei casi previsti dal codice doganale dell'unione doganale, di effettuare la manutenzione dei veicoli, compresa l'immissione dei funzionari doganali.
2. Gli equipaggi delle navi, aeromobili le autorità doganali hanno il diritto di:
1) l'uso di acqua e lo spazio aereo della Federazione russa, le acque del mare e dei porti fluviali e negli aeroporti, aeroporti (piste) sul territorio della Federazione Russa, a prescindere dalla loro titolarità e finalità;
2) uso gratuito del diritto di precedenza di ingresso e di uscita della porta nel modo concordato con gli organi esecutivi federali autorizzati;
3) ha ricevuto la libera navigazione, tempo, idrografica e altre informazioni;
4) borsa di sicurezza in volo e la navigazione.

Articolo 21. Diritti delle autorità doganali in materia di veicoli a motore che trasportano merci sotto controllo doganale

1. Le autorità doganali possono fermare i veicoli automobilistici, compresi quelli non impiegati nel trasporto internazionale di merci, se questi veicoli stradali stanno portando merci sotto controllo doganale, al fine di verificare il rispetto della normativa doganale dell'Unione doganale e la legislazione della Federazione Russa in materia doganale controllando la merce e i documenti a loro. I loro autorità doganali possono fermare i veicoli stradali specificate solo in zone di controllo doganali stabiliti lungo il confine di Stato della Federazione Russa. In alcuni luoghi la fermata dei veicoli a motore è effettuata da organismi affari interni autorizzati in materia di sicurezza stradale, in collaborazione con le autorità doganali. La persona che gestisce il veicolo a motore devono presentare le merci e documenti a loro e ha detto veicolo è un funzionario autorizzato dell'autorità doganale per il controllo doganale.
2. Quando si smette di autoveicoli a norma del presente articolo parte 1 di fuori delle zone di controllo doganale l'ispezione da parte delle autorità doganali di merci e documenti su di loro e di fissaggio i risultati dei test non può essere superiore a due ore. Su ispezione delle merci e dei documenti su di essi è redatta sul modulo indicato dalla Commissione dell'Unione doganale, una copia del quale sarà rilasciato al vettore. Forzata posizionamento di detti veicoli sul territorio del magazzino per lo stoccaggio temporaneo o in un altro luogo, che è doganale costanti zona di controllo, è consentito solo nel caso di eccitazione di una causa amministrativa con la consegna di copie del soluzioni o carrier corrispondenti protocollo o la persona che somministra dato veicolo. In questo caso, tale veicolo può essere situata sul territorio di un magazzino di stoccaggio temporaneo o altrove, è una zona di controllo doganale permanente, entro il tempo richiesto per il suo scarico, tranne quando il veicolo è soggetto a sequestro o di fermo secondo la legislazione della Federazione Russa un illecito amministrativo o di procedura penale legislazione della Federazione russa.

Articolo 22. Carattere vincolante delle prescrizioni delle autorità doganali ei loro funzionari

1. I requisiti legali delle autorità doganali ei loro funzionari sono vincolanti per tutte le parti.
2. Requisiti delle autorità doganali e loro funzionari contro doganali persone operative e di controllo doganale, non può costituire un ostacolo per l'importazione di merci nella Federazione russa, l'esportazione da parte della Federazione russa, vengono rilasciati, così come per le attività nel settore delle dogane ad una maggiore grado che è minimamente necessario per garantire il rispetto della normativa doganale dell'unione doganale e la legislazione Federazione russa in materia doganale.
3. Il mancato rispetto dei requisiti di legge delle autorità doganali ei loro funzionari è punibile ai sensi della legislazione della Federazione Russa.

Articolo 23. La cooperazione delle autorità doganali con altre agenzie governative

1. Le autorità doganali svolgono le loro funzioni in modo indipendente e in collaborazione con altri enti statali.
2. Le autorità doganali ai sensi della presente legge federale e altre leggi federali possono consentire l'esecuzione sotto il controllo delle singole azioni di loro competenza, ad altre agenzie governative. In alcuni casi, la legislazione della Federazione russa, la performance individuale delle funzioni assegnate ai sensi della presente legge federale alle autorità doganali, possono essere assegnati ad altri organi esecutivi federali.
3. Quando le autorità doganali rivelano segni di criminalità e (o) il procedimento amministrativo reati in materia di cui è assegnato in conformità con la legislazione della Federazione russa alla competenza di altre agenzie statali, le autorità doganali trasmettono immediatamente le informazioni alle autorità governative competenti.

Articolo 24. Controllo dipartimentale delle autorità doganali

(Per vedere l'attuazione del FCS ordine № 118-r di 12.07.2011)
1. Salvo diverse disposizioni di questa legge federale e altre leggi federali, l'autorità doganale superiore o ufficiale superiore delle autorità doganali, in qualsiasi momento, secondo l'ordine di controllo istituzionale ha il diritto di cancellare o modificare non è conforme ai requisiti della legislazione doganale dell'Unione doganale e la legislazione della Federazione Russa sulla decisione doganale di un'autorità doganale inferiore oa valle di un funzionario doganale nel settore doganale, nonché a prendere qualsiasi preamplificatore otrennye legislazione doganale dell'Unione doganale e la normativa Federazione russa sulle azioni doganali contro le azioni illegali (omissioni) degli organi doganali inferiori o funzionari doganali inferiori nel settore delle dogane.
2. Se, dopo l'abolizione della (modifiche) in ordine di soluzioni di controllo istituzionali a valle dell'autorità doganale o il figlio di un funzionario doganale nel settore doganale richiede l'adozione di nuove soluzioni nel settore delle dogane, la decisione da parte dell'autorità doganale competente, secondo la normativa doganale dell'unione doganale e la legge Federazione russa doganale nei termini stabiliti per il controllo doganale.

Articolo 25. Responsabilità delle autorità doganali ei loro funzionari

1. Per le decisioni illegittime, azioni (omissioni) dei funzionari delle dogane ha la responsabilità disciplinare, amministrativa, civile e penale ai sensi delle leggi della Federazione Russa.
2. I danni causati a persone e cose a causa di decisioni illegittime, azioni (omissioni) dei funzionari doganali, nell'esercizio delle funzioni ufficiali, devono essere compensati in conformità con la legislazione della Federazione russa.
3. I danni causati a persone le azioni legali delle autorità doganali e dei loro funzionari, non rimborsabili, se non diversamente previsto dalla presente legge federale e altre leggi federali.
§ 3. Applicazione dei funzionari doganali di forza fisica, mezzi speciali e le armi e l'uso di cani

Articolo 26. Condizioni di funzionari doganali di forza fisica, mezzi speciali e le armi e l'uso di cani

1. Funzionari doganali hanno il diritto di usare la forza fisica, mezzi speciali e le armi e l'uso di cani secondo le modalità previste dalla presente legge federale.
2. L'uso di forza fisica, mezzi speciali e armi devono essere preceduti avvertimento esplicito l'intenzione di utilizzarli in caso di uso di armi - colpi di avvertimento. In questo caso, i funzionari doganali devono:
1) disporre del tempo sufficiente per soddisfare i requisiti di legge, a meno che il ritardo nell'applicazione della forza fisica, mezzi speciali e le armi presenti un pericolo immediato per la vita e la salute, può portare ad altre conseguenze gravi, l'attacco improvviso oa mano armata, attacco con l'uso veicoli da combattimento, navi, veicoli, o in altre circostanze in cui l'avviso nella situazione attuale non è opportuna o impossibile;
2) garantire che le persone che hanno ricevuto ferite, pronto soccorso e avvertire immediatamente il capo incidente dell'autorità doganale, che fa capo al ministero entro poche ore 24.
3. Quando si utilizza la forza fisica, mezzi speciali e le armi a seconda della natura e della gravità del reato e il grado di opposizione esercitate funzionari doganali deve procedere dal fatto che i danni causati dalla eliminazione del pericolo dovrebbe essere minimo.
4. Nel caso di uso della forza fisica, mezzi speciali e armi, l'uso di cani in violazione di un ordine costituito, i funzionari doganali sono responsabili, in conformità con le leggi della Federazione Russa.

Articolo 27. L'uso della forza fisica da parte dei funzionari doganali

1. Funzionari doganali hanno il diritto di usare la forza fisica, anche militari combattimento a mani nude, solo in quei casi in cui i metodi non violenti non è in grado di fornire l'esercizio delle funzioni attribuite alle autorità doganali.
2. La forza fisica è applicata:
1) per prevenire la criminalità;
2) per la detenzione di delinquenti;
3) per superare gli anti-requisiti legali dei funzionari doganali;
4) per impedire l'accesso ai locali, al territorio alle merci sotto controllo doganale, e (o) le merci per le quali la dogana.

Articolo 28. Utilizzare attrezzature speciali da parte dei funzionari doganali

1. Funzionari doganali hanno il diritto di utilizzare mezzi speciali nei seguenti casi:
1) un assalto a funzionari delle dogane;
2) un assalto a una struttura di costruzione, o di veicoli di proprietà o in uso da parte delle autorità doganali di, beni e mezzi di trasporto soggetti a controllo doganale, nonché per il rilascio di questi impianti in caso di loro cattura;
3) delinquenti arresto, li inviare alla sede dell'autorità doganale o l'organismo degli Interni, se l'autore del reato è disobbedienza o resistenza o può causare danno ad altri oa se stessi;
4) soppressione esercitata da un funzionario doganale resistenza fisica;
5) fermare il veicolo, il conducente non ha soddisfatto i requisiti del soggiorno funzionario doganale nella zona di controllo doganale.
2. Non utilizzare mai mezzi speciali nei confronti delle donne con segni visibili di gravidanza, quelli con evidenti segni di disabilità e minori, ad eccezione dei casi di resistenza armata, l'esecuzione di un attacco di gruppo che minaccia la vita, la salute, la sicurezza dei beni e mezzi di trasporti soggetti a controllo doganale .
3. Elenco di strumenti speciali utilizzati dalle autorità doganali, è determinato dal governo.

Articolo 29. L'uso di funzionari doganali cani da lavoro

1. Funzionari doganali hanno il diritto di utilizzare i cani nei seguenti casi:
1) ricerca e individuazione delle sostanze stupefacenti, esplosivi, armi, munizioni e altre merci di contrabbando in Russia ed esportati dalla Federazione russa e ha un odore individuale durante il controllo doganale;
2) ricerca e individuazione delle sostanze stupefacenti, esplosivi, armi, munizioni e altri oggetti che forniscono l'odore individuale durante le azioni investigative e le attività di ricerca operativi;
3) esperienza odorologicheskih;
4) ricerca e l'individuazione di un uomo dal suo odore individuale;
5) della protezione delle infrastrutture doganale.
2. Non usare i cani in caso di pericolo per la vita, la salute, l'onore e la dignità, intraprendere azioni incompatibili con l'intento di un cane di servizio, e in un ambiente che danno la salute, la vita o la salute.
3. Procedura per l'uso di cani durante il controllo doganale, la formazione, e il contenuto è determinato dal Governo.
Attenzione! Regole per l'uso di cani durante il controllo doganale, la loro formazione e manutenzione, vedere la decisione del governo della Federazione Russa № 232 31.03.2011 città

Articolo 30. L'uso delle armi da parte dei funzionari doganali

1. In difesa, o in caso di emergenza, i funzionari doganali possono usare armi o utilizzare qualsiasi mezzo a portata di mano.
2. , I funzionari doganali l'esercizio delle funzioni ufficiali possono usare armi nei seguenti casi:
1) un assalto a funzionari doganali quando la loro vita o la salute è a rischio immediato, se l'attacco non può essere riflessa in altri modi e mezzi;
2) sforzi preventivi per ottenere armi di funzionari doganali, compresi i tentativi della persona arrestata dal funzionario competente, l'approccio, riducendo la distanza specificata funzionario doganale, o di toccare i bracci di detta ufficiale;
3) riflessione di gruppo o attacchi armati contro edifici, l'aria, i vasi d'acqua o veicoli di proprietà o in uso da parte delle autorità doganali di, beni e mezzi di trasporto soggetti a controllo doganale nei siti dove ci sono tali merci e veicoli, e anche per il rilascio di dette strutture, navi, merci e mezzi di trasporto in caso di un attacco armato;
4) arrestare la persona (s), la resistenza armata e la persona armata (s) che si rifiuta di obbedire alla legittima richiesta per la consegna delle armi;
5) arresto dei veicoli stradali e ferroviari, navi, aerei da rovinarli, se sono un reale pericolo per la vita e la salute dei funzionari doganali, o di non inviare i loro ordini ripetuti di fermare dopo colpi di avvertimento;
6) eliminazione di animali che minacciano la vita e la salute dei dipendenti delle dogane;
7) avvertimento della loro intenzione di usare le armi, di allarme o richiesta di assistenza.
3. Divieto di usare le armi:
1) in donne con segni visibili di gravidanza, quelli con evidenti segni di disabilità e minori quando l'età è evidente o nota di un funzionario doganale, salvo in caso di resistenza armata da parte armati o attacchi di gruppo, minacciando la vita delle persone;
2) quando in masse di persone, che possono essere feriti estranei.
4. In ogni caso, l'uso delle armi, un funzionario delle dogane dovrà immediatamente segnalare per iscritto al capo dell'autorità doganale, che ne informa il procuratore 24 poche ore dopo l'uso di armi.
5. L'elenco delle armi e munizioni, le autorità doganali sono determinate dal Governo.
6. Un funzionario delle autorità doganali hanno il diritto di portare armi in preparazione, se ritiene che nella situazione attuale può essere un motivo per il suo utilizzo, a condizione 2 parte di questo articolo.
§ 4. Messa a disposizione delle autorità doganali

Articolo 31. Supporto logistico delle autorità doganali
Supporto logistico delle autorità doganali, a spese del bilancio federale e da altre fonti previste dalla legislazione della Federazione Russa.

Articolo 32. Strutture ricettive doganali

1. Servizi doganali si trovano su un terreno di proprietà federale. Terreni destinati per la posizione delle autorità doganali, di cui permanente (perpetua) uso in conformità con il Codice Terra della Federazione Russa.
2. Nel caso in cui i servizi delle dogane e degli uffici doganali presso i siti delle organizzazioni di cui all'articolo 2 14 della presente legge federale, queste organizzazioni offrono per ospitare le autorità doganali i locali necessari per l'uso gratuito ai sensi del contratto, ad eccezione dei casi stabiliti dal governo della Federazione Russa. Attrezzature materiali e tecnica di tale stabilimento a spese del bilancio federale.

Articolo 33. Protezione delle informazioni sulle operazioni doganali

1. Documenti e materiali contenenti informazioni sul personale delle autorità doganali del l'organizzazione, le tattiche, i metodi ei mezzi di ricerca operativa-attività sono tenuti negli archivi delle autorità doganali in conformità con la legislazione della Federazione russa.
2. Materiali d'archivio costumi di valore storico e scientifico, declassificati in conformità con la legislazione della Federazione Russa, sarà depositato negli archivi del Governo della Federazione Russa, il mandatario esecutivo federale in materia di archivi in ​​conformità con la legislazione della Federazione russa.
3. Tutela del segreto di Stato, bancario e fiscale e informazioni riservate fornite dalle autorità doganali in conformità con la legislazione della Federazione russa.

Articolo 34. Organizzazioni e statali doganali aziendali unitarie

1. L'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore delle dogane, ha eseguito gli istituti di ricerca, istituti scolastici di istruzione superiore e in seguito, i servizi sanitari, pubblicazione, informazione e centri di calcolo, e di altre istituzioni, e gli sforzi delle imprese statali unitari, che i compiti affidati alle autorità doganali.
2. Definire le funzioni e le istituzioni statali imprese unitarie elencate nella 1 parte del presente articolo devono essere conformi ai requisiti di leggi antitrust e di altri della Federazione Russa.

Articolo 35. Proprietà delle autorità doganali e delle organizzazioni doganali
Le autorità doganali e di proprietà di cui in parte 1 articolo 34 questa istituzioni legge federale e statale imprese unitari sono di proprietà federale. Smaltimento della proprietà detto deve essere conforme alla legislazione della Federazione Russa.

Capitolo 3. Ricorsi contro le decisioni, azioni (omissioni) degli organi doganali ei loro funzionari

(Cfr. Linee guida per i reclami contro le decisioni, azioni (omissioni) di dogana)

Articolo 36. Diritto di Appello

1. Ogni persona ha il diritto di impugnare la decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo funzionario, se una siffatta decisione, azione (inerzia), a seconda della persona, ha violato i suoi diritti, le libertà e gli interessi legittimi, ha creato ostacoli alla loro realizzazione o illegalmente attribuite al una responsabilità.
2. Rinuncia al diritto di ricorso contro le decisioni, azioni (omissioni) di un'autorità doganale o il suo funzionario non valido.

Articolo 37. Ordine di appello

1. L'ordine di presentazione, la revisione e la risoluzione alle autorità doganali dei reclami contro le decisioni, le azioni (omissioni) degli organi doganali o loro funzionari nel settore doganale definito nel presente capitolo. La procedura definita nel presente capo non si applica in caso di procedure di ricorso degli organismi doganali o loro funzionari in materia di reati amministrativi, così come altre decisioni, azioni (omissioni) degli organi doganali o loro funzionari, per i quali una procedura speciale per il ricorso.
2. Le decisioni, azioni (omissioni) degli organi doganali ei loro funzionari possono essere oggetto di ricorso alle autorità doganali e (o) per il tribunale, il tribunale arbitrale. Fare un reclamo a una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o alla sua ufficiale alle autorità doganali non escludono la possibilità di una denuncia simultanea o successiva al giudice con lo stesso contenuto, il tribunale arbitrale. Appello di una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo agente, ha presentato alle autorità doganali ed in giudizio, il tribunale arbitrale è considerata dal giudice, il tribunale arbitrale.
3. L'ordine di presentazione, esame e la risoluzione dei reclami per i giudici per la legislazione della Federazione russa e il codice di procedura civile della Federazione russa sui lavori dell'arbitrato.

Articolo 38. La procedura per la presentazione di un reclamo di una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo agente

1. Appello di una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o alla sua ufficiale servita l'autorità doganale superiore. Appello di una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo agente può essere depositata direttamente l'autorità doganale superiore o tramite l'autorità doganale, decisione, azione (inerzia) è o funzionario è ricorso.
2. La decisione dell'autorità doganale, l'azione (inazione) di cui o funzionario che ha presentato la denuncia, lo inoltra alle autorità doganali superiori insieme a materiali di supporto entro e non oltre cinque giorni lavorativi dalla data di ricezione della stessa. Nei casi in cui l'autorità doganale che ha ricevuto una denuncia contro una decisione, l'azione (inazione) del corpo doganale o la sua ufficiale, non è competente ad esaminarla, deve inviarlo entro e non oltre cinque giorni lavorativi, l'autorità doganale, che dovrebbe essere considerato a norma del presente articolo , con notifica scritta al denunciante.
3. Appello di una decisione, azione (inerzia) del corpo esecutivo federale ha autorizzato nel settore delle dogane, è servita in questo corpo.

Articolo 39. Autorità di persone nelle decisioni interessanti, azioni (omissioni) di un'autorità doganale o il suo funzionario. La partecipazione di rappresentanti presso l'appello delle decisioni, azioni (omissioni) di un'autorità doganale o il suo agente

1. Le organizzazioni sono coinvolte in sede di impugnazione di decisioni, azioni (omissioni) di un'autorità doganale o il suo agente attraverso i loro corpi, secondo la legislazione civile della Federazione russa.
2. In difesa dei diritti e degli interessi legittimi dei cittadini incapaci o parzialmente in grado di ricorso contro le decisioni, azioni (omissioni) di un'autorità doganale o il suo supporto ufficiale da parte dei loro rappresentanti legali - genitori, genitori adottivi, tutori o curatori, che possono fare pagare di intervenire in merito al ricorso di altri rappresentanti eletti .
3. A nome dell'organizzazione liquidato in appello le decisioni, le azioni (omissioni) di un'autorità doganale o il suo funzionario agisce come rappresentante autorizzato del comitato dei liquidatori.
4. I rappresentanti dei cittadini, compresi gli imprenditori individuali e le organizzazioni in un ricorso contro le decisioni, azioni (omissioni) di un'autorità doganale o il suo agente può fare gli avvocati e gli altri fornitori di servizi legali viso.
5. I poteri dei capi delle organizzazioni che agiscono per conto delle organizzazioni nell'ambito delle competenze previste dalla legge federale, altri atti giuridici normativi o atti costitutivi, documenti giustificativi che attestano la loro posizione ufficiale, come pure le costitutivi e altri documenti. I poteri dei rappresentanti legali di documenti giustificativi che attestano il loro status e l'autorità. Le procure devono essere certificati in conformità alla legge federale. I poteri di altri membri sono determinati in una procura rilasciata ed eseguiti in accordo con 6 parte di questo articolo, e nei casi previsti dalla Federazione Russa, trattato internazionale o legge federale - in altri documenti.
6. La procura, a nome della organizzazione deve essere firmato dal suo capo, o comunque autorizzato dai documenti costitutivi dell'organizzazione viso e timbrato. La procura, a nome dei cittadini può essere autenticata o altrimenti stabilito dalla legge federale. La procura per conto di un imprenditore individuale è firmato e sigillato con il suo sigillo, o può essere autenticata o diversamente stabilito dalla legge federale.
7. I rappresentanti possono fare sul conto della persona che rappresenta tutte le azioni previste dal presente capo, compresa l'archiviazione e la firma la denuncia di una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo funzionario, salvo diversa disposizione della procura o di altro documento. Al momento della presentazione di una denuncia alle autorità doganali la procura deve contenere il diritto di ricorrere contro le decisioni, azioni (omissioni) di dogana.

Articolo 40. Termine ultimo per il ricorso di una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo agente
Appello di una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo agente può essere depositata entro tre mesi:
1) dalla data in cui la persona sapeva o avrebbe dovuto essere informata della violazione dei suoi diritti, delle libertà o interessi legittimi, creando ostacoli alla loro realizzazione, o l'imposizione illegale su di lui di un dovere;
2) dalla data di scadenza del termine per l'accettazione del corpo doganale o la sua decisione o azione ufficiale, l'atto ha stabilito la legislazione doganale dell'Unione doganale, un atto di legislazione Federazione Russa doganale o altro atto giuridico della Federazione Russa nel settore delle dogane.

Articolo 41. Periodo di recupero per fare appello, azioni (omissioni) di un'autorità doganale o il suo agente

1. In caso di mancato rispetto del termine per un motivo valido per contestare questo termine ad una persona che ha presentato una denuncia contro la decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo agente (di seguito - il richiedente), restaurato l'autorità doganale competente a trattare il ricorso.
2. Rinnovo del termine di impugnazione espresso nella accettazione del fatto che un ricorso contro una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo agente.

Articolo 42. La forma e il contenuto della denuncia di una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo agente

1. Appello di una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o alla sua ufficiale presentata per iscritto e deve essere firmata dalla persona i cui diritti, a suo avviso, violato, o il suo rappresentante personalmente. Qualora una denuncia presentata da un rappresentante, la denuncia deve essere corredata dalla prova della sua autorità. Con una firma scritta a mano unica per firmare la denuncia non è permesso.
2. Appello di una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo funzionario deve contenere:
1) nome dell'autorità doganale, o la posizione, il cognome, nome e patronimico del suo ufficiale (se conosciuto), decisione, provvedimento (inazione) sono lamentati;
2) cognome, nome, secondo nome (se presente) o il nome della persona che presenta il reclamo, il suo luogo di residenza o ubicazione;
3) in fase di appello la decisione, azioni (omissioni).
3. Il richiedente non può presentare i documenti e le informazioni che confermano le circostanze di cui al presente denuncia. Se la presentazione di tali documenti ed informazioni è essenziale per la considerazione di questa applicazione e questi documenti non sono disponibili con la decisione dell'autorità doganale, l'azione (inazione) di cui o funzionario è ricorso contro, l'autorità doganale considerare questa denuncia, possono domandare al richiedente. In questo caso, il termine di esame di una denuncia contro una decisione, l'azione (inazione) del corpo doganale o la sua ufficiale è sospesa fino alla presentazione della richiesta da parte dell'autorità doganale di documenti e informazioni, ma non più di tre mesi dalla data della richiesta. Nel caso di mancata richiesta da parte delle autorità doganali dei documenti e delle informazioni, la decisione sul ricorso viene presa senza tener conto degli argomenti a sostegno della quale erano documenti ed informazioni.

Articolo 43. Le conseguenze di un reclamo a una decisione, l'autorità doganale o il suo agente

1. Fare un reclamo a una decisione, l'autorità doganale o il suo funzionario non sospende l'esecuzione della decisione oggetto di ricorso e di azione.
2. Se vi sono prove sufficienti per suggerire che la decisione impugnata, il ricorso non è conforme alla normativa doganale dell'unione doganale e la legislazione della Federazione russa in materia doganale, nonché, se non sospesa l'esecuzione, le azioni possono essere irreversibili o che possono provocare un danno considerevole al richiedente, l'autorità doganale il ricorso, ha il diritto di sospendere in tutto o in parte l'esecuzione della decisione impugnata, le azioni prima di prendere una decisione sul merito.

Articolo 44. Motivi di rifiuto di prendere in considerazione un ricorso contro una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo funzionario essenzialmente

1. L'autorità doganale rifiuta di prendere in considerazione un ricorso contro una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o alla sua ufficiale nel merito nei seguenti casi:
1) se scadenze non vengano rispettate, e la persona non fa per presentare una domanda di ripristino dei diritti di ricorso o di una richiesta di ripristino dei diritti di ricorso ha respinto;
2) non soddisfa i requisiti di cui parti e 1 2 articolo 42 del presente documento;
3) se la persona ha presentato una denuncia con lo stesso contenuto al giudice e il reclamo accolto dal giudice, la corte di arbitrato a titolo oneroso o decisione presa da esso;
4) se l'oggetto della denuncia è una decisione, azione (inazione) di un organismo che non è un corpo doganale o un organismo ufficiale che non è un'amministrazione doganale;
5) se la denuncia è presentata da una persona la cui autorità non è confermato, a norma dell'articolo 39 del presente documento;
6) se la denuncia è presentata da una persona, i diritti, le libertà e gli interessi legittimi che la decisione impugnata, l'azione (l'inerzia) non sono stati colpiti;
7) se la denuncia è l'atto (documento) ufficio doganale o il suo agente che non è una soluzione nel settore delle dogane;
8) se vi è una decisione presa ai sensi dell'articolo 48 presente legge federale da parte delle autorità doganali nei confronti dell'impresa del richiedente stesso e sullo stesso argomento del reclamo;
9) qualora non siano oggetto di ricorso, vale a dire l'adozione della decisione da parte dell'autorità doganale o la commissione dell'azione (o inazione) non è confermata.
2. Decisione che respinge il ricorso contro la decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo agente ha essenzialmente da adottare entro e non oltre cinque giorni lavorativi dalla ricezione del reclamo, salvo diverse disposizioni della presente legge federale.
3. Nei casi di cui al 3, 8 e 9 parte 1 di questo articolo, la decisione di non prendere in considerazione un ricorso contro una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo funzionario, in sostanza, deve essere effettuato entro e non oltre cinque giorni lavorativi dal ricevimento delle autorità doganali, considerando la denuncia, il giudice, tribunale arbitrale ad accettare denunce di contenuto simile a titolo oneroso o ordine del tribunale, o di altri documenti che mostrano l'esistenza di motivi che impediscono la denuncia.
4. La decisione dell'autorità doganale di rifiutare di prendere in considerazione un ricorso di una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo funzionario, in sostanza, può essere oggetto di ricorso a un'autorità doganale superiore o il tribunale, il tribunale arbitrale.

Articolo 45. Recensione contro una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo agente

1. La persona che ha fatto la denuncia di una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo agente può ritirarla in qualsiasi momento prima che una decisione sul ricorso.
2. Seconda petizione sullo stesso tema può essere presentata entro i termini di cui all'articolo 40 del presente documento.

Articolo 46. L'autorità doganale ritiene che il ricorso di una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo agente

1. Appello di una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo funzionario considerato superiore autorità doganale.
2. A nome del corpo doganale superiore della decisione sul ricorso prende la testa delle autorità doganali o di funzionario delle dogane, da lui autorizzata. La considerazione di una denuncia di una decisione, azione (inerzia) del corpo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale, o di suoi funzionari non può essere fatta da un funzionario che ha preso la decisione impugnata, impegnata azione impugnata (inerzia), o il figlio di suo ufficiale persona.

Articolo 47. Condizioni di denuncia ad una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo agente

1. Appello di un'azione decisione, (inazione) di un'autorità doganale o il suo agente è considerato dalle autorità doganali entro un mese dalla data di ricevimento presso l'autorità doganale competente a prendere in considerazione questa denuncia.
2. Se l'autorità doganale esame di una denuncia di una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo agente si trova nella necessità di estendere questo in parte 1 questo articolo per l'esame del ricorso, tale termine può essere prorogato dal capo dell'ufficio doganale o un funzionario doganale, autorizzata, ma non più di un mese, come riportato dalla persona che ha fatto la denuncia, per iscritto, specificando le ragioni della proroga.

Articolo 48. La decisione delle autorità doganali della denuncia di una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo agente

1. La decisione delle autorità doganali della denuncia di una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo funzionario sono, per iscritto, nella forma stabilita dall'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale. Tale decisione deve includere: (un modulo, vedere l'Ordine della FCS della Russia № 2613 da 27.12.2010)
1) nome dell'autorità doganale, considerato il reclamo;
2) numero della decisione;
3) data e luogo della decisione;
4) la posizione, il nome e le iniziali del funzionario doganale che ha preso una decisione sulla denuncia, dettagli del documento che conferma la sua autorità a rivedere la denuncia (con l'eccezione del capo dell'autorità doganale);
5) cognome e le iniziali o il nome della persona che ha presentato il reclamo;
6) essendo decisioni di appello, azioni (omissioni), comprese le informazioni relative l'Amministrazione delle dogane (funzionario), decisione, azione (inerzia) è in fase di appello;
7) una sintesi dei meriti;
8) argomenti e le ragioni della decisione sul reclamo;
9) ha adottato una decisione sulla denuncia;
10) informazioni sulle modalità di ricorso contro la decisione sul reclamo.
2. La decisione sul ricorso è firmato da un funzionario doganale che ha preso questa decisione.
3. Dopo la revisione del ricorso di un'azione decisione, (inazione) di un'autorità doganale o di un funzionario doganale:
1) ammette della decisione impugnata, l'azione (inazione) di un'autorità doganale o di suoi funzionari e respinge la domanda;
2) ritenuta non valida la decisione impugnata, l'azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo agente in tutto o in parte e decide in merito alla denuncia in tutto o in parte.
4. Nel caso di reclamo in merito alla decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o alla sua parte ufficiale totale o l'autorità doganale:
1) annullare tutto o in parte delle autorità doganali o della sua decisione ufficiale di appello;
2) annulla l'autorità doganale o alla sua ufficiale impugnato la decisione e richiede che l'autorità doganale o il suo agente di prendere una nuova decisione in conformità della normativa doganale dell'unione doganale e la legislazione della Federazione russa in materia doganale o fa in modo indipendente una tale decisione, se la sua approvazione è di competenza degli autorità doganale considerato il reclamo;
3) riconosce le azioni (omissioni) di un'autorità doganale o il suo agente illegale e determina le misure da adottare per porre rimedio alle violazioni di, o esegue in modo indipendente le azioni necessarie se la loro prestazione è di competenza dell'autorità doganale, considerato il reclamo, se tali misure e (o) le azioni non sono state accolte (impegnati) in precedenza.
5. Azione per l'attuazione della decisione dell'autorità doganale della denuncia di una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo agente è effettuata dall'autorità doganale di decisione, azione (inerzia) è o funzionario si trova ad essere illegittimo, per i giorni 10 lavorativi dal ricevimento decisione sul reclamo a quel corpo, se tale decisione non è fissare un'altra data per l'esecuzione.
6. Il doganiere di una denuncia contro la decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo agente per conto delle autorità doganali, se trovato segni colpevoli di mancata o inesatta esecuzione dal funzionario doganale incaricato ai suoi doveri di ufficio adottano misure per attrarre questo funzionario a provvedimenti disciplinari, a seconda dei casi.
7. Una copia della decisione sul ricorso di un, azione decisione (inazione) di un'autorità doganale o alla sua ufficiale, inviata alla persona che ha chiesto a detto reclamo entro i termini di cui all'articolo 47 del presente documento.
8. La decisione delle autorità doganali della denuncia di una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o il suo agente può essere oggetto di ricorso a un'autorità superiore doganale o il giudice, il tribunale arbitrale.

Articolo 49. Procedura semplificata per impugnare la decisione, le azioni (inerzia) di un funzionario doganale

1. La procedura semplificata può essere oggetto di ricorso a una decisione, azione (inazione) di un funzionario doganale o l'ufficio doganale in relazione con l'importazione nella Federazione russa e (o) esportazione dalla Federazione russa di beni il cui valore non supera il 1,5 milioni di rubli, e (o) un solo veicolo (di veicoli).
2. Procedura semplificata per impugnare la decisione, le azioni (omissioni) di un funzionario doganale o dogana è persona eccezionale con la denuncia orale alla più alta autorità, rispettivamente, doganale o postale doganale, e in caso di ricorso contro la decisione, le azioni (inerzia) del capo dell'ufficio doganale - alla testa dei costumi, nella cui giurisdizione il posto di dogana.
3. Esame della denuncia ad una azione decisione, (inerzia) di un funzionario doganale in modo semplificato da subito e una decisione è presa su di esso immediatamente, ma non oltre tre ore dal momento del suo deposito.
4. In appello la procedura semplificata su richiesta della persona che ha presentato una denuncia contro una decisione, l'azione (inazione) di un funzionario doganale, funzionario doganale, considerando l'applicazione sopra è redatto sulla esame della denuncia secondo la procedura semplificata, che comprende informazioni da considerare reclami il funzionario doganale, la persona che ha presentato la denuncia, una sintesi della denuncia, gli argomenti e le ragioni della decisione e la decisione presa. In caso di rifiuto di prendere in considerazione un ricorso contro una decisione, l'azione (inazione) di un funzionario doganale in modo semplificato in questo atto deve indicare i motivi di tale rifiuto. modulo atto è determinata dall'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane. Legge sulla denuncia contro una decisione, l'azione (inazione) di un funzionario doganale in base alla procedura semplificata deve essere firmata dall'autorità doganale in considerazione l'appello, e la persona che ha affrontato con la denuncia. Una copia della denuncia ad una decisione, l'azione (inazione) di un funzionario doganale in base alla procedura semplificata data alla persona che ha presentato la denuncia. (Vedere modulo. Al fine FCS № 2613 da 27.12.2010)
5. Esame della denuncia di una decisione, azione (inazione) di un funzionario doganale in modo semplificato e l'adozione di una decisione non è un ostacolo per una denuncia di una decisione, azione (inazione) di un'autorità doganale o alla sua ufficiale della procedura generale.
6. Legge sulla denuncia di una decisione, azione (inazione) di un funzionario doganale in una procedura semplificata può essere oggetto di ricorso in modo generale alle autorità doganale superiore o il tribunale, il tribunale arbitrale.

Capitolo 4. Informazione e consultazione dei

Articolo 50. Ottenere informazioni sui motivi della decisione, azioni (o omissioni)

1. Una persona nei confronti della quale l'autorità doganale o alla sua decisione ufficiale o ha agito, e la persona nei confronti della quale nessuna decisione o azione non è soggetta presentate alla Commissione entro il termine prescritto il diritto di presentare una richiesta a tale autorità doganali sulle cause e le motivi della decisione o azione o le ragioni per cui una decisione o omissione di azione, se colpisce i diritti e gli interessi delle persone direttamente e individualmente.
2. La domanda deve essere presentata entro sei mesi dalla data della decisione, le azioni (inerzia) o la scadenza della loro ammissione o commissioni o la data persona è venuta a conoscenza della decisione o azione (o inazione).
3. Una persona interessata può chiedere di fornire le informazioni necessarie sia oralmente che per iscritto. Richiesta orale è considerata dall'autorità doganale il giorno di ricevimento della richiesta. Nel presentare una richiesta scritta, la risposta deve essere data per iscritto entro giorni 10 dalla data di ricevimento della richiesta.

Articolo 51. Informazioni sugli atti della legislazione doganale dell'unione doganale, la legislazione della Federazione russa in materia di dogane e di altri atti giuridici della Federazione russa nel settore doganale

1. L'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore delle dogane e le autorità doganali di altri fornire gratuitamente l'accesso gratuito, compreso l'uso delle tecnologie dell'informazione alle informazioni riguardanti atti della legislazione doganale dell'unione doganale, la legislazione della Federazione russa in materia di dogane e di altri atti giuridici della Federazione russa Federazione nel settore doganale.
2. Le autorità doganali fornire accesso alle informazioni sugli atti preparati della legislazione della Federazione Russa in materia doganale e di altre normative della Federazione Russa agisce nel settore doganale, così come non ancora entrato in vigore modifiche agli atti della legislazione doganale dell'Unione doganale, la legislazione della Federazione Russa in materia di dogane e altri legali atti della Federazione russa nel settore degli affari doganali, tranne nei casi in cui la notifica preventiva degli atti preparati impedirà Prove controllo doganale Denia, o ridurre la sua efficacia.
3. L'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore doganale, prevede la pubblicazione nelle loro pubblicazioni ufficiali degli atti giuridici adottati da essa, così come la legislazione doganale dell'unione doganale, la legislazione della Federazione russa in materia di dogane e di altri atti giuridici della Federazione russa nel settore doganale.

Articolo 52. Consulenza in materia doganale e di altre questioni di competenza delle autorità doganali

1. Le autorità doganali consulta le parti interessate in materia doganale di competenza di tali organismi. Responsabile delle autorità doganali (il suo vice) definisce funzionari doganali autorizzati a svolgere consultazioni.
2. Le autorità doganali sono consulenza in forma orale e scritta gratuitamente. Su richiesta scritta di una persona interessata, l'autorità doganale fornisce le informazioni per iscritto, non appena possibile, ma non oltre un mese dalla data di ricevimento della richiesta.
3. Le informazioni fornite dalle parti interessate nel corso della consultazione, non una base per una decisione o (imperfetto) l'intervento delle autorità doganali per l'attuazione delle operazioni doganali per le merci e (o) mezzi di trasporto.
4. Se le informazioni richieste sono state fornite in ritardo o in forma di inaffidabile, a danno delle persone che hanno presentato richieste di assistenza, risarcimento in conformità con la legislazione della Federazione russa.
5. Doganale non è responsabile per eventuali danni causati a seguito del testo distorto degli atti di cui all'articolo 3 51 della presente legge federale, pubblicato senza la loro conoscenza e il controllo, nonché per i danni causati a seguito di qualificata consulenza rese da persone non autorizzate di vedere attraverso.
6. Procedura di informazione e consultazione delle dogane determinati dal potere esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale.
Articolo 53. La partecipazione alla formazione e all'attuazione della politica statale nel campo delle organizzazioni senza scopo di lucro doganali di persone che svolgono attività connesse con l'importazione di merci nella Federazione russa e la loro esportazione dalla Federazione russa, così come coloro che lavorano nel settore delle dogane
1. L'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore doganale, al fine di armonizzare gli interessi degli enti di interesse pubblico che svolgono attività connesse con l'importazione di merci nella Federazione russa e la loro esportazione dalla Federazione russa, così come coloro che lavorano nel settore delle dogane, attira le organizzazioni no profit raggruppamento a queste persone di partecipare alla formazione e all'attuazione della politica di Stato nel settore doganale.
2. La partecipazione alla formazione e all'attuazione della politica statale nel campo delle organizzazioni doganali non profit di persone che svolgono attività connesse con l'importazione di merci verso la Federazione Russa e la loro esportazione dalla Federazione russa e (o) le persone che lavorano nel settore doganale, può essere in le seguenti forme:
1) ha partecipato alla redazione degli atti giuridici della Federazione russa nel settore doganale, la normativa doganale dell'unione doganale;
2) partecipare all'analisi di indicatori finanziari, economici, sociali e di altro tipo di attività economiche estere, anche in settori specifici dell'economia, nei territori della Federazione russa;
3) coinvolti per valutare l'efficacia delle misure di dogane;
4) preparare per le autorità statali della Federazione Russa proposte sul miglioramento delle dogane;
5) altrimenti previsto dalla presente legge federale, le altre leggi federali e in conformità con altri atti giuridici della Federazione russa, la forma di partecipazione.
3. Nello sviluppo di un progetto di normativa atti giuridici del corpo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane, che stabilisce la procedura e Tecnologia della Commissione delle operazioni doganali relative all'importazione di beni nella Federazione Russa e l'esportazione di beni da parte della Federazione russa, la loro dichiarazione e rilasciare, determinare le condizioni di attività degli operatori economici autorizzati e gli altri enti che operano nel campo degli affari doganali, hanno tenuto consultazioni con il governo determinato Rossiys Coy Federazione organizzazioni non-profit All-russo che uniscono le persone che svolgono attività legate alla importazione di beni nella Federazione Russa e la loro esportazione dalla Federazione Russa, così come quelle che operano nel settore delle dogane. La procedura per lo svolgimento di queste consultazioni stabiliti dall'organo esecutivo federale autorizzato nel campo degli affari doganali, di concerto con queste organizzazioni.

Capitolo 5. Le attività nel settore doganale

§ 1. Disposizioni generali

Articolo 54. L'inclusione delle persone giuridiche nei registri delle persone che lavorano nel settore delle dogane
1. L'inclusione delle persone giuridiche nei registri delle persone che lavorano nel settore delle dogane, effettuati nelle condizioni stabilite dagli articoli 13, 19, 24, 29, 34 codice doganale dell'unione doganale e dagli articoli 61, 67, 70, 76, 82 del presente documento.
2. Per l'inclusione in uno dei registri delle persone che lavorano nel settore delle dogane, entità legale fa riferimento alle autorità doganali una dichiarazione scritta, contenente le informazioni richieste dalla presente legge federale, ed è la prova di tali informazioni sull'elenco fissato dagli artt 62 , 68, 72, 77, 83 del presente documento.
3. Per l'iscrizione nel registro dei proprietari di deposito temporaneo, il registro dei proprietari di depositi doganali e negozi duty-free registrazione di un soggetto giuridico è un'applicazione separata per ogni aree geograficamente isolate e (o) piattaforme territorialmente distinte aperte, che sono progettati, rispettivamente, per l'uso come un magazzino di stoccaggio temporaneo, deposito doganale o officina negozio duty free.
4. I documenti di cui ai paragrafi 2 e 3 di questo articolo possono essere presentate dal richiedente sotto forma di originali o copie certificate da parte della persona che le presentano, da parte delle autorità competenti, che hanno rilasciato tali documenti o autenticata. Al momento della presentazione copie dei documenti certificati da coloro che le presentano, l'autorità doganale, se necessario, verificare che le copie di questi documenti con i loro originali, quindi gli originali di tali documenti sono consegnati coloro che le presentano. Al completamento della domanda di iscrizione nel Registro delle autorità doganali è obbligato a restituire al richiedente, su sua richiesta gli originali dei documenti presentati. Documenti che confermano l'autorità doganale di dazi doganali e le tasse devono essere presentate in originale.
5. Documenti che confermano l'autorità doganale dei dazi doganali e delle tasse possono essere presentate dal richiedente entro pochi giorni 30 dalla data di notifica alle autorità doganali di determinazione preliminare del rispetto delle altre condizioni sono una persona giuridica nel registro.
6. L'autorità doganale prende in considerazione la domanda di iscrizione nel registro, entro un termine non superiore a giorni 30 dal ricevimento, salvo quanto previsto dai commi 7 e 10 questo articolo e decidere l'inclusione o non inclusione della persona giuridica nel registro delle persone opera nel settore doganale.
7. Se il richiedente insieme alla domanda di iscrizione nel registro non sono stati presentati documenti che confermano la concessione dell'autorità doganale del pagamento dei dazi doganali e delle tasse, soggette ad altre condizioni includere una persona giuridica nel registro corrispondente, stabilito dalla normativa doganale dell'Unione doganale e della presente legge federale, l'autorità doganale adotta una decisione preliminare su queste condizioni, e comunica al richiedente entro il termine indicato nel comma 6 questo articolo. In questo caso, l'autorità doganale adotta una decisione sull'inclusione di una persona giuridica nel registro in questione entro e non oltre giorni 10 dopo la presentazione all'autorità doganale richiedente di documenti che confermano la fornitura di una congrua garanzia per il pagamento dei dazi doganali e tasse.
8. Al fine di verificare quanto dichiarato come magazzino di stoccaggio temporaneo, deposito doganale o locali duty free shop e territori i requisiti e le condizioni stabilite ai sensi della presente legge federale, l'autorità doganale che effettua il controllo doganale dei locali e (o) i territori.
9. Se i documenti di entità presentati non sono conformi con la legislazione russa sulla procedura per la loro preparazione e l'emissione, contengono informazioni contraddittorie o illeggibili o documenti presentati sono collegati, l'autorità doganale ritiene la domanda di iscrizione nel registro ha il diritto di richiedere da parte di terzi e anche da parte delle autorità pubbliche documenti confermando l'entità informazioni specificate. Tutti i soggetti e le autorità pubbliche sono tenute entro giorni 10 dalla data di ricevimento della richiesta di presentare i documenti richiesti.
10. Nel caso previsto 9 parte di questo articolo, il termine della domanda di iscrizione nel registro aumenta il tempo necessario per l'autorità doganale dei funzionari di richiesta e presenti documenti richiesti. La durata totale della domanda di iscrizione nel registro non può essere superiore a giorni 40 di ricevimento della domanda stessa.
11. L'inclusione di una persona giuridica nel pertinente registro delle persone che svolgono attività nel settore degli affari doganali, ha emesso la decisione dell'autorità doganale per iscritto e confermato dal rilascio di un certificato di inclusione in tale registro, e per l'iscrizione nel registro dei vettori doganali - l'emissione di un documento che conferma lo status di spedizionieri doganali, il capo del legale entità o altro rappresentante autorizzato della persona giuridica contro la firma o in altro modo, il fatto e la data di ricevimento, entro tre schiavo giorni ochih dalla data della decisione. Questo certificato è firmato dal capo dell'autorità doganale o il suo vice e timbrato.
12. L'autorità doganale adotta una decisione sul rifiuto di inserire nel pertinente registro delle persone che svolgono attività nel settore doganale, entro un termine non superiore il termine di cui al comma 6 di questo articolo, in caso di mancato rispetto delle condizioni di inclusione nel Registro previsto dal codice doganale dell'Unione doganale e il presente legge federale e (o) non presentazione dei documenti di cui ai paragrafi 2 e 3 questo articolo. Alla prova non documentali e dei costumi dei dazi doganali autorità e le tasse nel periodo stabilito dal presente articolo parte 5, l'autorità doganale entro giorni 10 prende una decisione di rifiutare di includere nel registro in questione. La decisione di rifiutare l'inserimento nel pertinente registro delle persone che svolgono attività nel settore delle dogane, deve essere comunicato al gestore o altro rappresentante autorizzato di una persona giuridica per iscritto entro e non oltre tre giorni lavorativi dalla data della decisione.
13. L'ordine delle autorità doganali di azione per includere le persone giuridiche nei registri delle persone che svolgono attività nel settore delle dogane, la loro esclusione dai registri di dati, che modifica questi registri, la sospensione e la ripresa delle attività di queste persone, così come le forme di Certificato di iscrizione nel Registro dei rappresentanti doganali, registro dei proprietari di magazzini di stoccaggio temporaneo, il registro dei proprietari di depositi doganali, il registro dei proprietari di negozi duty free, il registro di operatore economico autorizzato s e come riempirli sono definiti dall'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane. La forma del documento che conferma lo status di spedizionieri doganali, ai sensi del paragrafo dell'articolo 4 18 del codice doganale dell'Unione doganale istituito dalla decisione della Commissione dell'Unione doganale.
Attenzione! Regolamenti amministrativi del Servizio federale delle dogane per la fornitura di servizi pubblici di tenere il registro dei proprietari di magazzini di stoccaggio temporaneo approvato con decreto del Servizio federale delle dogane della Russia № 2355 18.11.2011 città
Forma di un certificato di iscrizione nel Registro dei proprietari di negozi duty-free, vedere Ordine della FCS della Russia № 186 01.02.2011 città
14. Per l'esame delle domande per l'iscrizione nel registro delle persone che lavorano nel settore doganale, e l'inclusione di persone nel registro, gratuitamente.

Articolo 55. Le variazioni di informazioni contenute nella domanda di iscrizione in uno dei registri delle persone che lavorano nel settore delle dogane
1. In caso di modifica delle informazioni di cui ai paragrafi 2 e 3 articolo 54 del presente documento specificato nella domanda di iscrizione nel registro delle persone che svolgono attività nel settore doganale o nei documenti di accompagnamento, entità giuridica inclusa in uno dei registri delle persone che svolgono attività nel settore delle dogane (il suo successore in caso di conversione della persona giuridica) ha l'obbligo di informare l'autorità doganale per iscritto di questi cambiamenti entro cinque giorni lavorativi dalla data del verificarsi dell'evento Quello ha provocato cambiamenti nella informazioni pertinenti, o dalla data in cui la persona è venuto a conoscenza del loro verificarsi, e di presentare i documenti ai quali cambiamenti o modifiche nelle informazioni che si conferma.
2. L'autorità doganale entro giorni lavorativi 15 dal giorno successivo alla data di ricevimento delle informazioni in parte 1 questa sezione, verificare che le condizioni di dati di nuova specificati stabiliti per l'inclusione di una persona giuridica nel pertinente registro delle persone che svolgono attività nel settore delle dogane, decide di fare cambiamenti nel detto registro e, se si modificano i dettagli da specificare nel certificato sull'inclusione di persone nel registro corrispondente (il documento che conferma lo stato di un perevozchi doganali ka), rilascia un nuovo certificato di inserimento nel registro in questione (un documento che conferma lo stato di uno spedizionieri doganali).
3. Presentata a norma del presente articolo devono essere allegati al pacchetto dei documenti presentati da una persona giuridica per l'inclusione nella lista delle persone che lavorano nel settore delle dogane.

Articolo 56. Sospensione e ripresa della persona giuridica come la persona per svolgere l'attività nel settore delle dogane
1. Attività di persone giuridiche in qualità di rappresentanti doganali, i proprietari di deposito temporaneo, i proprietari di deposito doganale e proprietari di negozi duty-free sono inclusi negli appositi registri delle persone che svolgono attività nel settore doganale, sospese nei seguenti casi:
1) l'applicazione di una persona giuridica sulla sospensione delle sue attività;
2) l'applicazione della persona giuridica nel caso in cui avviato nei suoi confronti di una procedura fallimentare;
3) l'autorità giudiziaria competente o della sospensione della persona giuridica;
4) di sospensione secondo la legislazione russa permette per la realizzazione di talune attività, se una persona giuridica iscritta nel registro, fornisce solo una tale attività.
2. Soggetto giuridico incluso in uno dei registri delle persone che lavorano nel settore doganale, l'autorità doganale ne informa per iscritto degli eventi di cui ai punti 3 e 4 1 parte di questo articolo, entro tre giorni dalla data dell'evento in questione.
3. L'attività delle persone giuridiche come rappresentanti doganali, i proprietari di magazzini di stoccaggio temporaneo, i possessori di depositi doganali, i proprietari di negozi duty-free, sono inclusi nel pertinente registro delle persone che svolgono attività nel settore doganale è considerato come sospesa dal giorno successivo alla data di accadimento di un evento di cui ai paragrafi 3 e 4 1 parte di questo articolo. Nel caso previsto dal comma o al paragrafo 1 2 1 parte di questo articolo, le attività di soggetti giuridici nella sfera di attività doganali è sospesa dal giorno successivo alla data di ricezione della domanda da parte dell'autorità doganale della persona giuridica di cui al paragrafo punto 1 o 2 1 parte di questo articolo.
4. A decorrere dalla data di sospensione delle attività di una persona giuridica come la persona lo svolgimento delle attività nel settore doganale, operazioni doganali, il collocamento di merci in un magazzino temporanea, deposito doganale, nonché la vendita di beni nei negozi duty-free non sono ammessi. Se il periodo di sospensione della persona giuridica come il proprietario del magazzino di deposito temporaneo superiore a un mese, le merci stoccate presso il magazzino di custodia temporanea sono collocate a sue spese ad un altro magazzino di stoccaggio provvisorio entro due mesi a decorrere dal giorno successivo alla data della sospensione di tali attività .
5. Attività di soggetti giuridici, come agenti in dogana, proprietari di deposito temporaneo, i proprietari di deposito doganale e proprietari di negozi duty-free sono inclusi nel registro delle persone che operano nel settore delle dogane, ripresa il giorno successivo alla data di rilascio dei documenti di entità giuridiche che conferma l'eliminazione di circostanze specificato nella parte 1 questo articolo ha portato alla sospensione di tali attività.

Articolo 57. Eccezione della persona giuridica dei registri delle persone che lavorano nel settore doganale
1. Una persona giuridica è escluso dal relativo registro delle persone che lavorano nel settore doganale, per i motivi previsti dagli articoli 14, 20, 25, 30 35 e codice doganale dell'Unione doganale. Riorganizzazione di una persona giuridica nel roster delle persone che lavorano nel settore doganale, sotto forma di conversione non è una base per l'esclusione di tale entità di questo registro.
2. La decisione di escludere il soggetto giuridico dal registro relativo di persone che svolgono attività nel settore delle dogane, deve essere per iscritto la decisione dell'autorità doganale, decidere di includere una persona giuridica in un registro, e deve essere notificata dall'autorità doganale alla persona giuridica per la quale è stata presa la decisione per iscritto una giustificazione motivata per tale decisione entro e non oltre il giorno successivo al giorno della sua adozione. Questa decisione è consegnato al capo della persona giuridica o rappresentante autorizzato di una persona giuridica ai sensi della ricevuta o altrimenti a conferma del fatto e la data di ricevimento della presente decisione. Se tali persone eludere la ricezione di questa decisione, viene inviato per posta raccomandata.
3. Decisione sulla esclusione delle persone giuridiche dal pertinente registro delle persone attive nel settore delle dogane, entrerà in vigore, in caso di:
1) il mancato rispetto da parte del codice doganale dell'unione doganale, le condizioni sono una persona giuridica nel registro delle persone che lavorano nel settore delle dogane (tranne nel caso di cui al 2 punto questa parte), prima di giorno 15 dalla data della decisione;
2) non rispetto delle condizioni di iscrizione di una persona giuridica nel registro delle Carriers doganali di cui al sub-articolo codice 2 19 doganale dell'unione doganale, dopo un giorno dalla data della decisione;
3) violazione da parte dei vettori doganali, i proprietari di deposito temporaneo, il proprietario del deposito doganale, il proprietario di un dazio duty free shop di cui alle lettere di cui all'articolo 2 20, comma 2 articolo 25, comma 2 articolo 30, comma 2 articoli 35 del codice doganale della Unione doganale, dopo 15 giorni dalla data della decisione;
4) l'applicazione della persona giuridica per eliminare dal Registro di sistema, il giorno successivo alla data di ricezione della richiesta, l'autorità doganale per iscritto.
4. Esclusione delle persone giuridiche dal registro rilevante di persone operanti nel settore doganale, in connessione con la liquidazione o la cessazione di tale attività a seguito della ristrutturazione (tranne che per la conversione della persona giuridica) è la data del verificarsi di tali eventi. L'autorità doganale competente per la tenuta del registro, di registrare l'esclusione delle persone giuridiche di tale registro dopo aver ricevuto le informazioni sul prossimo evento.
5. Nei casi di cui al 1 - 3 parte 3 di questo articolo, la successiva domanda di iscrizione nel registro delle persone attive nel settore doganale, può essere presentata dopo le motivazioni che hanno portato alla esclusione delle persone giuridiche dal registro in questione.
6. Il proprietario di un magazzino di stoccaggio temporaneo, titolare del vettore deposito doganale e doganale è tenuto a comunicare gli individui mettono merci in custodia temporanea o magazzino o per trasferire le merci sotto controllo doganale, per il trasporto, così come l'autorità doganale che ha rilasciato il certificato per l'inclusione di una persona giuridica nel registro corrispondente legato persone che svolgono attività nel settore delle dogane (un documento che conferma lo stato di uno spedizionieri doganali), la sua intenzione di porre fine alla sua attività in un mese al villaggio applicazione Nya di escludere dal registro in questione. Durante questo periodo, il collocamento di merci in un magazzino temporaneo o deposito doganale o prendendo merci sotto controllo doganale, ai mezzi di trasporto non è permesso.
7. Rappresentante doganale comunica le persone per conto della quale effettua operazioni doganali dell'applicazione della sua esclusione dal relativo registro delle persone attive nel settore delle dogane, per giorni 15 prima della data di deposito di tale domanda. Durante questo periodo la conclusione di accordi con agenti doganali dichiarante o di altre parti interessate non sono ammessi.
8. In caso di esclusione dal relativo registro delle persone che operano nel settore delle dogane, per ragioni altre usanze rappresentante, spedizionieri doganali, il proprietario di un magazzino di stoccaggio temporaneo e legato owner magazzino notifica immediatamente le persone a cui fornire servizi immediatamente, ma entro e non oltre cinque giorni dalla data di accettazione da parte delle autorità doganali della decisione di escludere dal relativo registro.
9. Esclusione delle persone giuridiche dal pertinente registro delle persone attive nel settore delle dogane, non esonera tale persona (il suo successore) dall'obbligo di completare la dogana di trasporto o immagazzinamento delle merci sotto controllo doganale, o intraprendere altre azioni, la responsabilità per la commissione di cui si è verificato prima della esclusione delle persone giuridiche dal registro, secondo la procedura stabilita dal codice doganale dell'unione doganale e della presente legge federale.
10. Entrata delle merci in custodia temporanea in un deposito doganale e non è consentito entro la data di cui al comma 8 questo articolo.
11. Con l'entrata in vigore delle autorità doganali del proprietario di escludere magazzino di stoccaggio temporaneo o il proprietario magazzino doganale dal relativo registro delle persone attive nel settore doganale, le merci memorizzato nella memoria temporanea o di deposito doganale deve essere posto dal proprietario della custodia temporanea o dagli usi rispettivamente deposito ad un altro deposito doganale o di deposito doganale entro due mesi a partire dal giorno successivo alla data di entrata in vigore della decisione.
12. merci straniere vincolate al regime doganale di libero scambio, da mettere ad un regime doganale diverso per 15 giorni dal giorno successivo alla data di entrata in vigore della decisione di escludere proprietario di un negozio duty free nel registro dei proprietari di negozi duty-free, con l'eccezione del caso di trasmissione di prodotti per la loro implementazione in altro negozio duty-free. In questo caso, il movimento delle merci ad un altro negozio duty free, situato nella regione di una delle doganale, effettuata sotto il controllo dell'autorità doganale, come nel caso di circolazione delle merci in un negozio duty free, situato nella regione della autorità doganale secondo la procedura doganale doganale transito.
13. Dal giorno successivo a quello di entrata in vigore della decisione di escludere il proprietario di un negozio duty free registro di negozi duty-free, i prodotti posti sotto il regime doganale del dovere-considerati, ai fini doganali, come merci in deposito temporaneo. La vendita di tali beni e il posizionamento di altri beni in negozi duty-free non sono ammessi.
14. Nel caso di esclusione delle persone giuridiche dal relativo registro delle persone che lavorano nel settore delle dogane, di ritorno (chiusura) dei dazi doganali e delle tasse, purché la persona nel suo inserimento in tale registro deve essere conforme al capitolo 16 del presente documento.

Articolo 58. La procedura per il mantenimento di registri delle persone che lavorano nel settore delle dogane
1. L'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore doganale, mantenere un registro delle persone che lavorano nel settore delle dogane.
2. Registri delle persone che lavorano nel settore doganale, sono mantenute in formato elettronico, nella forma stabilita dal l'organo esecutivo federale ha autorizzato in materia di dogane, e pubblicato sul suo sito ufficiale. (Vedi ordine FCS № 186 da 01.02.2011)
3. Registri delle persone che svolgono attività nel settore delle dogane, si formano sulla base delle autorità doganali delle decisioni di inclusione delle persone giuridiche in appositi registri della persone che svolgono attività nel settore doganale, l'esclusione dei soggetti giuridici di tali registri, che modifica questi registri, la sospensione della e la ripresa delle attività di soggetti giuridici qualità di rappresentante doganale, il proprietario di un magazzino di stoccaggio temporaneo, proprietario del deposito doganale, il proprietario di un negozio di libera contrattazione duty ovli. I cambiamenti nelle forme elettroniche dei registri delle persone che svolgono attività nel settore delle dogane, devono essere effettuate entro tre giorni lavorativi dalla data del corpo doganale autorizzato della decisione.
4. L'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore doganale, fornisce una regolare, almeno una volta al mese, la pubblicazione nei loro registri delle pubblicazioni ufficiali delle persone che lavorano nel settore delle dogane.

Articolo 59. Fondi di persone operanti nel settore doganale
1. Registrazioni delle merci e le transazioni commerciali con questi vettori sdoganamento delle merci, i proprietari di deposito temporaneo, il proprietario del deposito doganale, il proprietario di un negozio duty free in conformità con la legislazione russa in materia di contabilità e la legge della Federazione russa in materia di imposte e tasse.
2. I moduli e le procedure per la comunicazione delle entità operanti nel settore doganale, istituito a norma dell'articolo 177 del presente documento.

§ 2. Doganale rappresentante

Articolo 60. Doganale rappresentante
1. Agenti doganali possono essere un soggetto giuridico russo, nel registro dei rappresentanti doganali.
2. rappresentante doganale può limitare l'ambito di attività delle operazioni doganali per determinati tipi di beni in conformità con il singolo Commodity nomenclatura del commercio estero dell'Unione doganale (di seguito - la nomenclatura dei prodotti di attività economica estera), o per le merci importate nella Federazione Russa e (o) esportati dalla Federazione russa alcuni modi di trasporto, la commissione di alcune operazioni doganali, così come la regione di attività nell'ambito della regione STI dell'autorità doganale (autorità diverse doganali).
3. Ai sensi del Codice dell'articolo 3 12 doganale delle relazioni dell'Unione doganale con dichiaranti rappresentativi doganali e le altre parti interessate sono su base contrattuale. La prestazione di servizi per la dichiarazione di contratto viene stipulato direttamente tra il dichiarante e gli agenti doganali.
4. Un rappresentante doganale di concludere il contratto se ha la possibilità di fornire un servizio o svolgere un lavoro non è consentito, tranne nei casi in cui l'esecuzione di tale accordo andrà oltre l'ambito di attività definite dagli agenti doganali in conformità alla parte 2 di questo articolo, così come il rappresentante doganale vi sono fondati motivi per ritenere che l'azione o l'inazione della persona interessata dichiarante o altro è illegale e punibile criminale o amministrazioni ivnuyu responsabilità nel settore delle dogane. rappresentante doganale non ha il diritto di preferire una persona ad un'altra persona in relazione al contratto, fatta eccezione per l'erogazione di prestazioni in termini di prezzo e le altre condizioni del contratto per determinate categorie di persone rappresentate.
5. Rappresentante doganale può pagare i dazi doganali e le tasse, se il contenuto delle procedure doganali per la dichiarazione di talune merci, prevede il pagamento e se i termini dell'accordo stipulato tra il dichiarante e gli agenti doganali, prevede il pagamento dei dazi doganali e delle tasse, agenti doganali.
6. La dichiarazione di merci e (o) rilascio di rappresentante doganale è in solido con il dichiarante o altrimenti fornita a loro da persone l'obbligo di pagare i dazi doganali per un importo totale di pagamenti doganali, indipendentemente dai termini del contratto del rappresentante doganale con il dichiarante e ha fornito loro da altre persone.

Articolo 61. Le condizioni includono una persona giuridica nel registro dei rappresentanti doganali
1. Le condizioni includono una persona giuridica nel registro dei rappresentanti doganali istituito Codice Articolo 13 doganale dell'unione doganale.
2. Ai sensi comma del Codice Articolo 2 13 doganale dell'Unione doganale della somma assicurata, in cui l'assicuratore si impegna a ogni occorrenza dell'evento assicurato per compensare danni a persone i cui interessi patrimoniali ha sofferto (in conformità con il contratto di assicurazione contro il rischio di responsabilità civile, che possono verificarsi a seguito danni alle persone rappresentate di proprietà o violazioni di contratti con queste persone), non può essere inferiore 20 milioni di rubli.
3. Ulteriori termini e condizioni includono una persona giuridica nel registro dei rappresentanti doganali sono:
1) presenza nello stato di un'unità separata strutturale di una persona giuridica attraverso la quale il richiedente intende operare in qualità di rappresentante doganale di uno o più dipendenti, ognuno con un rispetto documento che conferma con i requisiti di qualificazione stabiliti ai sensi degli articoli e 63 64 questo federali legge (di seguito - l'esperto di operazioni doganali);
2) una persona giuridica non è uno stato di proprietà delle imprese;
3) assenza di fatti più volte (due e più volte) di una persona giuridica per responsabilità amministrativa per le violazioni amministrative nel settore doganale, articoli 16.1 forniti, 16.2, 16.3, 16.15, 16.22 e articolo parte 3 16.23 del Codice degli illeciti amministrativi per periodo in cui l'entità è considerata essere sottoposti a sanzioni amministrative nei casi di violazioni amministrative nel settore degli affari doganali, a condizione che detti articoli, a condizione che Ummah inflitto ammende amministrative in forma aggregata pari a rubli 250 000 e molto altro ancora;
4) la mancanza di debito per pagare le tasse doganali per un importo di 500 rubli 000 o più.
4. Certificato di registrazione di un nuovi rappresentanti doganali deve contenere:
1) il nome del rappresentante in dogana, una indicazione della sua forma organizzativa e giuridica di indirizzo, codice fiscale di identificazione;
2) informazioni circa la disponibilità di entità strutturali corrispondenti alle prescrizioni di cui al punto 1 3 parte di questo articolo, con il loro nome e la posizione;
3) informazioni sulla limitazione del campo di applicazione del rappresentante doganale delle operazioni doganali nei confronti di talune merci nella secondo la nomenclatura Merci di attività commerciali straniere o per le merci importate nella Federazione russa e (o) esportati dalla Federazione russa a taluni modi di trasporto, nonché as un sistema doganale completamente separati operazioni o le attività della regione all'interno della regione di uno degli uffici doganali (molte delle Dogane);
4) nome dell'autorità doganale che rilascia il certificato;
5) la data di rilascio del certificato e il numero.

Articolo 62. Domanda di iscrizione nel registro dei rappresentanti doganali
1. Domanda di iscrizione nel registro dei rappresentanti doganali deve contenere:
1) ad un richiedente alle autorità doganali con richiesta di iscrizione nel registro dei rappresentanti doganali;
2) informazioni sul nome, la forma giuridica, la posizione (indirizzo ed altri dettagli), i conti bancari aperti del richiedente, nonché un elenco delle sue divisioni separate attraverso il quale il richiedente intende operare in qualità di rappresentante doganale presentazione della domanda, comprese le loro sedi;
3) informazioni circa l'intenzione di limitare l'ambito di attività di operazioni doganali nei confronti di talune merci secondo la nomenclatura delle merci delle attività di commercio con l'estero, o per le merci importate nella Federazione russa e (o) esportati dalla Federazione russa a taluni modi di trasporto, la Commissione delle dogane alcune operazioni così come la regione di attività all'interno della regione compresa in una delle autorità doganali (dogane diverse) oppure di far funzionare senza tali restrizioni;
4) informazioni esistente alla data di applicazione allo stato del soggetto giuridico (le sue divisioni), uno specialista di operazioni doganali;
5) informazioni relative al pagamento dei dazi doganali e delle tasse, fornite a norma del comma Codice Articolo 3 13 doganale dell'unione doganale;
6) informazioni sul contratto (s), della responsabilità civile ricorrente di assicurazione.
2. La domanda di iscrizione nel registro dei rappresentanti doganali, i seguenti documenti che confermano i dati dichiarati:
1) i documenti costitutivi del richiedente;
2) documento che conferma l'ingresso del richiedente nel registro Stato unificata delle persone giuridiche;
3) prova della registrazione fiscale del richiedente;
4) attestato di qualifica di un operazioni doganali;
5) ordini di assunzione specialisti in operazioni doganali o prigionieri con contratto di lavoro;
6) i documenti attestanti il ​​pagamento dei dazi doganali e delle tasse per l'importo stabilito dal codice doganale dell'unione doganale;
7) conferma da parte delle banche del pubblico nei loro conti del richiedente;
8) un contratto di responsabilità civile ricorrente di assicurazione.

Articolo 63. Esperto sulle operazioni doganali
1. Specialista in operazioni doganali può essere un cittadino della Federazione russa, con l'istruzione superiore, superato un esame di qualificazione e hanno confermato il rispetto del programma di conoscenza di qualificazione esame. Il documento che conferma la conformità con le specifiche qualifiche individuali, è un certificato di qualificazione delle operazioni doganali.
2. Esperto sulle operazioni doganali opera come un dipendente del rappresentante doganale.

Articolo 64. Certificazione per il rispetto dei requisiti di qualificazione
1. Certificazione per il rispetto dei requisiti di qualificazione delle persone che invocano il certificato di qualificazione di una operazioni doganali (in seguito - la certificazione), assume la forma di un esame di abilitazione. Le persone che hanno superato con successo l'esame di qualifica, attestato di qualifica rilasciato dalle operazioni doganali in forma approvata dall'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale. Certificato di qualificazione per la validità operazioni doganali non è limitato.
Attenzione! Programma di prove di qualificazione per gli specialisti in operazioni doganali, vedere Ordine della FCS della Russia № 2430 15.12.2010 città
2. La procedura di certificazione da parte delle autorità doganali, l'elenco dei documenti da presentare unitamente alla domanda di ammissione al, programma di qualificazione certificato di collaudo, l'ordine di consegna e il rilascio di certificati di idoneità stabilite dall'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale. In questo caso, per superare un esame di abilitazione è aperta a tutte le persone in possesso dei requisiti di cui all'articolo 63 presente legge federale, indipendentemente dalla loro formazione per l'esame.
3. Operazioni doganali specialista è tenuto ogni due anni a partire dall'anno successivo a quello di ricevimento del certificato di qualificazione delle operazioni doganali, ricevere una formazione sui programmi educativi di formazione negli istituti scolastici accreditati dello Stato in conformità ai requisiti del governo federale per contenuto minimo del programma educativo di sviluppo professionale operazioni doganali, stabilito dall'esecutivo federale autorità funzioni di ordine pubblico e di regolamentazione giuridica esibirsi in materia di istruzione, in coordinamento con l'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane.

Articolo 65. Motivazione e procedura di attestato di qualifica recensioni di una operazioni doganali
1. Certificato di qualificazione per le operazioni doganali revocata se:
1) stabilire il fatto di ottenere un attestato di qualifica per le operazioni doganali con l'utilizzo di documenti falsi;
2) l'entrata in vigore di una decisione giudiziaria, è punito con la privazione del diritto di impegnarsi in attività come specialista in operazioni doganali per un certo periodo di tempo;
3) Disturbi specializzati in operazioni doganali requisiti stabiliti dal punto 2 16 articoli del codice doganale dell'unione doganale;
4) di multipli (due o più volte) per attirare uno specialista in operazioni doganali di responsabilità amministrativa per le violazioni amministrative nel settore doganale, di cui agli articoli 16.1, 16.2, 16.3, 16.15, e 16.22 il Codice degli illeciti amministrativi, nel periodo in cui è sottoposto alla pena amministrativa nei casi di infrazioni amministrative previste da tali articoli;
5) Disturbi specialista in operazioni doganali sui requisiti di laurea per i programmi di formazione, stabiliti nella parte 3 articolo 64 del presente documento.
2. La decisione di ritirare un attestato di qualifica di un operazioni doganali effettuate con l'organo esecutivo federale ha autorizzato in materia di dogane, e (o) i suoi costumi autorizzati. Tali autorità devono prendere una decisione motivata di ritirare un attestato di qualifica per le operazioni doganali. Una copia della decisione inviata alla persona nei confronti della quale è stata effettuata la decisione, entro tre giorni dalla data della sua emissione.
3. Viso, attestato di qualifica sulle operazioni doganali è stata ritirata può impugnare la decisione di revocare il detto certificato di qualificazione a norma del capitolo 3 del presente documento.
4. Viso, attestato di qualifica sulle operazioni doganali è stato ritirato, non può ri-applicare al ricevimento della dichiarazione di certificato di qualifica:
1) entro un anno dalla data della decisione di revocare il certificato di qualifica se il certificato revocato per i motivi di cui ai punti e 1 3 1 del presente articolo;
2) entro il termine previsto da una sentenza del tribunale valida se il certificato di qualificazione revocato per i motivi di cui al punto 2 1 del presente articolo;
3) durante il periodo in cui una persona è sottoposta a sanzioni amministrative in caso di violazioni amministrative nel settore doganale, di cui agli articoli 16.1, 16.2, 16.3, 16.15, e 16.22 il Codice degli illeciti amministrativi, se il certificato di qualificazione revocato per i motivi di cui al paragrafo 4 1 parte di questo articolo.

§ 3. Spedizionieri doganali

Articolo 66. Spedizionieri doganali
1. Le autorità doganali comprendono le entità russe legali nel Registro dei vettori doganali.
2. Relazione di spedizionieri doganali agli agenti speditore o spedizionieri effettuata sulla base del contratto. Il rifiuto di un vettore doganali di concludere un contratto se ha uno spedizionieri doganali possono effettuare il trasporto di merci non è consentito, tranne nei casi in cui vi sono fondati motivi per ritenere che gli atti o le omissioni del mittente o spedizioniere sono illegali e possono comportare responsabilità penale o amministrativa nel settore doganale . spedizionieri doganali non ha il diritto di preferire una persona ad un'altra persona in relazione al contratto, fatta eccezione per l'erogazione di prestazioni in termini di prezzo e le altre condizioni del contratto per determinate categorie di persone rappresentate.
3. Spedizionieri doganali deciso, conformemente al Codice Articolo 21 doganale dell'unione doganale.
4. In conformità con sub-articolo 2 20 del codice doganale dell'Unione doganale, la base per l'esclusione di uno spedizionieri doganali dal registro dei vettori doganali è il mancato rispetto dei suoi obblighi ai sensi delle lettere 1 - articoli 3 21 del codice doganale dell'Unione doganale. Prova di non conformità da parte del vettore in dogana di tali responsabilità è la sua vocazione alla responsabilità amministrativa per le violazioni amministrative nel settore doganale, di cui all'articolo 16.1 e (o) parte dell'articolo 1 16.9 del Codice degli illeciti amministrativi, nel periodo in cui una persona è considerata per essere sottoposto a sanzioni amministrative nei casi sulle violazioni amministrative nel settore doganale, a condizione che i suddetti articoli, a condizione che la somma imporre ennyh sanzioni amministrative, tra cui l'aggregato, pari a 250 000 rubli o più, tranne che nel caso di cui al paragrafo del presente articolo 5.
5. Se durante l'anno precedente l'ultimo reato amministrativo, la quantità di traffico sulla procedura di transito doganale superato 4 traffico 000 trasportate su strada o per via aerea trasporto 300, o 5 000 trasporto per ferrovia o 100 operazioni di trasporto trasporto di acqua, l'importo di una sanzione amministrativa a livello aggregato è 800 rubli 000 o più.

Articolo 67. Le condizioni includono una persona giuridica nel registro delle Carriers doganali
1. Le condizioni includono una persona giuridica nel registro dei vettori doganali stabiliti in Codice Articolo 19 doganale dell'unione doganale.
2. Ai sensi comma del Codice Articolo 7 19 doganale dell'Unione doganale della condizione sono una persona giuridica nel registro dei vettori doganali è la mancanza di fatti per attrarre più di un anno prima della data di all'autorità doganale di responsabilità amministrativa per le violazioni amministrative nel settore doganale, ai sensi degli articoli 16.1, 16.2, 16.3, 16.9, 16.11, 16.15 e parti 2 e 3 16.23 articoli del Codice in materia di illeciti amministrativi.

Articolo 68. Domanda di iscrizione nel Registro dei vettori doganali
1. Domanda di iscrizione nel Registro dei vettori dogana devono contenere:
1) applicazione presso l'autorità doganale con una richiesta di iscrizione nel registro delle Carriers doganali;
2) informazioni sul nome, la forma giuridica, la posizione (indirizzo ed altri dettagli), i conti bancari aperti del richiedente;
3) informazioni sul periodo di attività della ricorrente in materia di trasporto di merci;
4) le informazioni in possesso e uso di veicoli della ricorrente di trasporto internazionale (numero totale, i dettagli di approvazione di veicoli che trasportano merci sotto sigillo e timbri doganali) che devono essere utilizzati dal ricorrente nelle sue attività in qualità di spedizionieri doganali, tra cui veicoli adatti per il trasporto di merci sotto sigillo doganale;
5) informazioni relative al pagamento dei dazi doganali e delle tasse, fornite a norma del comma Codice Articolo 2 19 doganale dell'unione doganale.
2. La domanda di iscrizione nel registro dei vettori doganali inclusi i permessi per le attività relative al trasporto di merci, se tale attività in conformità con la legislazione della Federazione russa sulla base dei relativi permessi (licenze), così come confermano i dati dichiarati, i seguenti documenti:
1) i documenti costitutivi del richiedente;
2) documento che conferma l'ingresso del richiedente nel registro Stato unificata delle persone giuridiche;
3) prova della registrazione fiscale del richiedente;
4) documenti comprovanti il ​​possesso della ricorrente e l'uso del trasporto internazionale di veicoli da utilizzare nella realizzazione di attività di spedizionieri doganali;
5) certificato di approvazione per il trasporto internazionale di veicoli per il trasporto di merci sotto sigillo doganale, se del caso;
6) i documenti attestanti il ​​pagamento dei dazi doganali e delle tasse per l'importo stabilito dal codice doganale dell'unione doganale;
7) conferma da parte delle banche del pubblico nei loro conti del richiedente;
8) contratti di trasporto di merci, comprovanti le attività della ricorrente sul trasporto merci per almeno due anni dalla data delle autorità doganali.

§ 4. Il proprietario di un magazzino di stoccaggio temporaneo

Articolo 69. Il proprietario di un magazzino di stoccaggio temporaneo
1. Il proprietario di un magazzino di deposito temporaneo può essere un soggetto giuridico russo, nel registro dei proprietari di deposito temporaneo.
2. Magazzini di stoccaggio temporanei può essere aperto o chiuso. Magazzini di stoccaggio brevi sono aperte, se sono disponibili per l'utilizzo da parte di chiunque. Magazzini di stoccaggio brevi sono chiusi, se sono destinati per lo stoccaggio di merci del proprietario del magazzino o il deposito di alcuni prodotti, tra cui limitato in circolazione e (o) richiedono condizioni particolari di conservazione. Il proprietario di un magazzino di deposito temporaneo può limitare la portata delle sue attività, identificando il tipo di deposito temporaneo.
3. rapporti proprietario di un magazzino di stoccaggio temporaneo con persone vincolo per lo stoccaggio sono effettuati sulla base del contratto. Il proprietario di un magazzino di deposito temporaneo dalla conclusione del contratto, se ha la possibilità di implementare lo stoccaggio di merci non è consentito, a meno che l'esecuzione di tale accordo andrà oltre l'ambito di attività, proprietaria limitata di un magazzino di stoccaggio temporaneo a norma della parte 2 di questo articolo, o quando v'è sufficiente ragione di credere che un atto od omissione del soggetto che immette le merci in custodia, sono responsabilità penale o amministrativa illegale e punibile settore delle dogane. Il proprietario di un magazzino di stoccaggio temporaneo non ha il diritto di preferire una persona ad un'altra persona in relazione al contratto, fatta eccezione per l'erogazione di prestazioni in termini di prezzo e le altre condizioni del contratto per determinate categorie di persone rappresentate.
4. Il proprietario di un magazzino di stoccaggio temporaneo deciso, conformemente al Codice Articolo 26 doganale dell'unione doganale.
5. In conformità con sub-articolo 2 25 del codice doganale dell'Unione doganale, proprietario del deposito temporaneo escluso dal registro dei proprietari di magazzini di stoccaggio provvisorio per obblighi di non-conformità di cui alle lettere 1 - 5, 7 e 8 26 articoli del codice doganale dell'Unione doganale. Prova di mancato rispetto di tali obblighi è quello di attirare il proprietario di un magazzino di stoccaggio temporaneo per la responsabilità amministrativa per le violazioni amministrative nel settore doganale, fornito da parte 1 articolo 16.9 del Codice degli illeciti amministrativi, e (o) ripetuta (due o più volte) per attirare il proprietario di magazzino di stoccaggio temporaneo responsabilità amministrativa per le violazioni amministrative nel settore degli affari doganali previsti dagli articoli 16.13, 16.14, 16.15, h styami 2 e l'articolo 3 16.23 del Codice degli illeciti amministrativi, nel periodo in cui una persona è considerata per essere sottoposto a sanzioni amministrative in caso di illeciti amministrativi previsti da tali articoli, a condizione che la somma delle sanzioni amministrative imposte in tali voci, tra cui sul set esso ammonta rubli 500 000 e altro ancora.

Articolo 70. Le condizioni includono una persona giuridica nel registro dei proprietari di deposito temporaneo
1. Le condizioni includono una persona giuridica nel registro dei proprietari di magazzini di stoccaggio temporaneo stabiliti dal Codice Articolo 24 doganale dell'unione doganale.
2. In conformità con sub paragrafo 1 1 articoli 24 del codice doganale dell'Unione doganale della condizione sono una persona giuridica nel registro dei proprietari di deposito temporaneo è la posizione della proprietà, gestione economica, gestione operativa o la locazione di locali e (o) spazi aperti destinati ad essere utilizzati come deposito temporaneo storage e soddisfare i requisiti di cui all'articolo 71 cui al presente.
3. Ai sensi del comma 2 articolo punto 1 24 del codice doganale dell'Unione doganale, l'importo di assicurazione, entro il quale l'assicuratore si impegna a all'inizio di ogni evento assicurato per compensare danni a persone i cui interessi proprietà che ha causato (in funzione del rischio del contratto di assicurazione della responsabilità civile che possono verificarsi merci tort delle altre persone che si trovano in stato di detenzione, o altre violazioni delle condizioni di contratti di magazzinaggio con altre persone), calcolato in base al utili loschadi se come un magazzino di stoccaggio temporaneo usato giochi all'aperto, e (o) il volume utile, se il magazzino di stoccaggio temporaneo utilizzato spazio, ed è determinata dal grado di rubli 3 500 per ogni metro completa ed incompleta quadrato di superficie utile e (o) sulla base di 1 000 rubli per ogni metro completa ed incompleta cubico di volume utile, ma non può essere inferiore a 2 milioni di rubli.
4. I requisiti di cui 3 parte di questo articolo, ai proprietari di magazzini di stoccaggio temporaneo chiusi, per lo stoccaggio di merci proprietario magazzino non si applicano.
5. In conformità con sub paragrafo 4 1 articoli 24 del codice doganale dell'Unione doganale della condizione sono una persona giuridica nel registro dei proprietari di deposito temporaneo è che non ha alcuna evidenza di multipli (due o più volte) per attirare più di un anno prima della data di all'autorità doganale di responsabilità amministrativa per reati in materia di dogane, a condizione che una parte di questo articolo 1 16.9, articoli 16.13, 16.14, 16.15, parti e 2 3 16.23 articoli del Codice in materia di illeciti amministrativi.
6. Una condizione aggiuntiva quando la persona giuridica nel registro dei proprietari di deposito temporaneo è quello di provvedere al pagamento dei dazi doganali e delle tasse ai sensi dell'articolo 74 del presente documento.
7. Certificato di iscrizione nel registro dei titolari di deposito temporaneo è composto da:
1) nome del proprietario di un magazzino di stoccaggio temporaneo, l'indicazione della sua forma organizzativa e giuridica di indirizzo, codice fiscale di identificazione;
2) tipo di custodia temporanea;
3) informazioni sulla posizione dei locali e (o) una superficie aperta di custodia temporanea;
4) utili informazioni sulla dimensione dei locali e (o) l'area effettiva di terreno aperto;
5) nome dell'autorità doganale che rilascia il certificato;
6) la data di rilascio del certificato e il numero.

Articolo 71. Requisiti per l'accordo, attrezzature e luogo di deposito temporaneo
1. Locali e (o) aperta Terreno da utilizzare come deposito temporaneo, devono essere progettati e attrezzati in modo da garantire la sicurezza dei beni, impedire l'accesso a persone non autorizzate (che non sono dipendenti del magazzino, non avendo l'autorità in relazione ai prodotti o non rappresentanti delle persone che hanno tali poteri), e di fornire opportunità di in relazione a tali sdoganamento delle merci.
2. locali K e (o) Aree aperti destinati ad essere utilizzati come magazzino temporaneo deve superficie dura territorio perfettamente sicuro (asfalto, cemento o in un altro rivestimento tale) attrezzato per il trasporto di merci al parcheggio dei veicoli, compresi i veicoli il trasporto di merci attraverso il territorio della Federazione russa, per il tempo necessario per completare la procedura doganale di transito doganale. Questo requisito non è applicabile alle camere e (o) spazi aperti destinati ad essere utilizzati come magazzino di stoccaggio temporaneo che è situato in un punto di passaggio e che non trasporteremo le merci in conformità di transito doganale regime doganale. Questo territorio è una zona di controllo doganale. Veicoli che trasportano sotto controllo doganale delle merci possono entrare nel detto territorio in qualsiasi momento.
3. Per l'ingresso dei veicoli che trasportano sotto controllo doganale delle merci a che, in termini di questo articolo 2 territorio e della sua permanenza su di esso per il tempo necessario per completare la procedura doganale di transito doganale, a titolo gratuito.
4. All'accordo, apparecchiature e la posizione dei requisiti di memorizzazione temporanea sono:
1) Accessibilità (a seconda della modalità di trasporto);
2) l'ubicazione dei locali destinati al deposito temporaneo di tipo aperto, solo in terreni o edifici, edifici per i beni immobili;
3) disponibilità di ben attrezzata sede per lo sdoganamento delle merci e veicoli, consentendo un controllo doganale in qualsiasi momento, senza danneggiare le merci controllate;
4) recinzione che circonda il territorio di cui alla parte 2 questo articolo. Se le caratteristiche tecnologiche del magazzino di deposito temporaneo rendere impossibile o impraticabile quartiere recinzione, poi la decisione di detto territorio può essere designato secondo le modalità previste per la designazione di zone di controllo doganale;
5) recinto o la designazione nella zona di terreno aperto, se viene utilizzata come deposito temporaneo (data la specificità del magazzino in modalità di trasporto per la circolazione delle merci e mezzi di trasporto dal confine doganale della Federazione russa per lo stoccaggio temporaneo);
6) di memorizzazione temporanea non dovrebbe includere elementi non correlati al funzionamento del magazzino di deposito temporaneo e farlo funzionare;
7) Disponibilità di stoccaggio temporaneo di ben attrezzato e strutture appositamente adattate per lo stoccaggio merci che possono causare danni ad altre merci o richiedono particolari condizioni di conservazione (se il titolo specificato di tali beni da memorizzare);
8) la presenza di posti di blocco e mezzi adeguati per controllare la circolazione delle merci e dei veicoli attraverso i confini della zona di stoccaggio temporaneo;
9) fornendo mezzi tecnici di controllo doganale di fissili e radioattive materiali, la necessità e il numero e il tipo di cui l'autorità doganale determina, in consultazione con l'autorità doganale superiore in conformità con le normative tecniche e le norme nazionali applicabili nella Federazione Russa. Tipo di mezzi tecnici per il controllo delle radiazioni, i criteri per il processo decisionale circa la loro necessità e il numero determina l'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane; (See. L'ordine del russo numero di FCS 707 05.04.2011 dalla città)
10) Disponibilità Boarding apparecchi a raggi X, la necessità e la quantità di cui l'autorità doganale in coordinamento con il corpo più alto doganale. Imbarco tipo di apparecchi a raggi X, i criteri per le decisioni circa la sua necessità e la quantità determina l'organo federale esecutivo autorizzato nel settore doganale, (v. ordinanza FCS della Russia № 707 da 05.04.2011 città)
11) Disponibilità di strumenti di pesatura con diverse capacità di pesatura, fornendo la possibilità di esportazione di merci destinate per l'inserimento in custodia temporanea, in particolare, su pallet, pallets, e altri dispositivi comunemente utilizzati per il trasporto di merci da immagazzinare in custodia temporanea;
12) la disponibilità di sistemi di inventario automatizzati, compatibili con il software abilitato per l'uso, da parte delle autorità doganali;
13) disponibilità di telefono, fax, macchine per ufficio e fotocopiatrici;
14) essere in grado di condividere l'autorità doganale in forma elettronica delle informazioni contenute nel bilancio delle merci che sono in deposito temporaneo, e di ottenere in formato elettronico da parte dell'autorità doganale, le note di rilascio per le merci in custodia temporanea;
15) la disponibilità di attrezzature per il carico di movimentazione (carrelli elevatori, elettrici ed elettrici, carrelli meccanici, gru, argani e altre attrezzature movimentazione dei materiali)
16) disponibilità di distribuzione elettronica e contabili delle merci (per lo stoccaggio temporaneo, dotato di una memoria cella automatizzata di beni) che è compatibile con i prodotti software utilizzati dalle autorità doganali, e permette doganale di controllare il posizionamento e la posizione delle merci nelle cellule, così come l'ispezione, misurazione , conteggio, pesata dipendenti del magazzino merci e persone che hanno il potere per quanto riguarda le merci in una determinata data e ora di tali operazioni;
17) deposito temporaneo aperto dovrebbe essere sufficiente in prossimità dei nodi di trasporto e autostrade;
18) il deposito temporaneo deve essere situato all'interno del perimetro del territorio ininterrotta;
19) deposito temporaneo non può essere individuato su mezzi mobili e mezzi di trasporto mobili di tutti i tipi.
5. L'organo esecutivo federale autorizzato nel campo degli affari doganali ha il diritto di stabilire supplementare e (o) altri requisiti per la disposizione, attrezzature, la posizione del magazzino di stoccaggio temporaneo e la zona circostante a lui nel caso della posizione del magazzino di stoccaggio temporaneo in un posto di blocco o in un luogo vicino al il confine di stato della Federazione russa, anche sulla base di competenze, capacità e le attrezzature del punto di controllo, in base al quale il territorio del magazzino di temporanea Stoccaggio ospiterà l'autorità doganale.
6. Secondo la decisione dei requisiti authority doganali per servizi e le attrezzature, e la posizione dei negozi chiusi, di cui ai paragrafi 6, 11, 15 e 18 parte 4 di questo articolo, in base alle specifiche dei beni nelle scorte non può essere utilizzato se i criteri di cui parte 1 di questo articolo.

Articolo 72. Domanda di iscrizione nel registro dei proprietari di deposito temporaneo
1. Domanda di iscrizione nel registro dei proprietari di deposito temporaneo deve contenere:
1) ad un richiedente alle autorità doganali che hanno richiesto l'iscrizione nel registro dei proprietari di deposito temporaneo;
2) informazioni sul nome, la forma giuridica, la posizione, i conti bancari aperti del richiedente;
3) informazioni sul tipo di deposito temporaneo (per la memorizzazione temporanea di tipo chiuso);
4) informazioni sui locali e (o) sulle aree aperte in possesso del richiedente e destinati ad essere utilizzati come deposito temporaneo, la loro posizione, il miglioramento, attrezzature e materiali e attrezzature tecniche;
5) informazioni sulla (s) del contratto, la politica di assicurazione di responsabilità civile del richiedente;
6) informazioni relative al pagamento dei dazi doganali e delle tasse;
7) utili informazioni sulla dimensione dei locali e (o) open space piano terra da utilizzare come memoria temporanea.
2. La domanda di iscrizione nel registro dei proprietari di deposito temporaneo dei seguenti documenti che confermano i dati dichiarati:
1) i documenti costitutivi del richiedente;
2) documenti che confermano l'ingresso del richiedente nel registro dello Stato Unico delle persone giuridiche;
3) prova della registrazione fiscale del richiedente;
4) documenti comprovanti la proprietà dei locali e (o) spazi aperti destinati ad essere utilizzati come deposito temporaneo;
5) piani e disegni dei locali e (o) spazi aperti destinati ad essere utilizzati come deposito temporaneo;
6) conferma da parte delle banche del pubblico nei loro conti del richiedente;
7) un contratto di responsabilità civile ricorrente di assicurazione;
8) i documenti attestanti il ​​pagamento dei dazi doganali e delle tasse;
9) documentazione di progetto, che è determinata sulla base di una quantità utile di spazio e (o) un'area aperta;
10) documenti di autorizzazione che confermano il diritto del richiedente di svolgere talune categorie di giacenza della merce, se tali documenti previsti dalla legislazione della Federazione Russa (nel caso in cui il richiedente prevede di deposito di merci che richiedono tali omologazioni);
11) altri documenti presentati dal richiedente per giustificare le informazioni a sua discrezione.

Articolo 73. Determinazione del volume utile e (o) l'area effettiva di memorizzazione temporanea
1. Volume utile e (o) una superficie utile di deposito temporaneo è lo spazio totale e (o) la superficie totale di terreno aperto, che il richiedente intende utilizzare per lo stoccaggio delle merci sotto controllo doganale, fatte salve le esigenze di controllo sanitario ed epidemiologico, i sistemi antincendio e altri tipi di stato di controllo (ispezione), stabilito dalla legislazione della Federazione Russa. Nel volume utile e (o) la superficie utile di deposito temporaneo, in particolare, non copre:
1) spazio previsto per un controllo doganale, anche con l'uso di raggi X imbarco attrezzature (apparecchi di controllo di altro tipo) e il luogo designato per la pesatura delle merci;
2) spazio per lo stoccaggio delle merci nei casi di cui all'articolo 145 codice doganale dell'unione doganale;
3) passaggi tecnologici (passaggi) e lo spazio (l'area) occupati dagli impianti di stoccaggio tecnologica.
2. Capacità netta e (o) superficie utile di deposito temporaneo sono determinate dal richiedente stesso di redigere documentazione di progettazione fornite dalle autorità doganali per l'iscrizione nel registro dei proprietari di deposito temporaneo.

Articolo 74. L'ammontare del pagamento dei dazi doganali e delle tasse
L'ammontare del pagamento dei dazi doganali e delle tasse in attività di esercitazione come un deposito temporaneo non può essere inferiore a:
1) 2,5 milioni di rubli in più di rubli 300 per ogni metro a tempo pieno e part cubo di volume utile del locale, se lo spazio di memorizzazione temporanea viene utilizzato, e (o) 1 rubli 000 per ogni tempo pieno e metro parte quadrato di superficie, se il magazzino memoria temporanea utilizzata piattaforma aperta per i proprietari di magazzini di stoccaggio temporaneo aperto;
2) 2,5 milioni di rubli per i proprietari di magazzini di stoccaggio temporaneo chiuso.

§ 5. Il proprietario del deposito doganale

Articolo 75. Il proprietario del deposito doganale
1. Proprietario di un magazzino doganale può essere un soggetto giuridico russo, nel registro dei proprietari di depositi doganali.
2. Ai sensi del Codice dell'articolo 2 233 doganale dell'Unione doganale deposito doganale può essere aperto o chiuso. Il proprietario di un magazzino doganale può limitare la portata delle sue attività identificando il tipo di deposito doganale.
3. I rapporti tra il proprietario del deposito doganale e le persone di vincolo per l'archiviazione, costruita su una base contrattuale. Il proprietario del deposito doganale relativa alla conclusione del contratto, se ha la possibilità di implementare lo stoccaggio di merci non è consentito, a meno che l'esecuzione di tale accordo andrà oltre l'ambito delle attività definite dal proprietario del deposito doganale conformemente alla parte 2 di questo articolo, o se ci sono motivi ragionevoli per credere che l'atto o l'omissione della persona che la merce in deposito, sono responsabilità penale o amministrativa illegale e punibile nel settore delle dogane caso esimo.
4. Il proprietario di un magazzino doganale non ha il diritto di preferire una persona ad un'altra persona in relazione al contratto, fatta eccezione per l'erogazione di prestazioni in termini di prezzo e le altre condizioni del contratto per alcune categorie rappresentate persone.
5. Il proprietario del deposito doganale deciso, conformemente al Codice Articolo 31 doganale dell'unione doganale.
6. In conformità con sub-articolo 2 30 del codice doganale dell'Unione doganale del proprietario del deposito doganale è escluso dal registro dei proprietari di depositi per gli obblighi di non-conformità di cui alle lettere 1 - 6, 8 e 9 31 articoli del codice doganale dell'Unione doganale. Prova di mancato rispetto di tali obblighi è ripetuta (due o più volte) per attirare il proprietario del deposito doganale per la responsabilità amministrativa per le violazioni amministrative nel settore doganale, articoli 16.13 forniti, 16.14, 16.15, parti 2 e 3 articolo 16.23 del Codice degli illeciti amministrativi per periodo in cui una persona è considerata per essere sottoposto a sanzioni amministrative in caso di illeciti amministrativi previsti da tali articoli, a condizione l'importo delle ammende amministrative imposte su questi elementi insieme hanno rappresentato rubli 250 000 e altro ancora.

Articolo 76. Le condizioni includono una persona giuridica nel registro dei titolari di depositi doganali
1. Le condizioni includono una persona giuridica nel registro dei proprietari di depositi doganali stabiliti dal Codice Articolo 29 doganale dell'unione doganale.
2. In conformità con sub paragrafo 1 1 articoli 29 del codice doganale dell'Unione doganale della condizione sono una persona giuridica nel registro dei proprietari di deposito doganale è la posizione della proprietà, gestione economica, gestione operativa o la locazione di locali e (o) spazi aperti destinati ad essere utilizzati come depositi doganali e soddisfare i requisiti di cui all'articolo 80 cui al presente.
3. Ai sensi del comma 2 articolo punto 1 29 del codice doganale dell'Unione doganale, l'importo di assicurazione, entro il quale l'assicuratore si impegna a all'inizio di ogni evento assicurato per compensare per danni a persone i cui interessi proprietà che ha causato (in funzione del rischio del contratto di assicurazione della responsabilità civile che possono verificarsi merci tort delle altre persone che si trovano in stato di detenzione, o altre violazioni delle condizioni di contratti di magazzinaggio con altre persone), determinati sulla base 3 500 Ruble s per ogni metro completa ed incompleta quadrato di superficie utile, se il deposito doganale utilizzato giochi esterna, o rubli 1 000 per ogni metro completa ed incompleta cubico di volume utile se in una premessa deposito doganale viene utilizzato, ma non può essere inferiore a 2 milioni di rubli . I requisiti stabiliti in questa parte non si applicano ai titolari di depositi doganali di tipo chiuso, destinati per lo stoccaggio delle merci del proprietario del magazzino.
4. In conformità con sub paragrafo 4 1 articoli 29 del codice doganale dell'Unione doganale della condizione sono una persona giuridica nel registro dei proprietari di deposito doganale è la mancanza di prove multiple (due o più volte) per attirare più di un anno prima della data di all'autorità doganale di responsabilità amministrativa per le violazioni amministrative settore doganale, a condizione che una parte di questo articolo 1 16.9, articoli 16.13, 16.14, 16.15, parti e 2 3 16.23 articoli del Codice in materia di illeciti amministrativi.
5. Una condizione aggiuntiva quando la persona giuridica nel registro dei proprietari di depositi doganali è quello di provvedere al pagamento dei dazi doganali e delle tasse ai sensi dell'articolo 79 del presente documento.
6. Certificato sulla registrazione dei titolari di depositi doganali deve contenere:
1) nome del proprietario del deposito doganale, l'indicazione della sua forma organizzativa e giuridica di indirizzo, codice fiscale di identificazione;
2) tipo di deposito doganale;
3) l'ubicazione dei locali e (o) una zona aperta del deposito doganale;
4) utili informazioni sulla dimensione dei locali e (o) l'area effettiva di terreno aperto;
5) nome dell'autorità doganale che rilascia il certificato;
6) la data di rilascio del certificato e il numero.

Articolo 77. Domanda di iscrizione nel registro dei titolari di depositi doganali
1. Domanda di iscrizione nel registro dei proprietari di depositi doganali devono comprendere:
1) il ricorso della ricorrente all'ufficio doganale con una richiesta di iscrizione nel registro dei proprietari di deposito doganale;
2) informazioni sul nome, la forma giuridica, la posizione, i conti bancari aperti del richiedente;
3) informazioni sul tipo di deposito doganale (per la memorizzazione di tipo chiuso come le ragioni per la necessità e la fattibilità di questo tipo di selezione dei titoli);
4) informazioni sui locali e (o) sulle aree aperte in possesso del richiedente e destinati ad essere utilizzati come deposito doganale, la loro ubicazione, il miglioramento, attrezzature e mezzi materiali e tecniche;
5) informazioni relative al pagamento dei dazi doganali e delle tasse;
6) informazioni sul contratto (s), della responsabilità civile ricorrente di assicurazione di cui al comma punti 2 1 29 articoli del codice doganale dell'unione doganale in occasione dell'apertura del deposito doganale aperto.
2. La domanda di iscrizione nel registro dei proprietari di depositi doganali deve essere corredata dalla prova dei dati dichiarati:
1) i documenti costitutivi del richiedente;
2) documento che conferma l'ingresso del richiedente nel registro Stato unificata delle persone giuridiche;
3) prova della registrazione fiscale del richiedente;
4) documenti comprovanti la proprietà dei locali e (o) spazi aperti destinati ad essere utilizzati come deposito doganale;
5) piani e disegni dei locali e (o) spazi aperti destinati ad essere utilizzati come deposito doganale;
6) i documenti attestanti il ​​pagamento dei dazi doganali e delle tasse;
7) conferma da banche su conti aperti in loro;
8) documentazione di progetto, che è determinata sulla base di una quantità utile di spazio e (o) l'area effettiva della superficie aperta;
9) un contratto di responsabilità civile ricorrente di assicurazione.

Articolo 78. Determinazione del volume utile e spazio di vita del deposito doganale
1. Volume utile e (o) una superficie utile del deposito doganale sono lo spazio totale e (o) la superficie totale di terreno aperto, che il richiedente intende utilizzare per lo stoccaggio di merci vincolate al regime doganale del deposito doganale, oggetto di articoli igienico-sanitari-epidemiologici di controllo, controllo del tiro e altri tipi di controllo statale (ispezione), stabiliti dalla legislazione della Federazione russa. Nel volume utile e (o) la superficie utile del deposito doganale, in particolare, non copre:
1) spazio previsto per un controllo doganale, anche con l'uso di raggi X imbarco attrezzature (apparecchi di controllo di altro tipo) e il luogo designato per la pesatura delle merci;
2) passaggi tecnologici (passaggi) e lo spazio (l'area) occupati dagli impianti di stoccaggio tecnologica.
2. Capacità netta e (o) utile proprietario magazzino zona di incollaggio di deposito doganale sono determinate in modo indipendente con la preparazione dei documenti di progettazione pertinenti fornite dalle autorità doganali per l'iscrizione nel registro dei proprietari di depositi doganali.

Articolo 79. L'ammontare del pagamento dei dazi doganali e delle tasse
L'ammontare del pagamento dei dazi doganali e delle tasse in attività di esercitazione come un deposito doganale non deve essere inferiore a:
1) 2,5 milioni di rubli rubli inoltre 300 per ogni tempo pieno e metro parte cubo di volume utile del locale, se un locale deposito doganale utilizzato per i proprietari di depositi doganali aperti, e (o) 1 rubli 000 per ogni metro a tempo pieno e part quadrato di utile zona, se il deposito doganale utilizza una piattaforma aperta;
2) 2,5 milioni di rubli per i proprietari di depositi chiusi.

Articolo 80. Requisiti per l'accordo, attrezzature e la posizione di un deposito doganale
1. Locali e (o) aree aperte destinate ad essere utilizzate come magazzino bonded, devono essere progettati e attrezzati in modo da garantire la sicurezza dei beni, impedisce l'accesso da parte di persone non autorizzate (persone che non sono dipendenti del magazzino, non avendo autorità per prodotti o non i rappresentanti delle persone che hanno tali poteri), oltre a fornire la possibilità di effettuare in relazione a tali merci controllano la dogana. La posizione di un deposito doganale è determinato prendendo in considerazione gli interessi delle organizzazioni impegnate in attività commerciali, e altre parti interessate.
2. Previo accordo, le attrezzature e la posizione del deposito doganale per soddisfare i seguenti requisiti:
1) spazio destinato ad essere utilizzato come deposito doganale, che si trova solo negli edifici di terra o strutture relative agli immobili (per il tipo di deposito doganale aperto). Deposito doganale non può essere individuato su mezzi mobili o mezzi di trasporto mobile;
2) Accessibilità (a seconda della modalità di trasporto);
3) disponibilità di carico e scarico zona adiacente ai locali del deposito doganale;
4) territorio del deposito doganale deve avere un recinto, il checkpoint (punti di controllo) ed essere perimetro ininterrotta;
5) territorio e locali del deposito doganale devono essere marcati "deposito doganale" in lingua russa e inglese;
6) territorio e locali del deposito doganale non deve includere le voci non relative alla gestione di un deposito doganale e farlo funzionare;
7) in un deposito doganale deve essere fornita, attrezzato e camere attrezzate per lo stoccaggio di prodotti che richiedono particolari condizioni di conservazione (se il deposito doganale da memorizzare tali beni);
8) in un deposito doganale deve essere isolato e individuato alcuna accettabile per il proprietario dei mezzi di deposito doganale (scherma nastro, pareti divisorie, passaggi tecnologici segnato importanti segni e iscrizioni) Area:
a) per lo stoccaggio prima dell'esportazione dal deposito doganale le merci per le quali il regime doganale di deposito doganale è stata completata;
b) per le merci per le quali una dichiarazione in dogana depositata presso il regime doganale dichiarato di deposito doganale, dopo il completamento della procedura doganale di transito doganale;
c) lo stoccaggio di merci vincolate al regime doganale per l'esportazione in conformità con il codice dell'articolo 2 234 doganale dell'unione doganale;
9) Disponibilità di strumenti di pesatura con diverse capacità di pesatura, che fornisce la possibilità di pesare merci destinate per il posizionamento in un deposito doganale, in particolare, su pallet, pallets, e altri dispositivi comunemente usati per il trasporto;
10) disponibilità di telefono, fax, fotocopiatrici;
11) la disponibilità di sistemi di inventario automatizzati, compatibili con il software abilitato per l'uso, da parte delle autorità doganali;
12) disponibilità di distribuzione elettronica e contabile dei beni (per il deposito doganale, dotato di una memoria cellulare automatizzata di beni) che è compatibile con i prodotti software utilizzati dalle autorità doganali, e consente doganali di controllare:
a) l'ubicazione e trovare gli oggetti nelle celle;
b) il controllo, di misura, conteggio, pesata dipendenti del magazzino merci e persone che hanno il potere per quanto riguarda le merci, ad una data e l'ora per tali operazioni;
13) ogni luogo di deposito per l'identificazione delle merci immagazzinate in un deposito doganale deve essere munita di un certificato che contiene le informazioni:
a) il numero di registrazione della dichiarazione di merci;
b) il peso delle merci;
a) la data di scadenza delle merci in un deposito doganale.
3. Cambiare la posizione e le dimensioni specificate in parte punto 8 2 del presente articolo possono essere zone con ulteriore notifica per iscritto alle autorità doganali, entro tre giorni lavorativi, a condizione che l'importo totale (superficie totale) camera (spazio aperto), utilizzato per lo stoccaggio di merci vincolate al regime doganale del deposito doganale, non supera il volume (area) per i quali la sicurezza è stato fornito per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse.

§ 6. Il proprietario di un negozio duty free

Articolo 81. Il proprietario di un negozio duty free
1. Il proprietario di un negozio duty free può essere un soggetto giuridico russo, nel registro dei proprietari di negozi duty-free.
2. Il proprietario di un negozio duty free è deciso, conformemente al Codice Articolo 36 doganale dell'unione doganale.
3. In conformità con sub-articolo 2 35 del codice doganale dell'Unione doganale, il proprietario di un negozio duty free è escluso dal registro dei proprietari di negozi duty-free per gli obblighi di non-conformità di cui all'articolo 36 del codice doganale dell'Unione doganale. Prova di mancato rispetto di tali obblighi è quello di attirare il proprietario di un negozio duty free di responsabilità amministrativa per le violazioni amministrative nel settore doganale, forniti da una parte dell'articolo 1 16.9 del Codice degli illeciti amministrativi, e (o) ripetuta (due o più volte) per attirare free shop proprietario responsabilità amministrativa per le violazioni amministrative nel settore degli affari doganali previsti dagli articoli 16.2, X NumX, 16.3, 16.14, 16.15, parti 16.19 e l'articolo 2 3 del Codice degli illeciti amministrativi, nel periodo in cui una persona è considerata per essere sottoposto a sanzioni amministrative in caso di illeciti amministrativi previsti da tali articoli, a condizione che la somma delle sanzioni amministrative imposte ai questi articoli è, tra aggregato, rubli 16.23 250 e più.

Articolo 82. Le condizioni includono una persona giuridica nel registro dei proprietari di negozi duty-free
1. Le condizioni includono una persona giuridica nel registro dei proprietari di negozi duty-free sono stabiliti dal Codice Articolo 34 doganale dell'unione doganale.
2. Ai sensi comma del Codice Articolo 1 34 doganale dell'Unione doganale della condizione sono una persona giuridica nel registro dei proprietari di negozi duty-free è la posizione della proprietà, gestione economica, gestione operativa o di locazione, adatto per l'uso come un negozio duty-free e in possesso dei requisiti di cui all'articolo 84 presente legge federale.
3. Ai sensi comma del Codice Articolo 4 34 doganale dell'Unione doganale della condizione sono una persona giuridica nel registro dei proprietari di negozi duty-free è la mancanza di evidenza di multipli (due o più volte) per attirare più di un anno prima della data di all'autorità doganale di responsabilità amministrativa per i reati in materia di dogane casi di cui agli articoli 16.2, 16.13, 16.14, 16.19, parte 3 16.23 articoli del Codice in materia di illeciti amministrativi.
4. Una condizione aggiuntiva quando la persona giuridica nel registro dei proprietari di negozi duty-free sta fornendo per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse di almeno 2,5 milioni di rubli.
5. Prima tra cui una persona giuridica nel registro dei proprietari di negozi duty-free di apertura negozi duty-free devono essere approvati in conformità con la legislazione della Federazione russa sul confine di Stato della Federazione Russa.
6. Certificato di iscrizione nel registro dei titolari di negozi duty-free, deve contenere:
1) nome del proprietario di un negozio duty free, l'indicazione della sua forma organizzativa e giuridica di indirizzo, codice fiscale di identificazione;
2) la posizione del negozio duty negoziazione sala libero;
3) la posizione del negozio duty deposito franco;
4) informazioni sulla zona del negozio duty deposito franco;
5) nome dell'autorità doganale che rilascia il certificato;
6) la data di rilascio del certificato e il numero.
(La forma del certificato di iscrizione nel Registro dei proprietari di negozi duty-free, vedere Ordine della FCS della Russia № 186 01.02.2011)

Articolo 83. Domanda di iscrizione nel Registro dei proprietari di negozi duty-free
1. Domanda di iscrizione nel registro dei proprietari di negozi duty-free deve contenere:
1) il ricorso della ricorrente all'ufficio doganale con una richiesta di iscrizione nel registro dei proprietari di negozi duty-free;
2) informazioni sul nome, la forma giuridica, la posizione, i conti bancari aperti del richiedente;
3) le informazioni sui locali di proprietà del richiedente e destinati ad essere utilizzati come un negozio duty-free sulla loro posizione, il miglioramento, attrezzature e mezzi materiali e tecniche;
4) informazioni relative al pagamento dei dazi doganali e delle tasse;
5) informazioni sulla registrazione o autorizzazioni per il commercio al dettaglio;
6) informazioni in materia di armonizzazione del l'apertura di un negozio duty free in accordo con l'istituzione del regime ai posti di blocco.
2. La domanda di iscrizione nel registro dei proprietari di negozi duty-free deve essere corredata dalla prova dei dati dichiarati:
1) i documenti costitutivi del richiedente;
2) documento che conferma l'ingresso del richiedente nel registro Stato unificata delle persone giuridiche;
3) prova della registrazione fiscale del richiedente;
4) documenti comprovanti la titolarità della ricorrente dei locali destinati ad essere utilizzati come un negozio duty free;
5) piani e disegni dei locali da utilizzare come un negozio duty free;
6) i documenti attestanti il ​​pagamento dei dazi doganali e delle tasse;
7) conferma da parte delle banche del pubblico nei loro conti del richiedente;
8) registrazione o autorizzazione per il commercio al dettaglio.

Articolo 84. Requisiti per l'accordo, attrezzature e all'ubicazione del negozio duty free
1. I locali del libero commercio può essere costituito da sale trading, sale schiena e magazzini. Tali locali devono essere attrezzati in modo da garantire la vendita di prodotti esclusivamente nella superficie di vendita di negozi duty-free, prodotti per la sicurezza e la possibilità di tenere contro doganale.
2. Locali di servizio e deposito negozio duty-free sono progettati e attrezzati in modo da impedire l'accesso a tali locali sono di beni di persone non autorizzate (persone che non siano dipendenti di negozi duty-free che non hanno autorità sulle merci o non rappresentanti delle persone autorizzate ), e di fornire la possibilità di imporre tali locali di identificazione doganale.
3. Previo accordo, le attrezzature e la posizione del duty free shop per soddisfare i seguenti requisiti:
1) territorio negozio duty-free non comprende gli oggetti che non sono legate al suo funzionamento e la manutenzione dei suoi lavori;
2) un libero negozio duty magazzino può essere solo stanza. Utilizzare come un negozio di magazzino duty-free zone aperte non è permesso. Sulla magazzino duty-libero non può essere situato in corridoi per il passaggio di persone, atri, corridoi, locali amministrativi e domestici e industriali, così come lo spazio di memorizzazione per imballaggio e reggiatura materiali, le apparecchiature di fabbricazione, l'inventario, imballaggi, macchine per la pulizia, rifiuti di imballaggio. Sul negozio stock duty-free da pesatura con diversi range di peso, fornendo l'opportunità di pesare merci destinate per l'implementazione in un negozio duty free;
3) duty-free nei locali del negozio devono essere disposti in modo da evitare che l'ammissione o la rimozione delle merci senza controllo doganale;
4) trading room di negozi duty-free devono essere collocati in modo da evitare la possibilità di lasciare beni acquistati in duty-free shop nel territorio doganale dell'unione doganale, anche attraverso il trasferimento di individui che rimangono nella zona;
5) trading room di negozi duty-free devono essere collocati al di fuori dello spazio definito per il controllo doganale delle merci esportate da parte di individui seguendo queste persone attraverso il confine doganale dell'unione doganale;
6) trading room di negozi duty-free devono essere sistemate in modo da impedire l'accesso alle sale di individui che entrano nel territorio doganale dell'unione doganale;
Negozio 7) magazzino duty free possono essere situati al di fuori del campo della circolazione delle merci attraverso il confine doganale dell'unione doganale, ma all'interno dell'area dell'autorità doganale, che opera duty free shop.
4. Utilizzando le trading room, ripostiglio e un magazzino duty free shop per lo stoccaggio e la distribuzione di merci non dichiarate al regime doganale del libero scambio non è permesso.
5. I requisiti stabiliti dal presente articolo non si applicano ai negozi duty-free di parte 1 articolo 294 del presente documento.

Capitolo 6. Operatore economico autorizzato

Articolo 85. Operatore economico autorizzato
Ai sensi del Codice dell'articolo 38 doganale dell'Unione doganale di operatore economico autorizzato può essere una persona giuridica registrata conformemente alla legislazione della Federazione Russa, l'importazione di merci verso la Federazione Russa per l'impiego in attività industriali e di altro tipo e le esportazioni dalla Federazione russa, è incluso nel registro delle autorizzato operatori economici.

Articolo 86. Semplificazione speciale, fornire operatore economico autorizzato
1. Ai sensi del Codice dell'articolo 1 41 doganale dell'Unione doganale di operatore economico autorizzato può essere concessa la semplificazione seguente particolarità:
1) custodia temporanea delle merci nei locali, delle aree esterne e di altre aree l'operatore economico autorizzato, senza includerlo nel registro dei proprietari di deposito temporaneo;
2) svincolo delle merci prima della dichiarazione in dogana a norma dell'articolo 197 codice doganale dell'unione doganale;
3) svolgimento di operazioni doganali connesse alla produzione di beni nei locali, delle aree esterne e di altre aree l'operatore economico autorizzato, compreso il completamento del regime doganale di transito doganale per le merci consegnate all'operatore economico autorizzato in caso di importazione nella Federazione Russa, in conformità con parte 3 articolo 87 del presente documento;
4) altri particolari agevolazioni previste dalla normativa doganale dell'unione doganale, tra cui la dichiarazione in dogana preliminare delle merci, compresa la presentazione delle incompleta e (o) la dichiarazione periodica in dogana, la presentazione di una dichiarazione incompleta doganale e la dichiarazione in dogana periodica ai sensi degli articoli 193 194 e un codice doganale Unione e gli articoli 211 - 215 del presente documento.
2. Governo della Federazione Russa in conformità della normativa doganale dell'unione doganale ha il diritto di determinare l'elenco dei prodotti per i quali non è possibile utilizzare la semplificazione speciale, fornire operatore economico autorizzato.
3. Ai fini dell'applicazione delle semplificata speciale prevista l'operatore economico autorizzato non si applicano le restrizioni dichiarazione destinazioni di talune merci, istituito a norma dell'articolo 2 205 parte integrante del Contratto.
4. Come le caratteristiche di transito doganale di merci estere da parte dell'autorità doganale nel luogo di arrivo alla dogana locale in conformità con il quarto paragrafo del punto dell'articolo 3 215 del codice doganale dell'Unione doganale è la possibilità di consegna di merci estere, seguendo l'indirizzo dell'operatore economico autorizzato, in sala, sulle aree esterne e altre zone dell'operatore economico autorizzato avente lo stato di una zona di controllo doganale e sono nella regione dell'autorità doganale n L'assegnazione, senza portare le merci alla posizione dell'autorità doganale di destinazione. Limiti specificati zone di controllo doganali sono definiti nella convenzione di esecuzione per una parte del presente articolo 8, e devono essere contrassegnati di conseguenza. operatore economico autorizzato fornisce una procedura permissive per l'accesso alla zona di controllo doganale.
5. In particolare il completamento della procedura doganale di transito doganale, conformemente alla parte 4 questo articolo su merci estere di essere consegnati all'operatore economico autorizzato, e funziona, lo svincolo delle merci prima che la dichiarazione doganale o con la dichiarazione in dogana preliminare delle merci istituito dall'articolo 87 presente legge federale .
6. In particolare il completamento della procedura doganale di transito doganale di merci straniere set parte 4 di questo articolo non si applicano al transito doganale di merci straniere, effettuata in base ad accordi internazionali, esplicitamente affermato che il luogo di consegna della merce è l'autorità doganale.
7. Ai sensi del Codice dell'articolo 2 41 doganale delle agevolazioni dell'Unione doganale speciali previste parte 1 del presente articolo si applicano soltanto nel caso in cui l'operatore economico autorizzato può agire dichiarare le merci per le quali si assume l'utilizzo di tali semplificazioni specifiche, tra cui la produzione di dichiarazione in dogana merci spedizionieri doganali che agisce per nome e per conto dell'operatore economico autorizzato.
8. In conformità con gli articoli del paragrafo 4 94 del codice doganale dell'Unione doganale, le autorità doganali che stanno portando avanti le operazioni doganali, interagiscono con l'operatore economico autorizzato quando si applica semplificazioni speciali. L'ordine di questa interazione, comprese le norme per lo scambio di informazioni tra gli operatori autorizzati economici e autorità doganali, formati di struttura e di dati, l'ordine di trasmissione dei sigilli doganali adottate dal operatore economico autorizzato a norma dell'articolo 87 del presente documento sono stabiliti negli accordi conclusi tra l'autorità doganale competente e l'autorizzazione operatore economico al momento di decidere sulla concessione l'ultimo status di operatore economico autorizzato pa. La forma standard del contratto è determinata dall'organo esecutivo federale autorizzato nel settore doganale, in coordinamento con l'autorità esecutiva federale funzioni di ordine pubblico e di regolamentazione legale di eseguire nella sfera di attività economica estera. In conformità al paragrafo 4 articolo 244, punto articolo 4 257 e comma dell'articolo 4 269 del codice doganale dell'Unione doganale di cui al contratto può essere utilizzato come un documento che fornisce le condizioni per l'utilizzo di operatori economici autorizzati di procedure doganali per l'elaborazione sul territorio doganale, l'elaborazione di fuori del territorio doganale e di elaborazione per consumo interno. Nel caso in cui il termine per l'applicazione del regime doganale competenti di elaborare l'autorità doganale si conclude con l'operatore economico autorizzato nuovo accordo. L'utilizzo di questo accordo come un documento che fornisce le condizioni per l'applicazione del regime doganale rilevanti del trattamento, non esime l'operatore economico autorizzato dal rispetto di alcuni obblighi in materia di applicazione e il completamento della procedura doganale rilevanti del trattamento. (Vedere qualifica di operatore economico. La forma tipica del contratto stipulato tra l'autorità doganale e l'operatore economico autorizzato al momento di decidere sulla concessione autorizzato di quest'ultima)
9. Conformemente al punto comma 6 1 articolo 6, punti 1 e articolo 2 94, comma 4 articolo punto 2 128 del codice doganale dell'Unione doganale al fine di accelerare le procedure doganali per l'importazione di merci nella Federazione Russa, nel caso di un operatore economico dichiarazione autorizzato in dogana preliminare delle merci, tra cui una dichiarazione doganale incompleta periodiche, le autorità doganali possono, fino all'arrivo delle merci nel territorio della Federazione russa autorizzata a notificare al eco operatore ohmico per condurre sdoganamento delle merci, fatta eccezione per i casi in cui tale preavviso impedirà il controllo doganale o ridurre la sua efficacia. In questo caso, il controllo doganale può essere effettuata dalle autorità doganali senza preavviso l'operatore economico autorizzato.
10. La Federazione Russa ha il diritto di determinare l'avviso ordine di operatore economico autorizzato di procedere all'esame delle merci esportate dalla Federazione russa, prima di caricarli in un veicolo per l'esportazione da parte della Federazione russa.
11. Se, in conformità con l'autorità di gestione del rischio doganale decidere il corso del controllo doganale delle merci dichiarate nella dichiarazione doganale presentata da un operatore economico autorizzato o gli spedizionieri doganali per suo conto, ad esempio controllo doganale è effettuata su i locali, le aree esterne e le altre aree l'operatore economico autorizzato, che ha elementi come una priorità.

Articolo 87. In particolare il completamento della procedura doganale di transito doganale per le merci straniere di essere consegnati all'operatore economico autorizzato, e funziona, lo svincolo delle merci prima che la dichiarazione doganale o una dichiarazione in dogana delle merci preliminare
1. Per completare la procedura di transito doganale nel territorio del l'operatore economico autorizzato svolge le attività di produzione, questi ultimi non più tardi di tre ore prima dell'arrivo del veicolo in corrispondenza della posizione dell'operatore economico autorizzato, e in caso di arrivo delle merci al di fuori dell'autorità doganale ha stabilito l'orario di lavoro - al più tardi tre ore prima della fine del orario di lavoro della autorità doganale invia all'ufficio doganale di destinazione dei documenti di cui al comma Articolo costumi 1 197 Codice piede dell'Unione doganale, necessaria per lo svincolo delle merci alla dichiarazione doganale in forma di documenti elettronici o di dichiarazione doganale come modificato dal ulteriori informazioni e documenti di accompagnamento ai sensi dell'art 193 del codice doganale dell'Unione doganale.
2. Se entro il termine previsto nell'accordo tra l'autorità doganale e l'operatore economico autorizzato, che non può essere superiore a cinque ore dalla ricezione dei documenti e delle informazioni da parte dell'operatore economico autorizzato conformemente alla parte 1 del presente articolo, l'ufficio doganale di destinazione non viene notificato del divieto revocato mezzi di identificazione in connessione con l'intenzione di verificare le merci, il controllo della dogana del veicolo e (o) per garantire la sicurezza dei mezzi di identificazione, la risoluzione tamozhennog l'autorità di ritirare i mezzi di identificazione sarà considerato ricevuto e dopo l'arrivo della merce nel luogo di consegna del operatore economico autorizzato prende la merce dal vettore e avrà il diritto di prelevare fondi per identificare e scaricare le merci. accettazione del fatto merci operatore economico autorizzato dal vettore è confermata mediante l'apposizione delle indicazioni riportate nel trasporto e documenti di spedizione (o). Dopo l'apposizione di questi marchi autorizzati operatore economico inviare immediatamente l'autorità doganale un avviso firma digitale firmato la data e l'ora di accettazione della merce da parte del vettore. Trasferire il trasportatore di merci sotto controllo doganale, l'operatore economico autorizzato in conformità della procedura di cui alla presente parte, fatta senza l'autorizzazione dell'autorità doganale di destinazione. Dopo l'adozione della merce dal corriere, puntato nella direzione alla notifica all'autorità doganale, le merci sono considerate essere rilasciata dall'autorità doganale. Da questo momento, l'operatore economico autorizzato ha l'obbligo di pagare i dazi doganali e le tasse di cui al paragrafo 2 197 articoli del codice doganale dell'Unione doganale. La produzione per la dichiarazione in dogana delle merci, il dichiarante che si è permesso l'operatore economico autorizzato, a condizione che l'importo dei dazi doganali dovuti e le tasse non può superare l'importo dei dazi doganali e le tasse previste dall'operatore economico autorizzato ai sensi dell'articolo 39 del codice doganale dell'Unione doganale .
3. Se l'applicazione della dichiarazione pre-dogana al momento dell'arrivo di un veicolo in corrispondenza della posizione del l'operatore economico autorizzato nella dichiarazione doganale non è fatto per le informazioni mancanti e (o) per i beni non pagati i dazi doganali, tasse o abitudini autorità entro il termine indicato nel comma 2 questo articolo inviato all'operatore economico autorizzato di un avviso di elettronica di assenza del presentata ai sensi del paragrafo dell'articolo 1 197 alla dogana documenti dell'Unione doganale Dex informazioni necessarie per lo svincolo delle merci, dopo il ritiro di identificazione e di scarico della merce che acquistano lo status di merci in custodia temporanea, e conservati nella zona di controllo doganale istituito nei locali, aree esterne o di altri settori di operatore economico autorizzato, senza merci immissione in custodia temporanea o in una zona diversa del controllo doganale prima che l'operatore economico autorizzato ha detto le condizioni per il rilascio delle merci.
4. Se entro il termine indicato nel comma 2 del presente articolo, l'autorità doganale ha informato l'operatore economico autorizzato l'intenzione di effettuare l'ispezione delle merci (comprese le ispezioni doganali), controllo doganale del veicolo e (o) per garantire la sicurezza dei mezzi di identificazione, tali azioni devono essere eseguite l'autorità doganale immediatamente in via prioritaria. Prima della realizzazione dell'autorità doganale di queste azioni mezzo di identificazione può essere rimosso, e le merci sono scaricate dal veicolo solo con il permesso delle autorità doganali. L'ispezione di ispezione doganale e può essere effettuata nella zona di controllo doganale istituito nei locali, aree all'aperto o in altre aree del operatore economico autorizzato, senza porre merci e veicoli al magazzino di stoccaggio temporaneo o altra zona di controllo doganale.
5. Dopo la conferma da parte dell'operatore economico autorizzato a prendere le merci dal vettore mettendo le indicazioni riportate nel trasporto e (o) Il trasporto documenta il vettore ha l'obbligo di arrivare subito alla autorità doganale di destinazione per completare la procedura doganale di transito doganale, ha introdotto il documento con note di operatore economico autorizzato, nonché la dichiarazione di transito e altri documenti disponibili. La procedura doganale di transito doganale è completato in base ai paragrafi 4 e 5 225 articoli del codice doganale dell'Unione doganale e dell'art 237 del presente documento.

Articolo 88. Condizioni per ottenere uno status giuridico persona di operatore economico autorizzato
1. Condizioni di assegnazione di status di persona di operatore economico autorizzato è stabilito dal Codice Articolo 39 doganale dell'unione doganale.
2. Ai sensi del comma dell'articolo 5 39 del codice doganale dell'Unione doganale, un incarico condizione della qualifica di operatore economico autorizzato è la mancanza di prove di ripetute (due o più volte) portare la persona entro un anno prima della data delle autorità doganali per la responsabilità amministrativa per le violazioni amministrative nel settore doganale, prevista agli articoli 16.1, 16.2, 16.3, 16.7, 16.9, 16.15, 16.17, 16.20 e 16.22 del Codice in materia di illeciti amministrativi, a condizione che la quantità di denaro Dix sanzioni amministrative su tali voci dell'aggregato pari a rubli 500 000 e altro ancora.
3. Ai sensi comma del Codice Articolo 6 39 doganale dell'Unione doganale della condizione della presenza di sistemi di inventario, che permette di confrontare le informazioni fornite dalle autorità doganali di operazioni doganali, con informazioni sulle operazioni di business è soddisfatto se il richiedente soddisfi i seguenti requisiti:
1) mantiene contabile e contabilità fiscale, e contabile ai fini doganali, ai sensi dell'articolo 96 del presente documento;
2) per l'accesso doganale di loro competenza alle banche dati e ai dati di operazioni doganali sistemi automatizzati del richiedente per soddisfare i requisiti della legislazione russa in materia di protezione dei dati;
3) hanno usato il loro sistema contabile delle operazioni logistiche relative al trasporto e lo stoccaggio delle merci, prevede una contabilità separata per tali operazioni con beni esteri e dei beni dell'Unione doganale;
4) utilizza un sistema informativo automatizzato che contiene le misure di sicurezza delle informazioni per garantire la prevenzione dell'accesso non autorizzato alle informazioni, la possibilità di un recupero immediato, modificati o distrutti a seguito di accesso non autorizzato, e la vigilanza costante per garantire il livello di protezione delle informazioni.
4. Ai sensi comma del Codice Articolo 7 39 doganale dell'Unione doganale delle condizioni supplementari assegnazione status giuridico dell'ente di operatore economico autorizzato sono i seguenti:
1) non utilizzo del sistema semplificato di tassazione;
2) le attività di commercio con l'estero di almeno un anno prima della data delle autorità doganali;
3) nessuna condanna per reati in materia di attività economica in un soggetto giuridico, i suoi dipendenti, i cui compiti comprendono l'organizzazione delle operazioni doganali, e (o) la loro commissione, e alla testa e il personale, le operazioni doganali, rappresentante doganale che sarà più facile da applicare speciale per nome e per conto della persona giuridica in caso di assegnazione dello status di operatore economico autorizzato;
4) come proprietà privata, gestione economica, gestione operativa o noleggio di spazi, aree aperte e in altre aree designate per lo stoccaggio temporaneo di operatori economici autorizzati di merci estere e in possesso dei requisiti di cui all'articolo 89 questa legge federale - nel caso del funzionamento economico autorizzato doganale operatore deposito temporaneo ai sensi dell'articolo 1 1 86 parte integrante del Contratto.

Articolo 89. Requisiti per la disposizione e le attrezzature di edifici, spazi aperti, e in altre aree del l'operatore economico autorizzato
1. Operatore economico autorizzato può eseguire la memorizzazione temporanea delle merci nei locali, delle aree esterne e di altre aree l'operatore economico autorizzato.
2. Camera, area aperta dello status operatore economico autorizzato sono la zona di controllo doganale. I limiti della zona di controllo doganale e le autorità doganali sono determinati dal l'operatore economico autorizzato nel contratto, da parte 8 articolo 86 presente legge federale, e devono essere contrassegnati. L'esportazione di merci sotto controllo doganale di fuori della zona con il permesso delle autorità doganali.
3. Strutture, spazi aperti e in altre aree designate per lo stoccaggio temporaneo di operatori economici autorizzati di merci estere, devono essere progettati e attrezzati in modo da garantire la sicurezza dei prodotti, per impedire l'accesso non autorizzato da parte di persone non autorizzate (non dipendenti dell'operatore economico autorizzato), oltre a fornire la possibilità di tenere in relazione a tali sdoganamento delle merci.
4. Stoccaggio non di merci sotto controllo doganale, e altri articoli in deposito, nella stessa stanza se sono una sistemazione separata, che è previsto in qualsiasi modo adatto operatore economico autorizzato, che permette di distinguere i prodotti visivamente sotto controllo doganale da altri prodotti ( Nastri barriera, pareti, passaggi tecnologici descritti dai segni pertinenti e le iscrizioni).
5. Permesso di stoccaggio alla rinfusa, merci alla rinfusa liquide sotto controllo doganale, insieme con i beni della stessa natura e qualità, nella sua custodia.
6. Requisiti per la disposizione e le attrezzature di edifici, spazi aperti, e in altre aree del l'operatore economico autorizzato, e gestisce, le autorità doganali non sono impostate.

Articolo 90. Domanda di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati
1. Per l'iscrizione nel registro delle persone giuridiche operatori economici autorizzati "diventa l'autorità doganale autorizzato una dichiarazione scritta, contenente le seguenti informazioni:
1) ad un richiedente alle autorità doganali con una richiesta di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati;
2) informazioni sul nome, la forma giuridica, la posizione, i conti bancari aperti del richiedente, nonché l'elenco e l'ubicazione delle sue divisioni distinte attraverso il quale il richiedente intende operare come un operatore economico autorizzato, il giorno della domanda ;
3) le informazioni sui fondatori e (o) i partecipanti del richiedente e la percentuale di partecipazione al autorizzato (azione) del capitale del richiedente;
4) dettagli di registrazione fiscale del richiedente come contribuente e il codice fiscale;
5) informazioni sulla applicazione del regime fiscale speciale;
6) informazioni sui membri del consiglio di amministrazione (consiglio di sorveglianza), membri del corpo esecutivo collegiale del richiedente;
7) informazioni sulla portata delle attività del richiedente;
8) una descrizione della struttura organizzativa del richiedente, comprese le funzioni e le competenze di ciascuna unità di business;
9) informazioni sulla sede legale del richiedente, il capo contabile, capo dei servizi con una descrizione del l'ordine di esecuzione delle funzioni in caso di assenza temporanea dei funzionari;
10) informazioni sul numero di dipendenti in totale e la dimensione personale di ciascuna unità di business;
11) informazioni sui dipendenti i cui compiti comprendono l'organizzazione delle operazioni doganali, e (o) la loro attuazione, una valutazione delle loro conoscenze e competenze nell'uso delle tecnologie dell'informazione nello svolgimento delle operazioni doganali e operazioni aziendali generali e la contabilità finanziaria e fiscale;
12) informazioni sulle misure applicate per proteggere le informazioni contenute nel sistema informativo automatizzato del richiedente;
13) dati sul commercio estero del richiedente:
a) l'anno in cui il richiedente fornisce il commercio estero, la regolarità della circolazione delle merci in un anno (il numero medio di consegne di beni in un mese);
b) il numero del commercio estero e di altri accordi firmati dalla ricorrente nella commissione di tutte le operazioni con l'estero nel corso dell'anno passato, e la quantità totale di tutti i contratti, e lo scopo di importazione di merci (per uso personale, per le attività professionali o commerciali, inclusi quelli relativi alla realizzazione o trasformazione delle merci, in possesso di mostre e fiere e altre attività);
14) informazioni circa le abitudini, le operazioni doganali più frequentemente eseguite con i beni del richiedente entro l'anno precedente alla domanda, così come l'Amministrazione delle dogane (Dogane), nella regione dei quali (sono) il richiedente intende operare come economico autorizzato operatore, e il nome degli uffici doganali e dei costumi che governano tali posti doganali;
15) informazioni sui mezzi di trasporto utilizzati per il trasporto di merci importate nella Federazione russa e (o) esportati dalla Federazione russa;
16) informazioni sulle imprese straniere, tra cui il nome, la posizione, l'attività, le informazioni che si tratti sono affiliati con il richiedente;
17) informazioni precedentemente utilizzato dalla ricorrente e altre procedure speciali semplificate di sdoganamento, nonché semplificazioni particolari applicate, e (o) utilizzato in conformità con questa legge federale;
18) le informazioni in possesso di documenti di autorizzazione necessari per rispettare i limiti del commercio estero, e l'ordine di ricevimento delle stesse (per conto proprio, con la mediazione);
19) informazioni sui tipi e l'uso del prodotto per il quale il richiedente prevede di utilizzare la semplificazione speciale;
20) ha chiesto una semplificazione speciale;
21) informazioni sulle procedure doganali, in base al quale il richiedente intende vincolare le merci;
22) informazioni sui locali e (o) sulle aree aperte, di proprietà della ricorrente, che sarà il deposito temporaneo dei beni del richiedente, e (o) per effettuare operazioni doganali dei prodotti (la loro ubicazione, disposizione, compresa la disponibilità di strade di accesso, recinzioni , punti di controllo), se una semplificazione speciale comporta la custodia temporanea delle merci nei locali, delle aree esterne e di altre aree l'operatore economico autorizzato;
23) informazioni circa il lavoro o altri documenti che possono essere presentati dal richiedente alle autorità doganali per il rilascio dei prodotti (al fine di identificare le merci e controllare la correttezza del calcolo dei dazi doganali e delle tasse da pagare al momento dello svincolo delle merci, o di determinare l'importo dei dazi doganali e delle tasse ) se il ricorrente chiede di introdurre una semplificazione specifico, che emissione (liberazione condizionale) di merci straniere possono essere effettuati prima della dichiarazione in dogana;
24) informazioni sugli agenti doganali che utilizzeranno speciale per chi e per conto di una persona giuridica se tale soggetto l'assegnazione dello status di operatore economico autorizzato, i suoi amministratori e dipendenti l'esecuzione di operazioni doganali;
25) informazioni relative al pagamento dei dazi doganali e delle tasse, fornite a norma del comma Codice Articolo 1 39 doganale dell'unione doganale;
26) l'approvazione o la disapprovazione del richiedente per l'approvazione a rilasciare informazioni sull'assegnazione lo status di operatore economico autorizzato, di cui alla parte 4 articolo 95 del presente documento;
27) dettagli delle persone autorizzate a rappresentare la ricorrente nel processo di applicazione.
2. Di cui alla presente sezione del 1 informazioni possono essere presentate in un allegato separato alla domanda di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati.
3. La domanda di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati i seguenti documenti che confermano i dati dichiarati:
1) i documenti costitutivi del richiedente;
2) documento che conferma l'ingresso del richiedente nel registro Stato unificata delle persone giuridiche;
3) prova della registrazione fiscale del richiedente;
4) i documenti attestanti il ​​pagamento dei dazi doganali e delle tasse per l'importo stabilito dal codice doganale dell'unione doganale;
5) conferma da parte delle banche del pubblico nei loro conti del richiedente;
6) una copia della relazione di revisione sul l'affidabilità dei rendiconti finanziari del richiedente per l'anno precedente la domanda, firmata dal direttore e il capo contabile e certificato dal sigillo, se il richiedente è oggetto di una revisione legale dei conti in conformità con la legislazione della Federazione russa o la verifica è stata effettuata su iniziativa del richiedente;
7) copie dei documenti doganali attestanti attività economica estera per almeno un anno;
8) se le attività di operatore economico autorizzato fornisce custodia temporanea delle merci nei locali, aree esterne e in altre zone:
a) un certificato di registrazione statale delle aree locali e (o) aperte, se sono nella proprietà o nella gestione economica del richiedente;
b) i (subaffitto) locali di locazione registrato secondo le modalità prescritte;
a) il contratto di locazione (sublocazione) di terreno su cui vi è uno spazio aperto, una richiesta debitamente registrato;
d) piano (disegno) deposito mostra la località prevista delle merci sotto controllo doganale;
e) piano (disegno) area aperta con le dimensioni e la posizione del sito della zona di produzione;
9) i documenti attestanti la conformità con i criteri definiti dalla decisione della Commissione dell'Unione doganale in conformità del secondo comma dell'articolo comma 1 39 codice doganale dell'unione doganale, per le persone implicate nella produzione di beni e (o) merci d'esportazione, per i quali non dazi all'esportazione, Se il ricorrente chiede l'applicazione a lui di questi criteri.
4. Il richiedente può chiedere alla domanda di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati, altri documenti, tra cui il parere di esperti indipendenti che, a suo avviso, è possibile utilizzare ai fini della inclusione in detto registro.
5. Presentazione di documenti forniti dalla parte 3 questo articolo e restituire l'autorità doganale considerate le originali di tali documenti sono realizzati nell'ordine specificato negli articoli 5 54 del presente documento.
6. Documenti che confermano l'autorità doganale dei dazi doganali e delle tasse possono essere presentate dal richiedente al momento del ricevimento della notifica delle autorità doganali per la conferma del rispetto delle altre condizioni sono una persona giuridica nel registro degli operatori economici autorizzati a pochi giorni 30 dalla data della decisione preliminare dell'autorità doganale in conformità ad altri termini di iscrizione.
7. Se la domanda di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati non contiene le informazioni di cui 1 punto questo articolo o con la suddetta domanda non documenti che confermano le informazioni contenute nella dichiarazione, secondo l'elenco di cui parte 3 di questo articolo, il servizio doganale il richiedente entro e non oltre cinque giorni lavorativi dal ricevimento della domanda stessa.
8. L'autorità doganale rifiuta di accettare una richiesta di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati nei seguenti casi:
1) mancata da parte del richiedente al corpo doganale di dati mancanti e (o) la documentazione in pochi giorni 30 dalla ricezione della notifica delle autorità doganali a norma 7 parte il presente articolo;
2) precedenti penali per reati commessi nel settore di attività economica in un soggetto giuridico, i suoi dipendenti, i cui compiti comprendono l'organizzazione delle operazioni doganali, e (o) la loro commissione, e alla testa e il personale, le operazioni doganali, rappresentante doganale che sarà più facile da applicare speciale per nome e per conto della persona giuridica in caso di assegnazione di questo status giuridico di operatore economico autorizzato;
3) avvio di una procedura di fallimento nei confronti del ricorrente alla data della domanda o dopo la data di deposito;
4) presentazione di una domanda prima della scadenza di tre anni a decorrere dalla data di entrata in vigore della decisione di escludere il soggetto giuridico dal registro degli operatori economici autorizzati a norma dell'articolo 10 94 parte integrante del Contratto.
9. Se non ci sono motivi per respingere la domanda di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati a titolo oneroso ai sensi della parte 8 di questo articolo, l'autorità doganale comunica al richiedente la data di accettazione della presente domanda a titolo oneroso.

Articolo 91. Esame di una domanda di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati
1. autorità doganale autorizzato esamina la domanda di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati e la decisione di includere o rifiutare di includere una persona giuridica in detto registro in un periodo non superiore a 90 giorni dalla data della sua adozione a titolo oneroso. Se il richiedente insieme con questa affermazione non sono stati presentati documenti che confermano la fornitura autorizzato dall'autorità doganale del pagamento dei dazi doganali e delle tasse, a determinate condizioni, l'assegnazione di status di persona giuridica di operatore economico autorizzato autorizzato dall'autorità doganale comunica al richiedente entro un determinato termine. Richiedente entro giorni 30 dalla data di ricevimento della notifica è autorizzato documenti doganali del corpo che confermano che prevede il pagamento di dazi doganali e tasse. In questo caso, l'autorità doganale autorizzato decide in merito alla inclusione di una persona giuridica nel registro degli operatori economici autorizzati entro e non oltre tre giorni dopo il giorno del richiedente alle autorità doganali autorizzate di documenti che confermano che prevede il pagamento di dazi doganali e tasse.
2. Ai fini della verifica del rispetto delle condizioni di assegnazione a un status di persona giuridica di operatore economico autorizzato autorizzato autorità doganale tiene un controllo doganale al ricorrente secondo sub paragrafo 3 4 132 articoli del codice doganale dell'unione doganale.
3. Se l'entità non si trova effettivamente nella posizione specificata nella domanda di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati, e se i risultati della verifica dei documenti presentati e le informazioni, o controllo doganale dei locali e (o) il territorio della un'autorità doganale constata che uno o più condizioni di assegnazione entità status di operatore economico autorizzato non è stato rispettato, ma questo può essere sanata dal richiedente, l'autorità doganale prima di una decisione di rifiuto Inc. così mi nel registro di operatore economico autorizzato notifica al richiedente sui fatti. Richiedente entro giorni 30 dalla data di ricevimento della notifica alle autorità doganali ha il diritto di verificare il rispetto delle relative condizioni.
4. Durante il periodo di applicazione installata nella parte 1 del presente articolo, sono sospesi per il periodo compreso tra la data di ricevimento della notifica da parte autorizzato autorità doganale alla data di conferma da parte dei requisiti candidati e (o) le condizioni stabiliti dall'autorità autorizzato doganale, o la scadenza di quella parte di questo articolo per 3.
5. L'autorità doganale che esamina la domanda per l'iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati può chiedere da parte di terzi, così come lo stato dei documenti che confermano le informazioni specificate dal richiedente. Il dette persone deve 10 pochi giorni dal ricevimento della richiesta di presentare i documenti e le informazioni richiesti.
6. In caso di conferma della conformità appropriazione dello stato di persona giuridica di operatore economico autorizzato entro il periodo di esame della domanda per l'iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati Ufficio doganale (s), nella regione in cui le attività (che) il richiedente intende operare come un operatore economico autorizzato, ed il richiedente deve concordare la procedura cooperazione tra le autorità doganali che effettuano operazioni doganali con l'operatore economico autorizzato quando USO semplificazioni speciali, così come lo scambio di informazioni tra la regolamentazione degli operatori economici autorizzati e le autorità doganali attraverso la firma di un accordo ai sensi dell'art 8 86 parte del presente documento.
7. La decisione di includere una persona giuridica nel registro degli operatori economici autorizzati del certificato rilasciato ai sensi dell'articolo 92 presente legge federale, il direttore o altro rappresentante autorizzato della persona giuridica una ricevuta o in altro modo, il fatto e la data di ricezione, non giorni dopo 14 lavorativi dalla data di tale decisione.
8. L'autorità doganale adotta una decisione sul rifiuto di includere nel registro degli operatori economici autorizzati solo in caso di mancato rispetto da parte delle condizioni candidati per l'assegnazione di entità giuridica status di operatore economico autorizzato, di cui all'articolo 39 del codice doganale dell'Unione doganale e dell'art 88 del presente documento. La decisione di rifiutare di includere nel registro degli operatori economici autorizzati è notificata al gestore o altro rappresentante autorizzato di una persona giuridica ai sensi della ricevuta o meno, il fatto e la data di ricevimento, entro e non oltre giorni lavorativi 14 dalla data della decisione.
9. Per l'esame di una domanda di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati e l'inclusione nel Registro di sistema non è preso.

Articolo 92. Certificato di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati
1. Certificato di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati comprende:
1) il nome, l'indicazione della forma giuridica e la posizione dell'operatore economico autorizzato e le sue divisioni;
2) informazioni sulla quantità e le modalità di pagamento dei dazi doganali e delle tasse;
3) semplificazione speciale, a condizione che l'operatore economico autorizzato;
4) luogo di operazioni doganali in applicazione di speciale semplificata;
5) Le autorità doganali, che possono essere effettuate delle operazioni doganali con le merci con le semplificazioni speciali.
2. Certificato di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati hanno efficacia in virtù 10 giorni dalla scadenza della data di rilascio e il periodo di validità non è limitata.

Articolo 93. Eventuali modifiche ai dati indicati nella domanda di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati
1. Variazione le informazioni contenute nella domanda di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati, o nei documenti di accompagnamento, la persona giuridica che è incluso nel registro degli operatori economici autorizzati (il suo successore in caso di conversione della persona giuridica), deve informare l'autorità autorizzata doganale per iscritto entro cinque giorni lavorativi dalla data del verificarsi degli eventi o la data in cui la persona è venuta a conoscenza del verificarsi della stessa.
2. L'autorità doganale, entro cinque giorni lavorativi di ri-controlla le informazioni, i termini dello status giuridico persona assegnazione di operatore economico autorizzato e, se si modificano le informazioni che devono essere elencati nel certificato, sta prendendo in considerazione l'emissione di un nuovo certificato in conformità con le modalità previste dalla normativa 91 del presente documento.
3. La documentazione presentata deve essere allegata al pacchetto dei documenti presentati da una persona giuridica per l'iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati.

Articolo 94. Sospensione e revoca di un certificato di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati e l'esclusione dal registro degli operatori economici autorizzati
1. Le autorità doganali controllano il rispetto delle condizioni dell'operatore economico autorizzato l'assegnazione di tale status nel corso delle proprie attività di operatore economico autorizzato.
2. Autorizzato autorità doganale può condurre un altro controllo di conformità con lo stato di assegnazione di operatore economico autorizzato nei seguenti casi:
1) cambiamenti significativi nella legislazione doganale dell'unione doganale e (o) la legge della Federazione russa in materia doganale, il che è confermato dalla decisione pertinente l'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale;
2) rilevamento in seguito all'applicazione di dogana dati di controllo che indicano possibili non-operatore economico autorizzato di una o più condizioni di assegnazione dello status di operatore economico autorizzato.
3. Se il certificato di costituzione nel registro degli operatori economici autorizzati dato ente, creato in meno di tre anni prima della data della domanda di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati autorizzato autorità doganale verifica il rispetto con l'assegnazione dello status di operatore economico autorizzato prima della scadenza di un anno dalla la data di rilascio del certificato.
4. Il certificato di iscrizione nel registro di operatore economico autorizzato può essere sospeso dal autorizzato autorità doganale:
1) nei casi di cui al punto 1 e 2 1 articolo 56 parte integrante del Contratto;
2) in caso di mancato rispetto da parte dell'operatore economico autorizzato di una o più condizioni di assegnazione dello stato;
3) in caso di non dichiaranti forme, nei modi e nei termini stabiliti ai sensi dell'articolo 96 del presente documento;
4) l'eccitazione di un caso amministrativa in materia doganale, con gli artt 16.1, 16.2, 16.3, 16.7, 16.9, 16.15, 16.17, 16.20 16.22 o del Codice di violazioni amministrative;
5) nella causa intentata contro il direttore e (o) dipendenti di operatore economico autorizzato del procedimento penale, l'istruttoria dei quali è all'interno della legislazione processuale penale della Federazione russa alle autorità doganali.
5. Nei casi di cui ai paragrafi 2 e 3 parte 4 di questo articolo, l'autorità doganale autorizzato e (o) l'autorità doganale nella regione in cui l'operatore economico autorizzato svolge la sua attività fino alla decisione sulla sospensione del certificato di iscrizione nel registro di operatore economico autorizzato notifica alla autorizzato operatore economico identificato violazioni. Se l'operatore economico autorizzato entro 30 giorni dalla data di ricevimento della notifica non ha confermato l'autorità doganale ha rivelato violazioni, l'attuazione delle relative condizioni e (o) non presentare relazioni pertinenti all'autorità doganale autorizzato sospende la certificazione di giorni 30.
6. Nei casi di cui al punto 4 e 5 4 parte di questo articolo, l'autorità doganale autorizzato sospende il certificato di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati dal ricevimento di una notifica di operatore economico autorizzato al giorno, rispettivamente:
1) l'entrata in vigore della decisione su un caso riguardante un illecito amministrativo;
2) l'esecuzione della decisione in un caso riguardante un illecito amministrativo fino all'entrata in vigore del regolamento;
3) l'entrata in vigore della decisione di chiudere un caso di amministrazione o di un procedimento penale;
4) l'entrata in vigore della decisione o della sentenza.
7. Nel caso di cui al paragrafo 4 parte 4 di questo articolo, l'autorità doganale autorizzato non può sospendere il certificato di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati, se le decisioni sui casi di violazioni amministrative nel settore degli affari doganali, commessi da una persona giuridica per un anno, pieno di tale legale la persona entro il termine stabilito dal Codice degli illeciti amministrativi, e l'importo totale delle sanzioni amministrative non superiore 3 per cento del totale pagato da quella persona di dazi doganali e tasse per il periodo.
8. Certificato di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati essere revocata se:
1) entità Esclusione deposito dal registro degli operatori economici autorizzati;
2) liquidazione della persona giuridica ai sensi della legislazione della Federazione Russa;
3) riorganizzazione dei soggetti giuridici, fatta eccezione per la sua conversione;
4) mancata conferma il rispetto delle condizioni di una persona giuridica di assegnare lo status di operatore economico autorizzato e (o) la mancata comunicazione entro il termine previsto parte 5 di questo articolo, in seguito alla sospensione del certificato non è una persona giuridica per dimostrare la conformità;
5) ripetute (due o più volte) attirando l'operatore economico autorizzato per responsabilità amministrativa per le violazioni amministrative nel settore degli affari doganali previsti dagli articoli 16.1, 16.2, 16.3, 16.7, 16.9, 16.15, 16.17, 16.20 e 16.22 del Codice degli illeciti amministrativi durante il periodo in cui una persona è considerata per essere sottoposto a sanzioni amministrative in caso di reati amministrativi previsti da detti articoli, a condizione che la quantità di una sanzione amministrativa s costituite collettivamente 500 000 rubli o più;
6) l'entrata in vigore di una decisione giudiziaria di perseguire la testa e (o) gli ufficiali dell'operatore economico autorizzato per un reato per il quale un procedimento istruttorio ai sensi del codice di procedura penale della Federazione russa di cui la competenza delle autorità doganali;
7) risoluzione ai sensi dell'articolo 8 86 parte integrante del Contratto.
9. La decisione di escludere la persona giuridica dal registro degli operatori economici autorizzati prendono effetto dalla data dei fatti e degli eventi, l'entrata in vigore delle decisioni pertinenti ai sensi 8 parte di questo articolo.
10. Nel caso di esclusione delle persone giuridiche dal registro degli operatori economici autorizzati per i motivi di cui ai punti e 5 6 parte 8 di questo articolo, la nuova domanda di iscrizione nel registro degli operatori economici autorizzati può essere presentata dopo la scadenza di tre anni a decorrere dalla data di entrata in vigore della decisione di escludere il soggetto giuridico del registro degli operatori economici autorizzati.
11. Nel caso di esclusione delle persone giuridiche dal registro di ritorno economico autorizzato operatori (cessazione) dei dazi doganali e delle tasse, purché la persona nel suo inserimento nel registro, conformemente al capitolo 16 del presente documento.

Articolo 95. L'ordine del registro degli operatori economici autorizzati
1. L'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore doganale, tenere un registro degli operatori economici autorizzati.
2. Registro di operatore economico autorizzato è nella forma stabiliti dall'organismo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale.
3. Registro degli operatori economici autorizzati formati sulla base delle decisioni di inclusione delle persone giuridiche nel registro, di modificare i dati che figurano nel registro, la sospensione e la ripresa del certificato di registrazione di un nuovo operatori economici autorizzati, nonché l'esclusione delle persone giuridiche dal registro presa autorizzato dalle autorità doganali.
4. L'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore doganale, fornisce una regolare, almeno una volta ogni tre mesi, la pubblicazione nelle loro pubblicazioni ufficiali del Registro degli operatori economici autorizzati con l'inclusione dei soli enti che hanno dato il loro previo consenso per l'inserimento nel detto registro.

Articolo 96. Sistema per la registrazione e la segnalazione di operatore economico autorizzato
1. Operatore economico autorizzato è tenuto a tenere una contabilità separata di beni importati ed esportati in modo da formare un informazioni complete e precise sui prodotti e un corretto monitoraggio della loro presenza e del movimento in conformità con i requisiti della legislazione russa in materia contabile e fiscale.
2. Operatore economico autorizzato è richiesta su base trimestrale a 10-esimo del mese successivo al periodo di riferimento, fornire la segnalazione all'autorità doganale cumulativa sui prodotti per i quali fare una operazioni doganali, con semplificazioni speciali di cui al paragrafo 1 articoli 41 del codice doganale dell'unione doganale.
3. Autorizzato autorità doganale decide sulla segnalazione di operatore economico autorizzato 1-ogni anno fino al primo giorno del mese successivo al periodo di riferimento, in assenza di un periodo di un anno prima dell'adozione di una tale decisione, i fatti di operatore economico autorizzato portando alla responsabilità amministrativa per le violazioni amministrative nel settore doganale caso.
4. Fornita alle autorità doganali i rapporti in materia di contabilità delle merci poste in deposito temporaneo ai sensi del punto comma 1 articolo 1 41 del codice doganale dell'Unione doganale, deve contenere le informazioni relative alla data di vincolo delle merci in deposito, il nome e il numero del documento di trasporto, del nome del prodotto con il codice secondo la nomenclatura delle materie prime del commercio estero del peso lordo, al netto del valore della fattura per ogni nome del prodotto, il numero e la data del documento che conferma il valore della fattura di t Ovar circa il numero del contratto del commercio estero.
5. Segnalazione per la contabilità delle merci per le quali utilizzano semplificazioni speciali in conformità delle lettere 2 e 3 articolo punto 1 41 del codice doganale dell'Unione doganale, deve contenere le informazioni relative alla data di vincolo delle merci in deposito, sull'applicazione della speciale semplificata, le informazioni sulla persona, per conto della quale operazioni doganali, circa il numero della dichiarazione doganale, un numero del documento di trasporto che accompagna, nome del prodotto, circa il codice della nomenclatura delle materie prime per gli affari economici esteri della peso lordo, non v'è alcuna poi, sul valore fatturato delle merci dei dazi e tasse doganali importo pagato.
6. I rapporti possono essere alle autorità doganali in forma elettronica, in presenza di una firma digitale, o in forma elettronica senza firma digitale alla presentazione obbligatoria di informazioni su carta.
7. Per fallimento e (o) la presentazione tardiva della data di scadenza per la comunicazione all'ufficio doganale prevista parte 1 di questo articolo, nonché la comunicazione degli estratti contenenti false informazioni, l'operatore economico autorizzato è responsabile in conformità con la legislazione della Federazione russa.
8. Moduli per le relazioni fornite dall'operatore economico autorizzato in conformità con la presente sezione sono stabiliti dall'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale. (Vedi ordine FCS № 2709 da 30.12.2010)

Capitolo 7. Sistemi Informativi e Tecnologie Informatiche

Articolo 97. Sistemi di informazione, le tecnologie dell'informazione e delle dotazioni utilizzati dalle autorità doganali
1. Sistemi di informazione e delle tecnologie dell'informazione utilizzate dalle autorità doganali, al fine di svolgere i loro compiti, compreso lo scambio di informazioni con le autorità federali, la fornitura di servizi pubblici, i partecipanti di attività economica estera di fornire informazioni in forma elettronica.
2. Sistemi di informazione, le tecnologie dell'informazione e le strutture sono incaricati dalle autorità doganali in conformità con la legislazione della Federazione russa.
3. Procedura per l'utilizzo dei sistemi informativi nei costumi stabiliti dall'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale, conformemente alla legislazione doganale dell'unione doganale e la legislazione della Federazione russa.

Articolo 98. Requisiti per l'hardware destinati al trattamento di informazioni
Mezzi tecnici per l'elaborazione delle informazioni contenute nei sistemi informativi utilizzati a fini doganali, compresi software e hardware devono soddisfare i requisiti della legislazione russa.

Articolo 99. Fonti di informazioni delle autorità doganali
1. Fonti di informazioni delle autorità doganali è documentato informazioni (dati) è disponibile (disponibile) alle autorità doganali in conformità agli accordi internazionali, la legislazione doganale dell'unione doganale, della presente legge federale, le altre leggi federali, tra cui:
1) rappresenta (rappresentare) operazioni doganali persone in conformità con la legislazione doganale dell'unione doganale e la legislazione Federazione russa in materia doganale;
2) rappresenta (rappresentare) gli organi federali del potere esecutivo in conformità ad accordi interagenzie sullo scambio di informazioni;
3) dirette (guidata) agenzie di paesi stranieri, su richiesta del corpo esecutivo federale autorizzato in materia di dogane, e (o) in conformità con gli accordi internazionali in materia di scambio di informazioni.
2. I documenti, secondo quanto prescritto, ai sensi della normativa doganale dell'unione doganale e la legislazione della Federazione russa in materia di dogane, tra cui una dichiarazione doganale può essere presentata in forma elettronica, fatte salve le esigenze di documentazione delle informazioni istituito dalla normativa della Federazione Russa.

Articolo 100. Le persone che ricevono informazioni che rappresentano le risorse informative delle autorità doganali
1. Le persone che svolgono attività relative alla circolazione delle merci e dei veicoli attraverso il confine doganale, o di attività nel settore doganale, il diritto di accedere alle informazioni in possesso delle autorità doganali delle informazioni documentate su se stessi e per chiarire queste informazioni al fine di garantire la loro esattezza e completezza. Le autorità doganali di fornire alle persone le informazioni disponibili su di loro gratuitamente.
2. Le informazioni sono fornite dalle autorità doganali sulla base di una richiesta scritta della persona interessata dalla risposta per iscritto entro il tempo stabilito dalla Federazione russa a valutare le domande scritte alle autorità. Quando si considera una risposta al trattamento e l'autorità doganale verifica che le informazioni sulla persona che ha accesso limitato, è trasferito alla persona a cui si riferisce.
3. Per ottenere le informazioni necessarie per l'interessato può rivolgersi a ogni autorità doganale.

Articolo 101. La protezione dei dati da parte delle autorità doganali
1. Creazione di mezzi tecnici e di software e altre informazioni di sicurezza è quello di ordinare le autorità doganali in conformità con la legislazione della Federazione russa. Come utilizzare il software e l'hardware, e la sicurezza di altre informazioni stabilito dall'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale, conformemente alla legislazione doganale dell'unione doganale e la legislazione della Federazione russa.
2. Controllo della conformità per l'utilizzo della sicurezza delle informazioni da parte dell'organismo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore delle dogane, e di altri organi esecutivi federali in conformità con la legislazione della Federazione russa.

Capitolo 8. Doganale statistiche

Articolo 102. Le statistiche doganali di commercio con l'estero della Federazione Russa
1. Al fine di analizzare lo stato del commercio estero della Federazione Russa, il controllo dei dazi federali doganali di bilancio, controllo dei cambi, l'analisi delle dinamiche e le tendenze del commercio estero della Federazione russa, il suo commercio e saldi di conto corrente, e l'economia in generale le autorità doganali sono la raccolta ed elaborazione dei dati sulla circolazione delle merci attraverso il confine doganale dell'unione doganale, rappresentato nella dichiarazione doganale per le merci in conformità con il codice dell'articolo 180 doganale dell'unione doganale.
2. Le statistiche doganali di commercio con l'estero della Federazione Russa sono condotte in conformità con il Codice doganale dell'unione doganale, una metodologia unificata di statistiche doganali del commercio estero e le statistiche commerciali bilaterali dell'Unione doganale e la legislazione della Federazione russa.
3. Le autorità doganali forniscono dati delle statistiche doganali del commercio estero della Federazione Russa, il Presidente della Federazione Russa, Assemblea Federale della Federazione Russa, Governo della Federazione Russa è obbligatoria e gratuita. Altre autorità statali federali, autorità statali delle autorità della Federazione Russa, il governo locale, tribunali, pubblici ministeri, la Banca di Russia, lo stato off-budget fondi, le organizzazioni sindacali e le associazioni dei datori di lavoro e le organizzazioni internazionali, le autorità doganali forniscono i dati della Federazione russa, le statistiche doganali del commercio estero, non contiene statale, commerciale, bancario e altri segreti tutelati dalla legge (i segreti) o altre informazioni accesso limitato, a titolo gratuito e in conformità con la legislazione russa e dai trattati internazionali della Federazione Russa.
4. L'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale, pubblica statistiche doganali del commercio estero della Federazione Russa secondo le modalità e il tempo come stabilito dal Governo della Federazione Russa.
5. Altre parti interessate con le autorità doganali fornire statistiche doganali del commercio estero della Federazione Russa, non è ufficialmente resi pubblici e non-governative, commerciale, bancario e altri segreti tutelati dalla legge (segreti) o altre informazioni riservate, a pagamento secondo l'ordine stabilito dal Governo della Federazione Russa.

Articolo 103. Speciale statistiche doganali
1. Al fine di fornire soluzioni assegnati alle autorità doganali dei compiti specificati organismi mantengano statistiche doganali speciali nel modo determinato dal l'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale.
Attenzione! L'ordine delle statistiche doganali speciali approvato con decreto del Servizio federale delle dogane della Russia № 1495 10.08.2010 città
2. Al fine di far fronte alle sfide imposte dal governo russo e di altre autorità pubbliche, le autorità doganali ha effettuato la raccolta, l'elaborazione e la trasmissione delle informazioni, l'elenco e la frequenza dei quali sono stabiliti dal governo.

Articolo 104. Statistiche degli scambi bilaterali con gli Stati - membri dell'Unione doganale
In conformità con la legislazione russa e dai trattati internazionali della Federazione Russa, le statistiche commerciali bilaterali della Federazione russa con gli stati - membri dell'Unione doganale è autorizzata organi federali del potere esecutivo nell'ordine determinato dal Governo.

Capitolo 9. La classificazione delle merci nella nomenclatura dell'attività economica estera dell'Unione doganale

Articolo 105. Commodity nomenclatura dell'attività economica estera
Per la realizzazione dei costumi e tariffarie e non tariffarie regolamentazione del commercio estero e altre forme di attività economiche estere, contabilità statistica nella Federazione Russa sono utilizzati nomenclatura commodity dell'attività economica estera, approvato dalla Commissione dell'Unione doganale.

Articolo 106. Classificazione delle merci
1. Le merci sono da classificare nella dichiarazione nei casi in cui la dichiarazione in dogana o altri documenti presentati alle autorità doganali, conformemente alla normativa doganale dell'unione doganale e della presente legge federale richiede il codice delle merci nella nomenclatura dell'attività economica estera.
2. Nella dichiarazione in dogana per il codice delle merci merci nella nomenclatura dell'attività economica estera è indicato dal dichiarante o per conto del dichiarante, l'agente doganale.
3. Nell'individuare la classificazione errata delle merci, l'autorità doganale stessa determina la classificazione delle merci e di prendere decisioni sulla loro classificazione.
4. La decisione in merito alla classificazione delle merci deve contenere le seguenti informazioni:
1) nome dell'autorità doganale che ha preso la decisione in merito alla classificazione delle merci;
2) il nome del dichiarante;
3) numero di registrazione della decisione relativa alla classificazione delle merci e la data della sua adozione;
4) il nome del prodotto;
5) informazioni di prodotto necessarie per la classificazione;
6) codice di classificazione nell'ambito della nomenclatura dell'attività economica estera;
7) firma del funzionario doganale che ha fatto una decisione sulla classificazione delle merci.
5. La decisione in merito alla classificazione delle merci può contenere le seguenti informazioni aggiuntive:
1) motivi della decisione relativa alla classificazione delle merci;
2) nessuna dichiarazione di merci e il numero di prodotti per i quali una decisione sulla classificazione;
3) I dati in merito all'applicazione o fogli aggiuntivi, e altre informazioni necessari ai fini doganali;
4) la cancellazione delle decisioni dell'autorità doganale inferiore relativo alla classificazione delle merci (nel caso di una decisione della più alta autorità doganali e la necessità di annullare la decisione del minore tra l'autorità doganale in sede di adozione illegale o la modifica di tale decisione per altri motivi).
6. Nell'adottare la decisione dell'autorità doganale sulla classificazione delle merci prima di rilasciare una tale decisione è notificata al dichiarante. Se l'autorità doganale ha adottato una decisione sulla classificazione delle merci influisce sulla quantità di dazi doganali dovuti, le tasse, lo svincolo delle merci non viene effettuata prima del pagamento dei dazi doganali e le tasse in più valutati in conformità con la decisione dell'autorità doganale sulla classificazione delle merci. In caso di mancato pagamento dei dazi doganali e le tasse per intero entro il tempo di cui all'articolo 196 del codice doganale dell'Unione doganale per il rilascio delle merci, l'autorità doganale rifiuta di rilasciare la merce in conformità del paragrafo dell'articolo 1 201 del codice doganale dell'Unione doganale.
7. Se le autorità doganali una decisione sulla classificazione delle merci impregiudicata l'applicazione di divieti e restrizioni, svincolo delle merci non è quello di fornire la conformità dei documenti a conferma dei limiti di velocità, se, in conformità alla legge dell'articolo 219 presente federale, tali documenti possono essere resi disponibili dopo il rilascio merci.
8. Se la decisione dell'autorità doganale in merito alla classificazione delle merci non aumenta la dimensione del soggetto al pagamento dei dazi doganali e non pregiudica l'applicazione di divieti e restrizioni, una tale decisione non è una base per il rifiuto di ritirare le merci. In questo caso, il dichiarante (l'agente doganale) sono tenuti a regolare le informazioni dichiarato in un periodo non superiore a cinque giorni lavorativi dalla data di svincolo delle merci.
9. Al rilevamento di segni prima del rilascio della merce, indicando il fatto che la classificazione delle merci non è valido o informazioni dichiarate non è confermata, l'autorità doganale effettua controlli supplementari. Al fine di ulteriori verifiche l'autorità doganale designa un esame doganale o richieste di documenti e informazioni complementari. Per ottenere ulteriori documenti e informazioni all'autorità doganale membri comunicano immediatamente per iscritto dichiarando la necessità di fornire informazioni sulle caratteristiche dei beni che influenzano la classificazione di questi beni, e su ciò che il nome delle informazioni documento deve essere confermata. Il dichiarante ha il diritto di fornire ai propri disponibili altri documenti contenenti informazioni su merci.
10. Se il test supplementare non può essere finito entro i termini di cui all'articolo 196 del codice doganale dell'Unione doganale per lo svincolo delle merci, lo svincolo delle merci è effettuata dall'autorità doganale a condizione che il pagamento dei dazi doganali e delle tasse che possono essere ulteriormente addebitate sui risultati di ulteriori test. L'autorità doganale per iscritto, informare la dimensione dichiarante del pagamento richiesto dei dazi doganali e tasse. In questo caso la merce sono svincolate dal servizio doganale al più tardi il giorno successivo alla data di pagamento dei dazi doganali e tasse.
11. Al momento del controllo supplementare il rilascio di merci non viene effettuata, se la variazione del codice prodotto indicato nella dichiarazione doganale, pregiudica l'applicazione di divieti e restrizioni, tranne nei casi in cui il dichiarante ha presentato documenti che attestano il rispetto dei limiti stabiliti, oppure quando, ai sensi dell'art 219 del presente federale legge, tali documenti può essere presentato dopo il rilascio della merce. Termine ultimo per la visita doganale quando ulteriori test se l'uscita di merci non viene effettuata per produrre i suoi risultati non deve superare il termine per il rilascio delle merci stabiliti dagli articoli comma 4 196 del codice doganale dell'Unione doganale.
12. Nell'adottare le autorità doganali della decisione in merito alla classificazione delle merci dopo lo svincolo delle merci che il dichiarante è una decisione entro cinque giorni lavorativi dopo la sua adozione. Riscossione dei dazi doganali e tasse non liquidate ai sensi della presente legge federale.
13. Dichiarante ha il diritto di impugnare la decisione dell'autorità doganale, relativo alla classificazione di merci nella 3 capitolo del presente documento.

Articolo 107. Procedura per prendere una decisione sulla classificazione delle merci in un smontate o non montate, compreso il incompleti o non finiti, importati o esportati entro un determinato periodo di tempo
(Vedi informazioni sul 15.06.2011 FCS)
1. Merci in un smontato o non montato, compreso il incompleto o non finito, l'importazione o l'esportazione di cui si assume varie partite su un periodo più lungo del periodo di cui al Codice Articolo 170 doganale dell'unione doganale, possono essere dichiarati con il codice di classificazione nell'ambito della nomenclatura attività economica estera se la decisione dell'autorità doganale in merito alla classificazione delle merci.
2. La decisione in merito alla classificazione delle merci in un smontate o non montate, compresa la incompleto o non finito, l'importazione o l'esportazione di cui si assume varie partite in un periodo di tempo (di cui al presente articolo - una decisione sulla classificazione delle merci), adottato dall'organo esecutivo federale Direttore generale delle dogane, su richiesta scritta della persona autorizzata ad agire come beni dichiarante.
3. Dichiarazione di decisione relativa alla classificazione delle merci deve contenere:
1) informazioni sul richiedente;
2) informazioni sul prodotto (nome, un elenco dei componenti del prodotto);
3) consegna di merci;
4) regime doganale in cui le merci saranno collocati;
5) nome dell'autorità doganale, che dichiarare le merci.
4. La domanda di cui al comma 3 questo articolo, i seguenti documenti:
1) i documenti comprovanti l'operazione nei confronti di merci estere;
2) i documenti costitutivi del richiedente o di modifiche a tali documenti, passò registrazione statale secondo le modalità prescritte, in caso di importazione di componenti del prodotto, come contributo alla autorizzato (azione) del capitale dell'organizzazione;
Residente 3) l'applicazione di una zona economica speciale in caso di collocamento delle merci al regime doganale di zona franca;
4) elenco dei componenti del prodotto (come una tabella) in formato cartaceo ed elettronico:
a) i nomi dei componenti, comprese le parti che compongono una componente separata delle merci;
b) il codice di classificazione del componente merci nella nomenclatura dell'attività economica estera;
c) il numero o il peso dei componenti, comprese le parti che compongono un componente separata delle merci, nelle unità utilizzate nella nomenclatura dell'attività economica estera;
5) descrizione scopi tecnici, funzioni, principio di funzionamento, compresa l'interazione dei singoli componenti del prodotto;
6) descrizione dei singoli componenti del prodotto indichi lo scopo, funzioni, principio di funzionamento, il materiale di cui sono fatti;
7) assemblaggio (montaggio), disegno (cenni).
5. Se i documenti presentati dal richiedente e le informazioni sono insufficienti per prendere una decisione in merito alla classificazione delle merci, l'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore doganale, informa il richiedente della necessità di fornire informazioni complementari entro giorni di calendario 30 dalla data della domanda di una decisione sulla classificazione delle merci. Ulteriori informazioni devono essere fornite entro giorni di calendario 60 dalla data di notifica per iscritto al richiedente.
6. Se le informazioni non sono fornite entro il termine stabilito o il richiedente ha rifiutato di fornire i documenti e le informazioni necessarie per la classificazione delle merci, la richiesta di una decisione sulla classificazione delle merci viene rifiutata. Dichiarazione di decisione sulla classificazione delle merci è anche rifiutata se tale dichiarazione e dei documenti allegati contengono informazioni in conflitto, o se i componenti del prodotto in smontato o non montato, compresa la incompleti o non finiti, in conformità con le regole di classificazione non formano prodotto classificato dal codice di uscita o il prodotto completo.
7. La decisione in merito alla classificazione delle merci deve essere effettuato entro giorni di calendario 90 dalla data di dichiarazione di registrazione per una decisione sulla classificazione delle merci. Se necessario, fornire ulteriori informazioni in conformità con 5 parte presente articolo entro il termine di cui al presente paragrafo è sospeso e riprende a decorrere dalla data di ricevimento della organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale, l'ultimo del documento contenente le informazioni richieste.
8. La decisione in merito alla classificazione delle merci deve contenere le seguenti informazioni:
1) nome dell'autorità doganale che ha preso la decisione in merito alla classificazione delle merci;
2) numero di registrazione della decisione relativa alla classificazione delle merci e la data della sua adozione;
3) informazioni sul richiedente (nome, indirizzo postale, che deve essere inviato a una decisione sulla classificazione delle merci);
4) il nome del prodotto;
5) dieci cifre codice del prodotto sotto la nomenclatura di attività economica estera;
6) componenti della merce:
a) i nomi dei componenti, comprese le parti che compongono una componente separata delle merci;
b) il codice di classificazione del componente merci nella nomenclatura dell'attività economica estera;
c) il numero o il peso dei componenti, comprese le parti che compongono un componente separata delle merci, nelle unità utilizzate nella nomenclatura dell'attività economica estera;
7) dettagli dei documenti che provano la commissione di transazioni con l'estero e ai sensi del quale l'importazione o l'esportazione di componenti del prodotto, o di altri documenti necessari ai fini doganali;
8) nome dell'autorità doganale, che dichiarare le merci;
9) tenuto conto del regime doganale in cui le merci saranno collocati;
10) firma del funzionario doganale.
9. La decisione in merito alla classificazione delle merci ha effetto a decorrere dalla data della sua adozione.
10. Modifica della decisione relativa alla classificazione delle merci nei seguenti casi:
1) adozione da parte della Commissione dell'Unione doganale o l'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore delle dogane, una soluzione doganali vincolanti o spiegazioni sulla classificazione di talune merci;
2) identificare gli errori, errori di battitura fatto quando prende una decisione sulla classificazione di un prodotto o la preparazione dei documenti da parte del richiedente;
3) modifiche dei termini di operazioni di commercio estero, se la modifica si riferisce al prodotto o ai suoi componenti;
4) Commodity nomenclatura del commercio estero.
11. La decisione di cambiare una decisione sulla classificazione delle merci in vigore alla data indicata nella decisione di modificare la decisione relativa alla classificazione delle merci.
12. Cessazione della decisione relativa alla classificazione delle merci nei seguenti casi:
1) se l'autorità doganale, che il richiedente di una decisione sulla classificazione delle merci presentate in documenti falsi o dichiarato false informazioni;
2) se la dichiarazione finale in dogana non è depositata entro il termine di cui al paragrafo 8 articolo 215 del presente documento;
3) se il richiedente per iscritto rinunciato alla consegna della merce, anche dopo l'importazione o l'esportazione di alcuni componenti del prodotto.
13. La decisione di porre fine una decisione sulla classificazione delle merci non è accettata se prodotta in modo convenzionale componenti delle merci in conformità con le regole di classificazione si riferisce al codice di classificazione del prodotto finito o completo specificato nella decisione relativa alla classificazione delle merci.
14. La decisione di porre fine una decisione sulla classificazione delle merci entra in vigore alla data della decisione relativa alla classificazione delle merci.
15. Dichiarazione della merce in un. Smontato o non montato, compreso il incompleto o non finito, l'importazione o l'esportazione di cui si assume varie partite con lo stesso codice di classificazione nell'ambito della nomenclatura dell'attività economica estera è effettuata a norma dell'articolo 215 del presente documento

Articolo 108. Decisione preliminare, le spiegazioni e le decisioni relative alla classificazione delle merci
1. L'organo esecutivo federale autorizzato nel campo degli affari doganali e di altri organismi doganali stabiliti dall'organismo stesso esecutivo federale autorizzato nel settore doganale, su richiesta della persona interessata prendere una decisione preliminare sulla classificazione delle merci nella nomenclatura delle attività economiche estere ai sensi degli articoli 53 - 56 Codice doganale dell'Unione doganale. Le modalità di tale decisione è determinata dall'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane.
2. L'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore doganale, prende le decisioni e le spiegazioni relative alla classificazione di talune merci.
3. L'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore delle dogane, è disponibile l'accesso gratuito a tutte le persone interessate sul territorio della Federazione Russa per le informazioni sulle decisioni preliminari e le spiegazioni accettate dalle autorità doganali in conformità Codice Articolo 52 doganale dell'Unione doganale.

Capitolo 10. Paese d'origine

Articolo 109. La definizione e l'applicazione del paese d'origine
1. Identificazione del paese di origine delle merci provenienti da paesi non membri dell'Unione doganale, all'atto dell'importazione nella Federazione Russa, in conformità con l'accordo che fissa norme comuni per la determinazione del paese d'origine e la testa 7 codice doganale dell'unione doganale dell'Unione.
2. Se necessario, determinare il paese di origine delle merci provenienti dagli Stati - membri dell'Unione doganale, le regole per la determinazione del paese d'origine, stabiliti a norma dei trattati internazionali della Federazione Russa, i prigionieri nella zona di libero scambio della Comunità di Stati Indipendenti, salvo diverse disposizioni di trattati internazionali degli stati - membri Unione doganale.
3. Il paese d'origine è determinata dal dichiarante, e nei casi stabiliti dalla presente legge federale, l'autorità doganale. Paese di origine delle merci dichiarato dichiarando il servizio doganale per la dichiarazione in dogana delle merci. L'origine delle merci dichiarate dichiarando il paese di origine devono essere documentate in conformità della normativa doganale dell'unione doganale.

Articolo 110. Controllo della precisione della determinazione del paese di origine
1. Le autorità doganali controllano la correttezza della determinazione del paese di origine, al fine di garantire la conformità dei costumi e tariffarie e non tariffarie regolamentazione nei casi in cui l'applicazione di tali misure dipende dal paese di origine, prima e dopo lo svincolo delle merci.
2. Secondo i risultati del controllo di precisione di origine, l'autorità doganale decide sul paese di origine delle merci e (o) la concessione di preferenze tariffarie nella forma e secondo le modalità stabilite dall'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale.
3. Se durante la precisione di regolazione della determinazione del paese d'origine delle merci da parte delle autorità doganali hanno scoperto che le condizioni non sono rispettate le preferenze tariffarie stabilite dalla normativa doganale dell'unione doganale, le autorità doganali, a tempo debito decidere di non concedere preferenze tariffarie.
4. Quando rilevato prima che le caratteristiche di rilascio dei prodotti, indicando che l'informazione dichiarata sul paese di origine delle merci che interessano l'importo dei dazi doganali da pagare, imposte e (o) l'uso di misure di regolamentazione non tariffarie possono essere imprecise o non adeguatamente confermata, l'autorità doganale effettua controlli aggiuntivi. Nell'ambito della verifica supplementare da parte dell'autorità doganale documenti e le informazioni aggiuntive possono essere richieste. La ulteriori test non è una base per il rifiuto di rilasciare la merce. Svincolo delle merci è soggetta al pagamento dei dazi doganali e delle tasse o fornire il pagamento a norma dell'articolo 63 del codice doganale dell'Unione doganale.
5. Nell'adottare il corpo doganale delle decisioni di cui ai paragrafi 2 e (o) 3 questo articolo, dopo l'uscita delle merci, tali soluzioni il dichiarante entro cinque giorni lavorativi dopo la loro adozione. Riscossione dei dazi doganali e tasse non liquidate ai sensi della presente legge federale.

Articolo 111. Decisione preliminare sul paese di origine
1. L'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore delle dogane e altre autorità doganali designate dall'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale, su richiesta del richiedente deve prendere una decisione preliminare sulla origine delle merci da un paese particolare. Richiedente può essere persona Russo, in qualità di proprietario della merce, l'acquirente di beni, il dichiarante. Richiedente può essere una persona straniera in qualità di dichiarante.
2. Una persona interessata a prendere una decisione preliminare, invia l'autorità doganale competente una richiesta di una soluzione temporanea. Tale richiesta deve contenere tutte le informazioni sui prodotti di cui hanno bisogno per fare una preliminare decisione: ragione sociale completa, marca, e caratteristiche tecniche fondamentali e commerciale (finalità, marchio, marca, modello, articolo, materiale, materiale del prodotto, funzioni del prodotto svolte , una descrizione della persona e imballaggio di trasporto).
3. Per richiedere i rapporti di prova allegati, i certificati delle Camere competenza di Commercio o di altre società di esperti nel paese il produttore della merce, la conclusione di esperti di organizzazioni di esperti in cui i risultati della ricerca dei beni, i documenti che confermano la commissione di operazioni di commercio estero, il calcolo del valore della merce, una descrizione dettagliata del processo di fabbricazione della merce certificati di origine delle merci e di altri documenti che dimostrano che questo prodotto è completamente etc. oizveden o sottoposti a trasformazioni sufficienti nel paese d'origine delle merci. Per richiesta può essere accompagnata da campioni e campioni di prodotto.
4. Se il richiedente ha fornito informazioni non è sufficiente per prendere una decisione preliminare, l'autorità doganale informa il richiedente della necessità di fornire ulteriori informazioni entro 30 giorni di calendario dalla data di registrazione della domanda di pronuncia pregiudiziale. Ulteriori informazioni devono essere fornite entro 60 giorni di calendario dalla data di registrazione del corpo doganale di comunicazione scritta al richiedente. Se le informazioni non sono fornite entro il termine stabilito, l'autorità doganale rifiuta di prendere in considerazione la domanda di pronuncia pregiudiziale.
5. Una decisione preliminare è fatto non giorni di calendario dopo 90 dalla data di registrazione della richiesta da parte dell'autorità doganale.
6. Se necessario, fornire ulteriori informazioni in conformità con 4 parte del presente articolo entro il termine di cui al comma 5 presente articolo è sospeso a partire dalla data di registrazione della comunicazione scritta al richiedente, e riprende a decorrere dalla data di ricevimento del corpo doganale della finale del documento contenente le informazioni richieste.
7. La forma e la procedura per prendere una decisione preliminare sul paese di origine determinato dall'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale. (Si veda il regolamento amministrativo del Servizio federale delle dogane per la fornitura di servizi pubblici da prendere una decisione preliminare sul paese di origine)
8. Una decisione preliminare è valido per tre anni dalla data della sua adozione, a meno che non viene modificata, revocata o non la sua azione non si ferma. Una decisione preliminare è vincolante per tutti i costumi della Federazione russa.
9. L'autorità doganale può decidere di porre fine, modifica o revoca del proprio figlio adottivo del corpo doganale della decisione preliminare. La decisione di porre fine alla decisione preliminare è presa, se l'autorità doganale, che il richiedente per una soluzione preliminari presentati documenti falsi e (o) ha false e (o) informazioni incomplete.
10. La decisione di porre fine alla decisione preliminare entra in vigore alla data di tale decisione iniziale.
11. Modifica della decisione nella causa di rilevazione da parte delle autorità doganali o gli errori ricorrente nella determinazione preliminare.
12. La decisione dell'autorità doganale di modificare la decisione preliminare entra in vigore alla data indicata nella decisione di modificare la decisione preliminare.
13. La decisione preliminare revocato se i trattati internazionali della Federazione russa o dai regolamenti della Federazione Russa stabilisce altri requisiti e le condizioni per la determinazione del paese d'origine.
14. La decisione di revocare una decisione preliminare adottata dalle autorità doganali per i giorni solari 30 dopo la data di pubblicazione dei trattati internazionali della Federazione russa o le norme della Federazione Russa, di cui 13 parte di questo articolo, ed entra in vigore al tempo stesso con loro.
15. La decisione di interrompere, modificare o revocare una decisione preliminare al richiedente entro e non oltre il giorno successivo al giorno in cui la decisione di porre fine, modifica o revoca di una decisione preliminare.

Capitolo 11. Il valore in dogana delle merci

Articolo 112. Definizione, dichiarazione, l'ispezione e la regolazione del valore in dogana delle merci
1. Il valore in dogana delle merci attraversano la frontiera doganale dell'unione doganale della loro importazione nella Federazione Russa, in accordo con un paese internazionale accordo - membri dell'Unione doganale, disciplinano la determinazione del valore in dogana delle merci che attraversano la frontiera doganale dell'unione doganale, visto il suo impiego in casi dal Codice doganale dell'unione doganale.
2. Governo della Federazione Russa stabilisce la procedura per la determinazione del valore in dogana delle merci esportate dalla Federazione russa.
3. Dichiarazione, l'ispezione e la regolazione del valore in dogana delle merci che attraversano la frontiera doganale dell'unione doganale di importazione nella Federazione Russa viene esercitato in conformità con il codice del capitolo 8 doganale dell'unione doganale.
4. L'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore doganale, in coordinamento con l'organo esecutivo federale ha autorizzato nel campo della finanza, imposta l'ordine del controllo del valore in dogana delle merci esportate dalla Federazione russa.
5. L'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale, afferma:
1) le procedure e le forme che dichiarano il valore in dogana delle merci esportate dalla Russia;
Attenzione!
Forma della dichiarazione di valore in dogana (TPA-2) e regole per la compilazione della dichiarazione di valore in dogana forma TPA-2 vedere Ordine della FCS della Russia № 151 27.01.2011 città
Doganali moduli di dichiarazione di valore (TPA-3 e TPA-4) e Ordine che dichiara il valore in dogana delle merci esportate dalla Federazione russa, vedere Ordine della FCS della Russia № 152 27.01.2011 città
2) le forme e le regole per la compilazione della dichiarazione di valore in dogana delle merci importate nella Federazione Russa, nella determinazione del valore in dogana delle merci nei casi previsti dalla normativa doganale dell'unione doganale;
3) l'importo totale del valore in dogana della partita importata, in cui il valore in dogana delle merci indicate nella dichiarazione di merci senza compilare la dichiarazione di valore in dogana;
4) dove il controllo del valore in dogana delle merci deve essere specializzati (funzionale) unità di autorità doganali alle valore in dogana (v. ordinanza del Servizio federale delle dogane di № 1145 01.06.2011)
5) la cancellazione decisioni politiche delle autorità doganali della rettifica del valore in dogana delle merci.
6. Ai sensi dell'art 68 del codice doganale della decisione dell'Unione doganale per regolare il valore dichiarato in dogana delle merci prese dalle autorità doganali nel controllo del valore in dogana, sia prima che dopo il rilascio della merce, se l'autorità doganale o il dichiarante ha scoperto che ha dichiarato false informazioni sul valore in dogana delle merci, compreso il metodo correttamente scelto di determinare il valore in dogana delle merci e (o) per determinare il valore in dogana delle merci. La decisione di regolare il valore dichiarato in dogana delle merci prese dalle autorità doganali nel controllo di valore in dogana delle merci e di rilasciare senza esame supplementare nei seguenti casi:
1) effetto di rilevazione le discrepanze valore in dogana nella dichiarazione per le informazioni merci (caratteristiche qualitative e commerciali, quantità, origine, proprietà, prezzi e altre informazioni), i dati effettivi, da parte delle autorità doganali nel processo di controllo doganale;
2) individuare incongruenze valore dichiarato in dogana e il valore dei suoi componenti per convalidare le accuse nei documenti;
3) individuare errori tecnici (errori di battitura, errori aritmetici, tasso di cambio errato e altri errori), influenzati dalla quantità di valore in dogana.

Articolo 113. Consigli per la valutazione in dogana
Ai sensi dell'articolo 52 questo diritto doganale federale consulta le parti interessate sul valore in dogana delle merci. Durante la consultazione autorità doganale non ha il diritto di esaminare la documentazione e prendere una decisione preliminare sul valore in dogana.

 

legge numero federale anno 311-FZ 27 2010 novembre

Sul regolamento doganale nella Federazione Russa

(Adottata dalla Duma di Stato, la 19.11.2010 24.11.2010 approvato dal Consiglio della Federazione di)
(Pubblicato su "Rossiyskaya Gazeta" numero 269 (5348) da 29.11.2010, e nell'Assemblea della legislazione Federazione russa sul numero 48 29.11.2010, Art. 6252. Entrata in vigore vedi. Art. 325 della presente legge)

Attenzione! Modifiche, vedere.:
legge numero federale 162-FZ 27.06.2011 di
legge numero federale 200-FZ 11.07.2011 di
legge numero federale 409-FZ 06.12.2011 di

Sezione II - pagamenti doganali

Capitolo 12. Disposizioni generali in materia pagamenti doganali

§ 114. Contribuenti di dazi doganali e tasse

Contribuenti di dazi doganali e le tasse sono il dichiarante o di altre persone che sono responsabili per il pagamento dei dazi doganali e delle imposte in conformità con il codice doganale dell'Unione doganale, i trattati internazionali dei - membri dell'Unione doganale e della presente legge federale.

§ 115. Condizioni di pagamento dei dazi doganali e delle imposte
1. Condizioni di pagamento dei dazi doganali e le tasse sono stabilite in conformità con il codice doganale dell'Unione doganale.
2. I dazi doganali e le tasse per le merci, in particolare la dichiarazione doganale sono indicati alle lettere 2 e 4 194 articoli del codice doganale dell'Unione doganale è versato prima del deposito della dichiarazione doganale, o in contemporanea con la presentazione della dichiarazione doganale.

§ 116. La procedura e la forma di pagamento dei dazi doganali e delle imposte
1. I dazi doganali, ad eccezione dei dazi all'importazione di beni per uso personale sono versati sul conto indicato da un stati trattati internazionali - membri dell'Unione doganale. I dazi doganali non possono essere compensate con il pagamento di altri pagamenti.
2. Su richiesta del pagatore dei dazi all'importazione può essere versato prima del deposito della dichiarazione in dogana. Ordine importi dei dazi doganali all'importazione pagati alla dichiarazione doganale, fatti in relazione alla procedura di cui all'articolo 121 del presente documento, fatte salve le disposizioni degli stati accordo internazionale - Membri dell'Unione doganale.
3. , dazi antidumping e compensative speciali stabilite dalla Commissione dell'Unione doganale sono versati sul conto indicato da un stati trattati internazionali - membri dell'Unione doganale.
4. Pre-speciali, dazi compensativi antidumping provvisori e provvisori stabiliti dalla Commissione dell'Unione doganale sono versati sul conto del Tesoro federale. Se i risultati dell'inchiesta prima dell'introduzione di, antidumping e compensative precauzioni speciali, si è stabilito che le ragioni per l'introduzione di, antidumping e compensativi dazi protettivi speciali non sono disponibili, le somme versate provvisorio speciale, antidumping provvisorio e dazi compensativi provvisori sono rimborsate al pagatore in ordine di cui all'articolo 148 del presente documento. Se i risultati delle indagini ha detto che la decisione riguardante l'applicazione della speciale protezione, misure antidumping e compensative, l'importo della speciale, antidumping provvisorio provvisorie e dazi compensativi provvisori sono accreditati sul conto indicato da accordi internazionali dei - membri dell'Unione doganale.
5. Speciali, dazi antidumping e compensativi applicati nella Federazione Russa unilateralmente e provvisorio speciale, antidumping provvisorio e dazi compensativi provvisori applicati nella Federazione Russa unilateralmente versati sul conto del Tesoro federale. Se i risultati dell'inchiesta prima dell'introduzione di, antidumping e compensative precauzioni speciali, si è stabilito che le ragioni per l'introduzione di dazi antidumping e compensativi speciali, non sono disponibili, le somme versate provvisorio speciale, antidumping provvisorio e dazi compensativi provvisori sono rimborsate al pagatore secondo le modalità di cui all'articolo 148 del presente documento.
6. i dazi doganali di esportazione sono versati sul conto del Tesoro federale.
7. Imposte e dazi doganali e le imposte sui beni per uso personale sono versati sul conto del Tesoro federale. Pagamento con individui dazi doganali e le imposte sui beni per uso personale può essere effettuata alla cassa dell'autorità doganale.
8. Il pagamento dei dazi doganali e delle tasse può essere effettuata in modo centralizzato, rendendo l'importo dei dazi doganali e le tasse sul conto indicato nelle sottosezioni 1, 3 - 7 di questo articolo, per le merci sospettate di essere importate nella Federazione o di esportazione dalla Federazione russa russa per un certo periodo, a prescindere da quello a cui l'autorità doganale sarà depositata presso la dichiarazione doganale per tali merci.
9. Il pagamento dei dazi doganali e le tasse in modo centralizzato può essere contribuenti dei dazi doganali e le tasse che hanno concluso con l'organo esecutivo federale autorizzato nel campo degli affari doganali o dalle autorità doganali, stabiliti dall'organismo stesso esecutivo federale autorizzato nel campo degli affari doganali, l'accordo sull'applicazione della procedura centralizzata il pagamento dei dazi doganali e tasse. L'accordo non può contenere disposizioni che esonera le persone dalla conformità ai requisiti e alle condizioni stabiliti dalla normativa doganale dell'Unione doganale e (o) della normativa Federazione Russa in materia doganale, in termini di completezza e tempestività del pagamento dei dazi doganali, nonché la conformità con le procedure doganali. organo federale esecutivo autorizzato nel settore doganale, la forma standard dell'accordo sull'applicazione della procedura centralizzata per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse può essere approvato.
10. Accordo sull'applicazione della procedura centralizzata per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse tra l'organo esecutivo federale autorizzato nel settore doganale, e il pagatore dei dazi doganali e le tasse è il caso:
1) se l'importo dei dazi doganali e delle imposte pagate durante l'anno precedente la conclusione del contratto è superiore a 100 miliardi di rubli;
2) l'assenza di debito dietro pagamento dei dazi doganali e delle tasse;
3) dell'attività economica estera in tre anni;
4) delle operazioni doganali che coinvolgono il posizionamento delle merci al regime doganale in due o più corpi doganali situati nelle regioni di due o più servizi doganali regionali, o le autorità doganali, determinato dal organo federale del potere esecutivo autorizzato nel campo degli affari doganali;
5) la mancanza di perfetta volte (due e più volte) Entro un anno che precedono la conclusione del contratto, le violazioni amministrative nel settore degli affari doganali previste dagli articoli 16.7 e 16.22 del Codice degli illeciti amministrativi;
6) se l'importazione e (o) esportazione di prodotti realizzati, almeno una volta al mese.
11. Accordo sull'applicazione della procedura centralizzata per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse tra l'autorità doganale ai sensi dall'organo esecutivo federale autorizzato nel settore doganale, e il pagatore dei dazi doganali e le tasse è il caso:
1) se l'importo dei dazi doganali e delle imposte pagate durante l'anno precedente la conclusione del contratto è da 50 100 miliardi di miliardi di rubli inclusiva;
2) l'assenza di debito dietro pagamento dei dazi doganali e delle tasse;
3) dell'attività economica estera in tre anni;
4) delle operazioni doganali che coinvolgono il posizionamento delle merci al regime doganale in due o più corpi doganali situati nella regione della Direzione delle dogane regionale;
5) la mancanza di perfetta volte (due e più volte) Entro un anno che precedono la conclusione del contratto, le violazioni amministrative nel settore degli affari doganali previste dagli articoli 16.7 e 16.22 del Codice degli illeciti amministrativi;
6) se l'importazione e (o) esportazione di prodotti realizzati, almeno una volta al mese.
12. Accordo sull'applicazione della procedura centralizzata per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse è l'anno solare in corso. Previo accordo delle parti tale accordo possa essere concluso per un periodo più breve.
13. Quando si dichiara la prodotti per i quali i dazi doganali e le tasse devono essere pagate con l'uso di una procedura centralizzata per il pagamento dei dazi doganali e le tasse, non è necessaria l'autorità doganale fornire i documenti di pagamento la conferma del pagamento dei dazi doganali e tasse.
Attenzione! Revisione della 14 cambiato in base al numero legge federale 162-FZ 27.06.2011 di
Nuova edizione:
14. Il versamento di pagamenti doganali, anticipi, sanzioni, interessi, sanzioni, ai sensi della presente legge federale può essere effettuata con l'uso di dispositivi progettati per effettuare operazioni con l'uso dei mezzi elettronici di pagamento, senza la possibilità di ricevere il (estradizione) di denaro (di seguito - i terminali elettronici) come pure attraverso i terminali di pagamento o bancomat.
La vecchia versione:
14. Il pagamento dei dazi doganali e delle imposte può essere effettuato tramite terminali elettronici o di pagamento, bancomat.

Attenzione! Revisione della 15 cambiato in base al numero legge federale 162-FZ 27.06.2011 di
Nuova edizione:
15. Quando pagamenti doganali, anticipi, sanzioni, interessi, sanzioni, con l'utilizzo di terminali elettronici, terminali di pagamento e bancomat scambio di informazioni tra i partecipanti di insediamento trasporto di persone giuridiche responsabili per l'ammissione al conto del Tesoro federale, e (o) per l'account specificato da accordi internazionali del - membri dell'Unione doganale, i soldi pagati dai terminali elettronici, terminali di pagamento e bancomat, nonché per garantire prestazioni adeguate degli impegni in conformità con la legislazione russa, fornendo garanzie bancarie e (o) fare soldi (denaro) sul conto del Tesoro federale. Requisiti per queste entità, l'ordine di interazione tra di loro, i contribuenti dei dazi doganali e le tasse, e l'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane, sono determinate dal Governo.
La vecchia versione:
15. Ai fini della presente legge federale, gli operatori dei sistemi di pagamento si intendono le persone giuridiche impegnate nello scambio di informazioni tra i partecipanti di insediamento previo pagamento dei dazi doganali e le imposte sull'uso di terminali elettronici o di pagamento, bancomat, responsabile per l'ammissione al conto del Tesoro federale, e (o) sul conto specificato dalla International accordo stati - membri dell'Unione doganale, il denaro versato dai terminali elettronici o di pagamento, bancomat, e fornisce Adatto corretto adempimento degli impegni in conformità con la legislazione russa, fornendo garanzie bancarie e (o) fare soldi (denaro) sul conto del Tesoro federale. agli operatori dei sistemi di pagamento, l'ordine dell'organizzazione di interazione tra il gestore del sistema di pagamento, i contribuenti dei dazi doganali e le tasse, e l'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane, sono determinati dal Governo.

Attenzione! Revisione della 16 cambiato in base al numero legge federale 162-FZ 27.06.2011 di
Nuova edizione:
16. Le operazioni procedura e della tecnologia a pagamento di pagamenti doganali, anticipi, sanzioni, interessi, sanzioni, con l'uso di terminali elettronici, terminali di pagamento e bancomat sono determinate dall'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane.
La vecchia versione:
16. Le operazioni procedura e della tecnologia nel pagamento dei dazi doganali e le tasse per l'uso dei terminali di pagamento elettronico o bancomat sono determinate dall'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore delle dogane.

§ 117. L'obbligo di pagare i dazi doganali e le tasse
1. l'obbligo del pagatore di pagare dazi doganali e le tasse devono essere effettuate, se l'importo di cui al presente articolo contanti non è inferiore all'importo dei dazi doganali dovuti e tasse:
1) dalla data di addebito di un conto del pagatore in banca, compreso il pagamento dei dazi doganali e le tasse attraverso terminali elettronici, bancomat;
2) dal momento in cui il denaro nel reparto di cassa delle autorità doganali o dopo il pagamento di denaro attraverso terminali di pagamento, bancomat;
3) dalla data di compensazione a fronte del pagamento dei dazi doganali e tasse importi pagati in eccesso o in eccesso dei dazi doganali, le tasse, e se tale compensazione è stata fatta su sollecitazione del pagatore - dal momento della ricezione da parte del corpo doganale della applicazione della concorrenza;
4) dal compensato con il pagamento dei dazi doganali e delle tasse di tempo, gli anticipi o garanzia in contanti, e se tale compensazione è stata fatta su sollecitazione del pagatore - dal ricevimento degli Ordini autorità doganali classifica;
5) dalla data di compensazione a fronte del pagamento dei dazi doganali, il denaro versato dalla tassa banca, un istituto di credito o di un'organizzazione di assicurazione in conformità con una garanzia bancaria e il garante ai sensi dell'accordo di garanzia;
6) dal momento in cui i fondi sono accreditati ai conti di cui all'articolo 116 del presente documento, in caso di recupero dei dazi doganali da parte:
a) le merci per le quali non hanno pagato i dazi doganali e le tasse;
b) la proprietà collaterale del pagatore dei dazi doganali e tasse.
Attenzione! Revisione della 2 cambiato in base al numero legge federale 162-FZ 27.06.2011 di
Nuova edizione:
2. Ai fini del rilascio delle merci sul pagamento dei dazi doganali e delle imposte nell'ordine non-cash conferma adempimento dell'obbligazione del pagatore dei dazi doganali e le tasse è la ricezione dei dazi doganali e le imposte sui conti di cui all'articolo 116 del presente documento, e il pagamento dei dazi doganali e delle imposte con terminali elettronici, terminali di pagamento o bancomat, ai sensi dell'articolo 15 116 parte di essa tale conferma è un documento generato elettroni Terminale ronnym, terminale di pagamento o ATM, anche in formato elettronico, confermando l'attuazione del trasferimento di fondi sui conti previsti all'articolo 116 presente documento. Dal momento che la formazione di detto documento, il trasferimento di fondi, effettuata allo scopo di pagamento dei dazi doganali e delle tasse, diventa irrevocabile.
La vecchia versione:
2. Ai fini del rilascio delle merci sul pagamento dei dazi doganali e delle imposte nell'ordine non-cash conferma adempimento dell'obbligazione del pagatore dei dazi doganali e le tasse è la ricezione dei dazi doganali e le imposte sui conti di cui all'articolo 116 del presente documento, e il pagamento dei dazi doganali e delle imposte con e terminali di pagamento elettronico, ATM mediante sistemi di pagamento, gli operatori elencati nell'articolo 15 116 parte di essa, tale conferma è aggancio ument formato elettronico o terminali di pagamento, bancomat, anche in formato elettronico, confermando l'esecuzione del pagamento sul conto di cui all'articolo 116 presente documento.
3. I dazi doganali e le imposte sono considerate pagate da individui per i beni per uso personale secondo le modalità previste dagli stati accordo internazionale - membri dell'Unione doganale.
4. Su richiesta del pagatore dei dazi doganali e le tasse, così come quelli di cui alla parte 1 articolo 119, articolo parte 5 168 della presente legge federale, le autorità doganali sono tenute ad emettere una conferma del pagamento dei dazi doganali e le tasse per iscritto, ma non più di tre anni civili, prima di questa richiesta. Forma di conferma del pagamento dei dazi doganali e delle tasse deve essere approvato dall'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane. Le autorità doganali non possono esigere il debitore dei dazi doganali e le tasse, così come le persone indicate nel comma 1 articolo 119, parte articolo 5 168 della presente legge federale, la conferma di ricezione di fondi sul conto del Tesoro federale o sul conto indicato da accordi internazionali del - membri Unione doganale. Su richiesta scritta del debitore dei dazi doganali e le tasse, così come quelli di cui alla parte 1 articolo 119, parte articolo 5 168 della presente legge federale, l'autorità doganale è a sua volta tenuto a fornire informazioni sul flusso di fondi sul conto del Tesoro federale o sul conto indicato da accordi internazionali di - membri dell'Unione doganale. (Vedere modulo. Al fine FCS № 2554 da 23.12.2010)
5. La Banca non sarà addebitata servizio a pagamento per le transazioni relative al trasferimento di pagamenti doganali, sanzioni e interessi dal conto del pagatore dei dazi doganali e delle imposte nei conti bancari di cui all'articolo 116 del presente documento.

§ 118. L'uso di valuta estera
Nei casi in cui ai fini doganali del calcolo delle imposte, compresa la determinazione del valore in dogana delle merci è richiesta per ricalcolare valuta estera, il tasso di cambio di valuta estera applicata alla valuta russa, determinata dalla Banca Centrale della Federazione Russa e agisce il giorno della registrazione della dichiarazione doganale, se non diversamente istituito dalla normativa doganale dell'Unione doganale e (o) la legislazione Federazione russa in materia doganale. (See. L'ordine del FCS della Russia dal numero 267 14.02.2011)

§ 119. La procedura per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse per le merci poste in Federazione Russa al regime doganale di immissione in consumo interno, ha emesso condizionalmente
1. Dove acquistare beni condizionale rilasciati sul territorio della Federazione Russa in conformità con la procedura doganale di immissione in consumo interno, lo stato dei beni dell'Unione doganale richiede il pagamento dei dazi doganali e tasse (sub-1 e 3 punto 1, il punto 5 articolo 200 del codice doganale dell'Unione doganale ), tale pagamento può essere effettuato dal dichiarante (il suo successore) o di qualsiasi altra persona da cui le merci sono in possesso legale.
2. Il pagamento di cui al comma 1 questo articolo dei dazi doganali e delle tasse deve essere effettuata sulla base di dichiarazioni di soggetti indicati nel comma 1 di questo articolo presentato all'autorità doganale che ha effettuato la liberazione condizionale della merce, c indicazione del numero della dichiarazione doganale, su cui la liberazione condizionale dei beni e dettagli documento di pagamento, in base al quale ha effettuato il pagamento dei dazi doganali e tasse.
3. Per quanto riguarda i prodotti di cui al comma 1 articolo punto 1 200 del codice doganale dell'Unione doganale, i dazi doganali e le imposte pagate per un importo delle somme calcolate nella dichiarazione doganale per il quale è stata fatta liberazione condizionale di merci, e non sono stati pagati in relazione alla fornitura di benefici sul pagamento dei dazi doganali e le tasse.
4. Per quanto riguarda i prodotti di cui al punto comma 3 articolo 1 200 del codice doganale dell'Unione doganale, i dazi doganali devono essere pagate per un importo di differenza tra gli importi dei dazi doganali all'importazione, calcolati con le aliquote dei dazi doganali all'importazione stabiliti dalla tariffa doganale comune, e l'importo dei dazi doganali all'importazione pagati sul rilascio delle merci .
5. 1 specificato nel comma del presente articolo dazi doganali e le tasse da pagare ai conti, alcune parti del 1, 3 - articolo 7 116 del presente documento.
6. Con l'importo dei dazi doganali e delle imposte dovute in conformità della parte 1 presente articolo, ammende non pagano e non sono pagati.

§ 120. pagamento di interessi
1. L'interesse è dovuta nei seguenti casi:
1) per la concessione del differimento o il pagamento rateale dei dazi doganali e le tasse;
2) nei casi di cui al paragrafo dell'articolo 5 250, 3 comma 251, 2 comma 263, articolo 2 punto 276, punto articolo 3 284 e comma 2 291 del codice doganale dell'Unione doganale;
3) nel caso di cui all'articolo 288 del presente documento.
2. Gli interessi vengono pagati i seguenti importi:
1) per la concessione di dilazione o il pagamento rateale dei dazi doganali, imposta interesse viene addebitato l'importo dei dazi doganali e delle tasse, termine di pagamento di cui è stato modificato sulla base del tasso di rifinanziamento della Banca Centrale della Federazione Russa agire nel periodo che va dal giorno successivo a quello del rilascio della merce il giorno cessazione dell'obbligo di pagare i dazi doganali e le tasse;
2) nei casi di cui al paragrafo dell'articolo 5 250, articolo punto 3 251, articolo punto 2 263, articolo punto 2 276, articolo punto 3 284 e punto articolo 2 291 del codice doganale dell'Unione doganale e l'articolo 288 della presente legge federale, l'interesse è addebitato sulla quantità di soggetta al pagamento di dazi doganali e le imposte sulla base del tasso di rifinanziamento della Banca centrale della Federazione russa, che agisce entro il termine prescritto, se non diversamente richiesto dal paragrafo 3 del presente comma;
3) nel caso di locali esportati temporaneamente il gas naturale al regime doganale di interesse per le esportazioni Secondo il punto articoli 2 291 del codice doganale dell'Unione doganale, calcolato sulla quantità di dazi doganali dovuti sulla base dei tassi di 0 per cento. - Paragrafo della 3 2 applica ai rapporti giuridici derivanti dal luglio 1 2010, vedi art .. 325 presente legge
3. Gli interessi è versato entro e non oltre il giorno successivo alla data di cessazione del l'obbligo di pagare i dazi doganali e le tasse.
4. Il pagamento, la raccolta e il rimborso di interesse sono effettuati secondo le modalità previste dal codice doganale dell'Unione doganale e della presente legge federale per quanto riguarda il pagamento, il recupero e il ritorno, rispettivamente, i dazi doganali e le tasse.
5. Il pagamento degli interessi nei casi di cui al paragrafo dell'articolo parte 6 147 e 19 articolo 155 del presente documento, deve essere in conformità al presente Statuto.

Capitolo 13. anticipi

§ 121. anticipi
1. Gli anticipi sono riconosciuti come fondi depositati nel conto del pagamento di futuri dazi doganali di esportazione, le tasse, dazi doganali e non il pagatore identificato nel contesto di specifiche tipologie e gli importi dei dazi doganali di esportazione, le imposte, i dazi doganali su alcune merci.
2. Gli anticipi sono da versare sul conto della Tesoreria federale della moneta Federazione Russa.
3. Cash versato a titolo di pagamenti anticipati sono di proprietà della persona che ha effettuato un pagamento anticipato, e non può essere considerato come dazi doganali o deposito in contanti fino a quando la persona non ha un ordine su di esso all'autorità all'autorità doganale o doganali di non precludere l'avanzamento pagamenti. Come la disposizione della persona che ha effettuato pagamenti anticipati sulla presentazione da o per conto della dichiarazione doganale, richiesta di rimborso dei pagamenti anticipati o altre azioni che dimostrano l'intenzione della persona di utilizzare il loro denaro come pagamenti doganali o garantire il pagamento dei dazi doganali e tasse.
4. In base agli ordini di persona che ha effettuato pagamenti anticipati sul loro uso, ad eccezione di una richiesta di rimborso degli anticipi, l'autorità doganale, che gestisce questi fondi, rende l'identificazione degli anticipi come pagamenti doganali o cash collateral per tipologia e quantità.
5. Su richiesta scritta della persona che ha effettuato pagamenti anticipati, l'autorità doganale al più tardi giorni 30 dalla data di ricezione della dichiarazione è richiesta per iscritto a fornire il rapporto persona indicata sulla spesa dei fondi versati a titolo di acconto, ma non più di tre anni prima l'applicazione specificata . Il rapporto sulla spesa dei fondi versati a titolo di acconto, che forma è approvato dall'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane, deve contenere le informazioni per il periodo indicato nella dichiarazione delle persone in base al tipo di costumi e altri pagamenti (una forma, vedere l'ordine. numero di FCS dalla 2554 23.12.2010)
1) sugli importi ricevuti anticipi per il periodo indicato nella domanda, anche su richiesta del pagatore, se lo stato dei pagamenti anticipati acquisito fondi depositati in precedenza sotto forma di un deposito in contanti o strapagati o raccolte pagamenti doganali;
2) sugli importi delle anticipi spesi per il pagamento dei costumi e altri pagamenti, l'introduzione del cash collateral, con i dettagli dei documenti sulla base dei quali la raccolta incontestabile dei dazi doganali e le tasse dal saldo sgombra degli anticipi;
3) sugli importi dei pagamenti anticipati, la persona tornò con i dettagli delle applicazioni per le decisioni di rimpatrio e di rimborso.
6. In caso di disaccordo, la persona che ha effettuato pagamenti anticipati, con i risultati del corpo doganale della rapporto condotto una riconciliazione congiunta delle spese di cassa di quella persona. I risultati di questa verifica sono realizzate in un atto nella forma approvata dall'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane. Il certificato è realizzato in due copie, firmato dall'autorità doganale e la persona che effettua i pagamenti anticipati. Una copia del rapporto dopo che è stato firmato da detta persona viene assegnato. (See. L'ordine dei FCS della Russia dal numero di 2521 22.12.2010 "In occasione dell'approvazione dell'atto di riconciliazione dei pagamenti anticipati")

§ 122. anticipo
1. Ritorno di acconti versati dalle norme previste per la restituzione di dazi e imposte doganali strapagati, se la domanda per il loro ritorno presentata dalla persona che ha effettuato pagamenti anticipati (il suo successore) entro tre anni dalla data dell'ultimo ordine sull'uso di anticipi. Se detta persona un ordine sull'uso di anticipi non è stato fatto, il termine applicazione specificata per il loro ritorno è calcolato a partire dalla data di ricevimento di fondi sul conto del Tesoro federale. Il modulo di domanda per la restituzione degli anticipi deve essere approvato dall'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane. (See. L'ordine del FCS della Russia dal numero 2520 22.12.2010)
2. Dopo questo periodo, gli importi non reclamati di anticipi sono registrati in altre entrate non fiscali del bilancio federale e non sono rimborsabili.
3. La domanda di rimborso degli anticipi accompagnate dai seguenti documenti:
1) documento di pagamento che conferma il trasferimento di anticipi;
2) i documenti di cui ai commi 4 - 7 di questo articolo, a seconda dello stato della persona;
3) altri documenti che possono essere forniti dal soggetto che presenta la richiesta per il rimborso degli anticipi, per confermare la validità della restituzione.
4. I soggetti giuridici stabiliti in conformità con la legislazione Federazione Russa, forniscono:
1) una copia del certificato di registrazione fiscale, le autorità doganali autenticata o nella presentazione del documento originale;
2) una copia del certificato di registrazione statale, le autorità doganali autenticata o nella presentazione del documento originale;
3) documento che conferma l'autorità della persona che firma la domanda per il ritorno di anticipi, le autorità notarili o doganali nella presentazione del documento originale;
4) specimen di firma della persona che ha firmato la richiesta di rimborso degli anticipi, corpo autenticata o doganale presentazione del documento d'identità originale della persona che firma la domanda;
5) una copia del documento che conferma la successione, se la richiesta di rimborso degli anticipi servito assegnatario della persona che ha effettuato pagamenti anticipati, le autorità notarili o doganali nella presentazione del documento originale.
5. Le persone giuridiche, ad eccezione dei soggetti indicati nel comma 4 di questo articolo, forniscono:
1) una copia del documento che conferma lo status di persona giuridica ai sensi della legislazione del paese in cui ha creato una persona giuridica (tradotto in russo), autenticata;
2) una copia del documento che conferma l'autorità della persona che firma la domanda di restituzione di anticipi (con traduzione in russo), autenticata;
3) specimen di firma della persona che ha firmato la richiesta di rimborso degli anticipi, autenticata.
6. Gli individui che sono registrati come singoli imprenditori, forniscono:
1) una copia del certificato di registrazione fiscale, le autorità doganali autenticata o nella presentazione del documento originale;
2) una copia del certificato di registrazione statale, le autorità doganali autenticata o nella presentazione del documento originale;
3) copia del passaporto del cittadino della Federazione Russa, le autorità doganali autenticata o nella presentazione del documento originale;
7. Gli individui forniscono:
1) copia del passaporto del cittadino della Federazione russa o di qualsiasi altro documento comprovante l'identità del cittadino in conformità con la legislazione della Federazione Russa, le autorità doganali autenticata o nella presentazione del documento originale;
2) una copia del documento che conferma il diritto alla quantità di pagamenti anticipati, nel caso in cui una richiesta di rimborso degli anticipi serviti successore della persona che ha effettuato pagamenti anticipati, le autorità notarili o doganali nella presentazione del documento originale.
8. Se l'autorità doganale ha fornito in precedenza i documenti di cui ai commi 4 - 7 di questo articolo, una persona ha il diritto di non fornire nuovamente tali documenti, fornire informazioni per l'autorità doganale di tali documenti e l'assenza di cambiamenti in loro.
9. La domanda di rimborso degli anticipi con i documenti, il cui elenco è impostato dal presente articolo, viene fornita alle autorità doganali, che amministra i dati dei fondi.

Capitolo 14. dazi doganali

§ 123. Tipi di dazi doganali
1. I dazi doganali sono pagamenti obbligatori imposti dalle autorità doganali per l'espletamento delle loro attività legate alla produzione di beni, accompagnamento in dogana delle merci, lo stoccaggio delle merci.
2. Altre spese doganali comprendono:
1) le tasse doganali per atti relativi alla produzione di beni (di seguito - tasse doganali per le operazioni doganali);
2) le tasse doganali per scorta doganale;
3) spese doganali previsti per la conservazione.

Articolo 124. Contribuenti dei dazi doganali
1. I contribuenti di tasse doganali per le operazioni doganali e tasse doganali per le dogane escort sono le persone di cui all'articolo 114 del presente documento.
2. Contribuenti di oneri doganali per l'immagazzinamento sono le persone per portare il prodotto al deposito temporaneo delle autorità doganali.

Articolo 125. L'ordine di calcolo dei dazi doganali
1. I diritti doganali calcolati dai contribuenti, ad eccezione di cui al comma 2 questo articolo.
2. I diritti doganali sono calcolati dalle autorità doganali per i crediti di fatturazione per il pagamento dei dazi doganali, nonché il calcolo dei dazi doganali per i prodotti per uso personale.
3. Determinazione degli importi da pagare dazi doganali, nella valuta della Federazione Russa. Nei casi in cui, ai fini del calcolo dell'importo dei dazi doganali è tenuto a ricalcolare la valuta estera, il tasso di cambio di valuta estera nella valuta della Federazione Russa, determinato dalla Banca Centrale della Federazione Russa e la corrente alla data di registrazione della dichiarazione doganale da parte dell'autorità doganale.

Articolo 126. Applicazione dei dazi doganali
1. Ai fini del calcolo dell'importo delle tasse doganali per le operazioni doganali, le tariffe in vigore alla data di registrazione della dichiarazione doganale da parte dell'autorità doganale.
2. Ai fini del calcolo dell'importo delle tasse doganali per le dogane scorta dei tassi in vigore alla data di registrazione della dichiarazione di transito da parte dell'autorità doganale.
3. Ai fini del calcolo dell'importo degli oneri doganali per lo stoccaggio, le aliquote applicabili durante la conservazione delle merci in custodia temporanea delle autorità doganali.

Articolo 127. Modalità di pagamento dei dazi doganali
1. Diritti di dogana per le operazioni doganali sono a carico contemporaneamente alla dichiarazione in dogana.
2. I diritti doganali per le dogane di scorta sarà pagato prima del l'effettiva attuazione della scorta doganale.
3. Diritti di dogana per l'immagazzinamento sono versati prima del rilascio effettivo delle merci dal magazzino di stoccaggio temporaneo delle autorità doganali.

Articolo 128. Le procedure e le forme di pagamento dei dazi doganali
1. I diritti doganali sono pagabili:
1) per le operazioni doganali - la dichiarazione di merci, compresa la presentazione alla dogana incompleta dichiarazione doganale periodica dichiarazione doganale, temporanea dichiarazione in dogana, completare la dichiarazione doganale;
2) per le dogane escort - se accompagnati da veicoli che trasportano merci al regime doganale del transito doganale;
3) per la memorizzazione - lo stoccaggio di merci in custodia temporanea delle autorità doganali.
2. Pagamento dei dazi doganali svolte dalle norme e le forme stabilite dalla presente legge federale per quanto riguarda il pagamento dei dazi doganali e delle tasse, fatte salve le disposizioni del presente articolo 3.
3. Pagamento degli oneri doganali effettuati sul conto della Tesoreria federale nella valuta della Federazione Russa. Pagamento degli individui dazi doganali sui beni per uso personale può essere effettuato in contanti autorità doganale.

Articolo 129. Raccolta e rimborso dei dazi doganali
1. Raccolta e rimborso dei dazi doganali sono effettuate in conformità della procedura prevista dalla presente legge federale per il recupero e la restituzione dei dazi doganali e delle tasse, ad eccezione dei casi previsti 2 e 3 questo articolo.
2. Se, dopo la registrazione della dichiarazione doganale durante la sua ispezione effettuata la regolazione in esso contenute, che colpisce il valore delle tasse doganali per le operazioni doganali, l'importo delle tasse doganali per le operazioni doganali, indicati nella dichiarazione di merci, non è ricalcolato, la raccolta supplementare e il rimborso delle tasse doganali per le operazioni doganali non sono fatti.
3. Nei casi di cui ai paragrafi 1 e 2 1 articolo 148 della presente legge federale, il rimborso delle tasse doganali per le operazioni doganali viene eseguita.

Articolo 130. Aliquote dei dazi doganali
Attenzione! Parte 1 - 4 130 articolo entra in vigore ottobre dell'anno 1 2011, si veda l'art. 325 presente atto
1. Tassi di dazi doganali per le operazioni doganali da parte del governo russo.
2. Importo delle tasse doganali per le operazioni doganali è limitata a circa il costo dei servizi e le autorità doganali non può superare 100 rubli 000.
3. In caso di esportazione di merci russe non soggette ai dazi all'esportazione doganali, le aliquote dei dazi doganali per le operazioni doganali non può dipendere dal valore di tali beni.
4. Quando si dichiara beni per nutrire i temporanea tasso di dichiarazione in dogana delle tasse doganali per le operazioni doganali non può dipendere dal valore di tali beni. Nella successiva presentazione all'autorità doganale una dichiarazione in dogana completa per le stesse spese di sdoganamento delle merci per le operazioni doganali l'importo versato in parte 2 questo articolo.
5. I diritti doganali per le dogane di scorta sarà versato nei seguenti importi:
1) per le dogane accompagna ciascun veicolo e ogni pezzo di materiale rotabile in lontananza:
a) fino al 50 km - 2 rubli 000;
b) da 51 a 100 km inclusive - rubli 3 000;
c) da 101 a 200 km inclusive - rubli 4 000;
d) oltre 200 km - 1 000 rubli per ogni chilometro 100, ma non meno di rubli 6 000;
2) per le dogane scorta ogni nave o di un aeromobile - rubli 20 000 indipendentemente dalla distanza percorsa.
6. Diritti di dogana per il possesso di un magazzino di stoccaggio temporaneo delle autorità doganali è versato un importo di rubli ogni kg 1 100 di merci al giorno, e in un deposito appositamente adattato (arredato e corredato) per di talune regioni merci - rubli 2 ogni chilogrammi 100 di merci al giorno . Incomplete chili 100 di beni pari a i chili 100 completi e part-time - al meglio.

Articolo 131. Esenzione dai dazi doganali
1. Diritti di dogana per le operazioni doganali non sono a carico in relazione a:
1) importati nella Federazione Russa ed esportati dalla Federazione russa di merci in conformità con la legislazione vigente della Federazione Russa di concedere un aiuto (assistenza);
2) merci importate in Russia ed esportati dalla Russia, le rappresentanze diplomatiche, gli uffici consolari, altri rappresentanti ufficiali di governi stranieri, le organizzazioni internazionali, il personale di questi uffici, istituzioni e organizzazioni, nonché per i prodotti destinati all'uso personale di determinate categorie di persone straniere beneficiando dei privilegi e (o) le immunità in conformità con i trattati internazionali della Federazione Russa;
3) valori culturali che sono vincolate al regime doganale di importazione temporanea (tolleranza) o il regime doganale di esportazione temporanea dei musei russi statali e municipali, archivi, biblioteche e altri depositi pubblici di beni culturali per la loro esposizione e al momento della conclusione di tali procedure mettendo le merci al regime riesportazione e di reimportazione di merci, rispettivamente;
4) merci importate in Russia ed esportati dalla Federazione russa al fine di dimostrare in occasione di fiere e convegni a partecipazione straniera, saloni aerospaziali ed altre attività analoghe per affrontare il governo della Federazione russa;
5) degli stati di valuta - membri dell'Unione doganale, importati o esportati da parte delle banche centrali dei paesi - membri dell'Unione doganale, ad eccezione di monete commemorative;
6) merci (esclusi i prodotti per uso personale) importati per la Federazione russa, o esportati dalla Federazione russa a un destinatario da un mittente ad un veicolo (trasporto) al documento, il valore in dogana totale non superi un importo equivalente euro 200 al Central Banca della Federazione russa in vigore al momento della registrazione da parte delle autorità doganali della dichiarazione doganale;
7) le merci vincolate al regime doganale di transito doganale;
8) moduli di carnet TIR spostato tra l'Associazione dei vettori stradali internazionali della Russia e della International Road Transport Union, e costituisce anche il carnet ATA, o parti di esso, destinato al territorio doganale dell'unione doganale;
9) marche da bollo, importati in Russia ed esportati dalla Federazione russa;
10) alle merci trasportate da privati ​​per uso personale, familiare, casalingo e altri mancata attuazione delle esigenze di business per i quali sia stata concessa l'esenzione totale dei dazi doganali e delle tasse;
11) le merci inviate per posta internazionale, ad eccezione dei casi in cui la dichiarazione di merci per la presentazione di una dichiarazione in dogana separata;
12) merci importate in Russia ed esportati dalla Russia per le forniture;
13) le merci vincolate ad regimi doganali speciali, tra cui il posizionamento delle merci secondo le procedure necessarie per completare le procedure speciali;
14) rifiuti (residui) formata a seguito della distruzione delle merci estere al regime doganale di distruzione per i quali non sono soggetti a dazi doganali e delle tasse;
15) merci che sono state distrutte, irrimediabilmente perso o danneggiato accidentalmente o per cause di forza maggiore, e posta sotto il regime doganale per la distruzione;
16) le merci arrivarono nel territorio della Federazione russa situata nel luogo di destinazione o in un controllo doganale della zona, che si trova nelle immediate vicinanze del luogo di arrivo non sono vincolate ad un regime doganale, posto sotto la dogana e in partenza dal territorio della Federazione Russa;
17) temporaneamente le merci importate nella Federazione Russa con l'uso di un carnet ATA, se soddisfano le condizioni di ammissione temporanea delle merci di carnet ATA e la loro riesportazione dalla Federazione russa, e per i beni temporaneamente esportati fuori dalla Federazione Russa con l'uso dei carnet ATA, se soddisfano le condizioni delle merci di temporanea esportazione di carnet ATA e quando reimportazione nella Federazione Russa;
18) i pezzi di ricambio e le attrezzature che vengono importati per la Federazione russa e l'esportazione dalla Federazione russa insieme al veicolo in conformità con il codice dell'articolo 349 doganale dell'unione doganale;
19) veicoli di traffico internazionale, compresa rilasciato sul territorio della Federazione Russa in conformità della procedura doganale di importazione temporanea (tolleranza) o al regime doganale della zona doganale libera e successivamente utilizzati come veicoli nel traffico internazionale;
20) attrezzature professionali, il cui elenco è determinato dal Governo e che viene utilizzato per la produzione e il rilascio dei mezzi di comunicazione, che è posto sotto il regime doganale di esportazione temporanea, così come al termine del regime doganale delle merci di temporanea esportazione sono vincolate al regime doganale di reintroduzione;
21) i prodotti destinati per le riprese, presentazioni, spettacoli ed eventi simili (costumi teatrali, costumi circensi, kinokostyumy, allestimenti scenici, spartiti musicali, strumenti musicali e altri oggetti di scena, oggetti di scena di circo kinorekvizit), poste sotto il regime doganale di importazione temporanea (tolleranza ) o del regime doganale per la rimozione temporanea, e la liberazione condizionale completa fornita alla loro riesportazione (riesportazione) o reimportati (re-importazione), se per tali prodotti il pagamento dei dazi doganali e le tasse;
22) le merci destinate ad eventi sportivi, sport dimostrativi eventi o di formazione, posti sotto il regime doganale di importazione temporanea (tolleranza) o il regime doganale di esportazione temporanea, e al completamento delle procedure di vincolo delle merci al regime del e la reimportazione, rispettivamente, se nei confronti di tali merci riconosciuta piena esenzione di dazi doganali e delle tasse;
23) le merci importate nel territorio della regione di Kaliningrad, secondo la procedura doganale doganale di zone libere, e dei prodotti vincolati al regime doganale di immissione in consumo interno o reimportazione;
24) campioni scientifici o commerciali importati della Federazione Russa in conformità della procedura doganale di importazione temporanea (tolleranza) in esenzione totale dal pagamento dei dazi doganali, le tasse e le esportati dalla Federazione russa, secondo la procedura doganale di temporanea esportazione;
25) altri beni in casi determinati dal governo.
Attenzione!
I diritti doganali non sono a carico in relazione importati nella Federazione russa le catture di risorse biologiche acquatiche raccolti (catturati) nella zona economica esclusiva della Federazione russa e sulla piattaforma continentale della Federazione Russa, i tribunali russi, e pesce e altri prodotti fabbricati con queste risorse acquatiche nei tribunali russi nella zona economica esclusiva della Federazione russa e sulla piattaforma continentale della Federazione Russa, si veda la decisione del governo della Federazione Russa № 63 10.02.2011 città
I diritti doganali non pagano per i medicinali non registrati per la cura per motivi di salute del paziente, così come le cellule staminali ematopoietiche e (o) del midollo osseo per il trapianto indipendenti importava alla Federazione russa sulla base di un'autorizzazione rilasciata dall'ente autorizzato esecutivo federale Cfr. Risoluzione del Governo della Federazione Russa № 387 18.05.2011 città
2. I diritti doganali non pagano per il possesso:
1), ponendo le autorità doganali di merci in aree di stoccaggio temporaneo dell'autorità doganale;
2) negli altri casi stabiliti dal governo.
3. La Federazione Russa ha il diritto di determinare i casi di esenzione dai dazi doganali per le dogane scorta.

Capitolo 15. Modifica del termine di pagamento dei dazi doganali e delle tasse

Articolo 132. Modifica del termine di pagamento dei dazi doganali
1. Modifica del termine di pagamento del dazio doganale è fatta sotto forma di dilazione di pagamento o rata sulla base del fatto, alle condizioni e secondo le modalità stabilite dagli Stati accordo internazionale - membri dell'Unione doganale.
2. La Federazione Russa ha il diritto di determinare il potere esecutivo federale il potere di confermare l'esistenza di motivi per il pagamento rateale o differimento dei dazi doganali previsti dai Trattati internazionali della - dell 'Unione doganale.
3. Se adottato dalle decisioni del governo russo da parte degli organi esecutivi federali autorizzati a confermare l'esistenza di motivi per il pagamento differimento o la rata dei dazi doganali previsti dai Trattati internazionali della - dell'Unione doganale, l'esistenza di tale prova è richiesta quando si maneggia una persona con una domanda di differimento o rate.

Articolo 133. Condizioni generali di imposta cambiare la vita
1. Per motivi di cui all'articolo 134 presente legge federale, l'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore delle dogane, o espresso delle altre autorità doganali, su richiesta del pagatore dei dazi doganali e delle tasse per iscritto può cambiare il termine per il pagamento delle tasse sotto forma di dilazione di pagamento o di rata di pagamento.
2. Rinvio o pagamento rateale delle imposte può essere concessa per uno o più tipi di imposte, nonché l'importo totale dovuto, o parte di esso.
3. Rinvio o pagamento rateale delle imposte è concesso, a condizione che per il pagamento delle tasse secondo le modalità previste dal codice doganale dell'unione doganale e della presente legge federale. La decisione di concedere il pagamento differito o rata di tasse o di rifiuto del ricevuto in un periodo non superiore a giorni 15 dopo la presentazione della domanda. In differimento rata o pagamento dell'imposta può essere negata solo nei casi di cui all'articolo 135 del presente documento.
4. Rinvio pagamento o rata di tasse prevista per il periodo da uno a sei mesi.
5. La decisione di concedere il pagamento differito o rata di tasse o il rifiuto di concedere, in forma scritta inviata alla persona che ha presentato una domanda per la sua disposizione. La decisione specifica il periodo per il quale è previsto il pagamento differito o rata di tasse, e in caso di rifiuto di concedere il pagamento differito o rata di tasse - le ragioni di questa decisione.

Articolo 134. Motivi di pagamento o differimento rata di tasse
1. Rinvio o il pagamento rateale delle imposte a condizione che il debitore dei dazi doganali e delle tasse, se almeno uno dei seguenti motivi:
1) causando danni alla persona a seguito di calamità naturali, catastrofi tecnologiche o di altre circostanze di forza maggiore;
2) ritardare la persona finanziamento a carico del bilancio federale o performance di pagamento del suo ordine pubblico;
3 se le merci importate nel territorio della Federazione Russa, sono prodotti, deperibili);
4) del volto di consegna su un trattato internazionale della Federazione Russa;
5) se le merci importate nel territorio della Federazione Russa, sono i beni della lista governo russo ha approvato di specifici tipi di aeromobili stranieri importati e dei loro componenti, alle quali può essere concesso un pagamento proroga o rata di tasse.
Attenzione! L'elenco dei tipi di aeromobili stranieri importati e dei loro componenti, per i quali può essere concessa una proroga o pagamento rateale delle imposte, approvato dal governo della Federazione Russa № 101 06.02.2012 città
2. La Federazione Russa ha il diritto di determinare il potere esecutivo federale il potere di confermare l'esistenza di motivi per il pagamento differimento o la rata di tasse ai sensi della presente legge federale.
3. Se adottato dalle decisioni del governo russo da parte degli organi esecutivi federali autorizzati a confermare l'esistenza di cause di differimento o il pagamento rateale delle imposte ai sensi della presente legge federale, l'esistenza di tale prova è richiesta quando si maneggia una persona con una domanda di differimento o rate.

Articolo 135. Circostanze precludendo la fornitura di un pagamento dilazionato o rata di tasse
1. Rinvio o pagamento rateale delle imposte non è concessa se la persona che afferma di fornire tali o differimento rata:
1) un procedimento penale, un'indagine preliminare, che è all'interno della legislazione processuale penale della Federazione russa alle autorità doganali;
2) procedura di fallimento.
2. Nei casi di cui al comma 1 presente articolo, la decisione di concedere il pagamento differito o rata di tasse non può essere fatta, e la decisione è irrevocabile, e la persona che ha presentato la domanda di differimento o rata deve essere notificata dall'autorità doganale per iscritto entro tre giorni lavorativi.

Articolo 136. Interesse per la fornitura di una rata differita o
Per il pagamento o differimento rata dei dazi doganali e delle tasse sono pagate gli interessi al tasso e con le modalità di cui all'articolo 120 del presente documento.

Capitolo 16. Garantire il pagamento dei dazi doganali e delle tasse

Articolo 137. Condizioni generali di pagamento dei dazi doganali e delle tasse
1. Condizioni generali di pagamento dei dazi doganali e delle tasse sono definite capo 12 del codice doganale dell'unione doganale.
2. L'obbligo di pagare i dazi doganali e le tasse previste nei casi previsti dal comma 1 85 articoli del codice doganale dell'unione doganale, e nei casi di:
1) svincolo delle merci secondo i termini e le condizioni di cui all'articolo comma 2 69 e comma Codice Articolo 5 88 doganale dell'unione doganale;
2) svincolo delle merci nel audit supplementare conformemente alla parte del presente documento dell'articolo 10 106;
3) libertà condizionale di merci in conformità con sub paragrafo 1 1 200 articoli del codice doganale dell'unione doganale e ai paragrafi 1 e 3 1 articolo 222 della presente legge federale, ad eccezione di quanto previsto ai punti 4 e 5 questo articolo;
4) il vincolo delle merci al regime doganale del deposito doganale senza in realtà il vincolo delle merci in un deposito doganale, il perfezionamento attivo, la trasformazione per il consumo interno, l'importazione temporanea (tolleranza), l'esportazione temporanea, ad eccezione di quanto previsto ai punti 4 e 5 questo articolo;
5) previsto con la presente, nella realizzazione degli individui nel settore doganale;
6) attività di un residente della zona portuale economica speciale, è un stati trattati internazionali - membri dell'Unione doganale, che disciplinano i rapporti giuridici l'istituzione e l'applicazione del regime doganale di zona franca;
7) negli altri casi previsti dalla presente legge federale, altre leggi federali, atti del Governo della Federazione Russa.
3. Pagamento dei dazi doganali e delle tasse possono essere concessi per ottenere lo svincolo delle merci in caso di non-e (o) il reddito non è del tutto nei confronti del Tesoro federale e (o) per gli stati internazionali accordo - membri dell'Unione doganale, i dazi doganali versati e delle .
4. Pagamento dei dazi doganali e delle tasse non è concessa nei casi previsti da accordi internazionali, il codice doganale dell'unione doganale, gli atti del Presidente della Federazione russa e il governo della Federazione russa, e nel caso l'autorità doganale ha motivo di ritenere che gli impegni assunti a loro saranno soddisfatti .
5. Indipendentemente dalle disposizioni dei paragrafi e 3 4 2 parte di questo articolo, al fine di garantire il pagamento dei dazi doganali e delle tasse all'importazione è concesso, tranne nei casi specificati nella parte 6 questo articolo:
1) apparecchiature di processo (compresi i componenti e pezzi di ricambio), la cui importazione non è soggetta all'imposta sul valore aggiunto in conformità con la legislazione della Federazione russa su imposte e competenze;
2) aeromobili e le navi che entrano in organizzazioni, al fine di svolgere attività economiche, che fornisce servizi di trasporto in conformità della procedura doganale di importazione temporanea (tolleranza) o importato nel autorizzato (quota) di capitale di imprese con investimenti stranieri, e posti sotto il regime doganale di perfezionamento attivo territorio, al fine di fare le riparazioni;
3) prodotti (ad eccezione di prodotti soggetti ad accisa) importati a titolo di aiuto gratuito (assistenza) della Federazione Russa;
4) campioni commerciali e scientifici per l'importazione temporanea (tolleranza) e l'esportazione di organizzazioni scientifiche;
5) di gas naturale esportato attraverso condotte in deposito temporaneo in impianti di stoccaggio sotterranei situati al di fuori del territorio della Federazione Russa in conformità della procedura doganale di esportazione temporanea.
6. Le autorità doganali possono decidere sulla necessità di provvedere al pagamento dei dazi doganali e le imposte sui beni di cui ai paragrafi 1 - 4 5 di questo articolo, nei seguenti casi:
1) se il dichiarante è impegnata in valuta estera attività economica da meno di un anno;
2) se il dichiarante ha crediti insoluti di pagamento dei dazi doganali nei termini di requisiti di dati;
3) se il dichiarante per un anno prima di applicare l'autorità doganale ha la responsabilità amministrativa ai sensi del Codice di 16.20 violazioni amministrative;
4) se il dichiarante ha una risoluzione eccezionale in casi di violazioni amministrative nel settore doganale;
5) in altri casi, l'ufficio ha motivo di ritenere che gli impegni assunti per loro, non sono soddisfatte.
7. La decisione sulla necessità di garantire la sicurezza per il gas naturale esportati attraverso le condotte in deposito temporaneo in impianti di stoccaggio sotterranei situati al di fuori del territorio della Federazione Russa in conformità della procedura doganale di esportazione temporanea, il servizio doganale, ai sensi dell'articolo 314 del presente documento.
8. La decisione sulla necessità di provvedere al pagamento dei dazi doganali e delle tasse per il rilascio delle merci ricevute in termini di rilascio delle merci ai sensi dell'art 196 codice doganale dell'unione doganale.
9. Sicurezza per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse all'importazione è accordato nella valuta della Federazione Russa. L'importo dei dazi doganali e tasse sono inclusi l'importo delle tasse doganali per le operazioni doganali e di interesse.
10. Ai sensi del Codice dell'articolo 4 88 doganale dell'Unione doganale del corpo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore doganale, il diritto di stabilire un importo fisso dei dazi doganali e delle tasse all'importazione di determinate merci.
Attenzione! Importo fisso dei dazi doganali e delle tasse per i prodotti soggetti ad accisa importati per la Federazione russa, stabiliti con ordinanza FCS della Russia № 302 da 21.02.2012 città

Articolo 138. Sicurezza generale per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse
1. Sicurezza generale per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse (in seguito - la sicurezza generale) si applica se la stessa persona sul territorio della Federazione Russa commesso diverse operazioni doganali entro un certo periodo.
2. Software generale può essere utilizzato da persone che forniscono tale sicurezza, e consegnato in una o più delle autorità doganali.
3. Con la scelta della persona di cui al 2 parte di questo articolo, la sicurezza generale può essere fornito sotto forma di garanzia La garanzia in denaro, garanzia o banca.
4. Generale di sicurezza concesso per un periodo non inferiore a un anno. Su richiesta della persona di cui al 2 di questo articolo, l'importo della cauzione generale può essere migliorata:
1) facendo ulteriori garanzie in contanti;
2) rinnovo (sostituzione) di una garanzia bancaria, la cui validità non può essere inferiore alla durata della garanzia bancaria, previa accettazione da parte dell'autorità doganale come la sicurezza generale;
3) le opportune modifiche del contratto di garanzia.
5. Monitorare l'utilizzo della sicurezza generale delle autorità doganali, che hanno preso tale titolo.
6. In caso di esclusione del generale recupero doganali di sicurezza autorità responsabile, informa la persona che garantisce generale, entro tre giorni lavorativi dalla data di preclusione.
7. Doganale autorità, ha riscontrato violazioni debitore esecuzione comportante l'obbligo di pagare i dazi doganali e le imposte, la cui attuazione è fornita da una garanzia bancaria o di una fideiussione ha il diritto di agire come il creditore (beneficiario), con una gamma completa di diritti di creditore (beneficiario), anche se il contratto di garanzia o di credito garanzia creditore (beneficiario) chiamato l'autorità doganale.
8. La dimensione della sicurezza generale del pagamento dei dazi doganali e delle tasse deve essere determinato in base agli importi da pagare dei dazi doganali e delle imposte per quanto riguarda i requisiti di cui ai punti 1 e 2 88 articoli del codice doganale dell'Unione doganale. In taluni beni del Governo della Federazione Russa possono determinare i casi e le condizioni in cui la dimensione della data di sicurezza generale può essere inferiore all'importo dei dazi doganali e delle imposte, il cui pagamento è previsto in una disposizione così generale, così come la procedura per determinare il rapporto tra la dimensione fornita dalla sicurezza generale con la dimensione dei costumi dazi, imposte, il pagamento dei quali è previsto in una disposizione così generale.

Articolo 139. L'applicazione dei generali di sicurezza operazioni doganali
1. Su richiesta del fornitore di sicurezza generale, l'autorità doganale che di sicurezza generale, dà la conferma per garantire la sicurezza generale (di cui al presente articolo - conferma) in una forma approvata dall'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale. (Vedi ordine FCS № 2637 da 28.12.2010)
2. La conferma è un documento che testimonia l'adozione all'autorità doganale la sicurezza generale e la possibilità del suo uso in ufficio doganale indicato nella Conferma di come un ufficio doganale in cui le operazioni doganali multipli in un certo periodo.
3. La conferma viene emesso per ogni autorità doganale in cui le operazioni doganali di più in un determinato periodo, fino a concorrenza dell'importo ricevuto un sostegno generale.
4. La ricevuta reca:
1) autorità doganale che di sicurezza generale;
2) persona che garantisce la generale;
3) importo ricevuto un sostegno generale;
4) durata della adozione da parte del generale di garantire, all'interno del quale è possibile intervenire tempestivamente per raccogliere il pagamento dei dazi doganali da parte preclusione della sicurezza generale;
5) operazioni doganali per le quali una disposizione adottata dall'Assemblea generale;
6) autorità doganale, in cui le operazioni doganali di più in un periodo determinato;
7) l'importo del bene comune, che può essere utilizzato in l'autorità doganale, che richiede operazioni doganali diversi entro un certo periodo.
5. Il totale di tutti allo stesso tempo, ha emesso un confermato e non può superare la sicurezza accettato generale, ad eccezione di quanto stabilito ai sensi dell'articolo 8 138 parte integrante del Contratto.
6. Adozione da parte della sicurezza generale e la consegna confermata dall'autorità doganale che di sicurezza generale, informare l'autorità doganale, che saranno le operazioni doganali.
7. Doganale competente, in cui le operazioni doganali multipli in un certo periodo, l'ammontare delle riserve necessarie operazioni doganali per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse sulla quantità o la quantità di senza riserve sicurezza generale, a condizione che la durata della garanzia generale sarà sufficiente ad assicurare tempestive requisiti delle autorità doganali sull'esecuzione di un impegno preso prima l'autorità doganale, in caso di inadempimento dell'obbligo.
8. Per quanto riguarda l'obbligo generale di sicurezza garantito da, generale di sicurezza importo riservato rilasciato (razrezerviruetsya), a condizione che l'autorità doganale è soddisfatta delle prestazioni dell'obbligazione garantita.
9. In caso di inadempimento dell'obbligazione garantita dal software, l'autorità doganale alla quale un default, precludere sulla sicurezza generale previsto a norma del capitolo 18 del presente documento.
10. Se tecnicamente possibile, le autorità doganali e su richiesta della persona che ha fornito sicurezza generale, contabilità e controllo dell'applicazione della sicurezza generale possono essere effettuate utilizzando i sistemi informativi senza emettere una conferma. In questo caso, l'autorità doganale, che prende diverse operazioni doganali in un determinato momento, attraverso il sistema informatico delle autorità doganali si riservano la quantità necessaria nella commissione delle operazioni doganali per garantire il pagamento dei dazi doganali e le imposte sulla quantità o parte dell'importo della sicurezza generale senza riserve, a condizione che la validità della sicurezza generale sarà sufficiente a garantire autorità doganali tempestive per soddisfare le obbligazioni assunte prima che Tamo ennym autorità, in caso di inadempimento di tale obbligo. Su richiesta scritta della persona che ha fornito la sicurezza generale, non più di una volta al mese l'autorità doganale ha accettato la sicurezza generale, fornisce il suddetto rapporto persona l'uso di sicurezza generale, ma non più di tre anni prima dell'applicazione. Modulo per l'uso del titolo generale della relazione è approvato dall'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane. (See. L'ordine del FCS della Russia dal numero 101 24.01.2011)

Articolo 140. Sicurezza dei beni
1. Sicurezza dei beni è costituito da un contratto di pegno tra le autorità doganali della proprietà e il pagatore dei dazi doganali e delle tasse. Il trasporto di merci al regime doganale di transito doganale sicurezza della proprietà può essere rappresentato anche da altra persona, se questa persona ha il diritto di possedere, utilizzare e (o) vendere i prodotti per i quali il pagamento dei dazi doganali e delle tasse.
2. Rapporti giuridici per i contratti di pegno dei beni, obbligazioni garantite da ipoteca, la preclusione del bene ipotecato, la cessazione del pegno, le disposizioni della legislazione civile della Federazione russa e presente legge federale.
3. Collateral potrebbe essere di proprietà, che, secondo la legge civile può essere oggetto di garanzia, fatta eccezione per:
1) immobili situati al di fuori della Federazione Russa;
2) attività già impegnati per altre responsabilità o la proprietà oggetto di altre precedenti impegni a favore di terzi;
3) le merci, deperibili, animali;
4) di energia elettrica, di calore e di altre forme di energia;
5) le società;
6) i diritti di proprietà;
7) titoli;
8) oggetti spaziali;
9) pegno di merci in circolazione;
10) i prodotti e senza sprechi di attuazione è in conformità con la legislazione della Federazione Russa è vietata;
11) beni di cui la sanzione in conformità con la legislazione russa si riferisce solo al giudice.
4. Il tema di pegno per la durata del contratto di pegno di beni deve essere nel territorio della Federazione Russa.
5. Per determinare il valore di mercato della garanzia in corso di valutazione della garanzia reale in conformità con le leggi che disciplinano le attività di valutazione nella Federazione Russa.
6. La persona che possiede la proprietà pegno, la scelta della proprietà pegno come garanzia per il pagamento dei dazi doganali e le tasse trasmette all'autorità doganale una proposta di stipulare un contratto di pegno di proprietà. Insieme a questa proposta sono forniti in due copie identiche di un progetto di trattato sul pegno di proprietà, firmato e certificato dalla persona in conformità con la legislazione civile della Federazione russa, ei documenti che confermano la proprietà della garanzia e il valore di mercato, che può essere presentata sotto forma di originali o copia autenticata.
7. Progetto di accordo su pegno di attività dovrebbe includere disposizioni che:
1) pegno successiva immobili costituiti in garanzia a garanzia delle obbligazioni delle autorità doganali, nel corso della durata del contratto di pegno di proprietà non è consentita;
2) persona che possiede la proprietà ipotecato (mutuatario) non ha il diritto di cedere la garanzia senza il consenso delle autorità doganali;
3) il debitore ipotecario deve assicurare a proprie spese alla materia pegno garanzia è se la garanzia dal debitore ipotecario o trasmesse alle autorità doganali;
4) il debitore ipotecario valuta la garanzia per conto proprio;
5) il debitore ipotecario e l'autorità doganale ha accettato di precludere la proprietà ipotecata in tribunale nel caso di inadempienza, la proprietà protetta;
6) la sostituzione della garanzia è consentita con il consenso scritto delle autorità doganali degli altri pari al costo del bene che si fa un accordo aggiuntivo al contratto di pegno di beni;
7) nel caso di preclusione sul costo garanzie per la sua attuazione sono coperti da incassi derivanti dalla vendita della garanzia, e nel loro fallimento - a causa del debitore ipotecario.
8. Contratto di pegno possono essere inseriti nella proprietà se il valore di mercato della garanzia supera l'importo necessario per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse di oltre cento 20.
9. Un contratto di pegno dei beni può essere l'abbandono della garanzia dal debitore ipotecario o di trasferire la proprietà ipotecata per l'autorità doganale. Un contratto di pegno della proprietà è l'abbandono della garanzia dal debitore ipotecario se l'autorità doganale è alcuna base per credere che l'uso, lo stoccaggio e lo smaltimento della garanzia non sarà raggiunto.
10. Una proposta di concludere un accordo su pegno di attività che l'autorità doganale in un periodo non superiore a 15 giorni lavorativi dalla ricezione della proposta e dei documenti giustificativi per l'ufficio doganale.
11. Nel caso di un contratto di pegno delle dogane di proprietà doganale rilascia un debitore ipotecario polizza di versamento.
12. In caso di mancata conclusione di un contratto di pegno di proprietà dell'autorità doganale entro il termine indicato 10 parte di questo articolo, informa la persona che ha offerto il contratto di pegno delle attività e le ragioni che hanno portato al fallimento.
13. Il mancato adempimento di obbligazioni garantite da pegno di proprietà, il debito dazi doganali importo e le tasse sono accreditati sul conto della Tesoreria federale, e (o) a scapito degli stati internazionali accordo - membri dell'Unione doganale, con il ricavato della vendita del bene ipotecato secondo le modalità previste dalla legge la Federazione russa.
14. Tutti i costi legati al contratto di garanzia e preclusione proprietà sul bene ipotecato, è il debitore ipotecario.

Articolo 141. Garanzia bancaria
(Secondo l'ordine russo Ministero delle Finanze per vedere il numero di 126n 10.10.2011)
1. Le autorità doganali a titolo di garanzia per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse accetta fideiussioni bancarie rilasciate da banche, istituti di credito o compagnie di assicurazione, incluse nel registro delle Banche e altri istituti di credito e compagnie di assicurazione, con il diritto di emettere banca garantisce il pagamento dei dazi doganali e delle tasse, che è un federale organo esecutivo autorizzato nel settore doganale (di seguito in questo capitolo - il registro).
2. Rapporti giuridici connessi con l'emissione di una garanzia bancaria, requisiti di rappresentatività della garanzia bancaria, obblighi di garanzia di prestazione e la cessazione della garanzia bancaria, le disposizioni della legislazione russa in materia di banche e bancari, la legislazione civile della Federazione russa e questa legge federale.
3. Garanzia bancaria accettata dall'autorità doganale, se al momento della sua ricezione da parte del garante autorità doganale inclusi nel registro, a condizione che superare l'importo massimo di una garanzia bancaria e la quantità massima di tempo della garanzia bancaria specificato nel Registro di sistema per il garante.
4. La garanzia bancaria è irrevocabile. Esso dovrebbe includere:
1) l'obbligo del debitore dei dazi doganali e delle tasse, la corretta esecuzione dei quali è fornita da una garanzia bancaria;
2) diritto indiscutibile ad addebitare l'autorità doganale dell'importo dovuto dal garante in caso di inadempimento da parte del garante degli obblighi della garanzia bancaria;
3) l'obbligo del garante di pagare l'autorità doganale di una percentuale 0,1 penale l'importo da pagare per ogni giorno di calendario di ritardo;
4) la condizione che l'esecuzione degli obblighi del garante ai sensi della garanzia bancaria è l'effettivo ricevimento dei fondi al Tesoro federale e (o) a scapito degli stati internazionali accordo - membri dell'Unione doganale;
5) validità della garanzia bancaria.
5. Periodo di validità della fideiussione non può superare i mesi 36 e deve essere sufficiente ad assicurare tempestivamente l'autorità doganali di sicurezza richiesta della fideiussione in caso di inadempienza, garantito da una garanzia bancaria.
6. Garanzia bancaria al momento della sua presentazione alle autorità doganali per entrare in vigore. Consente l'adozione di una garanzia bancaria prima della sua entrata in vigore, a condizione che la garanzia bancaria è previsto per la continuità del pagamento dei dazi doganali e delle tasse in il debito corrente, e la differenza tra la data della sua presentazione alle autorità doganali e l'entrata in vigore della garanzia bancaria non deve essere superiore a giorni 15. La garanzia bancaria è utilizzata come garanzia per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse al momento dell'entrata in vigore.
7. Il pagatore dei dazi doganali e le tasse nella scelta di una garanzia bancaria a garanzia del pagamento dei dazi doganali e delle tasse, l'autorità doganale con una garanzia bancaria della lettera di copertura. Una garanzia bancaria può anche essere presentata alle autorità doganali da parte della banca, un istituto di credito o una compagnia di assicurazioni che ha rilasciato la garanzia bancaria (il garante). Insieme ad una garanzia bancaria in forma di originale o in copia autenticata forniti documenti che confermano l'autorità appropriata delle persone che firmano la garanzia bancaria. Se questi documenti sono stati precedentemente presentati alle autorità doganali, non è richiesta la presentazione supplementare.
8. L'autorità doganale esamina la fideiussione presentata entro un termine non superiore a tre giorni lavorativi dalla sua ricezione.
9. Se si riceve una garanzia bancaria doganale rilascia un debitore dei dazi doganali e delle tasse, i costumi polizza di versamento.
10. In caso di rifiuto ad accettare una garanzia bancaria all'autorità doganale entro il termine indicato 8 parte di questo articolo, informa la persona che presenta la garanzia bancaria e le ragioni che hanno portato al fallimento.
11. Ritorno della garanzia bancaria da parte delle autorità doganali, sulla base di un ordinante, richiesta scritta dei dazi doganali e delle tasse, a condizione che l'autorità doganale è soddisfatta in esecuzione, gli obblighi di terminazione assicurato, o, a condizione che tale obbligo non si pone. Sono ammessi, invece di restituire la garanzia bancaria inviata dalle autorità doganali per il rilascio della lettera al garante garante dai suoi obblighi in relazione con il rifiuto delle autorità doganali dei suoi diritti nell'ambito della garanzia bancaria.
12. Revisione intermedia della richiesta scritta del pagatore dei dazi doganali e delle tasse non superiore a cinque giorni lavorativi dalla ricezione da parte dell'autorità doganale. In caso di rifiuto di restituire la garanzia bancaria all'autorità doganale entro il termine prescritto, per iscritto, informa il pagatore dei dazi doganali e delle tasse, con le ragioni che hanno portato al fallimento.
13. In caso di recesso da parte della Banca Centrale della Federazione Russa della licenza di condurre operazioni bancarie della banca, un istituto di credito o di un organo federale di potere esecutivo responsabile per il controllo e la vigilanza nel settore delle attività di assicurazione (assicurazione) licenze per l'attività assicurativa in compagnia di assicurazione che ha emesso una garanzia bancaria, il debitore dei dazi doganali e delle tasse, i cui obblighi sono stati forniti una garanzia bancaria di questa banca, un istituto di credito o di paura ululato dell'organizzazione, dovrà entro e non oltre un mese dalla data di revoca della licenza per fornire la relativa autorità doganale altre forme di pagamento dei dazi doganali e tasse. Dopo questo periodo in questa parte della garanzia bancaria è considerato nullo e devono essere restituiti al pagatore dei dazi doganali e tasse, secondo la procedura stabilita dalla presente parte articolo 11.
14. L'organo esecutivo federale autorizzato nel campo delle finanze, di concerto con l'organo esecutivo federale autorizzato nel campo degli affari doganali stabilisce per le banche e gli altri istituti di credito e compagnie di assicurazione l'importo massimo una garanzia bancaria e l'importo massimo delle garanzie bancarie che operano simultaneamente rilasciato da uno banca o un altro istituto di credito, una compagnia di assicurazioni, per l'adozione di garanzie bancarie da parte delle autorità doganali al fine di sECU eniya il pagamento dei dazi doganali e tasse.
15. Bank, un istituto di credito e le sue controllate determinato dalla quantità massima stessa di una garanzia bancaria e di un importo massimo unico di tempo della garanzia bancaria.

Articolo 142. Il Registro di banche, istituti di credito e compagnie di assicurazione, con il diritto di emettere garanzie bancarie pagamento dei dazi doganali e delle tasse
1. L'attivazione di banche, istituti di credito e compagnie di assicurazione nel registro è soggetto alle condizioni di cui al presente articolo. Il Registro può inoltre includere sportelli bancari, le filiali di aziende di credito di altri, che per conto della banca, le organizzazioni di credito altre emettono garanzie bancarie. La tassa per l'iscrizione nel registro sarà addebitato.
2. Le condizioni includono una banca, un istituto di credito nel registro sono:
1) una licenza di condurre operazioni bancarie, emesse dalla Banca Centrale della Federazione Russa, in cui si afferma il diritto di emettere garanzie bancarie;
2) attività bancarie per almeno cinque anni;
3) un capitale sociale non inferiore a 200 milioni di rubli;
4) disponibilità di fondi propri (capitale) di non meno di un miliardo di rubli;
5) rispetto delle norme imperative previste dalla legge russa sulle banche e le attività bancarie, per tutti i periodi di riferimento negli ultimi sei mesi;
6) nessun requisito della Banca centrale della Federazione russa sulla attuazione di misure per la salute finanziaria dell'ente creditizio;
7) la mancanza di debiti per pagare le tasse doganali.
3. Le condizioni includono una filiale della banca, una succursale di un istituto di credito nel registro sono:
1) l'inclusione della banca, un istituto di credito nel Registro;
2) inserimento di una succursale nel registro dello Stato di istituti di credito;
3) una emissione ramo destro di garanzie bancarie autorizzate dal ramo.
4. Le condizioni includono la compagnia di assicurazione al registro sono:
1) una licenza valida permanente del corpo esecutivo federale responsabile per il controllo e la supervisione delle attività di assicurazione (assicurazione), di impegnarsi in attività di assicurazione;
2) un capitale sociale non inferiore a 500 milioni di rubli;
3) agiscono come una compagnia di assicurazioni per almeno cinque anni;
4) assenza di perdite nel l'ultimo anno civile;
5) disponibilità di beni, come del periodo di riferimento non inferiore rispetto alla dimensione normativa;
6) disponibilità di patrimonio netto alla fine del periodo di riferimento, il cui costo non deve essere inferiore all'importo versato capitale sociale;
7) la mancanza di debiti per pagare le tasse doganali.
5. Per l'iscrizione nel registro delle banche, gli altri enti creditizi o imprese di assicurazione di ricorso l'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore doganale, una dichiarazione per iscritto e presentare i seguenti documenti:
1) Bank, gli altri enti creditizi:
a) i documenti costitutivi;
b) un documento che confermi che la registrazione della persona giuridica nello Stato Unified Registro delle persone giuridiche;
c) il certificato di registrazione di un istituto di credito da parte della Banca Centrale della Federazione Russa (se assegnato);
g) è stato autorizzato dalla Banca Centrale della Federazione Russa per le transazioni bancarie, in cui si afferma il diritto di emettere garanzie bancarie;
e) debitamente certificata carta con le firme dei funzionari della banca, le organizzazioni creditizi, che sono autorizzati a firmare garanzie bancarie, e il timbro della banca, un istituto di credito;
e) Un documento contenente i calcoli di patrimonio (capitale) ad ogni data di riferimento del bilancio negli ultimi sei mesi, ha firmato per la testa e il capo contabile e timbrato;
g) il bilancio di verifica dei conti di enti creditizi contabile alla data di bilancio ultimo, firmato dal capo e il capo contabile e timbrata;
h) una dichiarazione di conto profitti e perdite per la data dell'ultima relazione, firmata dal capo e il capo contabile e timbrata;
i) un certificato di conformità alle norme obbligatorie ad ogni data di riferimento del bilancio negli ultimi sei mesi, firmato dal direttore e il capo contabile e timbrato;
a) la relazione di revisione per l'affidabilità del bilancio per l'anno passato;
2) impresa di assicurazione:
a) i documenti costitutivi;
b) un documento che confermi che la registrazione della persona giuridica nello Stato Unified Registro delle persone giuridiche;
c) una licenza permanente (con allegati) del potere esecutivo federale responsabile per il controllo e la supervisione delle attività di assicurazione (assicurazione), di impegnarsi in attività di assicurazione;
d) debitamente certificata carta con le firme dei funzionari della compagnia di assicurazione, che sono autorizzati a firmare garanzie bancarie, e sigillare la compagnia di assicurazione;
e) i bilanci degli ultimi due trimestri, firmato dal titolare e il capo contabile e timbrata;
e) le dichiarazioni profitti e perdite per ogni trimestre nel corso dell'anno di calendario, firmato dal capo e il capo contabile e timbrata;
g) il calcolo del rapporto tra attività e passività per ogni trimestre nel corso dell'anno civile precedente, firmato dal capo e il capo contabile e timbrata;
h) un documento contenente informazioni sui principali indicatori per gli ultimi due trimestri, firmato dal titolare e il capo contabile e timbrata;
i) la relazione di revisione per l'affidabilità del bilancio per l'anno passato.
6. Per l'inserimento nel registro di una filiale bancaria, un altre organizzazioni di credito principale, insieme ai documenti di cui al paragrafo 1 5 del presente articolo deve essere presentata:
1) posizione della succursale;
2) bollettino della Banca centrale della Federazione russa l'inserimento di una succursale nel registro dello Stato di istituti di credito;
3) debitamente certificate carte firma filiali funzionari che hanno il diritto di firmare garanzie bancarie, e del timbro del ramo.
7. I documenti di cui ai paragrafi 5 e 6 presente articolo possono essere presentate in originale o in copia autenticata. Al termine della richiesta l'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore delle dogane, si restituisce al richiedente su richiesta documenti originali presentati.
8. L'organo esecutivo federale autorizzato nel settore doganale, in considerazione della domanda di iscrizione nel Registro, e prende in un periodo non superiore a 30 giorni dalla data di ricevimento, una decisione di includere banca, un istituto di credito o società di assicurazione nel registro o sul rifiuto da includere nella registro di sistema. La decisione di rifiutare l'inserimento nel Registro deve essere effettuata solo in caso di mancato rispetto delle condizioni di iscrizione nel registro di cui ai paragrafi 2 - 4 di questo articolo, e (o) non presentazione dei documenti di cui ai paragrafi 5 e 6 questo articolo. Circa la decisione, il richiedente deve essere notificata per iscritto entro tre giorni lavorativi dalla data della decisione. In caso di rifiuto di iscrizione nel registro precisare i motivi del rifiuto.
9. L'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore doganale, presentata dalla ricorrente a sostegno dei documenti e le informazioni possono chiedere ai terzi, così come lo stato dei documenti contenenti le informazioni necessarie. Tale persone in pochi giorni 10 dal ricevimento della richiesta deve fornire i documenti richiesti. Richiesta documenti e le informazioni non si estendono o sospendere il termine di cui 8 parte questo articolo.
10. Impresa Bank, istituto di credito o altra assicurazione inclusi nel registro per un periodo di tre anni a decorrere dalla 1-esimo del mese successivo a quello della decisione nel roster.
11. L'organo federale del potere esecutivo autorizzato nel settore doganale, in conformità con la dichiarazione della banca, un istituto di credito o società di assicurazioni di modificare le informazioni contenute nei registri fatta sulla base di documenti che confermano tali cambiamenti, le modifiche del Registro di sistema.
12. Forma e ordine del Registro deve essere approvato dall'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale.
13. L'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore delle dogane, forniscono periodica, ma almeno una volta ogni tre mesi, il Registro di pubblicazione sul proprio sito internet e nelle sue pubblicazioni ufficiali.

Articolo 143. Obblighi delle banche e degli altri istituti di credito e compagnie di assicurazione nel registro
Banche e altri istituti di credito e compagnie di assicurazione, il Roster deve:
1) di osservare le restrizioni sulla quantità massima di una garanzia bancaria e la quantità massima di tempo della garanzia bancaria rilasciata da una banca, un istituto di credito o una compagnia di assicurazione singolo, per rendere queste garanzie bancarie da parte delle autorità doganali al fine di garantire il pagamento dei dazi doganali e delle tasse;
2) a presentare in tempo record debitamente eseguite e altre informazioni in conformità con l'ordine del registro;
3) rispettare i termini di garanzie bancarie e obblighi.

Articolo 144. Eccezione della banca, un istituto di credito o società di assicurazioni dal Registro
1. Banca, gli altri enti creditizi o un'impresa di assicurazione esclusi dal registro sulla decisione dell'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale, nei seguenti casi:
1) liquidazione di una banca, un istituto di credito o società di assicurazioni;
2) riesame da parte della Banca Centrale della Federazione Russa, la licenza per le operazioni bancarie della banca, un istituto di credito o l'organo esecutivo federale responsabile per il controllo e la supervisione delle attività di assicurazione (assicurazione), una licenza per svolgere attività assicurativa in compagnia di assicurazione;
3) fallimento di almeno una delle condizioni per l'iscrizione nel Registro;
4) mancato adempimento di doveri prescritti dall'art 143 del presente documento;
5) scade nel roster, se prima della scadenza di tale termine non è depositata nel modo prescritto una domanda di reinserimento nel Registro;
6) su richiesta scritta della banca, un istituto di credito o società di assicurazioni.
2. L'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale, entro tre giorni lavorativi escluso banca, un ente creditizio o un'impresa di assicurazione della cancelleria informa la Banca, altri crediti, o assicurazione con eccezioni motivi.
3. Eccezione della banca, un ente creditizio o un'impresa di assicurazione dal Registro di sistema non si ferma del emessa e accettata dalle autorità doganali di garanzie bancarie e non loro di liberarsi da responsabilità per mancata esecuzione o improprio dei termini di garanzie bancarie.
4. Banca, gli altri enti creditizi o un'impresa di assicurazione esclusi dal registro per l'inadempimento di obblighi derivanti dalla garanzia bancaria può essere nuovamente inclusi nel registro in caso di rimborso di pagamenti doganali, sanzioni e interessi, un anno dopo il pagamento di tale debito.
5. Banca, gli altri enti creditizi o impresa di assicurazione esclusi dal registro per il mancato rispetto dei limiti sulla quantità massima di una garanzia bancaria e (o) la quantità massima di tempo la garanzia bancaria come definito nel Registro di sistema per la banca, un ente creditizio o un'impresa di assicurazione può essere nuovamente inclusi nel registro sulle cause di esclusione dal registro.

Articolo 145. Fare soldi (soldi) a garanzia del pagamento dei dazi doganali e delle tasse
1. Cash (denaro) a garanzia del pagamento dei dazi doganali e delle tasse (deposito in contanti) sono effettuati a causa della Tesoreria federale. Deposito cauzionale possono essere presentate da persone fisiche, attraverso la frontiera doganale delle merci per uso personale, come nel banco delle autorità doganali.
2. Gli interessi della quantità di garanzia in contanti non è carica.
3. Il mancato adempimento dell'obbligo garantito da un deposito, da pagare l'importo dei dazi doganali, multe, gli interessi sono riscossi dalle autorità doganali degli importi di garanzia in contanti ai sensi della presente legge federale.
4. Nella performance, la cessazione dell'obbligo garantito da un deposito, o se tale obbligo non si pone, deposito cauzionale da restituire, utilizzato per pagamenti doganali o compensata con l'anticipo per la procedura stabilita dalla presente legge federale.
5. A sostegno dell'inclusione nella scrivania dell'autorità doganale o sul conto della persona legame federale del Tesoro che ha fatto un deposito in contanti, rilasciato dalla ricezione dogane, la forma e l'uso dei quali sono stabiliti dall'organo esecutivo federale autorizzato nel settore doganale, in coordinamento con l'organo esecutivo federale, autorizzato nel campo della finanza. ricezione doganale trasferibili non è rimborsabile. In caso di perdita di autorità doganali entrate doganali che ha emesso, su richiesta al proponente di cauzione (il suo successore), rilascia un duplicato delle entrate doganali. (See. L'ordine del FCS della Russia dal numero 1176 02.06.2011)
6. Deposito cauzionale può essere utilizzato per il pagamento dei pagamenti doganali calcolati sui beni per i quali l'obbligo di garantire che un deposito al momento della presentazione entrate doganali e qualsiasi delle seguenti condizioni:
1) se l'impegno nei confronti dei beni specificati nella presente parte, esercitato o terminato;
2) se l'uso di garanzia in contanti per il pagamento dei dazi doganali comporta la cessazione delle obbligazioni garantite da beni specificati in questa parte.
7. Il resto viene utilizzato per il pagamento in contanti deposito doganale dazi deve essere restituito o accreditato sul conto di anticipi a norma dell'articolo 149 del presente documento.

Articolo 146. Cauzione
Attenzione! Modello di contratto di garanzia stipulato sulla base di fideiussione generale, vedere Ordine della FCS della Russia № 2140 19.10.2011 città
1. La garanzia è rilasciata accordo di garanzia tra le autorità doganali e la fideiussione. Rapporti giuridici connessi con la sottoscrizione del contratto di garanzia di adempimento delle obbligazioni garantite con la garanzia, i requisiti garanti presentazione, cessazione della garanzia, le disposizioni della legislazione civile della Federazione russa e presente legge federale.
2. Quando si sceglie il debitore dei dazi doganali e le tasse come garanzia di pagamento dei dazi doganali e delle tasse, la persona che intende diventare un garante trasmette all'autorità doganale una proposta di stipulare un contratto di garanzia. Insieme a questa proposta è presentata in due copie identiche del progetto di contratto di garanzia firmato e certificato dalla persona in conformità con la legislazione civile della Federazione russa, così come il consenso del pagatore dei dazi doganali e le tasse, in modo che una persona che intende diventare un garante può servirlo fideiussione.
3. Il progetto è un contratto di garanzia deve contenere disposizioni che:
1) il debitore dei dazi doganali e delle tasse e fideiussione congiuntamente e solidalmente responsabili per l'adempimento dell'obbligazione garantita;
2) durata del contratto di garanzia non deve superare i due anni.
4. Fidejussione accettata dalle autorità doganali se una delle seguenti condizioni:
1) se la persona che ha l'intenzione di diventare il garante soddisfa i criteri stabiliti dal governo della Federazione Russa;
2) se la persona che si propone di diventare un garante, garanzia nel contratto si impegna a fornire, come un documento che fornisce la buona esecuzione dei suoi obblighi verso la garanzia dell'autorità doganale, una garanzia bancaria per il quale i beneficiari sono l'autorità doganale, per un ammontare non inferiore alla fideiussione ripreso obblighi derivanti dal contratto di garanzia. In questo caso, il contratto di garanzia entra in vigore dalla data della garanzia bancaria ha detto.
5. Offerta di stipulare un accordo di garanzia che l'autorità doganale in un periodo non superiore a 15 giorni lavorativi dalla ricezione della proposta e dei documenti giustificativi all'ufficio doganale.
6. Nel caso di un contratto di garanzia questioni delle autorità doganali di un pagatore dei dazi doganali e delle tasse, i costumi polizza di versamento.
7. In caso di rifiuto di stipulare un contratto di garanzia di autorità doganale entro il termine indicato 5 parte di questo articolo, informa la persona che ha offerto di firmare un accordo di garanzia e le ragioni che hanno portato al fallimento.
8. Per imporre l'obbligo di pagare i dazi doganali e le tasse, con la conclusione del contratto di fideiussione più persone di garanzia per gli obblighi di tali persone possono essere effettuati dall'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale.
Attenzione! Procedura delle autorità doganali quando si tratta di garanzia per gli obblighi di più persone in transito doganale delle merci approvate con decreto del FCS della Russia № 245 10.02.2012 città
9. L'autorità doganale non può essere il costo di sottoscrizione di un contratto di garanzia.

Capitolo 17. Return (offset) dei dazi doganali, tasse e altri soldi

Articolo 147. Ritorno (offset) gli importi pagati o eccessivamente eccessivamente raccolto dei dazi doganali, le tasse e il denaro altro
Attenzione! Chiarimenti in materia di rimpatrio dei dazi doganali, si veda la lettera del FCS della Russia № 01-11/19942 da 29.04.2011 città
1. Gli importi pagati o eccessivamente eccessivamente raccolto dei dazi doganali e delle tasse devono essere restituiti dalla decisione delle autorità doganali, su richiesta del pagatore (il suo successore). Questa dichiarazione e dei documenti allegati sono presentate all'ufficio doganale in cui la dichiarazione di produzione dei prodotti, e, nel caso della procedura centralizzata per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse all'ufficio doganale in cui l'accordo sulla sua applicazione, o all'ufficio doganale, che è stato prodotto recovery Entro tre anni dalla data di pagamento o d'incasso.
2. La domanda di restituzione di importi pagati in eccesso o sovraccarica dei dazi doganali e delle tasse deve essere corredata dai seguenti documenti:
1) documento di pagamento che conferma il pagamento o la riscossione dei dazi doganali e delle tasse da restituire;
2) documenti comprovanti la carica dei dazi doganali e delle tasse da restituire;
3) i documenti attestanti il ​​pagamento di eccessivo o troppo riscossione dei dazi doganali e delle tasse;
4) i documenti di cui ai paragrafi 4 - 7 articolo 122 presente legge federale, a seconda dello stato del richiedente e previa restituzione dello stato di fondi;
5) documento che conferma il consenso della persona che ha pagato i dazi doganali e le tasse, al loro ritorno alla persona, che è responsabile del pagamento dei dazi doganali e delle tasse, quando si applica per il rimborso dei dazi doganali e delle tasse, la persona a cui spetta l'obbligo di pagarli;
6) tutti gli altri documenti che possono essere presentati dalla persona per confermare la validità del ritorno.
3. Se l'autorità doganale precedentemente presentato i documenti di cui alle parti 4 - articolo 7 122 presente legge federale, il debitore non può presentare tali documenti di nuovo per fornire informazioni sulla rappresentazione delle autorità doganali di tali documenti e la mancanza di questi cambiamenti.
4. In assenza di una dichiarazione sul ritorno di mancata presentazione delle informazioni richieste e la documentazione necessaria tale richiesta deve essere restituito al pagatore (il suo successore) senza considerare una spiegazione motivata per iscritto i motivi per l'impossibilità di esame della domanda. Ritorno della dichiarazione fatta entro e non oltre cinque giorni lavorativi dalla data di ricevimento da parte dell'autorità doganale. In caso di restituzione delle autorità doganali della dichiarazione senza considerare il debitore (il suo successore) ha il diritto di ri-applicare per il rimborso di dazi e tasse doganali pagate in eccesso o in eccesso entro i termini stabiliti nel comma del presente articolo 1.
5. Se si nota il pagamento di sopra o raccolta eccessiva dei dazi doganali e delle tasse, l'autorità doganale non oltre un mese dalla data della scoperta di fatto tale notifica il contribuente degli importi pagati in eccesso o dei dazi doganali riscossi e le tasse.
6. imposte e tasse doganali pagati in eccesso o in eccesso è conferita con decisione dell'autorità doganale, che amministra i dati dei fondi. Il periodo complessivo di esame della domanda di rimborso, la decisione di tornare e il rimborso dei dazi e tasse doganali pagati in eccesso o in eccesso non può essere superiore a un mese dalla data di presentazione della domanda di rimborso e la presentazione di tutti i documenti richiesti. In caso di violazione di questo termine per l'importo pagato in eccedenza o eccesso dazi doganali e le tasse, che non sono stati restituiti dalla data di scadenza, l'interesse è calcolato per ogni giorno di violazione del periodo di rimborso. Quando ritorni la sovraccarica in conformità alle disposizioni del capitolo del presente documento 18 dazi doganali, le imposte, gli interessi sui dazi e tasse doganali quantità in eccesso, calcolati a partire dal giorno successivo il giorno della raccolta, alla data del rimborso effettivo. Il tasso di interesse è pari al tasso di rifinanziamento della Banca Centrale della Federazione Russa efficace durante le violazioni periodo di rimborso.
7. Strapagati o sovraccarica i dazi doganali e le tasse relativi all'ordinante (suo successore), specificato nella domanda di restituzione.
8. Strapagati o sovraccarica i dazi doganali e le tasse nella valuta della Federazione Russa.
9. In caso di restituzione dei dazi doganali pagati in eccesso o raccolti e le imposte devono essere restituiti come la quantità di sanzioni e interessi, da pagare o di recuperare l'importo restituito da dazi doganali e tasse, salvo il rimborso dei dazi doganali a norma dell'articolo 148 del presente documento.
10. Strapagati o sovraccarica i dazi doganali e tasse all'esportazione su richiesta del pagatore (il suo successore) può essere sotto forma di compensazione per quanto riguarda l'obbligo di pagare i dazi doganali, le tasse, sanzioni e interessi. Strapagati o eccesso dazi all'importazione, su richiesta del pagatore (il suo successore) può essere sotto forma di compensazione per quanto riguarda l'obbligo di pagare i dazi all'importazione. doveri pagati in eccesso o in eccesso all'importazione conto dell'obbligo di pagare i dazi doganali all'esportazione e le tasse non sono ammesse.
11. Dazi doganali Passed strapagati o raccolti e le tasse devono essere conformi al presente articolo per quanto riguarda l'ordine di ritorno, tenendo conto delle disposizioni del presente articolo 12.
12. Strapagati o dazi doganali riscossi eccessivamente e le tasse non deve essere fatta:
1) se il debitore del debito per pagare i dazi doganali e le tasse per un importo del debito. In tal caso, su richiesta del pagatore (il suo successore) possono essere compensate dazi doganali pagati in eccesso o raccolti e le tasse per pagare il debito con le disposizioni del presente articolo 10;
2) se l'importo dei dazi doganali e delle tasse da restituire è meno di rubli 150, a meno che i dazi doganali e le tasse eccessive per gli individui o le punizioni eccessive con tali persone;
3) nel caso di una domanda di rimborso dei dazi doganali e delle tasse alla data di scadenza.
13. Se ci sono debiti da pagare dazi doganali, imposte, sanzioni e interessi l'autorità doganale può esercitare il suo recupero dai importi pagati in eccesso o dei dazi doganali riscossi e delle tasse, secondo sostatey 158 del presente documento. L'autorità doganale informa il contribuente (suo successore) sulla classificazione eseguita per tre giorni dopo la data della sua attuazione.
14. In caso di restituzione dei dazi, le tasse, gli interessi non sono pagati, fatto salvo quanto previsto 6 parte di questo articolo, e l'importo non viene indicizzato.
15. Il modulo di domanda per il ritorno del pagatore (offset) dei dazi doganali eccessivamente pagati o eccessivamente raccolto, le tasse e le soluzioni formano dell'autorità doganale del ritorno (offset) dei dazi doganali eccessivamente pagati o eccessivamente raccolti e le imposte devono essere approvate dall'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale. (Vedi ordine FCS № 2520 da 22.12.2010 e l'ordine FCS № 898 da 03.05.2011)

Articolo 148. Altri casi di restituzione dei dazi doganali e delle tasse
1. Rimborso dei dazi doganali e delle tasse in caso di:
1) il rifiuto di ritirare le merci secondo il regime doganale dichiarato in materia di dazi doganali e imposte pagate in relazione alla registrazione della dichiarazione doganale per vincolare le merci al regime doganale;
2) ritiro della dichiarazione doganale;
3) recupero di più favorita trattamento della nazione o di un trattamento tariffario preferenziale;
4) se il codice doganale dell'unione doganale e (o) della presente legge federale prevede per il rimborso dei dazi doganali e delle tasse, quando il vincolo delle merci al regime del, o mettendo le merci in uno dei regimi doganali per la distruzione o l'abbandono dello stato o reimportazione di merci;
5) cambia con il permesso delle autorità doganali precedentemente dichiarata procedura doganale, se l'importo dei dazi doganali e delle tasse, da pagare quando le merci sono vincolate al regime doganale di rieletto, meno l'importo dei dazi doganali e delle imposte pagate nel corso della procedura doganale originario, ad eccezione di quanto previsto al paragrafo 6 Articolo 282 codice doganale dell'unione doganale;
6) ritorno (totale o parziale) del dazio provvisorio speciale, provvisori dazi antidumping e dazi compensativi provvisori in conformità con i trattati internazionali della - dell'unione doganale e (o) la legge della Federazione russa di protezione speciale, antidumping e misure compensative sulle importazioni di merci.
2. Rimborso dei dazi doganali e delle tasse nei casi di cui in parte 1 presente articolo sarà sede di applicazione per l'anno più tardi un dal giorno successivo al giorno delle circostanze che si traducono in un ritorno dei dazi doganali pagati e le imposte a norma del presente articolo per quanto riguarda la restituzione dei dazi doganali pagati in eccesso o sovraccarica. Le disposizioni dell'articolo 9 147 presente legge federale non si applica.

Articolo 149. Return (offset) di cash collateral
1. Restituire la garanzia in contanti o un credito a fronte del pagamento anticipato è soggetto alla esecuzione o cessazione dell'obbligo garantito da un deposito, se la domanda di rimborso (offset) di garanzia in contanti da una persona che ha fatto un deposito in contanti (il suo successore), l'autorità doganale entro tre anni dalla il giorno successivo alla data di esecuzione o risoluzione di un obbligo. Return (offset) di cash collateral viene effettuata anche se le obbligazioni garantite da un deposito, non hanno alcuna, ha detto che il termine ultimo per la richiesta di rimborso (offset) di cash collateral è calcolato a partire dalla data di registrazione delle autorità doganali di entrate doganali. Dopo questo periodo, gli importi non reclamati di cash collateral sono registrati in altre entrate non fiscali del bilancio federale e non sono rimborsabili.
2. La domanda di rimborso (offset) della garanzia in contanti i seguenti documenti:
1) documento di pagamento confermi il pagamento dei cash collateral;
2) ricevuta doganale;
3) la prova di prestazione (terminazione) dell'obbligo garantito da un deposito cauzionale;
4) i documenti di cui ai paragrafi 4 - 7 articolo 122 presente legge federale, a seconda dello stato del richiedente e previa restituzione dello stato (leggi) in contanti;
5) altri documenti che possono essere presentati per confermare la validità delle restituzioni (offset).
3. Se l'autorità doganale precedentemente presentato i documenti di cui alle parti 4 - articolo 7 122 presente legge federale, il debitore non può presentare tali documenti di nuovo per fornire informazioni sulla rappresentazione delle autorità doganali di tali documenti e la mancanza di questi cambiamenti.
4. Dichiarazione di ritorno (offset) di cash collateral ei documenti di accompagnamento sono sottoposti alle autorità doganali, che amministra questo legame. In assenza di tale dichiarazione delle informazioni richieste, il mancato conferimento entrate doganali e (o) la documentazione necessaria questa dichiarazione deve essere restituito alla persona che ha fatto un deposito in contanti (il suo successore), senza considerare una spiegazione motivata per iscritto i motivi per l'impossibilità di considerazione di questa applicazione. Ritorno della dichiarazione fatta entro e non oltre cinque giorni lavorativi dalla data di ricevimento da parte dell'autorità doganale. In caso di restituzione delle autorità doganali della dichiarazione senza considerare la persona che designa cauzione (il suo successore), avrà il diritto di ripresentare domanda per il rimborso (offset) di cash collateral entro i termini di cui al comma del presente articolo 1.
5. Return (offset) di cash collateral con decisione dell'autorità doganale, che amministra questo legame. Il periodo complessivo di esame della domanda di rimborso (offset) di cash collateral, la decisione di tornare (offset) di cash collateral e tornare (offset) degli importi cash collateral non superiore a un mese dalla data di presentazione della dichiarazione e presentazione di tutti i documenti richiesti. (Per garantire che il termine del Servizio doganale federale ha approvato l'ordine di interazione delle suddivisioni strutturali della dogana al momento della conferma della esecuzione o risoluzione degli obblighi garantiti in contanti (denaro))
6. Deposito cauzionale viene restituito nella valuta della Federazione Russa tramite bonifico bancario sul conto della persona che ha effettuato la cauzione (suo successore), ha detto in una dichiarazione sul ritorno del cash collateral. La compensazione della garanzia in contanti per i pagamenti anticipati nella valuta della Federazione Russa.
7. Return (offset) la garanzia in contanti non viene eseguita quando una persona che ha fatto un deposito in contanti (il suo successore), il debito per pagare i dazi doganali, multe o interesse per l'importo di tale debito. Doganale l'autorità ha il diritto di precludere la cauzione a norma dell'articolo 158 del presente documento.
8. Quando si torna (offset) degli importi di garanzia in contanti, gli interessi non sono pagati, gli importi non vengono indicizzati e commissioni sulle operazioni bancarie sono retribuiti con il denaro trasferito.
9. Il modulo di candidatura è il pagatore di ritorno (offset) e sotto forma di cash collateral dell'autorità doganale soluzioni per tornare (offset) di cash collateral approvato dall'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale. (Vedi ordine FCS № 2520 da 22.12.2010 e l'ordine FCS № 898 da 03.05.2011)

Capitolo 18. Raccolta di pagamenti doganali

Articolo 150. Regole generali per l'applicazione dei dazi doganali e delle tasse
1. Raccolta forzata dei dazi doganali e delle tasse dei contribuenti di dazi doganali, le tasse, o per il costo dei beni per i quali i dazi doganali e le tasse non vengono pagate.
2. raccolta forzata dei dazi doganali e le tasse da persone giuridiche e gli imprenditori individuali fatte a scapito dei fondi disponibili sui conti correnti bancari del pagatore dovuto al pagamento di pagamenti doganali, a causa del saldo non versato degli anticipi, la garanzia in contanti, strapagati doveri (raccolti) doganali e altri beni del debitore, così come in tribunale. Costretto riscossione dei dazi doganali e delle imposte sugli individui, con l'eccezione di singoli imprenditori, prodotti in tribunale, salvo il caso di cui al comma articolo 3 154 del presente documento.
3. Prima di misure per far rispettare la riscossione dei dazi doganali e delle tasse, l'autorità debitore doganale dei dazi doganali e delle tasse, qualsiasi richiesta di pagamento dei dazi doganali in conformità del diritto dell'articolo 152 presente federale, tranne nei casi previsti all'articolo 2 e 3 154 e parte 2 articolo 157 questa federale legge, e se il debitore dei dazi doganali e delle tasse è l'autorità doganale.
4. Quando l'obbligo solidale di pagare i dazi doganali, le tasse e costumi dichiarante rappresentativi della domanda di pagamento di dazi doganali, allo stesso tempo esposto ai rappresentanti dichiarante e doganale con l'indicazione di questo requisiti di dati. La richiesta di pagamento dei dazi doganali esposti persona a dichiarare le merci come rappresentante doganale, come se quella persona ha cessato la propria attività come agente doganale. Se la possibilità di esporre la richiesta di pagamento dei dazi doganali per due persone di cui al presente paragrafo non è disponibile, l'autorità doganale una richiesta di pagamento dei dazi doganali a uno di questi due individui. In applicazione di misure sul recupero forzato dei dazi doganali e le tasse l'obbligo solidale di pagare i dazi doganali, le tasse, le autorità doganali godono dei diritti del creditore sotto gli obblighi in solido ai sensi delle norme stabilite dalla legislazione civile.
5. L'applicazione dei dazi doganali restano:
1) se la domanda di pagamento di dazi doganali non è esposta per tre anni a decorrere dalla data di scadenza del pagamento o dalla data di scoperta del mancato pagamento dei dazi doganali e delle tasse al controllo doganale dopo lo svincolo delle merci di cui al precedente comma 1 1 articolo 200 codice doganale Union, o dalla data dell'evento che ha la responsabilità degli individui a pagare i dazi doganali e delle tasse, secondo la legislazione doganale dell'unione doganale e (o) la legge della Federazione russa in materia doganale;
2) se l'obbligo di pagare i dazi doganali e le tasse concluso, in conformità con il comma del paragrafo 4 2 80 articoli del codice doganale dell'unione doganale.
6. Se ai sensi della presente legge federale debitore dei dazi doganali e delle tasse, le autorità doganali, la riscossione dei dazi doganali e delle tasse secondo le modalità previste dal governo.
7. Forzata riscossione dei dazi doganali e delle tasse di spedizionieri doganali in base al secondo comma dell'articolo Codice punti 2 93 doganale dell'unione doganale, la procedura di cui al presente capo.
8. Se si dispone di alcun obbligo di pagare i dazi doganali e le imposte sul territorio di un altro paese - un membro del soggetto dell'unione doganale ai dazi doganali e delle tasse all'importazione è riscossa sulla base dei documenti degli Stati internazionali accordo - membri dell'Unione doganale, senza incorrere in sanzioni.

Articolo 151. Ammende
1. Interessi di mora riconosciuto definito questo in sintesi l'articolo che il debitore dei dazi doganali e delle tasse devono essere corrisposte in caso di mancato pagamento o pagamento parziale dei dazi doganali e delle tasse nei termini stabiliti dalla normativa doganale dell'unione doganale e (o) la legge della Federazione russa sui costumi.
2. Salvo quanto previsto dai paragrafi 5 - 8 di questo articolo, rigore per ogni giorno di calendario di ritardo di pagamento dei dazi e tasse doganali, a partire dal giorno successivo alla data di scadenza del termine per il pagamento dei dazi doganali e le tasse il giorno di esecuzione dell'obbligo di pagare i dazi doganali, tasse o il giorno in cui la decisione sul differimento o il pagamento rateale dei dazi doganali e delle imposte e comprensivo di una percentuale dell'importo dei dazi e tasse doganali non pagate per un importo di un trecentesimo di rifinanziare tassi Bani, russo Banca centrale, che agisce durante il periodo di ritardo nel pagamento dei dazi doganali e tasse. Ai fini del calcolo delle ammende applicato il tasso di rifinanziamento della Banca centrale, che agisce durante il periodo di ritardo nel pagamento dei dazi doganali e tasse.
3. Le multe non pagano nei casi di:
1) se l'autorità doganale non è impostato debitore dei dazi doganali e delle tasse;
2) se i dazi doganali e le tasse devono essere applicate conformemente all'articolo 8 150 parte integrante del Contratto;
3) leggi della Federazione russa in materia di insolvenza (fallimento);
4) la determinazione del valore in dogana delle merci in conformità con il codice dell'articolo 5 64 doganale dell'unione doganale;
5) negli altri casi previsti dalla presente legge federale.
4. Ridurre le dimensioni di interesse fiscale e di pagamento o differimento rata delle multe non sono ammessi.
5. Alla presentazione di una fideiussione o di garante per il creditore o reclamo beneficiario del contratto di fideiussione ai calci di rigore una Banca di garanzia valutate a norma 2 parte questo articolo sui requisiti specifici di fatturazione al giorno, compreso, salvo quanto diversamente disposto dai trattati internazionali della Federazione Russa.
6. Quando si effettua una richiesta di pagamento del pagatore doganali dazi interesse maturati fino alla data di rilascio del presente requisito compreso. In caso di mancato pagamento dei dazi doganali e delle tasse nel periodo specificato nella richiesta, o se il loro recupero non è completamente definito dalla forza presente legge federale, la pena valutati in conformità 2 parte questo articolo.
7. Nei casi in cui le sanzioni calcolate conformemente alla parte 2 questo articolo non è quello di essere raccolti in pieno a spese di altri beni del pagatore o da un giudice per quanto riguarda gli importi non retribuito pagatore multe dei dazi doganali e delle tasse viene chiesto di pagare i dazi doganali, come il mancato rispetto di tale requisito in una azione di esecuzione tempestiva è stata presa con le modalità previste dal presente capo.
8. Il mancato adempimento dell'obbligo garantito da un deposito, gli interessi maturati fino alla data della scoperta del fallimento dell 'obbligo garantito da un deposito e rimborsato da lui.
9. Le multe sono pagati in aggiunta all'importo degli arretrati, a prescindere dalla applicazione di altre sanzioni per la violazione della normativa doganale dell'unione doganale e (o) la legge della dogana Russia.
10. Ammende pagato contestualmente al pagamento dei dazi doganali e tasse non liquidate, o dopo il pagamento di tali somme, ma non oltre un mese dalla data del pagamento dei dazi doganali e delle tasse.
11. L'applicazione per il pagamento rateale o differimento dei dazi doganali e le tasse non sospende l'accantonamento delle ammende per un importo di arretrati.
12. Di pagamento, riscossione e rimborso delle sanzioni da parte delle regole stabilite dalla normativa doganale dell'unione doganale e (o) la legge della Federazione russa in materia di dogana per quanto riguarda l'incasso, e il rimborso dei dazi doganali e delle tasse.

Articolo 152. La richiesta di pagamento dei dazi doganali
Attenzione!
Forma di una domanda di pagamento dei dazi doganali, vedere Ordine della FCS della Russia № 2711 30.12.2010 città
La forma del corpo doganale della scoperta del fatto di mancato pagamento o pagamento parziale dei dazi doganali e l'ordine della sua pubblicazione, vedere Ordine della FCS della Russia № 2708 30.12.2010 città
1. La richiesta di pagamento dei dazi doganali è una notifica delle autorità doganali per iscritto di non pagato dalla data di scadenza l'importo dei dazi doganali, nonché l'obbligo di pagare tale richiesta entro il termine prescritto dell'importo non pagato dei dazi doganali, multe e (o) per cento.
2. Se l'obbligo di pagare i dazi doganali e le tasse per i quali, ai sensi della presente legge federale ha chiesto di pagare i dazi doganali, la direzione cambiato dopo i requisiti specificati, l'autorità doganale trasmette la domanda qualificata per il pagamento dei dazi doganali, con indicazione delle cambiamento ragioni responsabilità. In questo caso, inizialmente diretta una richiesta di pagamento di dazi doganali, allo stesso tempo risponde alla direzione di un aumento della domanda per il pagamento dei dazi doganali.
3. Quando contribuenti dovere comune di dazi doganali e le tasse reclamo qualificato per il pagamento dei dazi doganali diretti dalla stessa persona (la stessa persona), che (chi) è stato diretto a ritirare la richiesta di pagamento dei dazi doganali.
4. La richiesta di pagamento dei dazi doganali (richiesta qualificato per il pagamento dei dazi doganali) deve contenere informazioni sulla quantità di pagamenti doganali, l'importo degli interessi e interessi (o) maturati alla data di requisiti di fatturazione, termini di pagamento dei dazi e tasse doganali, requisiti di prestazione termine, nonché sulle misure di recupero forzato dei dazi, imposte e assicurando loro recupero che vengono applicati nel caso di non soddisfare questo requisito dal pagatore e motivi per introdurre la richiesta. Forma di richiesta di pagamento dei dazi doganali e la procedura di riempimento deve essere approvato dall'organo esecutivo federale autorizzato nel settore delle dogane.
5. La richiesta di pagamento dei dazi doganali deve essere inviata al debitore dei dazi doganali e delle tasse entro 10 giorni lavorativi dopo la scoperta dei fatti di mancato pagamento o pagamento parziale dei dazi doganali, in particolare, se questi fatti si rivelano durante il controllo doganale dopo lo svincolo delle merci, compresa la convalida delle informazioni presentate per le operazioni doganali connesse con il rilascio delle merci.
6. La scoperta del fatto di mancato pagamento o pagamento parziale di pagamenti doganali registrato atto di autorità doganali riguardo alla scoperta del fatto di mancato pagamento o pagamento parziale dei dazi doganali entro cinque giorni lavorativi dalla data della decisione da parte del funzionario doganale competente sui risultati dei controlli doganali in forma idonea, che ha rivelato le violazioni che comportano l'emergere dei dazi il pagamento dei dazi doganali e delle tasse.
7. Durante il controllo doganale in forma di controllo doganale gli accertamenti di fatto del mancato pagamento o pagamento parziale di pagamenti doganali registrato atto dell'autorità doganale entro e non oltre cinque giorni lavorativi dopo la ricezione da parte dell'autorità doganale produce lo svincolo delle merci, il controllo doganale copie dell'atto e le soluzioni corrispondenti (soluzioni corrispondenti) nel settore doganale .
8. Se una decisione relativa all'adeguamento del valore in dogana, di modificare le informazioni contenute nella dichiarazione di merci, dopo l'uscita di merci e di aggiornamento una copia elettronica dalla scoperta giorno del pagamento mancato pagamento o parziale dei dazi doganali è il giorno di riempire la regolazione sotto forma di valore in dogana e pagamenti doganali, le forme dichiarazione regolazioni delle merci.
9. Nell'atto di autorità doganali riguardo alla scoperta del fatto di mancato pagamento o pagamento parziale dei dazi doganali, la forma e le modalità di riempimento è approvato dall'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale, deve contenere:
1) la data e il numero del corpo doganale del documento, redatto dai risultati del controllo doganale;
2) numeri dei documenti per l'identificazione delle merci, con l'applicazione di questi strumenti;
3) conto da pagare (a pagamento) dei dazi doganali;
4) le violazioni che comportano l'obbligo di pagare i dazi doganali e le tasse è descritto come un risultato del controllo doganale in forma appropriata.
10. In caso di violazione alle prescrizioni e condizioni di procedure doganali, che è in conformità con la normativa doganale dell'Unione doganale e (o) Federazione Russa normativa doganale prevede la maturità per il pagamento dei dazi doganali e le tasse, qualsiasi richiesta di pagamento dei dazi doganali non devono essere inviati entro e non oltre tre mesi dopo la data della scoperta dette violazioni. Giorno della scoperta del mancato pagamento o pagamento incompleto dei dazi doganali fissati da un atto dell'autorità doganale sulla scoperta del fatto di mancato pagamento o pagamento incompleto dei dazi doganali in conformità con le parti 6 - 8 questo articolo.
11. Data di requisiti di prestazione per il pagamento dei dazi doganali è di almeno giorni lavorativi 10 e non più di giorni di calendario 20 dalla data di ricevimento della richiesta.
12. Chiarimento dei requisiti per il pagamento dei dazi doganali deve essere inviata non giorni dopo 10 lavorativi dalla conferma, che indica una modifica l'obbligo di pagare i dazi doganali e le tasse.
13. Data di requisiti di prestazione non è regolata 10 più giorni lavorativi dal ricevimento di un aumento della domanda per il pagamento dei dazi doganali.
14. La direzione della domanda di pagamento di dazi doganali (richiesta rettificato per il pagamento dei dazi doganali) trascorsi i termini di cui al presente articolo, non è la base per il riconoscimento di tale prescrizione illegale.
15. Quando la direzione della domanda di pagamento di dazi doganali (Specificazione dei requisiti per il pagamento dei dazi doganali) dopo la scadenza dei termini di cui al presente articolo, gli interessi e (o) gli interessi passivi, maturati alla fine della giornata queste date incluse.
16. La richiesta di pagamento dei dazi doganali (richiesta qualificato per il pagamento dei dazi doganali) può essere trasferita alla testa o altro rappresentante autorizzato dell'organizzazione o della persona fisica al ricevimento o in altro modo, il fatto e la data di ricevimento della richiesta. Se tali persone eludere la ricezione di questo requisito, deve essere inviata per posta raccomandata. La richiesta di pagamento dei dazi doganali (richiesta qualificato per il pagamento dei dazi doganali) si considera ricevuta entro sei giorni dalla data di invio di una raccomandata.
17. In caso di mancato pagamento dei requisiti di dazi doganali (Specificazione dei requisiti per il pagamento dei dazi doganali), nei termini stabiliti dal presente articolo, le autorità doganali adottano le misure per far rispettare riscossione dei dazi doganali e delle tasse in conformità del presente capo.
18. La richiesta di pagamento dei dazi doganali (domanda qualificata per il pagamento dei dazi doganali) ha inviato debitore dei dazi doganali e delle tasse, a prescindere dalla sua attrazione per responsabilità penale o civile.

Articolo 153. Raccolta di pagamenti doganali in contanti nei conti della banca dell'ordinante (rigore indiscutibile)
1. In caso di mancato pagamento dei requisiti di dazi doganali (Specificazione dei requisiti per il pagamento dei dazi doganali) in una doganale tempestivo decide di recuperare i fondi dal conto della banca dell'ordinante senza ricorrere agli importi dei dazi doganali (chiarire i requisiti per il pagamento dei dazi doganali), di cui al La richiesta di pagamento dei dazi doganali, e le sanzioni calcolate alla data di pronuncia della decisione.
2. Decisione di recuperare i fondi pro soluto (in seguito - la decisione sulla raccolta indiscutibile), la forma e le modalità di riempimento che è approvata dall'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale, deve contenere informazioni sulla quantità dei dazi doganali da riscuotere, l'importo delle sanzioni e (o) interessi maturati alla data di adozione della decisione, la raccolta indiscutibile, i dettagli della domanda non soddisfatta per il pagamento dei dazi doganali (Specificazione dei requisiti per il pagamento dei dazi doganali).
3. Decisione sulla raccolta indiscutibile presa dalle autorità doganali al più tardi giorni di calendario 60 a seguito di reclamo di scadenza per il pagamento dei dazi doganali (Specificazione dei requisiti per il pagamento dei dazi doganali), se l'autorità doganale dispone di informazioni sul conto del pagatore presso la banca.
4. Decisione sulla raccolta indiscutibile è la base per l'invio l'autorità doganale in banca, che ha aperto il conto del pagatore, l'ordine di riscossione (ordine) ad addebitare il conto del pagatore e trasferito al Tesoro federale o al conto da parte degli Stati internazionali accordo - membri dell'Unione doganale, il denaro necessario fondi.
5. Raccolta di pagamenti doganali su base incontrastato è costituito da conti bancari del debitore, con l'eccezione di conti di prestito, se non diversamente previsto dalla legislazione della Federazione Russa su imposte e competenze. Raccolta di pagamenti doganali ai conti bancari aperti in valuta estera, realizzati in un importo equivalente alla quantità di pagamenti doganali nella valuta della Federazione Russa al tasso della Banca Centrale della Federazione Russa alla data del recupero effettivo. Quando il recupero dei fondi detenuti in conti bancari aperti in valuta estera, il capo (vice capo) dell'autorità doganale insieme con l'ordine di raccolta (istruzione) ha inviato un ordine alla banca del debitore per la vendita di debitore liquidità, sono memorizzati in valuta estera, entro e non oltre il giorno successivo.
6. Collezione ordine (ordine) dell'Autorità doganale alla Banca, che ha aperto il conto del pagatore, entro un mese dalla data della decisione della collezione indiscutibile ed eseguito dalla banca secondo le modalità e entro i termini stabiliti dalla legislazione della Federazione russa in materia di tasse e contributi per l'esecuzione di un ordine di raccolta ( ordini) l'autorità fiscale.
7. Se l'obbligo di pagare i dazi doganali, rescisso o esercitato per intero dai contribuenti, o l'importo del debito per pagare le tasse doganali percepiti dal contribuente proprietà ai sensi della presente legge federale, l'autorità doganale che ha disposto il recupero di non contestati, non più tardi di tre giorni lavorativi dalla data della risoluzione o l'esecuzione per intero l'obbligo di pagare i dazi doganali al ritiro della decisione e ne informa la banca per ritirare l'ordine di riscossione (ordine).
8. Se gli arretrati nel pagamento dei dazi doganali sarà rimborsato (interrotto o eseguito) in parte, l'autorità doganale che ha disposto il recupero di incontrastato, al più tardi entro tre giorni lavorativi dopo l'adempimento parziale dell'obbligo di pagare i dazi doganali alla Banca un ordine nuova collezione (ordine), sull'importo dovuto mora nel pagamento dei dazi doganali, mediante comunicazione scritta alla banca a ritirare l'ordine precedente raccolta (ordine). In questa nuova decisione sul recupero delle autorità doganali non contestati non possono essere inflitte.
Attenzione! Soluzioni modulo per il recupero di denaro su base non contestato, vedere Ordine della FCS della Russia № 2714 30.12.2010 città

Articolo 154. Recupero delle garanzie per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse
1. L'autorità doganale può esigere dal garante, ha rilasciato la garanzia bancaria, il garante di pagare l'importo di denaro contante per un importo di pagamenti doganali non pagati, comprese le sanzioni e gli interessi, o di precludere alla natura della garanzia. L'autorità doganale scopre una violazione degli obblighi di entità esecuzione comportante l'obbligo di pagare i dazi e le tasse doganali, il cui adempimento è fornita da un pegno di proprietà, garanzia bancaria, fideiussione, ha diritto ad agire come il creditore (beneficiario) con la piena portata dei diritti del creditore (beneficiario), anche se il contratto la proprietà pegno, fideiussione bancaria o un contratto di fideiussione come prestatore (beneficiario) denominato un'autorità doganale.
2. Se non è impostata la posizione (luogo di residenza) del pagatore dei dazi doganali e tasse o il debitore dei dazi doganali e le tasse è una persona straniera, l'autorità doganale può fare i passi in parte 1 presente articolo, senza l'emissione di questa persona richiesta di pagamento dei dazi doganali. Se il debitore dei dazi doganali e le tasse è una persona straniera, l'autorità doganale in contemporanea con la commissione di atti di cui al presente articolo parte 1, informa che la persona sulla preclusione della cauzione per il pagamento dei dazi doganali e tasse.
3. Quando viene utilizzato come garanzia per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse, cash collateral preclusione sulla quantità di cash collateral viene eseguita senza inviare la richiesta di pagamento dei dazi doganali e senza raccolta di pagamenti doganali a scapito dei fondi disponibili per i conti bancari del pagatore, se l'obbligo di pagare i dazi doganali, le tasse sono sorte in connessione con il fallimento dell'obbligo garantito da un deposito. Il recupero è effettuato entro tre giorni lavorativi dalla data della scoperta di un default. L'autorità doganale informa il pagatore del recupero prodotta entro tre giorni lavorativi dalla data di preclusione nella quantità di cash collateral. Se l'ammontare delle garanzie in denaro non sarà sufficiente a ripagare il debito sui pagamenti doganali, sanzioni l'ammontare del debito sui pagamenti doganali, sanzioni messi in una richiesta di pagamento dei dazi doganali e di applicare le misure di attuazione secondo la procedura stabilita dalla presente legge federale.

Articolo 155. Congelamento del conto (s) il debitore dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o individui) in banca
1. Sospensione delle operazioni sul conto (s) il debitore dei dazi doganali e delle imposte (organizzazioni o singoli imprenditori) della banca viene utilizzato per eseguire una decisione su un recupero incontrastato. Sospensione delle operazioni sul conto (s) il debitore dei dazi doganali e delle imposte (organizzazioni o singoli imprenditori) in banca non si applica ai pagamenti, l'ordine di cui esecuzione in conformità con la legislazione civile ha preceduto l'esecuzione dell'obbligo di pagare i dazi doganali e le tasse, così come le operazioni di write-off e il trasferimento di fondi per il pagamento dei dazi doganali, tasse e altri pagamenti obbligatori al sistema di bilancio della Federazione russa.
2. La decisione di sospendere le operazioni sul conto (s) il debitore dei dazi doganali e tasse (organizzazioni o singoli imprenditori) della banca ha accettato il capo (vice capo) del corpo costumi che ha presentato una domanda di pagamento dei dazi doganali (richiesta aggiustato per il pagamento dei dazi doganali) in caso di default specificato dal debitore questo requisito. La decisione di sospendere le operazioni sul conto (s) il debitore dei dazi doganali e delle imposte (organizzazioni o singoli imprenditori) in banca non può essere presa prima della decisione della raccolta indiscutibile.
3. Congelamento del conto (s) il debitore dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o individui) in una banca s'intende l'interruzione della Banca di prelievi da questo account (s) fino a concorrenza dell'importo indicato nella decisione di sospendere le operazioni sul conto (s) del pagatore dei dazi doganali, imposte (organizzazioni o individui) in banca, salvo diversa disposizione parte 1 di questo articolo.
4. Congelamento del conto (s) il debitore dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o individui) in banca ha annullato la decisione dell'autorità doganale di revocare la sospensione delle operazioni sul conto (s) del pagatore dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o singoli individui) la banca non più tardi di una attività giorni dalla data di ricevimento da parte delle autorità doganali dei documenti (copie), confermando la riscossione dei dazi doganali e delle tasse.
5. La decisione di sospendere le operazioni sul conto (s) del pagatore dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o individui) in banca trasferito l'autorità doganale in banca su carta o in forma elettronica entro e non oltre il giorno lavorativo successivo alla data della sua adozione.
6. La decisione di annullare la sospensione delle operazioni sul conto (s) del pagatore dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o individui) in banca dato al rappresentante della banca da un funzionario doganale o una ricevuta viene inviata alla banca in forma elettronica entro e non oltre il giorno lavorativo successivo alla data della sua adozione.
7. Forma della sospensione delle operazioni sul conto (s) del pagatore dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o individui) in banca e la decisione di annullare la sospensione delle operazioni sul conto (s) del pagatore dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o individui) in una banca in forma elettronica e come una decisione dell'autorità doganale in banca stabilito dalla Banca Centrale della Federazione Russa, in coordinamento con l'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale.
8. Forma della sospensione delle operazioni sul conto (s) del pagatore dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o individui) in banca e la decisione di annullare la sospensione delle operazioni sul conto (s) del pagatore dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o individui) in banca in carta e come una decisione dell'autorità doganale in banca stabilito dall'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale. (Vedi ordine FCS № 2635 da 28.12.2010)
9. La decisione di sospendere le operazioni sul conto (s) del pagatore dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o individui) in una banca deve specificare i dettagli della domanda non soddisfatta per il pagamento dei dazi doganali (Specificazione dei requisiti per il pagamento dei dazi doganali) e le decisioni di preclusione incontrastato, il nome completo della banca, BIC, il numero del tipo e il conto dei dazi doganali e delle tasse.
10. La decisione di annullare la sospensione delle operazioni sul conto (s) del pagatore dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o individui) in una banca deve indicare il nome completo del numero di banca, BIC, il tipo e conto dei dazi doganali e delle tasse.
11. Una copia della decisione di sospendere le operazioni sul conto (s) del pagatore dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o individui) in banca o la decisione di annullare la sospensione delle operazioni sul conto (s) del pagatore dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o individui) in banca per dare un pagatore certa una registrazione, ricevuta o meno della data di ricezione della copia della decisione.
12. La Banca informa l'ufficio doganale relativa al saldo del pagatore di cassa dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o individui) sul conto (s) in banca, le operazioni di cui (sono) sospeso non, al più tardi il giorno successivo dal ricevimento della decisione di sospendere le operazioni sui conti (account) il debitore dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o individui) in banca.
13. La decisione di sospendere le operazioni sul conto (s) del pagatore dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o individui) in banca è soggetto ad esecuzione incondizionata della banca.
14. Congelamento del conto (s) il debitore dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o singoli individui) la banca opera dal ricevimento da parte della banca della sospensione delle operazioni fino al giorno in cui la banca ha ricevuto la decisione di annullare la sospensione delle operazioni sul conto (s) del pagatore dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o individui) in banca.
15. Data e ora di ricevimento della decisione della banca dell'autorità doganale a sospendere le operazioni sul conto (s) il debitore dei dazi doganali e delle imposte (organizzazioni o singoli imprenditori) nel banco specificato nel bando di consegna o ricezione della ricevuta di tale decisione. Quando la direzione della decisione della banca di sospendere le operazioni sul conto (s) il debitore dei dazi doganali e delle imposte (organizzazioni o singoli imprenditori) della banca in forma elettronica e la data della sua ricezione da parte della banca è definita secondo la procedura stabilita dalla Banca Centrale della Federazione Russa in coordinamento con l'esecutivo federale autorità abilitata nel settore delle dogane.
16. Se la quantità totale di debitore in contanti di dazi e tasse doganali (organizzazioni o singoli imprenditori), sono sul conto (s) nelle operazioni bancarie, che (chi) sono sospesi sulla base della decisione di sospendere le operazioni sul conto (s) del pagatore dei dazi doganali e delle imposte (organizzazioni o singoli imprenditori) della banca da quelli descritti in questa decisione, l'importo indicato per iscritto dal contribuente ha il diritto di chiedere alle autorità doganali una domanda di annullamento della sospensione delle operazioni prima nel proprio account (s) presso la banca con l'indicazione obbligatoria del conto (s) in una banca situata nel territorio della Federazione Russa, in cui (che) ha fondi sufficienti per l'esecuzione della decisione della raccolta indiscutibile.
17. L'autorità doganale prima di prendere una decisione di revoca della sospensione delle operazioni sul conto (s) del pagatore dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o individui) in banca per il giorno successivo alla data di ricevimento della richiesta, il debitore dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o individui), dirige la banca in cui si apre il debitore (imprese e privati) account (s), la richiesta di disponibilità liquide in tali conti (conto).
18. Dopo aver ottenuto le informazioni della banca sulla disponibilità di fondi nel conto (s) il debitore dei dazi doganali e delle imposte (organizzazioni o singoli imprenditori) in banca in quantità sufficiente per l'esecuzione della decisione di recupero, l'autorità doganale, entro due giorni lavorativi per prendere una decisione sulla cancellazione della sospensione operazioni di conto (s) il debitore dei dazi doganali e delle imposte (organizzazioni o singoli imprenditori) nella banca in eccesso rispetto alla quantità di denaro specificato nella decisione dell'autorità doganale della pr operazioni iostanovlenii sul conto (s) il debitore dei dazi doganali e delle imposte (organizzazioni o singoli imprenditori) in banca.
19. In caso di violazione del corpo doganale del sollevamento termine della sospensione delle operazioni sul conto (s) il pagatore di dazi doganali e tasse (organizzazioni o singoli imprenditori) nella banca o il periodo di consegna del rappresentante della banca (la direzione della banca) decisione di annullare la sospensione delle operazioni sul conto (s) del pagatore i dazi doganali e tasse (organizzazioni o singoli imprenditori) in banca per la quantità di denaro per i quali hanno agito in modalità di sospensione, gli interessi maturati da versare il debitore dei dazi doganali e delle imposte (organizzazioni o singoli imprenditori) per ogni giorno di violazione di questi termini. Il tasso di interesse è pari al tasso di rifinanziamento della Banca Centrale della Federazione Russa efficace durante il termine autorità doganale violazione della revoca della sospensione delle operazioni sul conto (s) il debitore dei dazi doganali e delle imposte (organizzazioni o singoli imprenditori) in banca o il periodo di consegna del rappresentante della banca (la direzione della banca ) decisione di annullare la sospensione delle operazioni sul conto (s) il debitore dei dazi doganali e delle imposte (organizzazioni o singoli imprenditori) in banca.
20. La Banca non è responsabile per le perdite sostenute dal debitore dei dazi doganali e delle tasse (imprese e privati) a seguito della sospensione delle operazioni sul conto (s) del pagatore dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o individui) in banca.
21. Se una decisione di sospendere le operazioni sul conto (s) del pagatore dei dazi doganali e delle tasse (organizzazioni o individui) in una banca la banca non ha il diritto di aprire questo nuovo progetto di legge pagatore.

Articolo 156. Sequestro
Attenzione! Vedere la forma di documenti ad imporre (cancellazione) sequestro di beni del pagatore come metodo di esecuzione dell'autorità doganale della riscossione dei dazi doganali e delle tasse a scapito di altri beni del debitore
1. Fissaggio di proprietà come un modo per far rispettare la decisione dell'autorità doganale per il recupero dei dazi doganali e tasse a spese di altri beni del debitore di un'azione da parte dell'autorità doganale, con l'approvazione del pubblico ministero per limitare i diritti di proprietà del debitore dei dazi doganali e delle imposte (organizzazioni o imprenditore individuale) nei confronti di sua proprietà. Sequestro di beni è effettuata nel caso in cui il debitore dei dazi doganali e le tasse in tempo utile l'obbligo di pagare i dazi doganali, le tasse, sanzioni, e in presenza delle autorità doganali hanno sufficienti motivi di ritenere che la persona interessata prenderà misure per nascondere o celare i loro beni.
2. Il sequestro può essere completa o parziale.
3. Arresto completo della proprietà è la limitazione dei diritti di chi paga di dazi doganali e di imposte per le proprietà in cui non ha il diritto di disporre di beni sequestrati, e il possesso e l'uso della proprietà da il permesso e sotto il controllo delle autorità doganali.
4. Arresto parziale è una restrizione dei diritti di chi paga i dazi doganali e tasse all'importazione dei beni in cui il possesso, l'uso e lo smaltimento della proprietà da il permesso e sotto il controllo delle autorità doganali.
5. Le risoluzioni delle parti e 3 4 presente articolo deve essere iscritto in una forma approvata dall'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale, e deve contenere informazioni sul nome della proprietà, i singoli attributi della proprietà, il costo preliminare dei motivi di permesso.
6. Con riserva di arrestare solo la proprietà che è necessario e sufficiente per l'obbligo di pagare i dazi doganali, le tasse, le sanzioni.
7. La decisione di confiscare i beni del debitore dei dazi doganali e delle tasse all'importazione testa (vice capo) dell'autorità doganale in forma della corrispondente risoluzione nella forma approvata dall'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale.
8. Pagatore sequestro dei dazi doganali e delle tasse non può essere la presenza di testimoni.
9. Se non è possibile determinare il valore del valore di proprietà è determinato da un funzionario, arresto, con la conclusione dell'esperto doganale. Se non è in grado di attrarre il valore esperto doganale della proprietà è determinato in conformità con la legislazione russa in materia di attività di valutazione.
10. Funzionario doganale condurre il sequestro, non rifiuta il debitore dei dazi doganali e delle tasse (legali e (o) il rappresentante autorizzato) per essere presenti per l'arresto della proprietà.
11. Persone che partecipano alla arresto di proprietà, consapevoli dei propri diritti e delle responsabilità.
12. Prima l'arresto di funzionari autorizzati di proprietà, l'arresto, deve presentare persone presenti per l'arresto, la decisione di arrestare, l'approvazione del pubblico ministero, e dei documenti che confermano la loro autorità.
13. La proprietà, che si sovrappone l'arresto, ha presentato testimoni e delle persone coinvolte nel l'arresto.
14. L'arresto della proprietà di notte non è consentita, salvo i casi di urgenza.
15. Con l'arresto, un protocollo per collegare proprietà nella forma approvata dall'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale. Il verbale dell'arresto della garanzia deve contenere le seguenti informazioni:
1) cognome, nome, patronimico di persone presenti per l'arresto di proprietà;
2) compilato nella descrizione di ogni atto di cose, caratteristiche di questa cosa;
3) valutazione preliminare del valore di ogni record una cosa e il valore totale di tutti i beni è stato sequestrato;
4) l'importo, tipo e la durata delle restrizioni al diritto di utilizzare la proprietà;
5) della persona a cui il funzionario doganale custodia trasferito o la custodia della proprietà, la posizione (indirizzo) di un individuo;
6) commenti e dichiarazioni di persone presenti per l'arresto della proprietà.
16. Il verbale dell'arresto della proprietà deve essere fatto come i seguenti marchi:
1) il sequestro dei beni;
2) chiarificazione della persona a cui un funzionario doganale custodia trasferiti o custodia dei beni sequestrati, i suoi compiti e la sua prevenzione della responsabilità per il trasferimento di appropriazione indebita, l'alienazione, occultamento o illegale della proprietà per la firma di detta persona per chiarire i suoi doveri.
17. Protocollo di allegare proprietà del debitore deve essere firmata da un funzionario doganale, testimoni, una persona cui la custodia di un funzionario doganale trasferiti o custodia di detta proprietà, e le altre persone che erano presenti per l'arresto. Nel caso in cui una di queste persone a firmare il protocollo c'è una nota corrispondente.
18. Capo (vice capo) del l'autorità doganale che ha disposto il sequestro di beni determina la posizione in cui si desidera che la proprietà, che è stato sequestrato.
19. Il giorno lavorativo successivo al giorno del verbale di arresto della testa della proprietà (vice capo) l'autorità doganale trasmette una copia del pagatore protocollo dei dazi doganali e delle tasse, nonché con la domanda di sequestro dei beni di un ufficiale giudiziario che ha avviato procedimento di esecuzione per i motivi per i autorità doganali ai sensi dell'articolo 158 questo regolamento legge federale sulla riscossione dei dazi doganali e delle tasse a scapito di altri beni del debitore.
20. Alienazione (esclusi prodotti con il permesso e sotto il controllo dell'autorità doganale, congelato), sottrazione o occultamento di proprietà è stato sequestrato, è ammesso. Il mancato rispetto della legislazione della Federazione russa sul possesso, l'uso e lo smaltimento della proprietà è stato sequestrato, un motivo per consegnare i responsabili alla giustizia secondo la legge della Federazione russa.
21. La decisione di arrestare la proprietà annullato la decisione della testa (vice capo) dell'autorità doganale in forma di una decisione appropriata sulla forma approvata dall'organo esecutivo federale autorizzato nel settore doganale, sulla base della decisione giudiziario ricevuto sulla sequestro di beni del debitore in conformità con la legge Federazione russa sul procedimento di esecuzione, nonché in caso di cessazione dell'obbligo di pagare i dazi doganali, le tasse, multe o un uchae di terminazione o di applicazione di procedimenti avviati sulla base di un ordine per il recupero dei dazi doganali e tasse a spese di altri beni del debitore, reso dall'autorità doganale ai sensi dell'articolo 158 del presente documento.
22. La decisione di annullare il sequestro di beni in forma di decisione corrispondente di cui al comma 21 presente articolo è comunicata al debitore dei dazi doganali e delle tasse (legale e (o) un rappresentante autorizzato), ufficiale giudiziario e il procuratore entro e non oltre il giorno lavorativo successivo alla data di adozione .
23. La decisione di collegare proprietà è valida a partire dalla data del sequestro della decisione di annullare la testa (vice capo) l'autorità doganale che ha fatto una tale decisione, o la decisione di cancellare il corpo superiore doganale o giudiziaria.

Articolo 157. Riscossione dei dazi doganali e delle tasse a causa di prodotti per i quali i dazi doganali e le tasse non vengono pagate
1. Nei casi previsti dalla presente legge federale, e in assenza di denaro nei conti del pagatore o la mancanza di informazioni sulle autorità conto del pagatore doganali possono riscuotere dazi doganali e tasse a spese del pagatore di beni per i quali i dazi doganali e le tasse non vengono pagati, se le merci non ha acquisito lo status di merci dell'Unione doganale secondo la procedura stabilita dalla normativa doganale dell'unione doganale e (o) la legge della dogana Russia.
2. Preclusione dei prodotti per i quali i dazi doganali e le tasse non vengono pagate, senza l'invio di una richiesta di pagamento di dazi doganali è consentito nei casi in cui le merci età limite detenute dalle autorità doganali in conformità con il codice del capitolo 21 doganale dell'unione doganale, scaduti, o se il debitore doganale Imposte e tasse non sono impostate dalle autorità doganali.
3. Preclusione dei prodotti per i dazi doganali e le tasse deve essere effettuata sulla base di una decisione del giudice, se il debitore dei dazi doganali e le tasse è una persona fisica, o il debitore dei dazi doganali e le tasse non sono fissati dalle autorità doganali, o di una decisione del tribunale arbitrale, se il debitore dei dazi doganali e le tasse è un legale entità o imprenditore individuale, tranne nei casi in cui tali beni sono consegnati alle autorità doganali in pegno ai sensi dell'articolo 140 del La legge federale, così come quando l'esecuzione viene riscossa su merci il cui stoccaggio limiti alla loro detenzione da parte delle autorità doganali di cui all'articolo comma 7 189 del presente documento scaduto.
4. La preclusione è solo per quei prodotti per i quali non sono stati pagati o non pagati dei dazi doganali e delle tasse pieno nei modi e nei termini previsti dal codice doganale dell'unione doganale e della presente legge federale.
5. Smaltimento dei proventi derivanti dalla vendita di beni è effettuata a norma dell'articolo 191 del presente documento.

Articolo 158. Riscossione dei dazi doganali dalle rimanenze non utilizzate dei pagamenti anticipati, garanzia in contanti, versati in eccesso (collezionati) dazi doganali e altre proprietà del contribuente
(Vedi ordine FCS № 2266 da 08.11.2011)
1. In caso di mancato pagamento dei requisiti di dazi doganali (Specificazione dei requisiti per il pagamento dei dazi doganali), le autorità doganali possono imporre pagamenti doganali dalle rimanenze non utilizzate dei pagamenti anticipati, garanzia in contanti, versati in eccesso (raccolte) di dazi doganali.
2. Preclusione della quantità di anticipi, il cash collateral, strapagati (raccolto) di pagamenti doganali effettuati durante il periodo di conservazione di questi fondi nel conto del Tesoro federale o sul conto dall'accordo stati internazionali - membri dell'Unione doganale sulla decisione della testa (vice capo) della autorità doganale . Sul recupero degli importi dei dazi doganali a causa dei pagamenti anticipati, il cash collateral, strapagati (raccolti) dogane autorità di dazi doganali di informare per iscritto al debitore dei dazi doganali e delle imposte (il suo successore) entro un giorno dopo la raccolta. Preclusione della quantità di anticipi, il cash collateral, strapagati (raccolto) di pagamenti doganali effettuati senza una decisione sul recupero delle contestato ai 10 giorni di calendario dalla data di scadenza di esecuzione della richiesta di pagamento dei dazi doganali (richiesta rettificato per il pagamento dei dazi doganali). Nel caso dei saldi non spesi di anticipi, il cash collateral, strapagati (raccolte) i dazi doganali dopo la scadenza dei requisiti di esecuzione delle pagamenti doganali (richiesta rettificato per il pagamento dei dazi doganali) il recupero è effettuato entro cinque giorni di calendario dalla data della loro formazione.
3. In caso di mancato pagamento dei requisiti di dazi doganali (Specificazione dei requisiti per il pagamento dei dazi doganali), e inadeguata o la mancanza di fondi nei conti del pagatore o la mancanza di dati informativi relativi all'ordinante dell'account autorità doganali possono riscuotere dazi doganali a carico del debitore di altri beni, anche mediante contanti contanti.
4. Raccolta di pagamenti doganali, a scapito di altri beni del debitore avviene tramite l'invio entro tre giorni lavorativi dalla data del capo (vice capo) dell'autorità doganale della sentenza l'ufficiale giudiziario in conformità con la legislazione della Federazione Russa su imposte e competenze. Esecuzione delle autorità doganali la decisione presa dall'ufficiale giudiziario in conformità con la legislazione russa su imposte e competenze, e la legislazione Federazione russa il procedimento di esecuzione.

Articolo 159. Obblighi delle banche e degli altri istituti di credito per eseguire l'autorità doganale della raccolta dei pagamenti doganali
1. Banche e altri istituti di credito sono tenuti ad attuare le decisioni dell'organo doganale di raccolta indiscutibile dei dazi doganali.
2. La decisione dell'autorità doganale della raccolta indiscutibile dei dazi doganali eseguite dalla banca o istituto di credito altro, entro un giorno lavorativo successivo alla data di ricevimento della decisione.
3. Se i fondi sono disponibili sulla banca del pagatore e organismi di credito di altri non hanno il diritto di ritardare l'esecuzione delle autorità doganali della collezione indiscutibile dei dazi doganali.
4. La mancata o la cattiva esecuzione dei compiti previsti dal presente articolo, le banche e altri istituti di credito sono responsabili, in conformità con le leggi della Federazione Russa.
5. Le disposizioni del presente articolo si applicano anche in materia di obbligazioni delle banche e degli altri istituti di credito per l'applicazione di raccolta doganali indiscutibile di sanzioni ed interessi.

Articolo 160. Riconoscimento dei inesigibili e scritto il debito per pagare le tasse doganali (arretrati), le sanzioni, gli interessi
1. I crediti inesigibili è riconosciuto pagamenti doganali (arretrati), le sanzioni, gli interessi, i contribuenti in essere individuali di dazi doganali e di imposte, di pagamento e (o) di recupero che non fosse possibile nei seguenti casi:
1) liquidazione - il debitore dei dazi doganali e delle tasse, secondo la legislazione della Federazione Russa nella parte del debito che rimane non pagato dopo che le autorità doganali di tutte le sanzioni previste dalla legislazione della Federazione Russa;
2) riconosciuto fallimento dell'imprenditore individuale in conformità con la legislazione della Federazione Russa nella parte del debito che rimane non pagato dopo che le autorità doganali di tutte le sanzioni previste dalla legislazione della Federazione russa, per motivi di proprietà di un debitore;
3) morte di un individuo o di annuncio della sua morte, secondo la legislazione della Federazione Russa nei confronti di quella parte del debito che è in circolazione alla data di morte di un individuo o di annuncio della sua morte;
4) l'atto giudice, in base al quale le autorità doganali stanno perdendo l'opportunità di raccolta mora e le penali arretrati, interessi in relazione alla scadenza del termine del loro recupero, inclusa una determinazione di diniego di rinnovo alla scadenza del termine per l'applicazione al giudice per il recupero degli arretrati e multe in sospeso, gli interessi.
2. Il riconoscimento di essere debiti inesigibili da una delle persone che portano l'obbligo in solido al pagamento di dazi doganali e le tasse, non implica il riconoscimento di inesigibili e cancellati i debiti di altri soggetti responsabili in solido in assenza di circostanze impreviste (circostanze), indicati nel quadro 1 questo articolo.
3. Procedura per la riduzione del debito sui pagamenti doganali (arretrati), sanzioni, interessi, ritenuti inesigibili, e un elenco di documenti che confermano le circostanze di cui al paragrafo 1 questo articolo, approvato dall'organo esecutivo federale ha autorizzato nel settore doganale.

 
Altri articoli ...