Russian Cinese semplificato) Inglese filippina Italiano Japanese Korean Malay Thai vietnamita
informazioni Norme internazionali e organizzazione Incoterms 2000 [iNKOTERMS 2000] Incoterms Glossario

speditore - In alcuni casi è stato necessario utilizzare lo stesso termine per esprimere due valori diversi semplicemente perché non era una valida alternativa. Ad esempio, il termine "shipper" (shipper) significa sia la persona consegna delle merci per il trasporto e la persona che entra in un contratto con il vettore: tuttavia, questi due "caricatori" possono essere persone diverse, ad esempio, su un contratto FOB dove il venditore spedisce la merce per il trasporto e l'acquirente avrebbe fatto il contratto con il vettore.


consegna - È particolarmente importante notare che il termine "consegna" viene utilizzato in Incoterms in due sensi diversi. In primo luogo, è usato per determinare quando il venditore ha adempiuto al suo obbligo di consegna di cui agli articoli A.4. Incoterms. In secondo luogo, il termine "consegna" è utilizzato anche in relazione all'obbligo di prendere o accettare la consegna della merce, un obbligo che appare negli articoli B.4. Incoterms.
Quando utilizzato in questo secondo caso, il termine "consegna" significa prima che l'acquirente "accetta" la natura stessa del "C" - termini, vale a dire che il venditore adempie ai suoi obblighi sulla spedizione della merce, e, in secondo luogo, che l'acquirente è obbligato a di accettare la merce. Quest'ultimo obbligo è importante al fine di evitare oneri non necessari per lo stoccaggio di merci fino raccolti da parte dell'acquirente. Pertanto, in conformità con l'acquirente CFR e CIF deve prendere in consegna della merce e riceverli dal vettore.

Se l'acquirente non riesce a farlo, può diventare responsabile al risarcimento dei danni per il venditore che ha concluso un contratto di trasporto con il vettore o l'acquirente potrebbe avere a pagare controstallie al vettore gli ha dato la merce. Quando in questo caso si afferma che l'acquirente deve "accettare la consegna", questo non significa che l'acquirente ha accettato la merce conforme al contratto - la vendita, ma solo il fatto che il venditore ha adempiuto il suo obbligo di consegnare la merce per il trasporto in conformità con il contratto di trasporto, che egli deve fare in base ai termini degli articoli A.3 a) "C" - termini. Così, se dopo il ricevimento della merce a destinazione l'acquirente ritiene che le merci non soddisfino le condizioni del contratto di acquisto - la vendita, sarà in grado di utilizzare le misure ha fornito il contratto di acquisto - la vendita e la legge applicabile nei confronti del venditore. Come già accennato, trovarsi interamente fuori dell'ambito Incoterms.


 ordinario - La parola "solito" appare in diversi termini, ad esempio in EXW rispetto al tempo di consegna (A.4.) E "C" - termini rispetto ai documenti che il venditore è tenuto a fornire e il contratto di trasporto che il venditore deve procurarsi (A .8., A.3.).


 tasse - Per quanto riguarda l'obbligo di sdoganamento della merce di importazione di definire cosa si intende per "oneri" che deve essere pagato quando l'importazione di merci. Secondo il termine in DDP A.6. Incoterms 1990 usato l'espressione "spese ufficiali dovuta al momento della esportazione e l'importazione di merci." Secondo il termine in DDP A.6. 2000 Incoterms la parola "ufficiale" è stato omesso per il fatto che questa parola causato incertezza nella determinazione se tasse siano "ufficiale" o no.

Quando si rimuove questa parola non comporta variazioni significative di valore. "oneri", che deve essere pagato unica preoccupazione tali oneri in quanto sono una conseguenza necessaria l'importazione in quanto tale e che abbiano quindi essere pagati in base alle regole di importazioni. Eventuali costi aggiuntivi imposti da soggetti privati ​​in relazione alle importazioni, come ad esempio le spese per lo stoccaggio non correlato l'obbligo di liquidazione, non sono incluse in queste tasse. Tuttavia, le prestazioni di tale obbligo potrebbe essere alcuni costi a spedizionieri doganali o spedizionieri se il partito che porta l'obbligo di non fare il lavoro in sé.


 Porti, luoghi, oggetti, stanze - Per quanto riguarda il luogo, i beni, i termini differenti vengono utilizzati in Incoterms che dovrebbe essere consegnato. Nei termini destinati ad essere utilizzati esclusivamente per il trasporto di merci per mare - come FAS, FOB, CFR, CIF, DES e DEQ - espressioni "Porto d'imbarco" e "porto di destinazione". In tutti gli altri casi la parola "luogo".

In alcuni casi, è necessario specificare anche il "voce" all'interno del porto o il luogo, in quanto il venditore potrebbe essere necessario sapere non solo che le merci devono essere consegnati in una zona particolare come ad esempio una città, ma anche dove in città deve essere fornita la merce per l'acquirente. I contratti di vendita sarebbero spesso mancano informazioni e Incoterms quindi prevedere che, se è stato concordato alcun punto specifico all'interno del luogo convenuto, e se ci sono diversi punti, il venditore può scegliere il punto che più gli conviene (si veda, per esempio, il termine articolo FCA da. 4.). Se il punto di consegna è il "luogo" del venditore, usato l'espressione "i locali del venditore" (FCA articolo A.4.).


 Nave e barca - Nei termini destinati ad essere utilizzati per il trasporto di merci per mare, le espressioni "nave" e "nave" sono usati come sinonimi. Inutile dire che il termine "nave", quando è incluso nel termine commercio, come ad esempio "franco lungo nave" (FAS) e "consegna franco nave" (DES) devono essere utilizzati. Inoltre, in vista della tradizionale uso dell'espressione «superato la murata della nave" in FOB, la parola "nave" dovrebbe essere usato in questo contesto.


 Prove e collaudi - Articoli A.9. e B.9. raccolta Incoterms le rubriche "Controllo - imballaggio e marcatura" e "ispezione della merce", rispettivamente sono stati utilizzati. Anche se le parole "controllo" e "controllo" sono sinonimi, ritenuto opportuno utilizzare l'ex di parola rispetto al obblighi del venditore per la consegna ai sensi dell'articolo A.4. e di riservare la seconda per il caso particolare in cui una "ispezioni pre-imbarco", dal momento che tale ispezione normalmente è richiesto solo quando l'acquirente o le autorità del paese di esportazione o del paese di importazione vogliono assicurarsi che le merci sono conformi stipulazioni contrattuali o ufficiali prima di essere spediti.


 sdoganamento - Ogni riferimento all'obbligo del venditore o l'acquirente di assumere gli obblighi connessi con il passaggio delle merci attraverso il paese di costumi esportazione o importazione, segue ora una spiegazione di ciò che tale obbligo include non solo il pagamento delle tasse e tutte le altre tasse, ma anche l'attuazione e il pagamento di tutti amministrative relative al passaggio di merci attraverso le autorità doganali e le informazioni al riguardo.
Inoltre considerato in alcuni ambienti, anche se piuttosto ingiustamente opportuno usare termini che fare con il compito di sdoganamento quando, come nel commercio intra - Unione europea o di altre zone di libero scambio, non vi è alcun obbligo di pagare i dazi e le restrizioni in materia di importazione o di esportazione.

Per chiarire queste situazioni articolo A.2. e B.2., A.6. e B.6. rilevanti Incoterms, le parole "se necessario" per essere utilizzato senza alcuna ambiguità in cui non sono richieste procedure doganali.
Di solito auspicabile che lo sdoganamento è organizzato dal partito domiciliato nel paese, che dovrebbe avvenire questo trattamento, o almeno da qualcuno che agisce per suo conto. Così, l'esportatore deve normalmente sdoganare la merce per l'esportazione, mentre l'importatore deve lo sdoganamento della merce di importazione.

Nell'edizione di termini Incoterms 2000 FAS e luogo DEQ il dovere del gioco merci doganali per l'esportazione sul venditore e la merce per l'importazione - da parte del compratore, mentre il termine EXW, che rappresenta obbligo minimo del venditore, è stato lasciato invariato (il dovere di sdoganamento ad essere esportati sono l'acquirente). Sotto DDP il venditore si impegna espressamente a fare ciò che segue dal nome stesso del termine - Delivered Duty Paid, vale a dire lo sdoganamento della merce di importazione e pagare alcun dazio consequenziali.


 Controllo delle merci - In molti casi, l'acquirente può essere ben consigliato di organizzare per l'ispezione delle merci prima o al momento del trasferimento del venditore per il trasporto (cosiddetto ispezioni pre-imbarco o PSI). Se il contratto non disponga diversamente, il cliente dovrà pagare il costo di tale ispezione che viene disposta nel suo interesse.

Tuttavia, se l'ispezione è stata effettuata al fine di consentire al venditore di rispettare tutte le norme imperative applicabili alle esportazioni di beni nel proprio paese, deve pagare per l'ispezione, a meno che il termine EXW, dal momento che l'uso dei costi termine di tali ispezioni Si trova con l'acquirente.

- In alcuni casi è stato necessario utilizzare lo stesso termine per esprimere due valori diversi semplicemente perché non era una valida alternativa. Ad esempio, il termine "shipper" (shipper) significa sia la persona consegna delle merci per il trasporto e la persona che entra in un contratto con il vettore: tuttavia, questi due "caricatori" possono essere persone diverse, ad esempio, su un contratto FOB dove il venditore spedisce la merce per il trasporto e l'acquirente avrebbe fatto il contratto con il vettore.