Russian Cinese semplificato) Inglese filippina Italiano Japanese Korean Malay Thai vietnamita
informazioni Le decisioni, le decisioni, gli ordini, le lettere, L'ordine di movimento delle merci PL uso personale attraverso confine doganale dell'Unione doganale

Accordo tra il governo della Federazione russa, Governo della Repubblica di Belarus e il governo della Repubblica del Kazakhstan del giugno 18 2010 anni

Al fine di circolazione delle merci da privati ​​per uso personale attraverso confine doganale dell'unione doganale e le operazioni doganali connesse con il loro rilascio


L'accordo è stato ratificato dal numero legge federale 60-FZ 05.04.2011 di

Attenzione! Sono state apportate modifiche, vedi sotto .:

Minuti 19.10.2011 sulle modifiche e integrazioni dell'accordo sulla circolazione delle merci da privati ​​per uso personale attraverso confine doganale delle operazioni dell'Unione e doganali doganali connessi con il loro rilascio giugno 18 2010 anno (decisione adottata del Interstate Consiglio EurAsEC sul numero 95 19.10.2011, la )

Progetto di protocollo sulla Modifiche ed integrazioni dell'accordo sulla circolazione delle merci da privati ​​per uso personale attraverso confine doganale dell'unione doganale e operazioni doganali connesse con il loro rilascio giugno 18 2010 anni, (adottato con decisione della Commissione dell'Unione doganale relativa al numero di 873 09.12.2011, la )

 

La Repubblica di Bielorussia, Repubblica del Kazakistan e della Federazione Russa, in appresso denominate dalle parti, sulla base delle disposizioni del trattato che istituisce un unico territorio doganale e la formazione dell'unione doganale da 6 ottobre 2007 anni e il trattato sul codice doganale dell'Unione doganale di 27 novembre 2009 anni, guidati dai principi e norme universalmente riconosciuti diritto internazionale, hanno convenuto quanto segue:

I. Disposizioni generali

Articolo 1 -La procedura per spostare le merci da privati ​​per uso personale

1. Il presente accordo è determinato dall'ordine di circolazione delle persone fisiche attraverso il confine doganale dell'Unione doganale (di seguito - confine doganale) beni per uso personale, compresi i mezzi di trasporto e le operazioni doganali connesse con il loro rilascio.

La procedura per spostare le merci da privati ​​per uso personale attraverso confine doganale definisce: -criteri per la classificazione delle merci di beni per uso personale; -costo, gli standard di quantità e peso circolazione delle merci per uso personale con esenzione dai dazi doganali; -esenzioni dal pagamento di dazi doganali di alcune categorie di beni per uso personale; -Procedura per l'applicazione dei dazi doganali e le imposte sui beni per uso personale.

2. I rapporti giuridici sorti in relazione alla circolazione delle merci da privati ​​per uso personale attraverso il confine doganale, non sono regolati dal presente accordo è determinato dalla tamozhennogomsoyuza legislazione doganale e (o) la legge dello Stato membro dell'unione doganale.

3. La normativa doganale dell'Unione doganale vengono determinati:

la procedura per gli individui di denaro (denaro) e (o) strumenti monetari attraverso il confine doganale in movimento;

soprattutto in movimento attraverso il confine doganale di beni per uso personale, esportati dal territorio della regione di Kaliningrad della Federazione russa e importati nel resto del territorio doganale dell'Unione doganale, anche attraverso il territorio di uno Stato non membro dell'Unione doganale, oltre ad essere esportati verso il resto del territorio doganale dell'Unione doganale e importati nel territorio della regione di Kaliningrad della Federazione russa.

Articolo 2 -I termini utilizzati nel presente accordo

1. Ai fini del presente Contratto, i seguenti termini e le loro definizioni:

  1. auto, motor-tools:
    - Autoveicoli da turismo ed altri autoveicoli destinati principalmente adibite al trasporto di persone classificati nella voce 8703 singolo Commodity Nomenclatura delle Esteri - ---- attività dell'Unione doganale (di seguito - TS HS), ad eccezione di quelli di cui al terzo comma del presente comma, (in seguito - le auto); -
    - ATV, motoslitte e altri mezzi di trasporto automobilistici classificati nella voce 8703 HS CU non destinati per il movimento su strade pubbliche;
    - Motocicli, ciclomotori, scooter sono classificati nella voce 8711 HS TC;
    - Veicoli a motore per il trasporto di non più di 12 persone compreso il conducente, rientrano nella voce 8702 HS TC, gli autoveicoli per il trasporto di merci con peso a pieno di tonnellate 5, classificati alle voci 8704 21 e 8704 31 HS TC;
  2. Data di arrivo (reinsediamento) di un individuo per la residenza permanente nello Stato membro dell'unione doganale - la data di rilascio del documento, che conferma lo status di rifugiato, migrante forzato o il riconoscimento del volto è arrivato (reinsediato) per la residenza permanente in uno Stato membro dell'unione doganale in conformità con la la legge di detto stato;
  3. frutti di mare - molluschi, sono classificati nella voce 0306 HS TC, ad eccezione di gamberi, che sono classificati nella voce 0306 21 HS TC, aragoste classificati nella voce 0306 22 HS TC, gamberetti, sono classificati nelle sottovoci 0306 26 e 0306 27 TN FEA CU; - Comma così modificato dal progetto di protocollo sulle modifiche e integrazioni dell'accordo sulla circolazione delle merci da privati ​​per uso personale attraverso confine doganale dell'Unione doganale e operazioni doganali connesse con il loro rilascio giugno 18 2010 anni,
  4. merci indivisibili uso personale - beni per uso personale, di peso superiore 35 kg, costituito da un'unità o una serie di prodotti, tra cui il roaming esplosa, non assemblata, incompleto o non finito, a condizione che il prodotto abbia le proprietà di base del assemblato, completo o prodotti finiti. La configurazione può essere determinato sulla base delle informazioni fornite dal produttore, venditore o spedizioniere di merci sulle etichette, in prodotto passaporti, una garanzia, slittamenti di imballaggio e di altri documenti, oltre che sulla base della convenzionale (tradizionale) l'applicazione di un tale prodotto o di un kit corrispondenti al loro scopo funzionale;
  5. sistema di doppio corridoio - il sistema di controllo doganale semplificato che consente alle persone che attraversano il confine doganale, di effettuare una scelta indipendente, tra "rosso" corridoio (con dichiarazione doganale di beni per uso personale per iscritto) e "verde" corridoio;
  6. i dazi doganali e le imposte, prelevate in modo forfettario - l'importo totale dei dazi doganali e delle imposte, calcolata in relazione a un individuo beni mobili per uso personale, senza separazione in componenti, i dazi doganali e le tasse;
  7. Merci che erano in uso - Prodotti con evidenti segni di usura, operazioni di lavaggio;
  8. i membri della famiglia - il coniuge e il coniuge, non sposata, genitori, figli, genitori adottivi, figli adottivi, fratelli e sorelle, il nonno (il nonno), la nonna (nonna), nipoti e disabili a carico.

2. Altri termini utilizzati nel presente accordo si applicano ai valori stabiliti dalla normativa doganale dell'Unione doganale e (o) la legge degli Stati membri dell'unione doganale.

Articolo 3 -I criteri di classificazione delle merci trasportate attraverso il confine doganale, le merci per uso personale

  1. La classificazione delle merci trasportate da persone fisiche attraverso il confine doganale, beni per uso personale è effettuata dall'autorità doganale con il sistema di gestione del rischio in base a:
    dichiarazioni individuali su merci trasportate (oralmente o per iscritto, utilizzando la dichiarazione doganale del passeggero) nei casi previsti dal presente accordo,
    la natura e la quantità delle merci;
    all'intersezione di frequenza di un individuo e (o) spostare le loro merci attraverso il confine doganale.
  2. I prodotti descritti in 1 allegato al presente accordo, indipendentemente dai criteri di cui al paragrafo 1 presente articolo non si applica alle merci per uso personale.
  3. Per le merci che non si fa riferimento ai sensi dei paragrafi 1 e 2 questo articolo per beni per uso personale, si applicano non le disposizioni del presente accordo.
  4. Se sotto l'apparenza di beni per uso personale dichiarati e beni emessi importati in vista del loro impiego nel mondo degli affari, questi prodotti sono considerati il ​​movimento illegale attraverso il confine doganale, e tali prodotti vengono applicate le regole del codice doganale dell'Unione doganale dopo il rilascio (di seguito - il Codice), senza tenendo conto delle caratteristiche stabilite dal capo della 49 del codice e le disposizioni del presente accordo.

Articolo 4 -L'applicazione di divieti e restrizioni sulle merci per uso personale

  1. Durante l'importazione di beni per uso personale nel territorio doganale dell'Unione doganale e l'esportazione (o) da questo territorio i divieti e le restrizioni di cui ai 2 allegato al presente accordo.
    I trattati internazionali degli Stati membri dell'unione doganale, le decisioni della Commissione dell'Unione doganale e (o) atti normativi degli Stati membri dell'unione doganale, rilasciato in conformità con i trattati internazionali degli Stati membri dell'unione doganale può stabilire altri divieti e le restrizioni sui beni per uso personale.
  2. Si muove attraverso il confine doganale di beni per uso personale, limitato per l'importazione e l'esportazione (o), con l'eccezione di cui al paragrafo 3 di questo articolo è soggetto alla presentazione alle autorità doganali di documenti attestanti la conformità alle restrizioni emanate dalle autorità competenti degli Stati dell'Unione doganale membri in conformità con i costumi normativa dell'unione doganale.
  3. Per le merci per uso personale, trasportato attraverso il confine doganale, non si applicano non tariffarie e di regola tecnica.
  4. Rilascio di beni per uso personale, previa fitosanitario, veterinario e di altri tipi di controllo statale in conformità con i trattati internazionali degli Stati membri dell'unione doganale, viene effettuato dopo aver effettuato i relativi controlli.

Articolo 5 -Articoli per uso personale, sotto controllo doganale

1. Articoli per uso personale importati nel territorio doganale dell'Unione doganale e soggetti a dichiarazione doganale (di seguito - la dichiarazione), in conformità con il codice e questo accordo sono sotto i controllo doganale dal momento di attraversare la frontiera doganale e:

  1. vengono rilasciati ai fini del trattamento nel territorio doganale dell'Unione doganale, senza limitazioni d'uso e smaltimento (di seguito - la libera circolazione);
  2. il pagamento di somme dovute di dazi doganali e delle tasse per le merci la cui produzione per uso personale nel territorio doganale dell'Unione doganale è stata effettuata in presenza di restrizioni sull'uso e (o) lo smaltimento di beni per uso personale, con sede in connessione con l'uso contro di loro dei benefici sul pagamento della dogana imposte e tasse;
  3. vincolate al regime doganale per il rifiuto a favore dello Stato o la distruzione ai sensi del Codice;
  4. l'effettiva esportazione dal territorio doganale dell'Unione doganale;
  5. Il trattamento dei beni degli Stati dell'Unione doganale stati in conformità con la legge di detto Stato;
  6. distruzione (perdita irrimediabile) a causa di un incidente o di forza maggiore, o in seguito a perdita naturale nelle normali condizioni di trasporto (trasporto) e di archiviazione.

2. Articoli per uso personale, per essere esportate dal territorio doganale dell'Unione doganale e soggetti a dichiarazione doganale in conformità con il codice e questo accordo sono sotto i controllo doganale dal momento della registrazione della dichiarazione doganale del passeggero, e prima di attraversare il confine doganale.
Articoli per uso personale, per essere esportate dal territorio doganale dell'Unione doganale e non sono soggetti a dichiarazione doganale in conformità del presente accordo, sotto controllo doganale dal momento dell'azione, direttamente intesa ad attuare l'esportazione di beni per uso personale, e prima di attraversare il confine doganale.

3. Articoli per uso personale, di cui al paragrafo 2 del presente articolo non acquisisce lo status di essere sotto controllo doganale prima di attraversare il confine doganale nei casi:
Il trattamento dei beni degli Stati dell'Unione doganale stati in conformità con la legge di detto Stato;
distruzione (perdita irrimediabile) a causa di un incidente o di forza maggiore, o in seguito a perdita naturale nelle normali condizioni di trasporto (trasporto) e di archiviazione.

4. Articoli per uso personale, per la quale, in conformità alla presente dichiarazione accordo non può essere fatta, non sono esenti da controlli doganali, salvo diversa disposizione dalla normativa doganale dell'Unione doganale e (o) la legge degli Stati membri dell'unione doganale.

Articolo 6 -Circolazione delle merci per uso personale, con un sistema a doppio corridoio

1. Nei luoghi di arrivo nel territorio doganale dell'Unione doganale o la partenza da questo territorio (di seguito - il luogo di arrivo o di partenza) possono applicare il sistema di doppio corridoio.

"Green" corridoio è specificamente identificato nei luoghi di arrivo o di partenza di un luogo progettato per spostare le persone attraverso il confine doganale di bagagli accompagnati di beni per uso personale non sono soggetti a dichiarazione doganale, mentre l'assenza di tali persone bagaglio non accompagnato.

"Rosso" è un corridoio appositamente designato nei luoghi di arrivo o di partenza di un luogo progettato per spostare le persone attraverso il confine doganale del bagaglio accompagnato le merci oggetto di dichiarazione doganale, nonché prodotti per i quali la dichiarazione su richiesta di una persona fisica.

2. L'elenco dei luoghi di arrivo o di partenza, in cui il sistema si applica un doppio corridoio, così come la procedura per la formazione di una tale lista è determinato dall'autorità competente dello Stato membro dell'Unione doganale, vale a dire, il Comitato di Stato doganale della Repubblica di Belarus - la parte bielorussa, il Ministero delle Finanze della Repubblica del Kazakhstan - Il lato kazako, servizio doganale federale - con la parte russa. (See. L'ordine del FCS della Russia dal numero 1471 09.08.2010)

3. doppio sistema di corridoio non può essere applicato nelle sale dei funzionari e delegazioni organizzate nei luoghi di arrivo o di partenza.

4. Non applicazione di alcune forme di controllo doganale nel corridoio "verde" non significa che gli individui sono esenti dall'obbligo di rispettare la legislazione doganale dell'Unione doganale e (o) la legge dello Stato membro dell'unione doganale.

5. In considerazione della situazione operativa prevalente nei luoghi di arrivo o di partenza, in casi eccezionali, con la decisione del corpo costumi del corridoio "verde" può essere temporaneamente chiuso per le seguenti persone, il trasporto di merci per uso personale attraverso confine doganale.

II. le operazioni doganali che si verificano in beni per uso personale

 Articolo 7 -Delle operazioni doganali per le merci per uso personale

  1. operazioni doganali in materia di beni per uso personale sono fatte e seconda del movimento nei luoghi di arrivo o di partenza o l'autorità doganale dello Stato membro dell'unione doganale, in cui il permanente (o temporaneo) sede di una persona fisica che ha diritto di agire in veste di dichiarante di tali beni.
  2. Nei luoghi di arrivo o di partenza, così come l'autorità doganale dello Stato membro dell'unione doganale, in cui la sede permanente (o temporaneo) ad una persona fisica che ha diritto di agire in veste di dichiarante di tali beni, per le merci che per le operazioni doganali può essere eseguita per uso personale associato con la dichiarazione, la questione per uso personale senza il vincolo al regime doganale (ad eccezione del regime doganale di transito doganale) secondo le modalità previste nel presente accordo.
    Su richiesta della persona che il trasporto di merci per uso personale, in relazione a tali merci operazioni doganali possono essere fatti relativi alla loro:
    - Posizionamento in deposito temporaneo;
    - Posto sotto il regime doganale in conformità con il Codice;
  3. l'esportazione dal territorio doganale dell'Unione doganale, se non lasciano il luogo di arrivo.
  4. Nei luoghi di arrivo dei beni per uso personale, importato nei bagagli accompagnati, essi possono essere vincolate al regime doganale di transito doganale nei modi e alle condizioni stabilite dall'articolo 9 questo accordo.
  5. Quando si sposta merci da privati ​​per uso personale delle autorità doganali forniscono questi individui la possibilità di eseguire le operazioni doganali, senza lasciare i veicoli ad eccezione di casi in cui sia necessario per il rispetto delle leggi e dei costumi unione doganale.
  6. In caso di mancato individui di operazioni doganali in materia di beni per uso personale, di cui al presente articolo, o l'impossibilità del loro rilascio, questi beni devono essere trattenuti a norma del capo Codice 21.
  7. La procedura delle operazioni doganali per le merci per uso personale, veicolato da persone fisiche attraverso il confine doganale, e il riflesso del fatto di riconoscimento di tali beni non sono sotto controllo doganale è determinato dalla decisione della Commissione dell'Unione doganale.
  8. I controlli doganali sulle merci per uso personale, trasportati attraverso il confine doganale devono essere conformi al Codice.
  9. Caratteristiche di operazioni doganali per le merci per l'uso personale di un individuo che arrivano (in fase di reinsediamento) per la residenza permanente nello Stato membro dell'unione doganale, i rifugiati, gli sfollati sono determinate dalla decisione dell'Unione doganale della Commissione.
  10. Caratteristiche delle operazioni doganali per le merci per uso personale, inviate per posta internazionale, è determinato dalla legislazione doganale dell'unione doganale.

Articolo 8 -Dichiarazione di merci per uso personale

1. Dichiarazione di merci per uso personale da parte di individui nel loro percorso attraverso il confine doganale in contemporanea con la presentazione delle merci alle autorità doganali.
Dichiarazione di beni per uso personale, ad eccezione inviato nella posta internazionale e posti sotto il regime doganale di transito doganale è fatta per iscritto, utilizzando la dichiarazione doganale del passeggero.
La forma della dichiarazione doganale del passeggero, l'ordine del suo riempimento, deposito e la registrazione sono determinati dalle decisioni dell'Unione doganale della Commissione.
Un individuo può, nel suo desiderio di produrre la dichiarazione di merci per uso personale non sono soggetti a dichiarazione doganale per iscritto, utilizzando la dichiarazione doganale del passeggero.

2. Dichiarazione doganale per iscritto sono soggetti:

  1. beni per uso personale, trasportabili nel bagaglio non accompagnato o consegnata da un vettore per l'individuo;
  2. beni per uso personale, trasportabile in qualsiasi modo, sono stati oggetto di divieti e restrizioni, tranne che per non tariffarie e di regola tecnica;
  3. beni per uso personale, trasportabile in qualsiasi modo, anche temporaneamente importati, il costo e (o) il cui numero supera il tasso di circolazione delle merci in esenzione dai dazi doganali;
  4. veicoli per uso personale, trasportabili in alcun modo, ad eccezione dei veicoli per uso privato immatricolato nel territorio degli Stati membri dell'unione doganale, temporaneamente esportate dal territorio doganale dell'unione doganale e reimportato a tale territorio;
  5. contanti e (o) strumenti monetari trasportati da persone attraverso il confine doganale nei casi stabiliti dalla normativa doganale dell'unione doganale;
  6. valori culturali;
  7. beni per uso personale, importato nei bagagli accompagnati, se li si passa a una persona fisica ha i bagagli non accompagnati;
  8. beni per uso personale, come definiti ai paragrafi 3 - sezione 10 3 I dell'allegato al presente accordo.

3. Dichiarazione di merci per uso personale da parte dichiarante o doganali agenti che operano per conto e su richiesta del dichiarante.

Dichiarazione di merci per l'uso personale di un individuo che non ha raggiunto l'età di sedici anni, ha fatto una faccia, il suo tutore (un genitore, genitore adottivo, tutore o curatore di quella persona, altrimenti il ​​suo accompagnatore o di un rappresentante del vettore, in assenza di accompagnatori e alla partenza organizzata (la voce) gruppi di minori non accompagnati dai loro genitori, adottivi genitori o tutori o altre persone - il team leader o rappresentante del vettore).
Dichiarante può essere un singolo Stato membro dell'Unione doganale o la persona fisica straniera:
avendo al momento di attraversare la frontiera doganale del diritto di proprietà, uso e smaltimento (o) in relazione ai prodotti per un uso privato spostato nei bagagli accompagnati;
trasferiti (trasmettitore) beni per uso personale, compresi i veicoli spostati nel bagaglio non accompagnato, il vettore per il loro effettivo movimento attraverso confine doganale;
agire da parte del mittente di beni per uso personale, inviato per posta internazionale;
l'indirizzo al quale le merci come consegnata dal vettore ha ricevuto le merci per uso personale, compresi i veicoli di trasporto o che manda fuori del territorio doganale dell'Unione doganale di tali beni;
a seguito di un veicolo ad uso privato, trasportato attraverso il confine doganale ad esso appartenenti per diritto di proprietà, uso e smaltimento (o);
ha acquisito il diritto di proprietà, uso e smaltimento (o) di un veicolo ad uso privato, che si trova nel territorio doganale dell'Unione doganale sotto il controllo doganale, in base a una decisione del tribunale o il diritto di successione;
avere il diritto di proprietà, uso e smaltimento (o) in relazione al veicolo per uso personale, che si trova nel territorio doganale dell'Unione doganale sotto il controllo doganale;
avere il diritto di spostare le merci per uso personale, con esenzione dai dazi doganali nei casi di cui 3 allegato al presente accordo.

4. Se la dichiarazione in dogana delle merci trasportate per uso personale iscritto il dichiarante deve:

  1. presentare alle autorità doganali i documenti in cui la dichiarazione per la dogana, compresa la conferma del pagamento di pagamenti doganali o di manutenzione del pagamento dei dazi doganali e delle tasse;
  2. presentare le merci dichiarate, su richiesta di un funzionario doganale;
  3. a pagare pagamenti doganali dovuti o per garantire il pagamento dei dazi doganali e delle imposte nei casi stabiliti dal Codice e (o) del presente accordo;
  4. conseguire altri requisiti previsti dalla normativa doganale dell'unione doganale.

5. Mentre ci si sposta attraverso il confine doganale di bare con i corpi (resti) e urne con le ceneri (ceneri) morto dichiarazione presentando una richiesta in forma libera da una persona che accompagna una bara con il corpo (resti) o un'urna con le ceneri (ceneri) del defunto, con la presentazione dei documenti indicati nella seconda e terza parte di questo paragrafo.
Durante l'esportazione dal territorio doganale dell'Unione doganale di bare con i corpi (rimane) dei morti e urne con ceneri (ceneri), i seguenti documenti:

  1. certificato di morte emesso dai servizi di registrazione civile secondo le modalità previste per la registrazione civile negli Stati membri dell'Unione doganale, o un certificato di morte medico, o copia autenticata di tali documenti;
  2. Infine, qualsiasi forma di sorveglianza della salute pubblica locale della possibilità di esumazione in caso di sepoltura;
  3. atto (certificato) di tutte le organizzazioni specializzate forma che svolgono servizi rituali sulla tenuta di bare di zinco, che indica che non avevano investimenti esteri, inventario applicazione di effetti personali e oggetti di valore del defunto nel caso in cui vengono inviati insieme con il corpo (resti) del defunto.

Durante l'importazione nel territorio doganale delle urne di unione doganale con la cenere (ceneri) e bare con corpi (resti) dei morti, i seguenti documenti:

  1. certificato di morte rilasciato da un organismo autorizzato del paese di partenza, o di un certificato di morte medico o una copia di questi documenti;
  2. atto (certificato) di qualsiasi forma di organizzazione, ha effettuato i servizi rituali sulla tenuta di bare di zinco, che indica che non avevano investimenti esteri, l'inventario applicazione di effetti personali e oggetti di valore del defunto nel caso in cui essi vengono inviati insieme al corpo (resti) del defunto.

Articolo 9 -Il posizionamento di merci per uso personale al regime doganale di transito doganale

1. I seguenti beni per uso personale possono essere vincolate al regime doganale di transito doganale, trasportati nei bagagli accompagnati:

veicoli per uso personale, non registrata nel territorio doganale dell'Unione doganale e il territorio di uno Stato estero;
beni per uso personale, per le quali l'esenzione dal pagamento dei dazi doganali ai sensi dei paragrafi 3 - sezione 10 3 I dell'allegato al presente accordo quando vengono spostati dal luogo di arrivo alle autorità doganali nella regione le cui attività individuale permanentemente o temporaneamente vivente.
La procedura e le condizioni per il vincolo delle merci per uso personale al regime doganale di transito doganale sono definite dalla normativa doganale dell'unione doganale e del presente accordo.

2. Quando si posizionano la merce per un uso privato ad un regime doganale di transito doganale persona fisica rappresenta la dichiarazione di transito alle autorità doganali e prevede il pagamento dei dazi doganali e le tasse, se non diversamente specificato nel presente Accordo.

3. Nel trasporto di merci per uso personale secondo la procedura doganale di transito doganale della persona fisica in qualità di dichiarante ha le stesse funzioni come il vettore, in conformità con la normativa doganale dell'unione doganale.

Articolo 10 -Rilascio di merci per uso personale

1. operazioni doganali connesse con il rilascio di merci per uso personale, sono fatte per quanto riguarda:

beni per uso personale (ad eccezione per i veicoli) mosso da persone fisiche nel bagaglio accompagnato - nei luoghi di arrivo o di partenza o l'autorità doganale, nella regione le cui attività sono permanentemente o temporaneamente vivere individuale;

beni per uso personale (ad eccezione dei veicoli) mossi da persone fisiche in bagaglio non accompagnato o come la merce consegnata dal vettore - in luoghi di arrivo o di partenza è il mare internazionale (fiume) porti, aeroporti o uguali a loro in conformità con le leggi Stati membri dell'unione doganale o l'autorità doganale di destinazione (luogo di consegna), che si trova sul territorio di uno stato membro dell'unione doganale, che risiede permanentemente o temporaneamente l fisico tso, o il corpo doganale di partenza;

Veicoli per uso personale registrata nel territorio di uno Stato straniero mosso dal seguente su di essi persone fisiche - nei luoghi di arrivo o di partenza o l'autorità doganale, nella regione le cui attività sono permanentemente o temporaneamente vivere individuale;

Veicoli per uso personale registrata nel territorio di uno Stato straniero mosso da persone fisiche nel bagaglio non accompagnato o come merce da un vettore - nei luoghi di arrivo o di partenza è il mare internazionale (fiume) porti, aeroporti o uguale a loro in conformità con la legge gli Stati membri dell'unione doganale o alle autorità doganali di destinazione (luogo di consegna), o l'ufficio doganale di partenza;

veicoli per uso personale, non registrate nel territorio di uno Stato estero e territorio doganale dell'unione doganale mosso dal seguente su di essi persone fisiche - nei luoghi di arrivo nel territorio di uno Stato membro che permanentemente o temporaneamente individuo vivente, o costumi di autorità nella regione di che permanentemente o temporaneamente individuo vivente, o nei luoghi di partenza;

veicoli per uso personale, non registrati nel territorio di uno Stato straniero e territorio doganale dell'unione doganale mosso da persone fisiche in bagaglio non accompagnato o come la merce consegnata dal vettore - in luoghi di arrivo o di partenza è il mare internazionale (fiume) porti, aeroporti o equivalente a loro in conformità con le leggi degli Stati membri dell'Unione doganale, o in l'autorità doganale di destinazione (luogo di consegna), che si trova sul territorio di Gov't membro rstva dell'unione doganale, che permanentemente o temporaneamente individuo vivente, o nel corpo doganale di partenza;

beni per uso personale (ad eccezione dei veicoli) spostati nel bagaglio accompagnati che sono esenti dai dazi doganali nei modi e alle condizioni di cui ai punti 3 - sezione 10 3 I dell'allegato al presente accordo:

  1. l'autorità doganale, nella regione, che risiede in modo permanente o temporaneo persona fisica il trasporto di merci;
  2. nei luoghi di arrivo o di partenza - a condizione che l'autorità doganale di uno Stato membro dell'unione doganale conferma l'autorità doganale di un altro Stato membro dell'Unione doganale sull'esecuzione delle condizioni individuali per l'esenzione dal pagamento dei dazi doganali.

2. Rilascio di beni per uso personale o per negare questa versione sono realizzati nelle seguenti date:

- Subito dopo il controllo doganale della circolazione delle merci per uso personale come bagaglio accompagnato, se non quando lo svincolo delle merci non è possibile per motivi che esulano dal controllo dell'autorità doganale del luogo di arrivo o di partenza;

- Entro e non oltre il giorno lavorativo successivo alla data di registrazione della dichiarazione passeggero doganale, le autorità doganali, nella regione di cui permanentemente o temporaneamente residenza individuale, o che le autorità doganali in conformità con le disposizioni del presente accordo.

Estensione del rilascio di beni per uso personale nella procedura stabilita dal codice.

Articolo 11 -Restrizioni per l'uso dei beni per uso personale dopo il rilascio

  1. Veicoli per uso personale, di cui ai paragrafi 22 23 e del titolo V 3 applicazione del presente accordo, possono essere utilizzate nel territorio doganale dell'Unione doganale degli individui di esercitare la loro importazione.
  2. Trasferimento dei diritti di utilizzo e (o) lo smaltimento di tali veicoli per uso personale è consentito solo ad altre persone:
    - fatta salva la loro dichiarazione doganale e il pagamento dei dazi doganali e tasse alle tariffe di cui ai punti 10 - 12 sezione 5 IV dell'allegato alla presente accordo per lo svincolo delle merci per uso personale in libera pratica, a meno che altri tassi forfettari non sono impostati in conformità con l'accordo internazionale degli Stati membri dell'unione doganale. Rilascio di tali veicoli in libera pratica è effettuata in l'autorità doganale nella regione, che vivono permanentemente o temporaneamente individuo che ha trasferito il diritto di uso e smaltimento (o);
    - Per l'esportazione di veicoli al di fuori di tale territorio, con l'autorizzazione dell'autorità doganale, secondo la legislazione dello Stato membro dell'unione doganale, se la rimozione non possa essere effettuata dal dichiarante a causa di morte, malattia grave della persona che ha importato, o altre ragioni oggettive.
  3. Prima della scadenza della temporanea importazione di attrezzature di cui al 1 comma del presente articolo sono soggetti a dichiarazione doganale, l'autorità doganale, al fine di immissione in libera pratica, ai fini della riesportazione, o vincolate ad uno dei regimi doganali nel Codice.
    Una persona fisica è liberato dall'obbligo di dichiarare il veicolo di cui la prima parte del presente paragrafo, per questi veicoli vennero i casi previsti alle lettere 5) e 6) punti 1 articoli 5 del presente accordo prima della scadenza del l'importazione temporanea di tali veicoli, e l'autorità doganale fornito la prova di tali circostanze.

III. I dazi doganali

 Articolo 12 -Pagamento dei dazi doganali sui prodotti per uso personale

1. I diritti doganali non vengono pagati per i beni per uso personale, attraverso il confine doganale dell'allegato 3 4 e del presente accordo.

2. I dazi doganali e le tasse richiesti per i prodotti per uso personale, attraverso il confine doganale dell'allegato 5 del presente accordo l'importo specificato dall'applicazione, fatta eccezione per il caso in cui l'altro accordo internazionale dei membri dell'unione doganale di questi stati hanno il diritto di istituire altri tassi generali dei dazi doganali e delle tasse.

3. Ai fini del calcolo dei dazi doganali e delle tasse, il tempo di rilascio e la quantità di automobili, i fondi mototransportnyh è determinato conformemente all'allegato del presente 6 accordo.

Articolo 13 -Origination, la cessazione dell'obbligo di pagare i dazi doganali e le imposte sui beni per uso personale, con l'eccezione dei veicoli

1. L'obbligo di pagare i dazi doganali e le tasse, calcolate ai sensi del presente accordo per i prodotti per uso personale, soggette a dichiarazione doganale per iscritto, attraverso il confine doganale nel bagaglio accompagnato e non, così come i prodotti consegnati da parte del vettore, c'è un dichiarante per la registrazione da parte dell'autorità doganale passeggero dichiarazione in dogana;

2. L'obbligo di pagare i dazi doganali e le imposte sui beni per uso personale, oggetto di dichiarazione doganale per iscritto, attraverso il confine doganale nel bagaglio accompagnato e non, così come i prodotti consegnati da parte del vettore, fermata dal dichiarante:

  1. fallimento delle autorità doganali nella produzione di beni per uso personale - per quanto riguarda l'obbligo di pagare i dazi doganali e delle tasse sostenute per l'iscrizione delle autorità doganali della dichiarazione doganale;
  2. per il pagamento o la riscossione dei dazi doganali, le tasse complete, calcolate con le aliquote stabilite dal presente accordo per il rilascio di beni per uso personale in libera pratica;
  3. movimentazione delle merci per l'uso personale della proprietà di uno Stato membro dell'unione doganale in conformità della legislazione di detto Stato;
  4. vincolando le merci per uso personale secondo le procedure stabilite nell'ambito delle procedure doganali per la distruzione o la negazione dello Stato;
  5. la distruzione (perdita irrimediabile) di beni per uso personale per caso o di forza maggiore, o per la perdita naturale in condizioni normali di trasporto (trasporto) e (o) di stoccaggio;
  6. di pignoramento di beni per uso personale, compreso il costo dei beni per uso personale, in base alla legislazione di uno Stato membro dell'unione doganale;
  7. con il rilascio di beni per uso personale nella libera circolazione della esenzione dal pagamento dei dazi doganali ai sensi del presente accordo;
  8. se l'importo dei dazi doganali non pagati e tasse non può superare l'equivalente di due tassi di cambio dell'euro stabiliti in conformità alla legislazione dello Stato membro dell'unione doganale, in cui non vi era alcun obbligo di pagare i dazi doganali e delle tasse in vigore al momento in cui l'obbligo di pagare il tributo doganale imposte e tasse;
  9. il riconoscimento dei dazi doganali e delle tasse di essere inesigibili e cancellate secondo le modalità e per i motivi previsti dalla legislazione di uno Stato membro dell'Unione doganale, l'autorità doganale di cui la raccolta di tali importi;
  10. in relazione alla morte del dichiarante o l'annuncio della sua morte, secondo la legislazione dello Stato membro dell'unione doganale.

3. I dazi doganali e le tasse richiesti per il rilascio di beni per uso personale al mercato.

4. I dazi doganali e le imposte sui beni per uso personale sono calcolati al tasso stabilito dalla Sezione I - III 5 applicazione del presente accordo.

5. Svincolo delle merci per uso personale, trasportati in bagagli al seguito, le autorità doganali precedenti l'arruolamento dei dazi doganali e delle tasse pagate sui beni per uso personale, per gli account appropriati.

6. Pagamento dei dazi doganali sulle merci per uso personale può essere tramite bonifico bancario o in contanti (denaro), secondo la legislazione dello Stato membro dell'unione doganale.

Articolo 14 -Origination, la cessazione dell'obbligo di pagare i dazi doganali e le tasse sui veicoli per uso personale

1. L'obbligo di pagare i dazi doganali per i veicoli per uso personale:

  1. nasce nel dichiarare al momento della registrazione da parte delle autorità doganali, la dichiarazione in dogana passeggeri presentato per l'immissione in libera pratica;
  2. fermata dal dichiarante nei casi previsti dal comma 2 13 articoli del presente accordo.

2. I dazi doganali, le tasse dovute al rilascio di veicoli per uso personale al mercato.

3. I dazi doganali e le tasse sono calcolate secondo le aliquote stabilite dalla Sezione IV 5 applicazione del presente accordo.

4. L'obbligo di pagare i dazi doganali e le tasse sui veicoli per uso personale, registrato in un paese straniero, attraverso il confine doganale da parte di persone fisiche, c'è un:

dichiarante - dopo la registrazione della dichiarazione doganale di passeggeri doganale trasmessa per la registrazione di soggiorno temporaneo;
la persona a cui il veicolo è trasferito per la loro eliminazione secondo le modalità previste dal paragrafo 2 11 articoli del presente accordo, - la data del rilascio da parte delle autorità doganali del trasferimento.

5. L'obbligo di pagare i dazi doganali e le tasse sui veicoli per uso personale, registrati in un paese straniero, attraverso il confine doganale da parte di persone fisiche si ferma:

  1. dichiarando: -da l'esportazione di veicoli importati temporaneamente nel territorio doganale dell'unione doganale ed esportati alla scadenza dell'autorità doganale di importazione temporanea, tranne nei casi in cui la data di fine della loro ammissione temporanea dovuta per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse -Se il veicolo è trasferita al dichiarante per l'esportazione del veicolo nel modo prescritto dal paragrafo 2 articles 11 del presente accordo, - la data del rilascio da parte delle autorità doganali al momento della consegna, salvo nei casi in cui prima del rilascio di tali permessi dovuti per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse;
  2. la persona a cui il veicolo è trasferito per la loro eliminazione secondo le modalità previste dal paragrafo 2 articoli 11 del presente accordo, - da l'esportazione di veicoli importati temporaneamente nel territorio doganale dell'unione doganale ed esportati prima che le autorità doganali al momento dell'importazione temporanea, a meno Quando per completare il periodo di importazione temporanea dovuta per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse;
  3. persone di cui al presente paragrafo - nei casi di cui al paragrafo 2 13 articoli del presente Accordo;

6. La data per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse per i veicoli importati temporaneamente, può essere considerato:

  1. il trasferimento di veicoli importati temporaneamente ad altri senza il permesso dell'autorità doganale - il giorno del trasferimento, e se tale data non è impostata - la data di registrazione da parte dell'autorità doganale della dichiarazione in dogana passeggeri, ha presentato istanza di rilascio per uso personale per un soggiorno temporaneo;
  2. la perdita di veicoli importati temporaneamente nel periodo della loro ammissione temporanea da parte delle autorità doganali, fatta eccezione per la distruzione (la perdita irrimediabile) a causa di un incidente o di forza maggiore, o per naturale perdita nelle normali condizioni di trasporto (trasporto) e di archiviazione - il giorno sono stati persi i beni, e se quel giorno non è impostato - la data di registrazione da parte dell'autorità doganale della dichiarazione in dogana passeggeri, ha presentato istanza di rilascio per uso personale per un soggiorno temporaneo;
  3. per mancata veicoli importati temporaneamente nel territorio doganale dell'unione doganale, prima della scadenza delle autorità doganali di importazione temporanea - la scadenza dell'ammissione temporanea.

7. I dazi doganali, le tasse, nei casi specificati dal 6 comma del presente articolo è dovuta nella misura corrispondente all'importo dei dazi doganali e delle tasse che potrebbero essere versate al momento del rilascio di beni per uso personale in libera pratica, calcolato alla data di registrazione del corpo customs del passeggero dichiarazione doganale , secondo la quale i veicoli sono stati prodotti per uso personale al fine di rimanere temporaneamente nel territorio doganale dell'unione doganale.

8. Prima della scadenza dell'autorità doganale di importazione temporanea di veicoli per uso personale possono essere dichiarate per l'immissione in libera pratica. -I dazi doganali e le tasse nel caso previsto alla prima parte del presente paragrafo è dovuta nella misura corrispondente all'importo dei dazi doganali e delle tasse che sarebbe dovuto l'emissione di veicolo ad uso privato per la libera pratica, calcolato alla data di registrazione della autorità doganale passenger dichiarazione in dogana, secondo la quale i veicoli sono stati prodotti per uso personale al fine di rimanere temporaneamente nel territorio doganale dell'unione doganale.

In caso di emissione di veicoli per uso personale in libera pratica alla fine del corpo doganale di importazione temporanea di tali emissioni da un'autorità doganale dopo il pagamento (raccolta) dei dazi doganali e delle tasse, calcolato secondo la seconda parte di questo paragrafo.

Nel caso di dazi doganali e di imposte per i veicoli importati temporaneamente per uso personale per essere riconosciuti come non essere sotto controllo doganale ai sensi del terzo comma del capoverso 2 1 articles 5 del presente accordo, i dazi doganali e le tasse sono calcolati in conformità con la seconda parte di questo paragrafo.

L'importo totale dei dazi doganali e delle tasse dovute per il veicolo per uso personale, secondo per la libera pratica prima che le autorità doganali al momento di temporanea importazione, a meno che tale veicolo non viene riconosciuto sotto controllo doganale ai sensi del terzo comma del capoverso 2 1 5 articoli del presente accordo non deve superare l'importo dei dazi doganali e delle tasse che potrebbero essere versate in conformità con la seconda parte di questo paragrafo.

L'importo totale dei dazi doganali e delle tasse dovute per il veicolo per uso personale, ha sostenuto in libera pratica, alla fine del corpo doganale di importazione temporanea non deve superare l'importo dei dazi doganali e delle tasse che potrebbero essere versate in conformità con la seconda parte di questo paragrafo .

9. Pagamento dei dazi doganali per i veicoli per uso personale può essere tramite bonifico bancario o in contanti (denaro), secondo la legislazione dello Stato membro dell'unione doganale.

Articolo 15 -Origination, la cessazione dell'obbligo di pagare i dazi doganali e le imposte sui beni per uso personale che sono posti sotto il regime doganale del transito doganale

1. L'obbligo di pagare i dazi all'importazione e le tasse sui beni per uso personale, posto sotto il regime doganale di transito doganale, vi è un dichiarante con la registrazione delle autorità doganali della dichiarazione di transito.

2. L'obbligo di pagare i dazi all'importazione e le tasse sui beni per uso personale, posto (posto), al regime doganale di transito doganale ferma il dichiarante:

  1. al termine del regime doganale di transito doganale in conformità con il codice dell'articolo 6 225, a meno che al momento della procedura prevista per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse;
  2. nei casi previsti dal comma 2 13 articoli del presente accordo.

3. Quando la consegna di merci estere da parte delle autorità doganali al posto della data di consegna del pagamento dei dazi doganali e delle tasse sono considerati:

  1. se ci fosse una consegna di merci estere a causa del trasferimento di beni da parte del vettore al destinatario o ad altre persone senza l'autorizzazione dell'autorità doganale - il giorno del trasferimento, e se tale data non è impostata - il giorno di registrazione da parte delle autorità doganali della dichiarazione di transito;
  2. Qualora la mancata consegna della merce per uso personale si è verificato a causa della perdita di beni, fatta eccezione per la distruzione (la perdita irrimediabile) a causa di un incidente o di forza maggiore, o per naturale perdita nelle normali condizioni di trasporto (trasporto) e di archiviazione - la data di tale perdita, e se questo giorno non è set - il giorno della registrazione delle autorità doganali della dichiarazione di transito;
  3. Qualora la mancata consegna della merce per uso personale si è verificato per altri motivi - il giorno della registrazione da parte delle autorità doganali della dichiarazione di transito.

4. I dazi doganali, imposte da pagare nella quantità corrispondente alla quantità di dazi e tasse all'importazione che sarebbe dovuto al rilascio di beni per uso personale in libera pratica ai sensi del presente accordo, calcolato alla data di registrazione della autorità doganali della dichiarazione di transito.

5. In caso di risoluzione ai sensi del comma 1) Punto 2 di questo articolo l'obbligo di pagare i dazi all'importazione e le tasse pagati o recuperati ai sensi dei paragrafi 3 e 4 questo dazi articolo e tasse all'importazione sono soggetti a rimborso (offset), secondo le modalità previste dal Codice.

Articolo 16 -Garantire il pagamento dei dazi doganali e delle tasse

1. Pagamento dei dazi doganali e le imposte sui beni per uso personale concesso all'ufficio doganale: -vincolate al regime doganale del transito in dogana delle merci, come pure i veicoli per uso personale, non registrato nel territorio doganale dell'unione doganale e di un paese straniero, se non diversamente specificato nel presente accordo -Importazione temporanea di persone fisiche degli Stati membri dell'unione doganale nel territorio doganale dell'unione doganale dei veicoli immatricolati in paesi stranieri -diversamente stabilito dalla normativa doganale dell'unione doganale.

2. Pagamento dei dazi doganali e delle tasse all'importazione sui beni per uso personale fornito un metodo stabilito dal Codice e (o) la legge dello Stato membro dell'unione doganale, come segue:

  1. per le auto - in una quantità corrispondente alla quantità dei dazi doganali e delle tasse che potrebbero essere versate con l'immissione in libera pratica di veicoli, a meno che altre misure non sono installati in conformità con la normativa doganale dell'unione doganale o accordi internazionali dei membri della unione doganale;
  2. per le merci che per uso personale, compresi i veicoli, eccetto quelli per veicoli - per un importo corrispondente alla quantità dei dazi doganali e delle tasse che potrebbero essere versate quando le merci sono immesse in libera pratica.

3. Pagamento dei dazi doganali e le tasse non sono concessi nei casi stabiliti dal Codice.

4. Nel trasporto di merci per uso personale, in conformità della procedura doganale di transito doganale, l'autorità doganale, che ha fornito la sicurezza per il pagamento dei dazi doganali e delle tasse, così come la procedura di mutuo riconoscimento dei dazi doganali, le tasse sono determinate in conformità con il Codice.

5. Nel caso in cui il pagamento dei dazi doganali e delle tasse sui veicoli per il loro uso personale a condizione che i fondi (soldi), per garantire il pagamento dei dazi doganali e delle tasse può essere concessa a mezzo bonifico bancario o in contanti (denaro), secondo la legislazione dello Stato membro dell'unione doganale .

Articolo 17 -Disposizioni transitorie

  1. Veicoli importati dopo il gennaio 1 2010 sul territorio della Repubblica di Belarus e la Repubblica del Kazakistan da paesi terzi, per i quali sono stati pagati i dazi doganali e tasse a tassi diversi da quelli set di applicazioni 5 del presente accordo, nella Federazione Russa è riconosciuta da merci estere: -al pagamento dei dazi doganali e delle tasse per la differenza pagato dazi doganali, le tasse e dazi doganali e le tasse da pagare alle aliquote indicate nell'allegato 5 del presente accordo, o -fino al gennaio dell'anno 1 2013.Prima parte del presente paragrafo non si applicano ai veicoli importati dopo il gennaio 1 2010, in cui vengono pagati i dazi doganali al tasso fissato dalla tariffa doganale comune dell'Unione doganale.
  2. La differenza tra l'importo pagato i dazi doganali e le imposte sulle importazioni alle auto Federazione russa importati nel territorio della Repubblica di Belarus e la Repubblica del Kazakistan, dopo l'anno Gennaio 1 2010, e l'importo dei dazi doganali e delle tasse da pagare alle aliquote indicate in allegato al presente accordo 5 può essere pagato di conseguenza per il bilancio della Repubblica di Bielorussia o Kazakistan per importare nel territorio della Federazione Russa.
  3. Per i veicoli di cui al 1 punto questo articolo, della loro importazione nel territorio della Federazione Russa è il controllo doganale, e, se necessario, il pagamento dei dazi doganali - le operazioni doganali in conformità con la legislazione della Federazione Russa, fatti salvi i paragrafi 3 - 5 questo articolo.
  4. Se i dazi doganali e le tasse per i veicoli di cui al paragrafo 1 questo articolo non sono pagati per il bilancio della Repubblica di Bielorussia e della Repubblica del Kazakistan nella quantità di cui al secondo comma del primo paragrafo 1 del presente articolo, prima di importazione nel territorio della Federazione Russa, tali costumi imposte e tasse versate al bilancio federale della Federazione russa nella loro dichiarazione doganale alle autorità doganali della Federazione russa, nella regione in cui ci sono posti di blocco, e (o) l'intersezione Sono in sezioni russo-kazako-bielorussi o russi del confine di Stato della Federazione Russa.
  5. Veicoli di cui al paragrafo 1 presente articolo, registrato sul territorio della Repubblica di Bielorussia e della Repubblica del Kazakistan possono essere importati temporaneamente in territorio della Federazione Russa solo da persone residenti in modo permanente nella Repubblica di Bielorussia e della Repubblica del Kazakistan, senza il pagamento di dazi doganali e delle tasse e senza applicazione di dazi doganali e le tasse. Importazione e utilizzare in Russia di autovetture di questo tipo da parte di altri soggetti, così come la loro disposizione, l'uso e lo smaltimento nel territorio della Federazione Russa sono consentite solo alle condizioni dei loro costumi dichiarano in autorità doganali russe e il pagamento dei dazi doganali e delle tasse in conformità del paragrafo 1 presente articolo.
  6. Ulteriori condizioni di utilizzo e (o) di smaltimento, e la registrazione dei veicoli Federazione russa di cui al 1 paragrafo presente articolo prima dell'acquisizione dello status di unione doganale, nonché la procedura per tale uso e (o) lo smaltimento, l'attuazione delle iscrizioni dovrà essere determinato in conformità Legge della Federazione Russa.
  7. Le autorità doganali della Repubblica di Bielorussia, Kazakistan e il russo condividere informazioni Federazione su auto, importati e immessi in libera pratica nel territorio della Repubblica di Belarus e della Repubblica del Kazakistan, dopo l'anno Gennaio 1 2010, e l'ammontare pagato dazi doganali e delle tasse all'importazione di tali veicoli.
  8. Articoli per uso personale, ad eccezione di quelli di cui al 1 punto questo articolo, importato da privati ​​sul territorio di uno Stato membro dell'unione doganale prima dell'entrata in vigore del codice, a decorrere dalla data di entrata in vigore del Codice sono considerate unione doganale.
  9. I veicoli di cui al 1 punto questo articolo dopo anno 1 gennaio 2013 riconosciuto nella Federazione Russa unione doganale, indipendentemente dal fatto che il pagamento per il bilancio federale della Federazione Russa dazi doganali e tasse per un importo di differenza pagato dazi doganali, le tasse e dazi doganali, le tasse, pagabili alle aliquote indicate in allegato al presente accordo 5.

Articolo 18 -Applicazione di stato e la procedura per la modifica

Gli allegati del presente accordo ne costituiscono parte integrante.
Previo accordo delle parti del presente accordo e l'applicazione può essere modificato per protocolli separati, che sono parte integrante del presente accordo.

Articolo 19 -Regolazione delle controversie

Le controversie tra le Parti in merito all'interpretazione e (o) l'applicazione del presente accordo sono composte, in primo luogo, attraverso consultazioni e negoziati.
Se la controversia non è risolta dalle parti attraverso il negoziato e la consultazione entro sei mesi dalla data di ufficiale richiesta scritta al loro comportamento nei confronti di una delle parti della controversia per l'altra parte, quindi, salvo diverso accordo tra le parti della controversia in merito alle modalità della sua risoluzione, entrambe le parti controversia può sottoporre la controversia alla Corte della Comunità Economica Eurasiatica.
Unione doganale della Commissione, aiutare le parti a risolvere la controversia dinanzi ad esso è sottoposto alla Corte della Comunità Economica Eurasiatica.

Articolo 20 -L'ordine di entrata in vigore

Il presente Accordo è soggetto a ratifica e deve essere applicato in via provvisoria a decorrere dalla data di entrata in vigore del codice doganale dell'Unione doganale novembre dell'anno 27 2009.
Il presente accordo entra in vigore dalla data di ricezione da parte del depositario della notifica scritta per via diplomatica delle parti alle procedure interne necessarie per l'entrata in vigore del presente accordo.
Fatto a la città di San Pietroburgo nel mese di giugno 18 2010, in copia originale in russo
La copia originale del presente Accordo viene memorizzato nella Unione doganale della Commissione, che invierà copia certificata conforme a ciascuna delle parti del presente accordo.