Russian Cinese semplificato) Inglese filippina Italiano Japanese Korean Malay Thai vietnamita
informazioni pubblicazione La Russia può ritirarsi dall'OMC a causa di una causa dell'Unione europea
Gennaio 09 2018

La Russia può ritirarsi dall'OMC a causa di una causa dell'Unione europea

  
(0 voti)
Valuta questo articolo
La Russia può ritirarsi dall'OMC a causa di una causa dell'Unione europea

La Russia può recedere dal dell'Organizzazione mondiale del commercio (OMC) nel caso di soddisfazione del un'azione dell'Unione europea per il recupero dal russo 1,39 miliardi di euro l'anno a causa della limitazione delle importazioni di carne di maiale, il fatto che l'introduzione delle sanzioni UE contro la Russia contraddice completamente i principi dell'OMC, ha detto a RIA Novosti di Domenica, il primo vice-capo comitato economico del Consiglio della Federazione Sergei Kalashnikov.
Nel Consiglio della Federazione, la causa dell'UE è stata chiamata "illegalità" a causa del divieto di importazione di maiale
Politico precedenza è stato riferito che a causa delle restrizioni sulle importazioni di carne di maiale, l'Unione europea intende raccogliere dal russo 1,39 miliardi di euro all'anno, l'OMC ha già inviato alla Corte Arbitrale del requisito di Bruxelles. Si noti che il compenso richiesto è pari al valore totale delle esportazioni di carne di maiale dall'UE alla Russia in 2013. Si prevede che l'ammontare delle penalità all'anno aumenterà di 15%.
"Le sanzioni non sono affatto in accordo con le regole dell'Organizzazione mondiale del commercio", ha detto Kalashnikov.
Ha sottolineato che l'introduzione da parte dell'UE di sanzioni contro la Russia e il reciproco embargo sull'approvvigionamento alimentare da parte dell'UE sono assolutamente al di fuori della logica della legislazione relativa all'OMC.
"Se la causa dell'UE è soddisfatta, probabilmente dovremo limitare la nostra partecipazione all'Organizzazione mondiale del commercio, possibilmente completamente", ritiene il senatore.
Kalashnikov ha anche sottolineato che gli europei sono stati i primi a violare le regole dell'OMC, usando la politica delle sanzioni contro il nostro paese.
Rosselkhoznadzor di 30 Gennaio 2014 ha vietato la fornitura di prodotti di produzione di suini dall'UE alla Russia prima di ottenere garanzie di sicurezza dalla Commissione europea. La decisione è stata presa dopo che lo scoppio della peste suina africana è stato registrato in Lituania. A metà febbraio, in Polonia è stato identificato un altro focus ASF. Nell'UE questo divieto è stato definito sproporzionato e ha inviato all'OMC una richiesta di costituire un gruppo di esperti per risolvere la disputa sul divieto russo di importazione di prodotti suini dai paesi dell'UE.

RIA Novosti

leggere 303 tempo