Russian Cinese semplificato) Inglese filippina Italiano Japanese Korean Malay Thai vietnamita
informazioni Le decisioni, le decisioni, gli ordini, le lettere, Sulla concessione di preferenze tariffarie

Servizio federale delle dogane
LETTERA
da marzo 10 2011 di №01-11 / 10499
Sulla concessione di preferenze tariffarie per le merci dichiarate in forma elettronica

Ai fini dell'applicazione uniforme della normativa doganale dell'Unione doganale, nonché in relazione alla creazione di singole violazioni dei termini delle autorità doganali di preferenze tariffarie per la dichiarazione in dogana delle merci in forma elettronica FCS della Russia riporta la seguente.

In conformità con le norme di origine della ( "Sulle regole di origine delle merci provenienti via di sviluppo e paesi meno sviluppati" allegato dell'accordo tra il governo della Federazione russa, Governo della Repubblica di Belarus e il governo della Repubblica del Kazakhstan del dicembre 12 2008 g) in via di sviluppo e nei paesi meno sviluppati la concessione di preferenze tariffarie per la persona in movimento le merci, l'autorità doganale è un certificato di origine delle merci su carta.

Secondo paragrafi 10, 11, Regole 15 d'origine delle merci, approvato dal Consiglio dei capi della CSI di decisione del governo di 30.11.2000, il paese di origine confermare le merci dagli stati - l'accordo dei membri della zona di libero scambio del 15.04.1994 necessario presentare alle autorità doganali del certificato di adesione del paese di origine della forma merce ST-1, redatto in uno speciale, protetta formato forma A4 (210 297 x mm) realizzata in formato cartaceo, il cui originale è presentata unitamente alla dichiarazione doganale.

Così, le preferenze tariffarie per la dichiarazione in dogana delle merci in formato elettronico possono essere forniti in caso di rispetto di tutte le condizioni necessarie per la sua disposizione previsti dalla normativa doganale dell'Unione doganale, tra cui la presentazione alle autorità doganali del certificato originale di origine.


Primo vice capo
Il colonnello generale delle dogane
BM Malinin